L’ennesima stretta non ferma il virus ma dà a chi comanda un capro espiatorio

Il Sars-Cov-2 dilaga tra gli inoculati e la card non lo può arginare. Però, a politici e virostar fa comodo additare l’«untore» no vax.


(Maurizio Belpietro – laverita.info) – A chi non è vaccinato può essere impedito di prendere i mezzi pubblici e di entrare in alberghi, bar e ristoranti. Ai renitenti all’iniezione si può complicare la vita rendendo impossibili o costosi i tamponi necessari a poter accedere ai luoghi di lavoro. E chi non si rassegna a offrire il braccio alla patria può anche essere privato del diritto – costituzionale – a essere curato, come già paventano alcuni, sostenendo che le persone non immunizzate rubano posti letto a coloro che hanno scelto di farsi inoculare e mettono a repentaglio la vita dei vaccinati. Infine, agli irriducibili anti puntura si può anche augurare la morte, oppure, come nel caso dell’ex carrozziere di Mantova, gioire del suo decesso, rallegrandosi per la scomparsa di un cretino.

Sì, politici, virologi, giornalisti e odiatori di professione possono continuare a ritenere chi non si sia vaccinato il principale responsabile dell’aumento dei contagi e dunque possono sperare nella sua estinzione e nella scomparsa dalla faccia della terra o, in second’ordine, negli arresti domiciliari comminati a chiunque non sia provvisto almeno di una seconda dose. Tutto ciò però non impedirà al virus di continuare a circolare perché, nonostante i no vax siano stati eletti a capro espiatorio di tutti gli errori commessi dal governo, la pandemia non si ferma con il green pass. Non serve continuare a spiegare che siamo circondati da persone con doppia e tripla dose che si sono infettate e hanno a loro volta infettato altri vaccinati, senza che nel loro circolo familiare ci fosse anche una sola persona che avesse rifiutato l’iniezione. Non serve documentare ciò che sta accadendo nonostante la campagna vaccinale abbia coinvolto quasi il 90% degli italiani con più di 12 anni. Per capire l’inutilità di prendersela con i no vax e comprendere che la questione è più complessa di quella che si vuole far credere, è sufficiente guardare ciò che è accaduto in Irlanda, Danimarca e Portogallo. Questi sono tre dei Paesi che hanno vaccinato il maggior numero di persone, rasentando in qualche caso il 100% della popolazione. Fino a prima di dicembre erano portati a esempio, perché in base al tasso di immunizzati avevano raggiunto la famosa immunità di gregge. Ma poi, dopo poche settimane, i contagi sono tornati ad aumentare. A Dublino pensavano di essere fuori dalla pandemia, invece proprio nelle città con il maggior numero di vaccinati si è registrato un boom di positivi. A Copenaghen, altra città virtuosa, sono ritornati al lockdown, con chiusure e restrizioni, perché nonostante l’alta percentuale di vaccinati il virus ha ripreso forza. A Lisbona la situazione è addirittura fuori controllo, con quasi 27.000 positivi in un solo giorno, in un Paese che ha un sesto degli abitanti dell’Italia e una popolazione vaccinata che sfiora il 90%.

Non va meglio in Israele, nonostante le terze e le quarte dosi. Al punto che Hagai Levine, presidente dell’Associazione pubblica dei medici, ha alzato le mani in segno di resa: «Ogni tentativo di fermare il Covid è inutile. La quinta ondata finirà quando ci saranno molti infettati. Dobbiamo proteggere i più fragili il più possibile. Il Covid diventerà endemico grazie all’immunità naturale». In pratica, si tratta di una resa, che fa comprendere come prendersela con i non vaccinati, istituire il green pass e anche il super green pass e altre misure restrittive, non servirà a niente. Gerusalemme era considerato un laboratorio, perché aveva vaccinato tutti o quasi prima degli altri. E perché aveva sperimentato prima del resto del mondo la terza dose e anche il vaccino ai bambini, arrivando a paventare una quarta iniezione. Questo è il risultato. Illudere gli italiani che basti avere il green pass per potersi sentire fra persone che non sono contagiate e non si contagiano non è una bugia, è pericoloso, in quanto induce a comportamenti a rischio, di chi si ritiene sicuro, al riparo dal Covid, ma in realtà può diventare non solo un malato, ma anche un untore.

