Perché lo fa?

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Più leggiamo le spiegazioni di Messer Due Per Cento sulla crisi di governo, giunte ieri a quota 937, più abbiamo la sensazione che quella vera sia la numero 938. Secondo voi, qual è? Sondaggio a risposta multipla.

  1. Conte è presidente del Consiglio e lui no.
  2. Conte è primo nei sondaggi e lui ultimo.
  3. Tra due mesi e mezzo Conte supera i suoi giorni di permanenza a Palazzo Chigi e lui rosica.
  4. Per stare fisso su tutti i giornali e le tv deve minacciare la crisi di governo fissa.
  5. Così Iv ha più interviste che voti, persino a Bellanova e Rosato, financo a Bonetti e Scalfarotto.
  6. Così, mentre il governo fa le notti sul Covid e sulla scuola, lui sta da Porro a fare il fenomeno.
  7. Italia viva è morta e lui non ha un cazzo da fare.
  8. Anche le pulci hanno la tosse.
  9. Gli han detto che Draghi non vede l’ora di mettersi al suo servizio. E lui ci ha creduto.
  10. Gli han detto che, se piazza Guerini all’Interno e Rosato alla Difesa, lo fanno segretario generale della Nato, e pure del Patto di Varsavia. E lui ci ha creduto.
  11. L’altro Matteo gli ha detto che lo vuole leader del centrodestra. E lui ci ha creduto.
  12. I miliardi del Recovery sono 209, le prossime nomine sono 500 e Gli avvoltoi hanno fame (per le querele, rivolgersi a Don Siegel per il film con Clint Eastwood e Shirley MacLaine).
  13. Crede che il Mes sia una roba che si mangia.
  14. De Benedetti è a digiuno di insider da Palazzo Chigi.
  15. I finanziatori di Open, dopo le ultime perquisizioni, hanno interrotto i bonifici.
  16. Gliel’han chiesto babbo Tiziano, Alfredo Romeo e Carlo Russo in un baretto a Firenze.
  17. È la prima clausola del Patto di Rebibbia con Verdini.
  18. La Boschi ha la faccia come la Boschi e del resto, “dopo una certa età, ognuno è responsabile della sua faccia” (per le querele, rivolgersi ad Albert Camus).
  19. Vuole entrare nel Guinness dei primati come il primo politico al mondo che finisce sotto zero nei sondaggi.
  20. Vuole finalmente mantenere la promessa di lasciare la politica e si butta nel racket.
  21. Scrivere letterine a Conte gli dà più gusto che scriverle a Babbo Natale, che gliele respinge sempre al mittente.
  22. Confonde i servizi segreti con i servizi igienici.
  23. Vuole la Boschi ministra perché non sopporta un governo senza indagati e neppure lui sa chi siano queste Bellanova&Bonetti.
  24. Raccontare 937 balle in un solo mese e venire creduto è una novità persino per il Bomba.
  25. Da piccolo lo prendevano tutti in giro e ora si vendica sul primo che capita.

95 replies

  1. Belo l’elenco, ma comunque credo che lui troverà un appiglio, un cavillo per far partire un’altra querela, così random a sfregio, anche solo per il gusto di scriverla su facebook e rilanciarla alle agenzie di stampa.😂😂😂😂😂

    Piace a 4 people

    • Infatti, come è noto, Travaglio è il leader di italia viva.😆😂

      Sei rimasto sveglio fino all’una di notte per scrivere una c..zata del genere!!!
      Poverino… sei il marito della Gazzelloni?🥶😍🤣

      Piace a 1 persona

      • Lorenzo
        NO!
        lui è la GAZZELLONA
        in uno dei suoi tanti travestimenti
        è più forte di lui
        è un sociopatico che si sente realizzato solo se smeriglia i coglioni

        "Mi piace"

      • Ma vi rendete conto dell’improba fatica alla quale deve sottoporsi? Deve compilare un archivio, presumo cartaceo dal momento che non è sicuramente in grado di utilizzare un data base relazionale, nel quale registrare tutti gli interventi di tutti i partecipanti in modo da poter citare affermazioni delle quali non si ricorda più nessuno, su confronti ormai conclusi da mesi! Questo comportamento è naturalmente solo uno tanti che caratterizzano la sua psicosi, un altro riguarda la “religione” che si è creato e della quale, naturalmente, è l’unico seguace. Adora anche svolgere la funzione, non richiesta, di “correttore ortografico” con particolare riferimento al posizionamento di virgole e apostrofi.
        Una buona strategia nei suoi confronti consiste nel non rispondergli MAI direttamente. In questo modo le sue repliche “indirette”, perché risponde anche ai messaggi che non gli sono rivolti, si limitano ad un solo post e non prosegue con lunghissime sequenze, sempre più sconclusionate e intercalati da insulti.

