Quei parassiti anti-Raggi

La storia insegna – Catilina, Caligola e Nerone tentarono, di portare equità nel sistema politico della Città Eterna, “da sempre lassista e corrotta in quasi ogni strato sociale”. Fallirono. Come può lei in 5 anni.

(di Massimo Fini – massimofini.it) – Sul Giornale del 12 agosto il direttore Alessandro Sallusti così descrive Virginia Raggi: “La signora è stata il peggior sindaco della storia romana, monumento perenne all’incapacità. La città non è mai stata così conciata da tutti i punti di vista: sporcizia e incuria sono temi all’ordine del giorno, la gestione del trasporto pubblico una barzelletta…”. Un giudizio apodittico, senza appello. Del resto quando si tratta di “grillini” la loro incapacità è data per scontata, ma nel caso di Raggi c’è un accanimento particolare.

Io invece stimo Virginia Raggi. Ammiro la tenuta nervosa di questa giovane e bella donna che da quando è sindaco di Roma ha dovuto tener testa a un volume incredibile di attacchi portati da ogni settore del circuito mediatico e politico (è questo il vero “plotone di esecuzione”, mister Berlusconi). Non aveva fatto ancora in tempo a mettere piede in Campidoglio che il Corriere della Sera, non la Gazzetta di Peretola, inaugurava su due pagine una rubrica intitolata “Caos Roma”. Il Corriere e tutti gli altri media nazionali scoprivano le strade dissestate di Roma, come se non ci fossero mai state prima, i topi di Roma, i ragni di Roma, le ragnatele di Roma, i maiali di Roma, gli ippopotami di Roma e, per non farsi mancar nulla, anche animali fiabeschi come l’ippogrifo e l’ircocervo. Se Raggi si affacciava sulla terrazza del Campidoglio con un collaboratore le veniva subito appioppato come amante. A questa insaziabile ninfomane ne sono stati attribuiti una dozzina e su Libero Vittorio Feltri, il campione olimpionico della volgarità, ha titolato “La patata bollente”. Nell’estate del 2017 Roma è stata colpita da un periodo di grave siccità per cui l’acqua faticava ad arrivare ai rubinetti. Di chi la colpa? Naturalmente di Virginia Raggi. Per cui si è dovuto cambiare il celebre motto “piove governo ladro” in “non piove governo ladro”. È seguito un periodo alluvionale che ha allagato qualche quartiere periferico di Roma. Di chi la colpa? Di Virginia Raggi naturalmente. A Milano periodicamente straripa il Seveso, un fiumiciattolo insignificante che oltretutto scorre in pianura ed è quindi facilmente contenibile a differenza di un torrente che vien giù dalle montagne alle spalle di Genova, si allaga mezza città ma nessuno si sogna di darne la responsabilità al sindaco Sala.

Roma è una città clientelare e parassitaria dall’epoca della Repubblica e dell’Impero romani. La “plebs frumentaria” non lavorava e si manteneva con gli aiuti dello Stato, cioè grano come dice il nome stesso. Questi fais neant, non avendo appunto niente da fare, erano causa di continue risse e tumulti. Non tutti però gli appartenenti alla “plebs frumentaria” erano volutamente dei fannulloni. Non tutti infatti erano romani, per una certa parte si trattava di contadini e piccoli proprietari provenienti dall’Etruria che erano stati spossessati dei loro terreni dai latifondi senatoriali.

Il primo a porsi seriamente il problema fu Catilina, il quale fece approntare dal tribuno Servilio Rullo una legge, la “legge agraria”, che se approvata avrebbe consentito di tagliare le unghie ai latifondisti e restituire una parte dei terreni ai vecchi proprietari. In questa occasione Cicerone, con l’orazione De lege agraria si superò ammonendo la plebe che se si spostava da Roma non avrebbe più potuto vendere la cartella, cioè il loro voto. Il programma catilinario era esplosivo e questo grande aristocratico romano, difensore degli “umiliati e offesi”, perse in battaglia la sua battaglia. Sulla linea di Catilina si metterà un secolo dopo l’imperatore Caligola. Che verrà regolarmente assassinato. Per infamarlo si è detto e anche purtroppo scritto che era un pazzo che aveva nominato senatore il suo cavallo.

Per la verità i fannulloni a Roma non erano soltanto i plebei, ma anche, e soprattutto, i senatori che volevano solo godersi le loro ricchezze e i loro latifondi e non volevano saperne di lavorare cioè, nel loro caso, di partecipare al governo della cosa pubblica. Allora Caligola disse: “Se le cose stanno così allora potrei nominare senatore anche il mio cavallo”. Che è cosa un po’ diversa. Nerone, altro infamato seriale, fu colui che, in modo meno irruente di Catilina e Caligola, cercò di portare nell’Impero un minimo di perequazione sociale e politica. Cercò in tutti i modi di associare i senatori al governo dello Stato, ma di fronte alla loro riluttanza in un discorso famoso tenuto in Senato li accusò letteralmente di assenteismo, parola molto moderna. Fu costretto a suicidarsi.

