Campania a morto

(LUCA BOTTURA – repubblica.it) – Qualcuno deve aver convinto Vincenzo De Luca che imitare Crozza ne perpetui la leggenda. Da mestierante della satira, col timore affettuoso del caso, mi limito a significargli che no, proprio no. Cioè: il linguaggio da film di Ninì Grassia è simpatico assai, per carità, però va governato con cura. “Dicevano che Milano non si ferma, poi si sono fermati a contare i morti” è un motteggio che, lungi dall’infilzare i Sala e i Gori (peraltro chiesero scusa un nano-secondo dopo), si accanisce contro chi ci ha lasciato le penne. Inoltre, alimenta una narrazione “Sud contro Nord” che manco Salvini ai bei tempi. Quando Matteo Renzi sparò quell’enormità sui defunti di Brescia e Bergamo che volevano riaprire le fabbriche, fu giustamente crocifisso con chiodi arrugginiti. Ma qui siamo oltre. Avendo  imbarcato anche reduci da Fratelli d’Italia, Forza Italia, Programma Italia, Radio Italia solo musica italiana, più i nazisti dell’Illinois, l’associazione venditori del Folletto e il gruppo sbandieratori di Benevento, De Luca stravincerà le prossime elezioni. Ma anche se dovesse continuare col cabaret, suggerisco un turnover di autori. Tra l’altro Milano è piena di campani: prima o poi, uno che gli risponde assoreta lo trova.

10 replies

  1. Chissa’ quando tocchera’ al M5S, trovarsi in casa un molesto magnete per voti a qualunque costo, pronto a fondarsi il suo partito in caso di appena un cauto monito a quanto “senza se e senza ma” di tutti gli inciucisti con la faccia voltata dall’altra parte, o “A qualunque costo” di Draghi” siano l’unica lotta possibile alla Mafia, alla Massoneria, ai pirati della strada, agli stupratori, ai pomodori dello schiavismo del 21mo secolo.

    Per me, la forza di De Luca in Italia presuppone un PD meno L (ovvero: Il Sarno, i motorini senza casco, i parcheggi sulle rovine archeologiche, l’inquinamento delle falde, gli incendi d’estate, la prostituzione al privato per arricchire gli investitori nell’economia del profitto, la gente che aggredisce gli sbirri se arrestano fuori mano, i commercialisti alla Tremonti, i conflitti d’interesse e la paura infame di dire “No, e basta”, il soggiorno a casa di Ludwig, eccetera e aggiungi tu).

    Non si puo’ stare in un partito cosi, l’ISTAT dovrebbe illustrare il paniere di un politico relativo alla fuoriuscita dal partito, secondo le variabili del profitto e dell’ideale – questo vuol dire ammettere nella conta, e studiarli, quelli che si iscrivono ai nazisti dell’Illinois e a Forza Nuova o Fratelli d’Italia. Quanto costa o conviene zompare il fosso, analizzare tutte le utilita’ (termine generico) che avvengono (anche qui termine vago).

    Bisogna boicottare il partito che permette un De Luca, bisogna omaggiare il partito che prende a pernacchie quelli e quelle che votano, anche satellitariamente, un De Luca.

    Se riesce ad evitare baggianate come quella di andare in onda parlando della sua vita privata, e quindi gigioneggiare nel sistema della distrazione di massa suffragandone la struttura e l’impronta e legittimandone i contenuti, io vorrei provare la sorella secchiona di Snoopy.

    Piace a 2 people

  2. Se la politica non fosse divenuta prima una partita di biliardo e poi una partita di calcio e biliardo, si poteva avere margine per ragionarci, adesso credo che il margine sia così sottile da essere invisibile; quello che non sono invisibili sono appunto le varie configurazioni economiche e sociali che si connettono a vicenda formano il degrado, formando quella realtà mista tra l’illecito e il lecito ma in continua comunicazione e scambi reciproci, tanto da parlare, oramai, di cancrena stabile su cui si potrebbe pensare ulteriormente di edificare, come la cara Italia Viva sta cercando di fare. Omettiamo pure la produzione di armi, dal microcircuito al grande, e l’assenza totale di prese di posizioni e di visioni eticamente condivisibili, forse un pagliaccio, alla guida di quella regione, sarebbe più salutare almeno fa ridere invece di piangere. Il PD ha sempre saputo cosa andava alimentando attraverso la forbice delle sue azioni lecite di sola facciata e pubblicità. Le famose ricette sono ormai, grazie soprattutto a loro, un cult della politica nostrana, mischiare mafia e politica fino a quando non sono una sostanza omogenea, aggiungerci il sale per la coda, le uvette un mezzo bicchiere di acido o di soda caustica e mettere in forno a 90 gradi per mezzo secolo!

    "Mi piace"

    • Leggo (in treno) che non si riesce ancora a smettere di prendere in giro; i cartoni animati sono giapponesi non italioti con le più illustri Accademie del disegno del pianeta! Crede che vi sia da ridere? Rida rida , rida pure delle sue vette culturali, Sia dagospia che leggo che fuori binario sono sempre utili per racimolare qualche voto..e non è che i grandi giornali nazionali siano poi dissimili, strano che in questo blog non vi sono articoli ne del manifesto nel del secolo diciannovesimo , ne dell’Avanti ne di altre testate; rida, rida pure.

      "Mi piace"

  3. A parte il lapsus dell’Avanti, vecchio giornale socialista ormai defunto, se vuole che la picchi posso farlo, ma solo a parole. Non capisco cosa voglia, chi è lei un professore universitario? un giudice? chi è? Chi ha mantenuto i professori? chi ha iniziato a speculare come ente universitario utilizzando le risorse non per investirle nel sociale da dove i contribuenti provengono ma per comperare alberghi, terreni e farsi aziende in proprio, sotto al lume tutelare, tanto da avere licenza di esportare perfino gli struzzi?
    Quando non si trova lavoro nemmeno da operaio tanto le corporazioni sono recintate? e crede che si possa ancora andare via in autostop, facendo lavoretti saltuari e giornalieri e con uno zaino in spalla? O vestite da sposa? Picchi: ne esistono da noi 2 specie, quello rosso e quello verde, che sembra un pappagallo, fanno buchi sui tronchi per nutrirsi delle larve ma nidificano anche fra i rovi. Se vuole vedere un picchio, vada con un cacciatore ..e di scelta ne ha molta visto il numero di quelli legali, a cui si aggiungono i cacciatori di frodo, presenti nella zona. Ombre umane a caccia di ombre nei boschetti!.. lei se è del luogo non dovrebbe essere ameno a tali difformità, i quanto sono uomini che hanno la moglie a casa e la caccia come chiodo fisso, altro che politica.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.