        Piace a 2 people

      • @MARK TWAIN: nessun archivio cartaceo c0gli0ne, questione di identità in luogo di alterità; ma penso, anzi sono certo, che per uno convinto che mi sia inventato una religione (sic), queste siano cose al di là della sua portata. PS: in più sei un incoerente ballonaro! Come la ciliegina, anche tu avevi esortato a non più considerarmi; adesso cambi il contratto dopo aver già firmato, e aggiungi la clausola farlocca: “Una buona strategia nei suoi confronti consiste nel non rispondergli MAI direttamente”, perché non avevi considerato che quando il buchetto del culo prude, si fa fatica a essere lucidi nei ragionamenti e non resta che la grattatina, fatta con circospezione se si è in pubblico: BRAVO MARINAIO!

        "Mi piace"

  2. Ma questo crede anche di far ridere cò ‘ste caz…te?! Banalmente Renzi e i duoi come fu quando “grazie” a lui (e Travaglio Fido Coniglio se lo dimentica un pò troppo) che la sacra alleanza che lui tanto ama con le nullità annesse Conte-Casalino le deve esclusivamente a mister duepercento Renzi Matteo. E dunque mentre Conte annaspa nell’indifferenza dei suoi Moviento 5 stelle e PD che non vedono l’ora di vederlo cadere grazie a Renzi in procinto di accettare tutte le condizioni che gli pone il signor nessuno Renzi Matteo che come dice giustamente Cappllini ha già ottenuto il rilevante risultato si mostrare che il RE è NUDO e incapace oltretutto, Renzi si ritagli il ruolo di sempre che definisce comunque la differenza tra un politico ed un quaqquaraqquà che ha trovato il biglietto della lotteria e l’ha dilapidato miseramente…Questione di soldi (e di nomine) come dice Padellaro? E perché, per lui, Padellaro, Travaglio Fido Coniglio, Conte, Casalino, Cinque Stelle e PD e LEU non si tratta solo di questo? Non si capisce perché solo Renzi Matteo dovrebbe ignorarli…Volete stare nella merd…a cion tutto il circo Barnum? D’accordo ma almeno evitate mistificazione ed ipocrisia che è nauseante!

    "Mi piace"

    • A Bruna Gazzelloni,

      vedo che esibisci la tua cultura.Fido Coniglio? E cosa dovremo dire dei tuoi Salusti, Senaldi, Porro, Gilett,i Merlino? Al contrario di quella “redazione” certamente scrive libero da quello sfondo di padroni
      Conte annaspa? In che mondo vivi, forse confondi i sondaggi del tuo Bomba?
      Riporto testuali parole: “come dice giustamente Cappllini” ho capito chi volevi intendere così pure intuisco che bisogna levarti il fiasco!!!!

      Piace a 2 people

      • La FASCl0 MlGN0TTA con la camicia bruna a me fa sorgere il sospetto che sia ti tendenza PAPPAGONICA.
        Personaggio che è diventato il punto di contatto fra la destraccia sfascista, razzista, ladrona con i troll e gli avatar di giannini, che sono su medesime posizioni.
        Anche la prosa rimanda a quel personaggio maestro del galleggiamento e del cambio del cavallo in corsa.

        "Mi piace"

    • Ed immancabile il commento della FASCl0 Z0KK0LA senza cervello..
      Sai come funziona TR0LL RlNC0GLl0NlT0?
      Che se ti volessi querelare, io o TRAVAGLIO, arriverebbe la Polizia Postale, dietro mandato di un GIP, a mettere i sigilli al server del blog, cominciando a fare le ricerche sul TU0 INDIRIZZO IP.
      Sai che risate una volta scoperto il nome del mandante di tutte queste STR0NZATE, 0FFENSlVE MA SEMPRE STR0NZATE, CHE POSTI AD OGNI SUO EDITORIALE?

      "Mi piace"

  3. Come mai l’editoriale di ieri L’Ultimo tentativo non compare da nessuna parte? Ci tratta come deicienti cui ar leggere solo quello che vuole Travaglio Fido Coniglio?

    "Mi piace"

  4. A proposito ma quella struttura piramidale prevista da Conte con una pletora di esperti pèr gestire la pioggia di miliardi europea (altra patacca peraltro) che i paggetti Travaglio Fido Coniglio e Gomez si erano già affrettati a definire sacrosanta che fine ha fatto? Dopo le richieste di renzzi già è scomparsa? E allora Travaglio Fido e Gomez che fanno se la ritenevano giusta? Infiocinano Conteper una volta?

    "Mi piace"

    • GESTIRE è sbagliato. Era per CONTROLLARE.
      Ed era una bozza. Così adesso, il tuo idolo DI 💩
      potrà dire che è cambiata grazie a lui e la gente IGNORANTE come te SE LA BEVE.
      Come ti sei bevuta che il Governo l’abbia creato lui. 😂🤣😂🤣.
      Ha solo parlato per primo, col ditino alzato per attirare l’attenzione e prendersi i meriti, appena ha saputo che GLI ALTRI si erano messi d’accordo. Pensa che modello del cax ti sei scelta. Roba che se fossi la maestra e lui l’ alunno, gliel’avrei TRANCIATO di netto, quel dito.
      Adesso come fai, quando la verità ti sbatte sul muso?
      Ti infiocini da sola?
      Ma sei masochista o ti pagano per venire qui a sproloquiare? Certo che le cose negative, dal tuo maestro, le hai prese proprio tutte!

