Di Battista: chi prende posizione contro gli accentramenti di potere mediatico viene automaticamente bersagliato

(Alessandro Di Battista) – Nel 2003, parlando alla Camera dei Deputati, Luciano Violante, Capogruppo dei DS, pronunciò queste parole: «Berlusconi sa per certo che gli è stata data la garanzia piena – non adesso, nel 1994, quando ci fu il cambio di Governo – che non sarebbero state toccate le televisioni. Lo sa lui e lo sa l’onorevole Letta. Voi ci avete accusato di regime nonostante non avessimo fatto il conflitto di interessi, avessimo dichiarato eleggibile Berlusconi nonostante le concessione e durante i governi di centrosinistra il fatturato di Mediaset è aumentato di 25 volte». Fassino gli sedeva accanto. Nonostante la connivenza, la complicità, direi il favoreggiamento di quella sinistra nei confronti della Fininvest, la pubblica opinione, quantomeno una parte di essa, si schierò contro i conflitti di interesse di Berlusconi. C’era chi si indignava, chi reputava che un tale accentramento di potere mediatico in poche mani fosse un pericolo per la democrazia. C’era chi lottava per la libertà di stampa e chi riteneva che risolvere i conflitti di interessi fosse la priorità del Paese. Molti di questo scrivevano su Repubblica e L’Espresso, si vantavano del loro coraggio e canzonavano non solo i giornali di B. ma anche quelli della famiglia Agnelli, in quanto voce dei padroni. Da allora l’Italia è cambiata. La Repubblica, La Stampa, Il Tirreno, Il Mattino di Padova, Il Secolo XIX, La Nuova Sardegna, Il Messaggero veneto, Il Piccolo di Trieste, La Gazzetta di Mantova, La Gazzetta di Reggio, La Gazzetta di Modena, L’Huffington Post, Business Insider Italia, Mashable Italia, Il Corriere delle Alpi, La Nuova Ferrara, La Nuova Venezia. E poi e L’Espresso, Limes, Micromega, Radio Capital, Radio Deejay e molte altre testate radio, webRadio, webTv e siti internet hanno un unico padrone: John Elkann. Pochi mesi fa EXOR, holding finanziaria olandese della famiglia Elkann, si è assicurata il controllo del gruppo editoriale GEDI che apparteneva a De Benedetti. EXOR è proprietaria anche di FCA (Fiat Chrysler Automobiles, sede legale ad Amsterdam e sede fiscale a Londra), Juventus FC, Ferrari, The Economist (famosissimo settimanale inglese). Gli Elkann non sono editori puri. I loro business più importanti non sono i media eppure i media gli occorrono. I giornali sono in crisi, crollano le vendite e molti giornalisti – anche loro, così come i lettori, vittime dei media moderni – vengono messi in cassa integrazione. Eppure i giornali hanno ancora un potere: quello di influenzare il dibattito pubblico. Telegiornali e talk-show costruiscono le loro scalette sulle prime pagine dei giornali. Che siano notizie vere o false poco importa. Nei programmi di approfondimento politico molte domande si basano sulla rassegna stampa del giorno. E così “piazzare” un tema alternativo nel dibattito pubblico è sempre impresa ardua. E’ quello che sta facendo il gruppo GEDI, uno dei principali sponsor del governo Draghi.