8 replies

    • ok, giusto che sia uno scandalo, ma però si rende conto, spero, che la soluzione
      non può essere quella che, visto che ci sono i posti letto, allora le persone possono ammalarsi
      e finirci sdraiati per 10/15gg sotto medicine quando ancora non morirci dentro?

      quella deve essere la risoluzione di problemi estremi inevitabili altrimenti, lo dico per la salute
      delle persone e non solo per le tasche di Pantalone.

      quello che i no-vax faticano a capire, nonostante continuino a morire come le mosche visto
      che anche oggi leggevo di un altro che ha rifiutato le cure e dopo poco è deceduto, è che
      il tenerli fuori dalla vita pubblica serve a proteggere loro, non chi è vaccinato

      le mutazioni complicano il discorso delle protezioni?
      e chi lo nega, ma si sente di farne una colpa per qualcuno?
      solo gli ignoranti non capiscono che sono impossibili da prevedere, sia il quando, e se, insorgeranno,
      sia la loro natura.

      come se dicessi voglio un vaccino funzionante per la prossima pandemia di Sars-cov-3

      tralascio quello che ha scritto Belpietro che manco lo leggo.

      "Mi piace"

      • Marco-Bo, a.parte che non so come faccia a commentare articoli che non legge (ultima sua affermazione) , ma non so neanche come faccia ad affermare che non si può pretendere (penultima affermazione) un vaccino che copra più varianti. Essere destinati a fare un vaccino diverso per ogni variante (vaccino già di se molto.debole visto che protegge 2-3 mesi) , varianti che si presentano velocemente e tanto velocemente si diffondono tra vaccinati e non vaccinati alla.precedente variante, vuol dire affrontare ogni ondata con armi sempre spuntate, nonostante le continue inoculazioni che solo il tempo ci dirà quanto innocue. È giusto pretendere vaccini più efficienti, oltre che sicuri, altrimenti dobbiamo avere un piano B

        "Mi piace"

      • “Solo gli ignoranti non capiscono ……”
        Per dirla con Totò tu lo nacqui.
        Se non leggi l’articolo cosa commenti a fare? O lo hai letto (e non lo hai compreso) e pensi di darti delle arie scrivendo che ciò che scrive Belpietro neppure lo leggi.
        Mi sto chiedendo perchè il PDR a febbraio non ha dato a Marco_Bo l’incarico di formare il governo. In ogni caso lo stesso potrebbe presentare la propria autocandidatura se Draghi dovesse diventare PDR, visto che ormai la cosa funziona.

        "Mi piace"

      • @ sal et similia

        Ripropongo la stessa risposta data a carolina affinchè ve ne facciate una ragione.
        E sarò contento quando, fra una settimana (Tempo di incubazione ed esplosione della carica virale), gran parte dei contagiati novax di questi giorni finirà in terapia intensiva e successivamente creperà.
        PERCHE’ SE LA SONO CERCATA.
        NON DITE CHE NON VI AVEVO AVVISATO.
        Mi dispiace solo che la loro alta infettività colpirà anche i più fragili (Anziani e malati) tra i vaccinati.

        I “Fragili” oggi sono principalmente i NOVAX.
        Costoro quando vengono aggrediti dalla variante Omicron sviluppano un’alta carica virale, che può ucciderli e può essere trasmessa più velocemente a persone anziane con patologie pregresse.

        L’unica arma in nostro possesso è IL VACCINO.

        Nel governo c’è chi vorrebbe una posizione più rigorista, come Speranza, dall’altro lato del tavolo c’è la lega merd in difesa di ottuse posizioni di principio, per non perdere voti tra i disagiati antivaccinisti, nomask, no Green Pass e arrestare la crescita nei consensi dei fratellini di Taglia e della sua fascio coatta peracottara a rotelle che li guida.

        Crisanti è uno che ci azzecca sempre sul medio termine, perché le epidemie le ha studiate e combattute.
        A definirlo “Zanzarologo” fu Palù, forse per invidia per il successo riportato ad inizio pandemia in Veneto da Crisanti grazie al tracciamento della popolazione per isolare i positivi e contenere il virus.
        Le zanzare portatrici di malaria furono modificate geneticamente dall’equipe, anzi Team, dell’Imperial College guidate dal Prof romano, col risultato finale di eradicare un’endemia.
        Ma fu fatto fuori da Zaia che volle prendersi tutti i meriti.
        Da allora il Veneto è sempre stata tra le regioni peggiori in quanto a nuovi contagiati.
        Palù nel frattempo è rientrato nei ranghi, fu idolo della lega, dopo la sua nomina a capo dell’Aifa, diventando da questo punto di osservazione un fervente vaccinista.