      Piace a 2 people

      • La pagano un tot a commento e un tot di meno a commenti in risposta. Quindi qui su infosannio la stamo ad arricchì noi utenti, tra npò ce ringrazia pure 🤣 apro apro a proposito, chiedo a chi è più internauta di me, ma oltre a qui e su quel profilo fb anti enel, dove altro la si può incrociare la nostra quotidiana scureggia bruna?

        Piace a 1 persona

  5. La lista si allunghera’ all’infinito, dico solo che la marionetta Piermatteo (a forma di rana) si muove e parla in maniera tragicamente comica solo perché ci sono i pupari famelici che tengono i fili e le danno voce.

    "Mi piace"

  6. Perche lo fa?
    Perche il bomba di rignano ha tutto da guadagnare, la sua carriera politica è al capolinea, e i suoi padroni lo stanno usando ( sicuramente dietro promessa di lauto compenso) come autobomba kamikaze contro il mv5 *, (visita a rebibbia al tristemente noto verdini) mv5 * anestetizzato e paralizzato dalla paura di andare ad elezioni, ma soprattutto paura del capo politico occulto ma non troppo di perdere i privilegi che la posizione ds ministro gli offre, tanto da sacrificare tutto il mv x i suoi interessi personali.

    Piace a 1 persona

    • La lettera di Renzi a Conte (estratto): Caro Presidente,

      in questi giorni il racconto fatto dal Palazzo dice che “quelli di Italia Viva” vogliono le poltrone. È il populismo applicato alla comunicazione. Ma è soprattutto una grande bugia. Noi Ti abbiamo detto in Parlamento che quando un Paese può spendere 209 miliardi di € non si organizzano task force cui dare poteri sostitutivi rispetto al Governo. Non si scambia una sessione del Parlamento con una diretta Facebook. Non si chiede al Consiglio dei Ministri di approvare un documento condiviso all’ultimo momento. Perché questi duecento miliardi di € sono l’ultima chance che abbiamo. Come nota acutamente Mario Draghi: “Il problema è peggiore di quello che appare e le autorità devono agire urgentemente”

      La situazione è seria, Presidente. Abbiamo il più alto numero di morti da Covid in Europa. È inutile continuare con la retorica del “va tutto bene”. Nonostante la dedizione e la qualità dei nostri medici, infermieri, farmacisti, volontari siamo purtroppo sul gradino più alto di questo tragico podio. Non dobbiamo colpevolizzare i cittadini che hanno seguito con disciplina le indicazioni del Governo ma dobbiamo riflettere su che cosa non ha funzionato, a cominciare dal difficile rapporto Stato Regioni. Abbiamo sostenuto le Tue misure, anche quando non le condividevamo, perché in una fase terribile di emergenza non ci si può dividere. Possiamo soltanto auspicare che sul vaccino non si ripetano i ritardi dei tamponi o dei banchi a rotelle: l’Italia deve essere in prima fila per efficienza nella distribuzione.

      Adesso cerchiamo di non essere i peggiori anche sulla ripresa economica.
      Noi, Presidente, vogliamo dare una mano sui contenuti. Perché in discussione sono le idee, non gli incarichi di governo. Teresa, Elena, Ivan – che hanno lavorato bene su agricoltura, famiglie e politiche di genere, export – sono pronti a dimettersi domani, se serve. Noi infatti non concepiamo la politica come occupazione di posti. Non tiriamo a campare, vogliamo cambiare. Non ci basta uno strapuntino, vogliamo la politica.

      Sfruttiamo questa opportunità. Decidiamo insieme qual è il posto dell’Italia nel nuovo mondo dell’America di Biden e della nuova Europa. E come ci posizioniamo davanti alle grandi sfide della Pace di Abramo e del secolo asiatico. Andiamo in Africa per creare sviluppo e cooperazione e non con la retorica dei decreti sicurezza del Conte-I. E giochiamo un ruolo nel Mediterraneo dove negli ultimi anni si è fatta meno palpabile la nostra presenza e più forte l’impatto di Turchia e Russia. Tutte sfide che la presidenza di turno del G20, altissimo onore cui sei chiamato, deve affrontare.