Qual è la differenza tra il gruppo Elkann del 2020 ed il gruppo Berlusconi degli anni ’90? E’ vero, Berlusconi aveva le televisioni (in regime di concessione pubblica e questo è sicuramente un aggravante). Ma oggi ci sono gli smartphone. Provate a sommare i follower sui social network di tutti i prodotti editoriali che fanno capo agli Elkann. Sono oltre 13 milioni. Anche molti di voi, magari senza saperlo, avete messo un like ad una pagina che di fatto appartiene alla EXOR, un gruppo finanziario con sede ad Amsterdam che sa trasformare un gruppo editoriale in un gruppo di potere. Esattamente quel che fece Berlusconi. Il berlusconismo ha vinto perché si è moltiplicato. La vittoria del berlusconismo si è consumata nei silenzi di chi un tempo si indignava per la Fininvest ma che adesso abbassa la testa davanti agli Elkann. La vittoria del berlusconismo si è consumata nella progressiva narcosi della pubblica opinione ad opera di un unico grande “giornalone” che vede nella monumentale concentrazione mediatica la sua ragion d’essere. Il berlusconismo ha vinto con la sindrome di Arcore (cit. Giovanni Valentini, ex-direttore dell’Espresso) che ha colpito via via le vittime della mala-informazione convincendole ad innamorarsi dei sicari della libertà di stampa come succede ad alcuni prigionieri con i propri carcerieri. E così l’eccezione è diventata la regola. Salvo rari e meritevoli casi i principali gruppi editoriali italiani sono gruppi padronali che appartengono ad editori impuri i cui principali interessi economici e finanziari sono estranei all’editoria. Ed un tale accentramento deve essere proibito per legge. Oggi la pubblica opinione è distratta. Dall’infodemia, dal gossip politico e dalle infinite campagne sulla “fake-news” che cercano di far credere che il problema principale del sistema mediatico siano le balle. Le balle, ahimè, ci sono sempre state. Una tale concentrazione di potere no. Capisci che l’establishment mediatico, e quindi politico-finanziario, sta vincendo quando si sente pronunciare più “fake-news” che “conflitto di interessi”. Capisci che l’establishment mediatico, e quindi politico-finanziario, sta vincendo quando chi ha il coraggio di prendere posizione è la solita, sparuta, minoranza.

28 replies

  1. eccolo l’ATTORONE. Vuole sempre il CENTRO della scena.

    “Chi prende posizione contro gli accentramenti di potere mediatico viene
    automaticamente bersagliato”.

    Verrà pure bersagliato, ma poi finisce sempre in televisione da vermigli…meno male che c’è lui che salvera tutti.

    Ma facci il piacere pure tu, che ci hai sfracassato i maroni, con i tuoi personalismi da bottegaio ambizioso di telecamere e flash.

    MA LEVATI DI CULO.

    "Mi piace"

  2. Ma questa storia che Virginia Saba, fidanzata uscita dal casting della casaleggio srl per Jijino, oggi lavora a RADDIO RADICALE, E’ VERA?
    Non era una radio da chiudere perchè ciucciava milioni di euro di finanziamenti PUBBLICI??

    CHE CIRCO

    "Mi piace"

  3. Grandi, i pidioti+leuculoti, sbavano e starnazzano contro Dibba reo di sputtanarli, di dare il giusto valore a quella fogna a cielo aperto,
    Feccia umana,
    W DIBBA

    "Mi piace"

    • I leucociti (dal greco λευκός, leukós, «bianco» e κύτος, cýtos, «cellula») o globuli bianchi o WBC (dall’inglese White Blood Cells), sono cellule mature della porzione corpuscolata del sangue. Essi sono presenti nella maggior parte dei distretti tissutali del corpo e viaggiano attraverso vasi linfatici e sanguigni.
      La funzione principale dei leucociti è quella di neutralizzare gli effetti degli agenti patogeni (microrganismi come virus, batteri, miceti, parassiti e corpi estranei penetrati nell’organismo) che oltrepassate le barriere anatomiche dell’immunità innata (costituite principalmente dalla cute e dalle mucose) sono riconosciuti e aggrediti dai leucociti.

      HAI CAPITO CAPR0NE lGN0RANTE?
      I Leucociti NEUTRALIZZANO i parassiti come te, quelli fasci dentro abituati da sempre a succhiare il sangue viaggiando a carico degli altri. Una fasciocoatta peracottara a rotelle, un capitone sciacallo, un Dibba teppista e falegname fallito, eterno turista a scrocco.
      GENTAGLIA COSI’, COME TE.
      Imprenditore FASULLO, zingaro kosovaro ladro di rame VERO. E studia, perchè con la tua V elementare serale apparecchi solo figuremmerda.

      "Mi piace"

      • Caprone ignorate e imbeclle sei te e tutte le merde corrotte e puzzolenti come te visto che non capisci capite un caxxo, e visto che non capisci un caxxo te lo soiego visto che sei un rifiuto umano non sai che i LEUCULOTI niente hanno a che vedere con i leucuciti, ASINO sei e ASINO RIMANI
        PPEZZO DI M&RDA DI UN SEGUACE DI MAFIOSI E DELINGUENTI, ASINO.
        IL TUO MISERO QI CHE A STENTO ARRIVA AI 90 TI QUALIFICA X QUEL CEREBROLESO CHE SEI.
        E quando avrai conoscenza di una centesima parte di qello che ho visto e conosciuto potrai ritenerti istruito Asino di una metda piddiota+leu puzzolente.
        Ora puoi anche andartelo/a a prendertelo nel c# lo ASINO.

