Salvini e la transizione europeista

(Tommaso Merlo) – La Lega di Matteo Salvini è diventata saldamente europeista. Viviamo in un periodo di grandi transizioni sotto il cielo. Verdi, nere. Personali, di paradigma. Dicono che la Conversione sulla Via di Bruxelles del Capitano sia dovuta ai ceti produttivi del profondo nord che impoveriti dalla pandemia si son stancati delle solite panzane propagandistiche. Si sa, viviamo in un mondo dannatamente materialista. Va bene il sovranismo, va bene tutto il bla bla bla politico davanti ad un bicchiere di vino, ma se poi ti trovi con le tasche vuote allora che vadano tutti in mona. Gli schèi e la propria baracca prima di tutto. È così che i ceti produttivi del profondo nord avrebbero afferrato la cornetta e tempestato di telefonate incandescenti gli “alberti di giussano” de noialtri. Basta cazzatine sui social, basta sterili flatulenze e tutti dentro all’ammucchiata governativa per liberarsi dalla dittatura sanitaria di Conte. Meno chiusure, più indennizzi, meno balzelli e scadenze. Una visione terra terra ma cristallina. L’unico piccolo problemino era che fino a quel giorno Salvini era un punto di riferimento del sovranismo continentale nonché leader di quello nostrano. Già storico ammiratore di Putin, già fan di Trump, già paladino della lotta contro tutti quei figli di Troika che aleggiano per l’Europa. Probabilmente Salvini non credeva alle sue orecchie quando gli hanno proposto di rimangiarsi tutto in un sol boccone. Indipendentista padano. Sovranista italiano. Ora addirittura europeista. E che diamine. Ma viviamo in un periodo di grandi transizioni e probabilmente lo hanno fatto ragionare ricordandogli un paio di cosette. Tipo che “ceti produttivi del profondo nord” tradotto significa voti. Tipo che a braccetto con Draghi significa rifarsi una verginità da statista e la prossima volta che si lancerà verso i pieni poteri troverà le porte spalancate. E poi può sempre papeetare tutto se si mette male. Solito copione. Un po’ di lotta, un po’ di governo e quando gli conviene può mandarli tutti in mona. Già. E l’esordio dell’ammucchiata non promette nulla di buono. Altro che cambio di rotta, Salvini si ritrova al governo con gli stramaledetti Speranza e Lamorgese, il Cts al gran completo e se non bastasse Draghi sta scopiazzando senza pudore quell’incapace totale di Giuseppe Conte. Come contentino Salvini vorrebbe almeno la testa di Arcuri su un piatto d’argento, ma potrebbe non bastare. Già, il vero problemino è che una politica alternativa per uscire dalla pandemia non esiste. Una scienza alternativa nemmeno. Salvini non può affatto liberare i ceti produttivi del profondo nord dalla dittatura sanitaria dato che era ed è una panzana propagandistica. Salvini rischia così di venire travolto dallo stesso malcontento che fino a ieri aizzava dall’opposizione. Per questo già scalpita e c’è chi teme papeeti tutto prima del previsto. Se non reagirà per tempo Salvini rischia di finire a fare il portaborse della Meloni. Sempre che la Sorella d’Italia abbia voglia di avere un neo-europeista convinto tra i piedi. Ma viviamo un periodo di grandi transizioni sotto il cielo. Verdi, nere. Personali, di paradigma. E può succedere di tutto.

14 replies

  1. Salvini è la “segretaria” del governo: i ristoratori contestano Matteo (anche se scende in piazza con loro) | VIDEO
    Ieri Salvini è sceso in piazza con i ristoratori che protestavano per le mancate riaperture e il ritardo dei ristori. Ma non tutti hanno preso per oro colato le parole del Capitano. Che in tanti accusano di essersi alleato con il nemico

    https://www.nextquotidiano.it/salvini-contestazione-ristoratori-montecitorio/

    "Mi piace"

  2. Analisi perfetta di Tommaso!!! Salvini però non può fare niente perché se dovesse uscire dalla maggioranza i numeri li avremmo lo stesso..la maggioranza di prima più Forza Italia bastano e avanzano

    "Mi piace"

  3. Salvini(o ciò che rappresenta) DEVE moderarsi, per citare l’Altissimo Draghi .” non è un opzione”.
    Distrutta la sinistra , sfrangiati i 5 stelle , non possono lasciare tutto in mano a 4 fascisti e gli adepti dell ampolla del Po.
    centro liberal liberista VS destra conservatrice ma non sovranista. Questo lo scenario di finta competizione designato da quelli grandi,per cui che Salvini faccia figure di m…o perda seguaci è solo un effetto collaterale.
    Giorgetti queste cose le sa meglio del Capitone

    "Mi piace"

    • Con la sua replica l’inteligentone, a quei pochi che simpatizzano ancora per lui, ha confermato che la figlia di Gino Strada ha perfettamente ragione.