      Investiamo davvero sulla sostenibilità ambientale. Ma questo non vuol dire richiamare sempre e comunque solo il super bonus del 110%. Eni, Enel, Snam, Saipem sono nel loro settore leader mondiali. Come fare a creare posti di lavoro verdi? Come rilanciare sull’economia circolare partendo da straordinarie esperienze di successo anche italiane, magari legandole alle public utilities? Come guidare il processo di COP26 che Biden ha affidato a Kerry mentre noi in Italia abbiamo uno spezzatino di competenze tra Ambiente, Farnesina e Chigi? Eppure tocca a noi guidare la COP26 quest’anno. Ricordo ciò che ha fatto Hollande quando ospitò i leader a Parigi nel 2015: noi come ci stiamo preparando? La grande sfida dell’idrogeno, la piantumazione di nuovi alberi, la lotta al dissesto idrogeologico, le nuove tecnologie a servizio della sostenibilità: su questo ci trovi appassionati e pronti alla discussione.

      Ti facciamo questi esempi, Presidente, perché te li abbiamo già citati in Parlamento. Ma anche perché ti dimostrano che nel piano che hai inviato alle ministre alle due di notte, senza averlo condiviso, c’è un collage di buone proposte senza un’anima, senza una visione, senza un’idea di come vogliamo essere tra vent’anni.

      Il Next Generation UE non è un cesto di risorse gratis al quale tutti possiamo attingere a piene mani, con criteri di distribuzione parcellizzati. Le risorse sono vincolate in numerose dimensioni: la destinazione, la tempistica, i risultati, le riforme di sistema che si accompagnano alla spesa. Non è un fondo di 209 miliardi, perché i trasferimenti a fondo perduto sono circa 82 miliardi. Il resto sono prestiti, e quindi equivalgono a risorse a debito. Seppur con due differenze: costeranno meno del nostro debito tradizionale e il rapporto con gli investitori privati è mediato dal bilancio comunitario.

      Che senso ha spendere 88 dei 127 miliardi dei prestiti europei solo per finanziare progetti che già esistevano? Abbiamo una visione o abbiamo solo svuotato i cassetti dei ministeri con le vecchie proposte? Pensiamo di non avere idee buone da coltivare oggi? Che fine hanno fatto i documenti di Colao che avevi coinvolto con grande eco mediatica? Hai letto i tanti contenuti ottimi che la società civile ti sta mandando, a cominciare da M&M che riunisce un bel gruppo di professionisti che conoscono lo Stato e che Ti allego per comodità? Ci sono progetti che avrebbero bisogno di prendere tutti e 128 i miliardi dei prestiti. Il Tuo Governo, il Mef, ha deciso di utilizzare solo 40 miliardi per nuovi progetti: sicuro che questo sia la scelta giusta? Noi pensiamo che se ci sono buone idee, questo è il momento per finanziarle. Si fa debito? Certo. Ma l’unico modo di combattere il debito è la crescita, non i sussidi.

      In questo senso ci giochiamo la carta delle infrastrutture. Il nostro Piano Shock è stato approvato solo a parole. Le lentezze non sono solo burocratiche ma anche politiche, frutto di indecisioni. Presidente, non importa essere keynesiani per capire che l’unica strada per crescere sono gli investimenti pubblici e privati. Perché non parte la Gronda a Genova? Siamo ancora vittime dell’ideologia di chi come Beppe Grillo voleva mandare l’esercito per bloccarla? E ancora: nel piano che abbiamo letto con attenzione sono scartate inspiegabilmente molte opere. Innanzitutto le metropolitane a cominciare dalla prosecuzione delle linee B1 e C di Roma e della Metro 5 di Milano. Ma tanto è ancora da fare – sia al Nord con la Venezia Trieste – sia al Sud dove tra i lotti mancanti della SS106 e l’alta velocità Salerno Palermo ci sono ancora dieci miliardi pronti da investire. Soldi che creano posti di lavoro, non redditi di cittadinanza. E che fanno PIL molto più di tante altre scelte.

      Ma le infrastrutture sono un campo enorme: treni, aeroporti, porti, scuole, ospedali, fibra, carceri dove i detenuti vivono in condizioni disumane. Non è un caso se il più brillante politico della nuova generazione americana, Pete Buttigieg, sia stato indicato ieri come Segretario ai Trasporti. Su questo settore ci giochiamo il futuro più che di ogni altro. Te lo abbiamo detto assieme a Nicola Zingaretti un mese fa a Palazzo Chigi: chi come noi ha amministrato sa che una cosa è approvare un decreto, una cosa è veder partire un cantiere. Ci vuole cura per i procedimenti e per i dettagli: non bastano i like su facebook per amministrare un territorio.

      Nel mese di agosto un tuo Ministro, Patuanelli, ha chiesto al professor Cingolani, già fondatore dell’IIT di Genova e tra i massimi esperti mondiali di innovazione, di contribuire con un documento che Cingolani ha inviato poi ad altri cinque ministri sul digitale. Personalmente credo che tutto ciò che Cingolani scrive, dall’intelligenza artificiale alla cyber security sia ricco di spunti di grande interesse e pronto a divenire progetto finanziabile a Bruxelles. È chiaro che su questi temi occorrono i professionisti veri. Non possiamo permetterci le figuracce che abbiamo fatto anche solo nella gestione dei siti dell’INPS durante la pandemia perché un Paese che vuole costruire il futuro con il digitale e poi si affida alla logica del click day mostra una contraddizione insanabile. Ti aggiungo che collaborando con varie istituzioni in tutto il mondo è impressionante vedere come molti Paesi stiano investendo grandi risorse – umane prima che economiche – sui temi chiave di AI, IOT, Big Data, bioscienze, robotica. Il mondo corre: noi abbiamo bisogno di una visione come quella espressa da Cingolani, non da una gestione che si perde in mille rivoli e uffici separati. Nel testo che abbiamo letto, invece, il disegno di Cingolani è annacquato e spezzettato, privo di quella unità di fondo indispensabile per una corretta execution.

