La neo Thatcher de noantri vuole la restaurazione. I progressisti si preparino alle barricate

(Roberta Labonia) – Il ministero dello Sviluppo economico diventa quello delle Imprese e del “Made in Italy”; il ministero delle Politiche agricole diventa il ministero dell’Agricoltura e della “sovranità alimentare”; aI ministero dell’Istruzione viene aggiunta la dicitura “del merito”; il ministero della Famiglia diventa anche quello della “natalità”.

Queste ed altre varianti minori ai nomi dei dicasteri sono farina della prima premier donna della Repubblica italiana. La Meloni, già dai titoli, ha iniziato a “segnare il territorio”, il suo, un po’ come per loro natura fanno i cani e i gatti.

Quando la ex ragazzetta del Fronte della Gioventù ci aveva preconizzato che il suo governo sarebbe nato sotto l’insegna del “cambiamento”, ora lo sappiamo, si riferiva ai nomi dei ministeri, non dei ministri. E si perché oltre il 50% dei nuovi nominati altro non sono che le comparse e i sottosegretari del ventennio berlusconiano. A partire dalla triade apicale Meloni/Berlusconi /Salvini per finire ai ripescaggi delle solite Santanche’, Bernini, Crosetto, Fitto, Musumeci, Fratin, Mantovano, dell’onnipresente suo cognato Lollobrigida da lei elevato al rango di ministro dell’Agricoltura con salsa di sovranità alimentare, della suffragetta attempata di B, la solita serbelloni Casellati vien dal mare, per finire col reperto paleolitico leghista Calderoli. Insomma un’ammucchiata “de mezze tacche” sovraniste come non se ne vedevano, tutte insieme, da anni.

E le new entry, se possibile, non sono da meno : vogliamo parlare dell’uomo RAI Gennaro San Giuliano, fino a ieri direttore del TG2 oggi fatto dalla Meloni ministro dei Beni Culturali? Alla faccia della terzietà che dovrebbero caratterizzare i giornalisti di un emittente pubblica! E come non inquietarsi nell’apprendere che certa Eugenia Roccella da oggi sarà capa del ministero della Famiglia e della “Natalità”, una tristemente nota per le sue battaglie antiabortiste? Un velo pietoso, poi, mettiamo sulla nomina a ministro della P. A. Paolo Zangrillo, il fratello del medico personale di Silvio Berlusconi.

Al quadro spiccatamente clientelare e desolante di queste nomine, dicevamo, fanno da cornice sostantivi inquietanti come il “merito” appiccicato a forza al dicastero dell’Istruzione. “Che vordi’?”, chiederebbe il Verdone della prima ora. Sia che Il “merito” lo si pretenda dagli insegnanti che dagli studenti la trovo una sottolineatura ridondante e per certi versi intimidatoria. E che dire della “sovranità alimentare” di cui d’ora in avanti si dovrà forgiare quello che fino a ieri era semplicemente il ministero delle politiche agricole? Questa “sovranità” condita in tutte le salse, ficcata a forza in ogni contesto, esibita come un trofeo da riconquistare dalle destracce di casa nostra, che scopo ha? Certo non quello di affrancarci dall’unica sudditanza che ci pesa in questo momento storico, quella verso USA e NATO che ci sta annichilendo. Non a caso la neo Thatcher de noantri ha definito il suo governo prima di tutto “atlantista”! E ancora, quel “natalità” che da oggi farà il paio con “famiglia” in me rievoca la fissa della buonanima del duce, che le madri di famiglie numerose le premiava con la medaglia d’onore.

Altro che cambiamento cari signori, qui stiamo ripiombando in un clima di feroce restaurazione!

Alla moltitudine di donne e uomini progressisti nell’animo (da non confondersi coi radical chic da salotto), dico non abbattetevi, piuttosto preparatevi, prepariamoci alle barricate, dentro e fuori dal Parlamento.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

30 replies

  1. Lasciatela giocare un pò, è visibilmente emozionata per il ruolo, un pò stretta nel cerimoniale. A breve, smaltita la sbornia delle nomine e i flash al Quirinale, tornerà quella di prima e allora dovrà prendere delle decisioni e dire delle cose che ne determineranno la permanenza a palazzo Chigi.