        "Mi piace"

  4. Vedo che, in questo blog, l’articolo ha smosso un gran chiaccherare su Di Battista anziché dibattere sull’editoria e sui conflitti d’interesse… stacanovista sobillatore, gentaglia, teppista, falegname fallito, turista a scrocco, attorone e bottegaio ambizioso di telecamere e flash e anche un w dibba.
    BAH

    Piace a 1 persona

  5. L’aggressività eccessiva, verbalmente violenta, non aiuta, anzi, distrugge qualunque confronto. Mi spiace, ma Jerome B. tradisce ogni ragionamento con un linguaggio degno dei peggiori manganellatori. Di destra o di sinistra che siano.

    "Mi piace"

    • Rob Erto,

      Mi sembra un revival di cose dette e ridette in 10 anni, che servano solo a provocare ribellione , non credo che il M5S
      in questo momento abbia bisogno di questo, una sana riflessione si ,leggere le stesse argomentazioni no – c’e poco da discutere
      basta leggere dopo ogni suo articolo per leggere la rabbia dei suoi estimatori / detrattori.
      Bastava poca a dire stiamo al governo per cercare di difendere quello che abbiamo ottenuto in questi anni, facciamo sempre in
      tempo a uscire. Ma no, lui è l’unico portatore della verità assoluta. Berlusconi no, con PD era disposto di entrare nel governo,
      naturalmente non essendo parlamentare suppongo con incarico da ministro. Berlusconi e il PD sono sempre stati da evitare come
      la peste, allora perchè con PD si con Berlusconi no, dove è la coerenza?
      Sono arci sicura che se lui fosse presente in questo governo con un incarico da ministro ci avrebbe pensato bene prima
      di fare tutto sto baccano. Ma a differenza di grillini ministri capaci, Battista come ministro non lo ritengo tale.

      Per questo ho scritto sobillatore stacanovista

      "Mi piace"

      • Di Battista non è più neanche iscritto a Rousseau, è uscito dal 5stelle, grazie a voi e al vostro governo a dispetto di tutto e tutti. Tanto lo so che non vi vergognate neanche un pochino, anzi molti di voi non vedevano l’ora

        "Mi piace"

  6. La mamma dei troll è sempre incinta e sparge i suoi figli per il mondo.
    Tu fai un ragionamento basandoti su dei principi comunemente riconosciuti su cui si posano le regole democratiche di convivenza civile e lui il troll perditempo di parla della tua fidanzata .Evidentemente non ha altri argomenti.

    Piace a 3 people

    • In serata sono apparsi nuovi articoli sul blog che parlano di finanziamenti pubblici all’editoria RICONFERMATI, con Jijino che blatera di libertà di stampa.
      Un altro articolo parla della MANCANZA di organizzazione del M5S che lo sta portando alla paralisi e disintegrazione.
      Vedi caro piccolo e insignificante borghesuccio, IO NON HO I PARAOCCHI MENTALI COME VOI ADEPTI DI CIECA FEDE.
      NON SONO UN TROLL.
      Scrivo su questo blog da circa TRE ANNI.
      E gli argomenti da trattare LI ANTICIPO SEMPRE.
      Quelli come invece, preferiscono vivere NEL BUIO e si spaventano di chi gli accende la luce per mostrargli una realtà sgradita.
      DIBBBA è il personaggio più sopravvalutato sulla scena. Un front Man da campagna elettorale indignata, ma allergico a qualsiasi assunzione di responsabilità.
      Un caciarone CHE NON SI È MAI MESSO IN GIOCO.
      Facile puntare il dito quando sei all’opposizione, ma una volta assunto il potere cosa ne faresti?
      A gentaglia del genere conviene lucrare consensi per rimanere ETERNAMENTE ALL’OPPOSIZIONE, con uno stipendio identico ad un esponente di una qualsiasi maggioranza governativa, ma con ZERO RESPONSABILITÀ.
      Tutti capaci dietro una tastiera, ma nella realtà avete mai diretto qualcosa? Vi siete mai assunti uno straccio di responsabilità?
      Sapete dolo pontificare e lanciare accuse a chi non si umilia come voi.
      Che soggetti.
      Sul cojone cajato è una battaglia persa. Lui è uno Zingaro kosovari che ruba il rame. E va in giro von un triciclo come il suo DIBBBA.