      E come è possibile mettere solo nove miliardi sulla sanità? In tre anni il mio Governo ha messo sette miliardi in più, senza pandemia: ancora oggi i Cinque Stelle definiscono “tagli” questo maggior investimento di sette miliardi in tre anni. Dopo una pandemia e con risorse eccezionali mettiamo solo nove miliardi in cinque anni? E come possiamo dire NO al Mes che ha meno condizionalità del Recovery Fund? Qual è la ragione del nostro rifiuto? I nostri parlamentari hanno proposto una precisa allocazione dei 36 miliardi del MES. Come si può dire no agli investimenti sulla sanità, caro Presidente? Se siamo in emergenza e abbiamo il maggior numero di morti in Europa forse dobbiamo investire di più in Sanità, non credi? Questo rifiuto ideologico del MES mi appare ogni giorno più incomprensibile.

      Recuperando i denari del MES, possiamo allocare i nove miliardi originariamente previsti per la sanità su un settore decisivo per il nostro futuro: la cultura e il turismo. Bisogna smetterla con una visione ottocentesca di musei e teatri, come se questi possano essere considerati meri divertissements per annoiati signori: sono la base della nostra identità. E i professionisti che vi lavorano meritano di essere trattati come tali: gli operatori della cultura non sono quelli “che ci fanno divertire” ma coloro che ci ricordano chi siamo, perché viviamo, perché amiamo, perché siamo ancora capaci di sognare. Se davanti a un piano di 200 miliardi l’Italia mette solo 3 miliardi sulla cultura e sul turismo stiamo perdendo noi stessi. Presidente, hai idea di come stanno soffrendo alberghi, ristoranti, città d’arte, operatori?

      Perché è il fattore umano a essere decisivo. E questo ci porta a richiamarTi alle responsabilità che tutti abbiamo sulla scuola. Da due mesi i nostri ragazzi non vanno più a scuola: è una tragedia, Presidente, una tragedia. Sussistono le responsabilità delle Regioni, certo; quelle del trasporto pubblico non organizzato per tempo; il grave errore di aver chiuso l’unità di missione sull’edilizia scolastica che oggi tutti dicono di voler riaprire. Ma c’è un dato di fatto: i nostri figli hanno perso un anno rispetto ai ragazzi tedeschi o francesi. Perché loro tengono aperte le scuole, a differenza nostra. È un patrimonio di competenze perse, di relazioni smarrite, di umanità infranta. Misureremo negli anni i danni psicologici per questa generazione condannata alla solitudine in una stagione in cui la relazione è tutto. Ma adesso lavoriamo per riaprire le scuole. I tedeschi e i francesi, non sono migliori di noi: se loro hanno gestito per tempo l’emergenza scolastica, cerchiamo di farlo anche noi. Prendiamo atto che servono i tamponi e i vaccini, non i banchi a rotelle e le autocertificazioni. La didattica a distanza, Presidente, è una sconfitta per tutti. Ma per noi, politici e genitori, è una sconfitta doppia.

      "Mi piace"

      • Spero che Conte non l’abbia letto di notte… 🥱🥱😴💤💤
        Sonno interrotto da continui conati 🤮🤮

        "Mi piace"

      • Che eloquio ben preparato, davvero convincente.
        Però si passa da imprecisioni a bugie senza soluzione di continuità.
        Imprecisione venale: Cingolani non ha fondato l’IIT, lo ha diretto.
        Bugia: i ragazzi tedeschi vanno a scuola. È di oggi la notizia che la Germania tiene chiuse le scuole per tutto Gennaio.

        Si potrebbe fare a gara a trovare tutte le cose messe in modo furbescamente orientato al fraintendimento, che per un cattolico che recita “ho peccato in pensieri, parole, opere e omissioni” risulta anche più pesante…

        Ma del resto, quando mai Renzi in politica è stato sincero? E forse, vedendo i suoi tanti difensori, è un po’ nella natura italica figlia di Machiavelli. Da Machiavelli a Rotondi “quel che dice un politico cessa di valere un istante dopo che lo dice”… Sigh

        "Mi piace"

  7. Qualcuno scrive che ‘la sua carriera politica’ è finita.
    Errore: non è mai cominciata.
    Di questi individui, imbonitori, col cipiglio da venditori di aspiravolvere e da banchetto ‘quale delle 3 carte?’ l’Italia ne è piena, da Nord a Sud.
    E’ un misto di Wanna Marchi e Aiazzone (chi lo ricorda?)
    Basta osservarlo come cammina quando lo intervistano: ancheggia vistosamente, mentre cerca sempre la sparata ad effetto.
    Prima si toglie dai kabbasisi, meglio è….