    "Mi piace"

  2. Attaccarsi al cambio dei nomi di alcuni Ministeri è veramente ridicolo. Che la destra faccia la destra, anche simbolicamente ( parlo di simboli leciti e che non abbiano sapore anticostituzionale) è assolutamente logico e direi rispettabile. Saranno gli atti politici e culturali a dare l’impronta su cosa sarà questo Governo. Che non promette granché per molto personale politico scadente e perché sui temi oggi chiave, politica estera e provvedimenti sociali, già sembra aver imboccato un canale suicida e inaccettabile. Però basta con questa retorica e polemica su termini rispettabilissimi, come Merito, Sovranità e Natalità.

    "Mi piace"

    • Ma vai a quel paese!

      Si parla di MERITO,

      E abbiamo la prima Premier diplomata all’istituto alberghiero.
      Che vergogna per l’Italia!!!!!!!

      Lo zimbello del mondo

      "Mi piace"

      • …Mentre un poveraccio sta qui su Infosannio a fare il troll con un (presunto) troll per avere i crediti sufficienti per uno straccio di laurea in sborologia comparata: brutta cosa l’invidia.

        Che orgoglio per l’ItaGlia (e per la mamma che ha cacciato la grana) !!!!!!!!!!!!!!!

        Lo Zumbeld del mondo.

        Ah ah ah!

        PS: adesso aspettiamo tremolanti la segata di gambe… ahahah…

        "Mi piace"

      • X gatto bidello

        Ti ripeto che sono un ricercatore universitario quindi la laurea già la “tengo”

        Ti vedo bene ai vertici di Bruxelles con la Meloni.
        Lei fa la receptionist e tu pulisci i cessi 🚽🚽🚽

        Piace a 1 persona

      • Ullapeppa, già tieni uno straccio di laurea allora, magari anche due, tre “stracci di master”.

        Ma questo non fa che aggravare la situazione “masterizzato”, ché (cit.) invece di essere Premier, sei ancora qui a pulire cessi su Infosannio per conseguire l’ennesimo cencio.

        So’ soddisfazioni, soprattutto per la mamma.

        "Mi piace"

      • “So soddisfazioni” perché sto finendo di scrivere la mia ricerca.
        La bozza è già stata approvata e verrà pubblicata,entro l’anno,
        su Eurispes.
        Non posso che ringraziarti per la mole di informazioni avute dallo studio del tuo caso.

        Quando è online ti manderò il link,cosicché potrai leggerla.
        Ciao Bidello.

        "Mi piace"

      • Ah ah ah!

        Non ti disturbare, sono quasi quarant’anni che lavoro all’Università: so alla perfezione e fino alla nausea, in cosa consistono le “ricerche” pubblicate dai cervellini congestionati della tua specie.

        Un’ennesima, inutile tesi di dottorato che marcirà negli archivi umidi e polverosi delle cittadelle dell’ignoranza, dove i ratti vanno a defecare indisturbati.

        Piace a 1 persona

      • Quando me l’hai chiesto.
        Da oggi copierò il Berlusca (signora Meloni,cit.)
        Ti chiamerò signor Gatto.
        😂😂😂

        By the way,signor Gatto ci sono le lavagne da pulire.

        🤣🤣🤣🤣🤣

        Non finisco mai di imparare studiando le tue reazioni.

        "Mi piace"

      • Lavori in Università da 40 anni,ma sei un esperto in cessi.
        Come te lo devo dire che non è nessuna tesi,per nessun dottorato.
        È una ricerca commissionata ( e ben pagata)dalla UE.

        "Mi piace"

      • E quando te l’avrei chiesto?

        Un ricercatore di Eurpippes del tuo livello dovrebbe avere tutto sottomano e saper documentare ciò che sostiene, l’ipse dixit non vale: fonti, fonti, anche qualche foce se ti fa piacere, ma la tua parola, dovresti saperlo, vale zero.

        E’ così che hai impostato la tua sublime tesi: “perché lo dico io”?

        "Mi piace"

      • “È una ricerca commissionata ( e ben pagata)dalla UE.”