      "Mi piace"

      • Guarda Cesare fai prima a dargli ragione o a lasciarlo perdere, tanto quello è e quello rimane. Un attog, ossia un gatto al contrario. Niente di più, niente di meno.

        "Mi piace"

      • Per la serie; “finché dura, dura, poi si vedrà”, ecco a voi: “…non rimproveravi Jerome B per la maleducazione? Intanto LUI è una persona COLTA ed intelligente e tu solo un essere INFANTILE ed invidioso della stima che gli altri sanno meritarsi…(Anail 1 settembre 2020 alle 18:44)”. ERGO (cit.), intendevi dire questo con “Un attog, ossia un gatto al contrario. Niente di più, niente di meno.”?

        SE è questo che intendevi, non si capisce perché dire anche “Guarda Cesare fai prima a dargli ragione o a lasciarlo perdere”; se invece intendevi dire che è come me, perché dire “al contrario”? ERGO (cit.), se è la seconda ipotesi:

        1) NON SAI NEMMENO ESPRIMERE DEI CONCETTI.
        2) DEVI AVVISARE ANCHE LA CILIEGINA CON UN “CONTRORDINE KOMPAGNI!”
        3) COME VOLEVASI DIMOSTRARE, SIETE SOLO DEI PATETICI PARTIGIANI!
        4) EVIDENTEMENTE LA “GOTTA” CE L’HAI NEL CERVELLINO.

        "Mi piace"

  7. Caprone ignorate e imbeclle sei te e tutte le merde corrotte e puzzolenti come te visto che non capisci capite un caxxo, e visto che non capisci un caxxo te lo soiego visto che sei un rifiuto umano non sai che i LEUCULOTI niente hanno a che vedere con i leucuciti, ASINO sei e ASINO RIMANI
    PPEZZO DI M&RDA DI UN SEGUACE DI MAFIOSI E DELINGUENTI, ASINO.
    IL TUO MISERO QI CHE A STENTO ARRIVA AI 90 TI QUALIFICA X QUEL CEREBROLESO CHE SEI.
    E quando avrai conoscenza di una centesima parte di qello che ho visto e conosciuto potrai ritenerti istruito Asino di una metda piddiota+leu puzzolente.
    Ora puoi anche andartelo/a a prendertelo nel c# lo ASINO.

    "Mi piace"

    • @cojone cajato
      Hai la V Elementare serale.
      Studia la grammatica ciuccio elettrico da tastiera.
      Ma ti rileggi, almeno saltuariamente, le scempiaggini che scrivi? Errori di grammatica a gogò, neologismi figli della tua vasta ignoranza.
      E poi i film mentali che ti costruisci per darti un tono.
      Se in un frustrato fallito che cerca un riscatto, Individuandolo nel primo scemo del villaggio che gli è passato davanti.
      Ma sempre una merda fallita resterai.
      D’altronde sei pur sempre un escremento figlia to da una cagna perennemente in calore in una fogna di scarichi radioattivi. Ecco perché sei una bestia immonda. Vivi nella solitudine, schifato e respinto dall’unità.
      Un fallito e sfigato.
      Stammi lontano. Vai a rubare il rame se vuoi mangiare.

      "Mi piace"

      • Jerome B. sei B. per BERLUSCONI o cosa?

        Dibba non ti piace, ma hai contestato qualcosa di quel che ha scritto? Ovviamente NO.

        Sei un caprone che nemmeno legge quel che gli scrivono gli altri e poi blatera di leucociti.

        Pirla.

        "Mi piace"

    • Esattamente Adriano, volevo scrivere anche io del post di Grillo, ma alcuni tifosi di questo o di quel partito guardano sempre il dito e mai la luna… a sto punto mi sembra strano non leggere commenti sul look o sullo sfondo dei suoi video in questo blog

      "Mi piace"