    Piace a 2 people

      • La tv commerciale degli anni ’80, che Berlusconi ha introdotto in Italia, é stata la base per creare il consenso elettorale degli anni 90 e 2000, sostituite l’ imbonitore (stesso colorito del viso tonalità primario) e il jingle (… “meno male che Silvio c’è” …) e ci siamo capiti… urge un nuovo modello culturale che abbia la stessa potenza mediatica, che permetta una vera svolta, altrimenti dopo il Bomba ne verrà un altro, un altro, e un altro ancora…è il sistema da cambiare, inutile combattere il pupazzo di turno…. ma chi può farlo? dove sono menti libere capaci di ciò?mi perdoni se sono andato off-topic al suo commento

        Piace a 1 persona

    • Scusami Enzo se mi permetto di rettificare il tuo parallelo renziano (che comunque sottoscrivo in pieno) tra una promoter (WM) ed il nome di un cliente beneficiario (Aiazzone): nel caso specifico il corrispettivo al maschile della Marchi era il compianto Guido Angeli (col famoso slogan di “provare per credere”).

      "Mi piace"

    • @enzo bevilacqua,
      Lessi tempo fa che E’ uno dei suggerimenti dei suoi spin-doctor ( a spese dei cittadini) : camminare mentre si parla da’ l’idea di dinamicità …perché nel mondo della ruota della fortuna basta sembrarlo , non esserlo .
      Ma pensa te se dobbiamo avere pure gli spindoctorati , i disturbati mentali , tra quelli che ci hanno governato!
      A tutti È stata data la possibilità di governare in Italia: ladri, corrotti, narcisisti, dittatori, prostitute, burattini eteroguidati, pedofili, autentici criminali e malversatori, Talvolta contemporaneamente… Tranne che alle persone oneste, e se c’è qualcuno perbene e onesto si fa di tutto per buttarlo giù.

      Piace a 2 people

  8. Secondo me, tutte le motivazioni sono valide…e ne mancano pure.
    E immagino che ognuna di loro, dentro di lui, SGOMITI per essere PRIMA, esattamente in linea col carattere dell’elemento.

    Piace a 3 people

      • Ma chi è il signor Falci? Io i messaggi di unoerre li devo leggere 6 volte e comunque non li capisco.
        Ma la befana non era secca? Il primo amore di unoerre è taglia Bruttanova.

        Piace a 1 persona

      • Ho pensato che avesse visto la mia email, sbagliando una lettera del mio cognome. Quindi sarebbe mio padre… Poi però non ho capito più niente, con gli altri post, ha pensato che fosse un cognome “acquisito”, ma in ITALIA NOI DONNE NON PRENDIAMO IL COGNOME DEL MARITO…✌🏻💪🏻
        PS E dire che ti invidiavo perché credevo che capissi i suoi messaggi… 🤭 mi sentivo esclusa 😥😆

        Piace a 1 persona

      • No no, stiamo proprio sulla stessa barca. Non capisco nulla, intuisco il genio questo sì. Capirai, quando s’è sognato la lesena intarsiata sono andata sulla treccani. Ma quello è il meno, perché almeno si trova. È l’articolazione del pensiero che rimane un mistero, un rompicapo. Il bello è che qualche volta gli rispondono criticando quello che scrive, del tipo da te non me lo aspetto, e io mi chiedo ma come lo hanno decifrato? Boh. Ma non demordo.

        Piace a 2 people

    • Davvero, non sto scherzando,
      si può fare ironia su tutto,
      ma papà è mamma non si toccano!

      Mo’se qualche utente laziale
      vuole un audio con la
      traduzione simultanea glielo mando in estemporaneo

      Piace a 1 persona

      • Mi prendo della laziale con disinvoltura, però attento a dire a roma una frase del genere: io non sono interessata, ma potresti ritrovarti corcato di mazzate.

        Comunque ho capito che hai visto la mail di Liana (e come?), hai pensato che fosse il cognome del marito (e perché mai?) lei ha capito ti riferissi al padre, e tu ti sei scusato pur non essendoti riferito al padre perché sui genitori non si scherza (quoque tu?)

        Ho vinto qualche cosa??

        Piace a 1 persona

      • A onor del vero, oggi se tu la deputata a
        elargire doni!

        corcato di mazzate?

        Ho consultato la trecccani ma non c’era,
        non sarai celtica?

        "Mi piace"

      • Dopo una estenuante ricerca,
        sono approdato, al dizionario De Mauro,
        (si rammenta solo ai Celti, che De Mauro è pugliese come Nicola Zingarelli, e Zingarelli non sono quelli della ruspa di Salvini),
        all’etimologia della parola da te citata,
        ma di difficile pronuncia,
        almeno
        per il sottoscritto.