Roma è quindi da sempre una città lassista e corrotta in quasi ogni strato sociale. Come si può pensare che un sindaco, in soli cinque anni, rimonti duemila anni di Storia. Inoltre, nel frattempo, la situazione di Roma si è aggravata perché la Capitale ha assorbito, come una cozza, il peggio delle emigrazioni dal Meridione, con la loro mentalità intrinsecamente mafiosa (i meridionali che vennero al Nord all’epoca del boom era gente che aveva voglia di lavorare e che si integrò benissimo). Quando venne alla ribalta, diciamo così, il “mondo di mezzo”, i media, i soliti media, esultarono perché non risultava che fosse legato alla Mafia propriamente detta, senza rendersi conto che era molto peggio perché la Mafia è almeno una struttura organizzata, mentre il “mondo di mezzo” è liquido e dentro ci puoi trovare di tutto.

Virginia Raggi è stata accusata per alcune scelte sbagliate, ma io sfido chiunque a trovare in Roma, quando si seleziona il personale amministrativo, qualcuno di cui si possa esser certi che non ha qualche scheletro nell’armadio. Comunque Raggi è stata sempre assolta.

Raggi non ha fatto assolutamente nulla, come pretende Sallusti? Ha detto no alle Olimpiadi a Roma rendendosi conto che la città, nelle condizioni in cui è, non può reggere un simile impegno. Apriti cielo: i soliti “grillini” che, da quegli incompetenti che sono, dicono sempre niet a tutto. Ma no alle Olimpiadi lo aveva detto anche Mario Monti che di tutto si può accusare tranne che di essere un improvvisato.

Raggi ha dimezzato le cubature della speculazione edilizia che si voleva fare sui terreni dell’ex ippodromo di Tor di Valle in relazione al nuovo stadio della Roma. A Milano si vuole abbattere lo stadio di San Siro, un monumento nazionale, per consentire alle proprietà transnazionali di Inter e Milan un’enorme speculazione edilizia negli spazi adiacenti.

C’è infine una cosa che ha fatto Virginia Raggi che dovrebbe piacere persino a Sallusti. Nel novembre del 2017 il sindaco “nullafacente” guidò personalmente 500 agenti della polizia municipale per abbattere otto ville abusive appartenenti al clan dei Casamonica. Insomma ci ha messo la faccia. Sallusti, mi spiace dirlo, alle volte quando scrive ci mette solo il culo.

70 replies

    • Non so di chi sia il c….( forse la faccia della destra) e la lingua (forse il loro BlaBla inutile).
      Ma testimonio di persona.
      Non sono romano, vivo a Roma da 21 anni.
      Arrivato lì, vedevo un abbandono della città che non corrispondeva all’idea che tutti ci facciamo della ‘Città Eterna’. Immondizia ovunque, sporcizia a cominciare dalla Metro, cataste di elettrodomestici, materassi abbandonati in ogni angolo della città.
      I mezzi pubblici? ridicoli persino gli autisti, che ti chiedevano il percorso da fare (a Roma era normale).
      Buche? Interi crateri nel Centro (anche in via Nazionale o in via Giolitti).
      Poi, bastava passare per l’Ardeatina o la Laurentina, che le sospensioni saltavano.
      E le Municipalizzate? Bilanci disastrosi, a volte falsi (da insegnante li utilizzo come esempio NEGATIVO).
      E quello del Comune? Drogato di derivati (no, Veltroni?)
      Si comincia a vedere una città DISASTRATA che funziona……..

      "Mi piace"

  1. Ottimo articolo, anche per l’excursus storico sulla diffamazione degli imperatori/senatori romani “anti-casta”.
    A esser sincero a me Sallusti, così a pelle, è pure simpatico, al contrario della maggior parte dei suoi colleghi. Sarà per quell’aria da “zio Fester”.
    Ma che vogliamo pretendere da uno stipendiato da berlusconi che dirige il giornale di sua proprietà?
    Bisognerebbe sempre chiedersi “cui prodest?” alla fine di ogni cosa che leggiamo. Purtroppo la maggior parte degli italioti questa domanda non se la fanno mai.
    Alla fine di ogni articolo, ci dovrebbe essere per legge, oltre alla firma del giornalista, la proprietà del giornale su cui ha scritto; così per inquadrare l’articolo nel suo contesto.