        Gino Strada e la sua Emergency di epidemie se ne intendeva, essendo presente in Africa a curare i malati di Ebola ed Aids.
        LUI aveva accusato l’anno scorso i paesi ricchi di essere MIOPI.
        Avrebbe voluto miliardi di vaccini da somministrare nei paesi del terzo mondo, per combattere le varianti, perché si sviluppano dove il virus può correre liberamente.
        Infatti la variante Delta è nata in India e Omicron in Sud Africa.
        Però in Europa e negli USA ci sono politici bastardi che se la fanno con i disagiati NOVAX antiscientifici, dimostrandosi ostili verso il terzo mondo e verso i vaccini.

        Piace a 1 persona

  1. Jerome, io non sono contrario al vaccino (ho fatto due dosi) ma a questa vaccinazione sempre più frenetica e spasmodica , con intervalli sempre più brevi, che testimoniano un vaccino non adeguato, sempre sperando che nei prossimi anni non ci riservi spiacevoli sorprese con effetti collaterali. Ognuno di noi potrà continuare a fare la sua parte continuando con terza, quarta, quinta dose, però esigo che le case farmaceutiche trovino vaccini adeguati oltre che sicuri ed ai nostri governanti che si occupino di piani B (dal ripristino Smart working, ad incrementare l posti letto ed i.mezzi pubblici, dal.riproporre una app come Immuni, ….). Sembra che l’intelligenza di Draghi&c si sia fermata alle inoculazioni. Sui NoVax non me la sento di infierire (sembra lo sport preferito dagli italiani ultimamente), perché il vaccino non è ancora un obbligo e soprattutto perché capisco come a forza di sentire le mezze verità giornaliere di Governo , CTS e virologi (che etichettare apprendisti stregoni è quanto mai appropriato) sorgano dubbi e repulsioni ad offrire il proprio braccio. Ripeto quanto gja detto in precedenti commenti: le file dei Novax e dei NoGreenPass sono state incrementate prima di tutto dal.comportamento secondo me schizofrenico delle.istituzioni governative e sanitarie

    "Mi piace"

  2. Jerome B., sono passati quasi due anni dal’inizio della pandemia in Italia, sono state dette e scritte tante cose e il loro contrario. Un fanatico seminatore di odio come te che si ritiene così ben informato e che ha capito tutto, mentre dimostra di non aver compreso una beata mazza di tutto ciò che è stato detto e scritto, ma si è nutrito e si nutre della propaganda che vuole chi rifiuta il vaccino quale causa di contagi e morti da quando i migliori, per la stampa e l’informazione prezzolata, ci governano, non lo avevo ancora incontrato (anche se solo virtualmente su questo blog).
    La tivù e i giornali hanno smesso da tempo (cioè da quando dato l’alto numero di contagiati e di ricoveri hanno finalmente compreso che i non vaccinati non erano e non potevano essere la causa) la loro velenosa propaganda a danno di per ragioni sue non ha inteso vaccinarsi. Tu invece continui imperterrito la tua crociata di odio senza neppure comprendere minimamente ciò che viene scritto da Belpietro, Travaglio e altri, i quali hanno detto in tutti i modi che si sono vaccinati, non sono contrari ai vaccini, ma a loro non piace come viene gestita la pandemia. Se non comprendi queste semplici cose affar tuo, ma smettila col tuo rancore.
    Non è colpa ne di Conte ne di Draghi o di altri se siamo finiti in questa pandemia. Bisognerebbe solo trovare il modo di uscirne, solo che per farlo qualcuno dovrebbe pagare un “prezzo” più alto di altri e nessuno vuole rinunciare a qualcosa. Non vuole rinunciare al guadagno chi ha un’attività economica, non vogliono rinunciare a nulla di necessario, ma solo futile i cittadini. E in questa situazione di stallo chi governa cerca di fare ciò che gli sembra più giusto cercando di salvaguardare in primis l’economia (soprattutto da parte del governo Draghi, Conte aveva dato la precedenza alla salute della popolazione),
    Gli scienziati, a mio parere Massimo Galli e Andrea Crisanti, hanno dato giuste indicazioni in più occasioni (Galli ricordiamoci che il virus cammina con le nostre gambe; Crisanti dobbiamo utilizzare tracciamenti, mascherine e distanziamento). Sono stati ascoltati? No, nė da parte di chi governa nė da parte dei cittadini. Il risultato di aver puntato tutto sui vaccini e il fallimento di questa scelta è sotto gli occhi di tutti. Tranne dei tuoi e dei fanatici degli untori no-fax.

    "Mi piace"