        A tale proposito mi avvalgo del prezioso apporto di Frengo recchje d gomm,

        per espletare al massimo
        l’intonazione del termine.

        "Mi piace"

      • Dopo una estenuante ricerca,
        sono approdato, al dizionario De Mauro,
        (si rammenta solo ai Celti, che De Mauro è pugliese come Nicola Zingarelli, e Zingarelli non sono quelli della ruspa di Salvini),
        all’etimologia della parola da te citata,
        ma di difficile pronuncia,
        almeno
        per il sottoscritto.

        A tale proposito mi avvalgo del prezioso apporto di Frengo recchje d gomm,

        per espletare al massimo
        l’intonazione del termine.

        Piace a 1 persona

      • Giusto, e nato a Torre Annunziata, era residente a Roma,
        ma tu sai anche che il nord della Puglia ha un legame storico con la Campania,
        prova a guardare, per esempio a Foggia quanti sono i De Mauro,
        (altro esempio, per farti il quadro, Arbore e foggiano o napoletano?
        padre Foggia, mamma Napoli),

        io ero amico di suo cugino Alessandro, pediatra,
        anche lui viveva un po in puglia, un po a Roma.
        Di me non ti posso parlare 😂🤣😂

        "Mi piace"

      • Ma che stai a di’? Arbore, Alessandro, e allora Peppino Conte? È nato a Foggia e vive a Roma, famo che è casertano?

        Ti voglio informare che io sono rientrata nei ranghi e ho ripreso ad avvinazzarmi solo nel w end, invece oggi quello brillo sei tu. E siamo a mercoledì!

        "Mi piace"

  9. Caro direttore, lei sa bene che tutti i motivi sono buoni per rompe er c….Dovrebbe essere Conte e i suoi a tagliare le ali all’avvoltoio una volta per sempre.Se invece pagano il riscatto,il ricattatore si rifarà vivo presto con nuove pretese.

    Piace a 2 people

    • Esatto, questo è quello che mi preoccupa per davvero! E Travaglio lo piazza lì al punto 20 così a casaccio insieme alla promessa di lasciare la politica, quando è evidente che l’azione di “ultimatum” del bomba è tipica di quelli che chiedono il racket o il pizzo, con quello che potrebbe essere definito “metodo-mafioso-politico”, per di più alimentato da un “sistema” mediatico asservito.

      Piace a 1 persona

  10. … semplicemente è fuori controllo per problemi psicologici, soprattutto invidia e di gelosia perchè Conte è stimato in patria e in Europa, aggiungici che Conte ha un mestiere che adora e non gliene frega niente di lasciare questa latrina che è la politica dei cialtroni, da uomo libero

    Piace a 3 people

  11. 12, senza ombra di dubbio.
    Concordo con Padellaro: segui i soldi!

    Un sassolino nella scarpa:
    Quando tutti chiedevano gli euro all’Europa aggratis (perché la Bundesbank, perché l’euro, perché la lira, perché affanculo la Merkel) senza che l’Europa mettesse becco nei nostri cazzi (il nazionalismo salviniano condizionata ancora molti), mi ero permesso di farvi notare che avremmo invece dovuto auspicare un controllo dell’Europa, avremmo dovuto anche auspicare dei limiti, dei vincoli, delle condizioni.
    Quali condizioni? Se ne poteva discutere.
    Perché porle? Perché in Italia i ladri sono troppi.

    Perché mai dovremmo rinunciare ad un controllo esterno se questo può tutelare maggiormente i nostri soldi?

    Quando parlate di “nazionslizzazione” di autostrafe, di Alitalia ed altri fantastici baracconi coi bilanci in rosso fisso ed il più alto tasso di assenteismo (le nazionalizzazioni come risposta demenziale alle privatizzazioni ladre); quando parlate di soldi che dovremmo restituire all’UE vi identificate mai col CONTRIBUENTE??

    Questo vorrei capire.

    Vi identificate col politico che gestisce i soldi (che giustamente vorrebbe la massima discrezionalità)?

    Vi identificate col politico che gestisce le assunzioni?

    Vi identificate coi prenditori pappa e ciccia con la politica (clientele, donazioni – ovvero mazzette – appalti truccati)?

    Con chi vi identificate?
    Perché tutto dipende da chi siete o da chi vorreste essere?

    Il fatto che non ci sia stato un dibattito sulla trasparenza con cui quel denaro verrà gestito mi ha sorpreso molto.
    Ho il sospetto che questo atteggiamento disinteressato della collettività sia stato indotto dalla politica con la p minuscola. Le fa molto comodo.

    Volete risolvere il problema Renzi?
    Massima TRASPARENZA nella gestione di quel denaro, tutto deve essere pubblicato su internet.
    Non potendo rubare quei soldi, quei soldi non saranno più una grande tentazione.