    Piace a 3 people

    • Basta con questi grillini, ormai é un dato certo il loro fallimento politico su tutti i fronti: incoerenti fino alla sfacciataggine e incapaci a trovare soluzioni concrete,. Sanno solo criticare, ma non hanno saputo dimostrare competenze e ciò è più dannoso di qualsiasi altro misfatto. Poniamo fine a questi fenomeni da scherzo, hanno fatto perdere solo del tempo per poter garantire un futuro migliore a questa nostra Italia.

      Piace a 1 persona

      • Grazie, mi ha fatto fare una bella risata!
        Pensi che i sindaci precedenti capaci, bravi, esperti e competenti e che non perdevano tempo, in appena 28 anni non hanno mai trovato un attimo e il fegato di buttare giù le villette abusive del clan dei Casamonica.

        "Mi piace"

      • Donato
        Aggiusta il correttore automatico
        “Basta con questi grillini” invece intendevi “leghisti” vero? perchè è ciò che si capisce nel resto del post

        "Mi piace"

  2. Condivido, bell’articolo. Poche storie, Virginia Raggi è il miglior sindaco di Roma come minimo del secolo XXI, il più sabotato e denigrato dai corrotti che pullulano nella capitale. Ed è una persona di acciaio inox in un guanto di velluto. Solo per aver scovato personaggi istituzionali come lei, Conte, Appendino le persone per bene dovrebbero erigere un monumento ai 5S

    Piace a 4 people

    • Mah! Il miglior sindaco di Roma? Non ho parole…. Da persona di centrodestra ricordo..Argan, Sindaco vero, la buona performances di Rutelli, ha saputo gestire il Giubileo…. Marino, se non lo avessero impallinato i suoi!.. ma se andiamo ancora più indietro … Roma di ottimi Sindaci ne ha avuti molti la Raggi è stata pietosa! Che Dio aiuti la nostra Città.

      "Mi piace"

  3. Caro estensore dell’articolo. Divertente. Per quello che riguarda la speculazione edilizia dello stadio. La Raggi ha avuto la fortuna di non aver contro gente col cervello, ma imbecilli. Fossi stato io, appena annullati gli atti sottoscritti dal Comune, ai romani gli facevo pagare 2 miliardi di euro di danni. Ma veniamo al dunque, quando Eurnova presento’ il progetto, il Sindaco Marino, si accorse, persino lui… Che ci sarebbe stato un problema di traffico. Commissionò uno studio dal quale si evinse che ci volevano opere infrastrutturali per 400 milioni. Allora vincolò l’emissione del titolo edilizio a queste opere. Eurnova chiese e ottenne di fare le due torri e altro. Perché 400 milioni di investimenti sono possibili con un utile d’impresa. Morale, la Raggi toglie le cubature, il progetto accettato è il primo presentato, e nel luglio 2018 la regione stanzia 116 milioni, poi altri milioni, tutti per permettere la costruzione di una opera privata. Lei caro estensore e la sua sindaca, non capite un tubo di come gestire la cosa pubblica. La Raggi prenderà il 12% se andrà bene e lei continuerà a scrivere imprecisioni. E Roma con un po’ di tempo dimenticherà il peggior sindaco della sua storia.

    Piace a 1 persona

  4. Il culo ce lo metto pure io. Sono 4 anni che scrivo di occuparsi del mio quartiere e alla fine devo fare tutto da me. Pure potare gli alberi sennò non si cammina. SCHIFOSA sindaca capace solo di piazzate per i monopattini. Dove sta la programmazione, la giustizia, la onestà tanto decantate? Io vedo solo monnezza, strade rotte e mai riparate nwll’incuria più assoluta. Ce lo metto si il culo STRONZO.

    "Mi piace"

    • Massimo ciceroni cosa avrebbe dovuto fare il sindaco? Io sono romagnolo, cosa si aspettava, che venisse la raggi in persona a potare? Da me ci sono società preposte per il verde pubblico. Non le viene il sospetto che chi è a capo di dette società a Roma remi contro? Dire come il suo collega : la peggior sindaca, una signora che va contro i casamonica e difende di persona la legalità a favore dei deboli, e gli altri a guardare dai parioli non le sembra un super encomio al merito? Cosa devo pensare, da lontano che lei sposi l’illegalità e gli zingari?

      Piace a 1 persona

    • Purtroppo continua il leit motiv che chi è contro la Raggi è contro la legalità. Non lo capiscono, non conoscono la città e non si rendono conto. Magari parlano da Reggio Emilia e credono che sia solo un po’ più grande. Si la sindaca è onesta, quindi? Basta questo per essere un buon amministratore? È condizione necessaria ma non sufficiente e certamente non per Roma. Anche secondo Fini (che evidentemente non è romano e nemmeno vive a Roma) dovrebbe essere rieletta perché ha: detto no alle Olimpiadi, dimezzato le cubature dello stadio a tor di valle, abbattuto 8 villette (su quante, lo sa qualcuno? Mica penserete che sono 8 le ville dei Casamonica). Non sembrano 3 ottime ragioni, così a naso.