        Vedo che la cosa ti solletica: adesso per la prima volta me lo stai dicendo! Ma, lo sai che molte, non tutte, ricerche universitarie, commissionate o meno, diventano tesi di dottorato? Sì?

        "Mi piace"

      • Mi spiace dovertelo dire,

        Ma

        una volta che viene pubblicato il mio studio,
        e quindi dopo una revisione da parte dei cosiddetti referee accademici,

        Sono io la fonte,

        marginale quanto vuoi.

        Non è la mia prima pubblicazione, e diverse volte gli studenti mi hanno “citato”.

        Tu continua a ricercare e pubblicare fonti su Infosannio.

        Ciao Signor Gatto

        "Mi piace"

      • “Sono io la fonte” 🤣🤣🤣🤣🤣

        Gli studenti ti citano? E come non potrebbero? 🤣🤣🤣🤣🤣

        Sono la Via, la Verità, la Foce… 🤣🤣🤣🤣🤣

        Ecco come si sono ridotte le università itaGliane: colme di sbor0ni nemmeno più capaci di pulirsi il culo da soli perché chiamano i bidelli…

        "Mi piace"

      • “Sono io la fonte” 🤣🤣🤣🤣🤣

        Gli studenti ti citano? E come non potrebbero? 🤣🤣🤣🤣🤣

        Sono la Via, la Verità, la Foce… 🤣🤣🤣🤣🤣

        Ecco come si sono ridotte le università itaGliane: colme di sbor0ni nemmeno più capaci di pulirsi il cul0 da soli perché fanno conto sui bidelli…

        "Mi piace"

      • Un bidello appartenente alla Loggia(😂😂😂😂)
        Non dovrebbe essere invidioso,
        Tu sei molto superiore a un povero ricercatore universitario.
        Portati un po’ di vaselina quando vai alla prossima riunione.
        Il nerboruto Gran Maestro Dei Cessi d’Oriente è senza pietà
        🤣🤣🤣🤣🤣

        "Mi piace"

      • Che cosa ti ha indotto a pensare che io sia invidioso? I tuoi esclusivi contatti con Eurpippes? ahahah… Fate proprio tenerezza voi accademici: siete di una noia mortale!

        Sei talmente banale da non riuscire manco a capire che gli appartenenti a una Loggia, bidelli, vermi, ordinari, presidenti, ricercatoeri o meno che siano, non possono essere né superiori né inferiori a nessun ricercatore universitario in sé, in quanto categorie incommensurabili.

        E’ più colorato un quadro o più alto un campanile?

        Ah, questi ricercatori universitari: che spreco inutile di energie e di soldi (di mammà)…

        "Mi piace"

  3. Meglio ” parente di ” e con i soldi per studiare a Londra o Parigi?
    A parte tutto, il suo successo mi pare molto ” di sinistra”…

    "Mi piace"

  4. Tranquilli, il PD è già da un pezzo che si divide con la destra il malloppo. Le barricate saranno solo a parole, o via Tweet…

    "Mi piace"

  5. Attenti a non cadere nella trappole de “tutti uniti nell”opposizione” con pdini ,renziani del pd e di fuori, con calenda, con il gruppo dei giornali della fiat eccetera. Dietro ,chi muove i fili vuole programmare tutto e tutti. M5s deve restare autonomo, libero e capace di non farsi abbindolare dai falsi profeti. Bisogna assumere un comportamento antibellicista che sfidi il conformismo filonato che vede allineati Pd e Fdi.

    "Mi piace"

  6. Se non essere ricattabile vuol dire anche che non è corruttibile e con Lei tutto il cerchio (di 🔥) magico, oltre a ridimensionare finanziariamente le potenti (lobby), allora, come diceva Il grande Calindri: diura minga diura no.

    "Mi piace"

  7. Mi pare abbia smesso di “durare” ancora prima di aver ricevuto l’ incarico. Allineata su tutta la linea.
    Si sfogheranno un po’ con la “famiglia” e la “sinistra” abboccherà concentrandosi solo sui “diritti civili” mentre per il diritto alla vita, alla salute, al lavoro, alla sicurezza… tutto come sempre: solo parole. Altro non si può.

    "Mi piace"