    Ma non sarà che oltre a quella merda di Renzi c’è pure qualcuno in maggioranza che con quei soldi viene favorire le sue pitiche clientelari?

    Piace a 1 persona

  12. Si si, è vero.
    Quello è incapace, bugiardo, falso.
    Si si .. irresponsabile.
    I poteri lo spingono a calci, siiiiiiiiii.
    26,27,28,29…

    Pepereppe pèeee.

    (..e poi dicono che non è un manicomio)

    "Mi piace"

  13. Allora quoto al primissimo posto la 2, poi la 25, e tutte le altre.
    Però manca che i genitori di Conte non li conosciamo, cosa che ci fa intuire che rispettano il figlio e hanno deciso di non intralciarlo nel momento più importante della sua vita. In una parola I genitori di Conte lo amano. Messer 2% non può dire la stessa cosa, cioè manco la madre lo ama, il padre lo odia proprio direi.

    "Mi piace"

  14. punto 938: spendere 209 miliardi di euro e non essere rotti il cazzo da nessuno, specialmente da chi si proclama difensore dell’onesta’.

    Fino a prova contraria siamo italiani e non svizzeri!

    Dietro Renzi c’è la razza bastarda (e accattona) di tutto il mondo industriale italiano!!!

    È lampante!

    Piace a 1 persona

  15. È così noiosa questa guerra personale di Travaglio & friends contro Renzi. Chissà poi se l’unico vero rosicone non sia proprio il Mahatma. Anni spesi a sputtanarlo, e quando finalmente pensava di averlo messo alla porta, quello gli rientra dalla finestra. Uno spasso, se ci pensate.
    La politica è già complessa, almeno per me. Se poi ci si mette dentro pure Freud, è la fine.

    "Mi piace"

    • In effetti, è strano che un giornalista attacchi un politico che dall'”Enrico, stai sereno” al “se perdo il referendum, me ne vado” ha dimostrato un alto grado di affidabilità, e che ora minaccia una crisi incomprensibile dall’alto di un partito con gradimento da prefisso telefonico internazionale. Bisogna scomodare Freud. I giornalisti migliori non si attaccano a queste cose. Magari sono quelli alla Feltri, che sbraita contro il bibitaro , magari per non farci avere abbastanza dosi di vaccino, nel giorno in cui queste dosi arrivano in Italia e, ad oggi, l’Italia è il secondo Paese in Europa per dosi somministrate. O magari sono i giornalisti alla Vespa, o alla Belpietro… Freud si invoca in assenza di fatti, caro Federico. Con Renzi, di fatti ce ne sono pure troppi.

      Piace a 4 people

      • Alessandro, bisogna scomodare non Freud ma il pallottoliere. Questi pensano solo alla grana.
        Non che non abbiano ambizioni oltre il denaro, non che non abbiano debolezze caratteriali e nevrosi. Ma è il denaro (ed il potere che il denaro concede) ad interessare una grossa fetta dei parlamentari! E pensate che Renzi non rientri tra questi?

        L’orgoglio, l’invidia… ma non fatemi ridere.

        La domanda di Travaglio era retorica!

        Piace a 1 persona

    • Federico, non è una guerra personale perché Renzi non è il vicino di casa di Travaglio.
      Renzi è un figlio di puttana che ha già fatto enormi danni al Paese. Quindi Travaglio fa bene a colpirlo perché non colpisce un comune cittadino ma un politico che per ragioni misteriose (qualcuno pensa alla Massoneria: ecco, mo me becco pure la cazziata di Gatto) ha un enorme potere e lo usa nel peggiore dei modi.

      Se Berlusconi è un politico di merda, essere antiberlusconiani vuol dire essere CONTRO quella politica e non tanto (o non solo) contro la persona.

      È stato B. a voler spacciare attacchi alla sua politica criminale per attacchi alla sua persona.

      Ed adesso il giochino si ripete con Renzi.

      I giornalisti veri li trattano da stronzi i politici e fanno bene se lo fanno coerentemente coi loro principii e non a comando.

      Piace a 2 people

    • «La politica è già complessa, almeno per me»

      E allora non commentare cose che non sei in grado di capire.
      Prova con i forum dove si parla di calcio, lì quelli come te si confondono bene con i pochi che ne capiscono. 😀

      «Chissà poi se l’unico vero rosicone non sia proprio il Mahatma»

      E invece, pensa un pò, siete tu e bruna gazzelloni!

      «È così noiosa questa guerra personale di Travaglio»

      Meno noiosa dei tuoi commenti. Che sono anche stupidi.
      Quanti anni hai? 16?

      "Mi piace"

  16. Ecco perché il senatore semplice è cosi deciso. Per caso non c’entra niente l’elezione a presidente del usa del dem. Biden? Se non ricordo male in passato si è vantato di conoscerlo molto bene. Evidentemente si sente con le spalle coperte e con queste protezioni straniere fa il gradasso in Italia. Ma chi l’ha votato?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...