      "Mi piace"

    • Stavo leggendo però che la figlia di Gino invitava a non scopare coi fascisti per impedire che si riproducano.
      Una frase stupida che sicuramente non giustifica la replica della merda umana ma sarebbe stato meglio evitare di fare un assist così comodo agli Sgarbi che affollano il Paese.
      Che poi essere comunisti non necessariamente ti pone su un piano di superiorità etica a prescindere.
      Ho conosciuto persone con idee fascistoidi rivelatesi buone, generose e corrette nei rapporti interpersonali. Persone per bene.
      Così come alcuni berlusconiani, per indicare un’altra categoria che non sopporto.
      Certo, le loro preferenze politiche rendevano più complicato un rapporto di amicizia ma il presupposto fondamentale, il rispetto verso il prossimo, c’era.
      Diversamente per certi fini democratici che ho conosciuto non per quel che dicono ma per quel che fanno, proporrei la castrazione chimica. Ma non me la sentirei mai di impedirgli di scopare, atto che dovrebbe rientrare pienamente tra i diritti inalienabili dell’uomo, ma di riprodursi sì, per il bene comune.

      "Mi piace"

    • Per l’elettore leghista medio la sola cosa che conta è mangiare la cassoela dall’elmo cornuto sul prato di Pontida, del resto non gli importa nulla, anche perché qualunque forma di pensiero che non riguardi gli istinti primordiali è ben oltre la propria capacità di comprensione.

      Solamente nell’ultimo mese, la Lega è passata da “elezioni subito” all’appoggio incondizionato al nuovo Governo, dall’antieuropeismo più sfacciato all’accettazione dell’irreversibilità dell’euro. Qualcuno ricorda una qualsiasi reazione, anche timida, di un qualunque esponente leghista, o perfino dell’ultimo degli elettori? Zero al quoto. I 5stelle, su scelte così sofferte, si sono quasi spaccati in due, mentre nella Lega vale tutto, il suo contrario e il contrario del contrario, anche contemporaneamente (basta che sia garantita la porchetta). Con la stessa tranquillità, domani mattina Salvini potrebbe sostenere che appoggia l’euro per uscirne, e nessuno avrebbe niente da ridire.
      In un certo senso, queste giravolte continue dettate solo dall’opportunismo del momento sono anche un modo per esercitare una sorta di selezione all’ingresso, un modo per dire che chiunque sia dotato di un minimo di senso critico e di raziocinio non è bene accetto tra i trogloditi.

      Piace a 2 people

  4. Quando Salvini papeetera’ rimarrà la maggioranza Ursula ( come era il progetto iniziale), si libererà il posto del Mise che verrà inglobato nella transizione ecologica (come sa progetto iniziale)

    "Mi piace"

  5. ma che popò di due palle…ma cosa vogliono questi commercianti e brambilla delle michia! Tutti sfegatati liberisti, sostenitori di “Chi ce l’ha più lungo se lo tira!” e ora pretendono i ristori statali, loro che hanno sempre gridato “Fuori lo stato dalle imprese”. Devono essere accontentati!

    Speranza, ammaina la vela e appoggia i desiderata di mr. mojito. Lascia riaprire il nord, lasciali che vadano a ‘Laurà’ e affanculo, basta che li confini all’interno delle loro ridenti regioni, dove respirano smog e merda e il sole lo vedono, forse, una volta l’anno. Accontentiamoli i sor brambilla, i commercianti i ristoratori, i baristi, e tutta la massa imprenditoriale. Bottegai! Che si scannino tra sé all’arma bianca, guidati da mr. mojito e restiamo alla finestra a guardare lo spettacolo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...