      "Mi piace"

  5. E come si può definire una persona, donna o uomo che sia, così forte, tenace, caparbia, onesta, lavoratrice, dedita alla sua città, come si può definire, se non eccezionale!! I suoi detrattori sono delle persone immonde, nemmeno degne di nominarla, lei ha qualità che loro non potranno mai avere, lei ha la forza dell’onestà intrinseca!! Loro sono e rimarranno dei poveracci invidiosi, brutti ed incapaci di avere un minimo di onestà intellettuale e di accettare che ci siano persone così belle!!

    "Mi piace"

  6. Mi congratulo con il giornalista che ha redatto questo articolo rispecchia precisamente il mio pensiero .Io credo che noi romani (e lo dice romano doc 7 generazioni) non meritiamo una persona così
    Che si è dedicata con tutta la sua passione a migliorare questa città che era diventata veramente una cloaca massima

    Piace a 1 persona

  7. Notevole compilation de cazzate per una causa persa. Grazie a Dio nel 2021 voteranno i romani che ben sanno quello che ha fatto la Raggi, non c’è bisogno che ci convinca Sallusti del disastro che ha fatto quell’incapace protetta dal Falso Quotidiano.

    "Mi piace"

  8. Ancora mr carlo, evidentemente lei non conosce tutti i pezzi del puzzle, con il ponte sullo stretto salini-impregilo si è tutelata con penali, qui invece non succede, come mai secondo lei non c’è stata la richiesta danni? Come mai la concessionaria non ha chiesto 2 miliardi ai romani? Come da lei preventivato. Le cose non tornano e se lei fosse un buon imprenditore, tacerebbe e si siederebbe al tavolo nuovo per accapparrarsi l’appalto, con le nuove linee guida, queste devono essere a beneficio dei cittadini, no interesse privato….. Ma può essere che stadio e viabilità siano opere private!!!!!!!!!! Il mondo alla rovescia

    Piace a 1 persona

    • La raggi è un incapace, non sa che le città vanno amministrate in deficit, in modo da lasciare la patata bollente agli altri e bisogna convivere con la malavita e la corruzione, o no questo è quello che trapela dalle interviste che ci fanno vedere, gli altri precedenti si che sono stati capaci o no?

      "Mi piace"

    • Roma ha bisogno di gente corrotta , di persone che aumentino il debito e che pensino ai propri interessi tanto i danni li pagheranno i nostri figli le buche, le ha create la Raggi I cinghiali, le strade l’immondizia tutta colpa sua prima di lei era tutto perfetto o no?

      "Mi piace"

  9. Se non avesse scritto “giovane e bella” sarebbe stato un articolo perfetto. Perché per i politici maschi non si dice mai “giovani e belli”. OK, ancora ancora la giovane età può essere tirata in ballo per dire per esempio: «nonostante la giovane età ha saputo negoziare come un provetto ambasciatore», ma l’aspetto fisico cosa c’entra?

    "Mi piace"

    • “Io invece stimo Virginia Raggi. Ammiro la tenuta nervosa di questa giovane e bella donna che da quando è sindaco di Roma ha dovuto tener testa a un volume incredibile di attacchi portati da ogni settore del circuito mediatico e politico”

      Questo è quello che ha scritto Fini, non c’è nulla di male.
      Angelo Mascaro, il suo commento è fuori luogo.
      La saluto.

      "Mi piace"

      • Caro Massimo, io la stimo moltissimo e penso che sia la miglior sindaca che Roma abbia mai avuto. Temo che non abbia capito proprio nulla del mio commento e quindi purtroppo l’unico fuori luogo è il suo. È fuori luogo soprattutto per l’invece con cui comincia, come se io non l’ammirassi. Proprio perché l’ammiro, ritengo inutile e segno di una cultura patriarcale che si parli della bellezza della Raggi. Certo è una bella donna, ma se invece fosse brutta cosa cambierebbe? Deve fare la sindaca e non sfilate di moda. Forse Massimo è anche lei uno di quelli che prima di tutto giudica l’aspetto?

        Piace a 1 persona

      • E se fosse stata giovane e brutta, cosa avremmo visto scrivere? Per me la critica regge.

        (se uso la connotazione “bella” allora esiste la connotazione “brutta”)

        Piace a 1 persona

  10. È vero, siamo tutti bravi a criticare, ma se chi non fa nulla, non lo fa per davvero, non è critica, ma un dato di fatto. Roma è davvero peggiorata con la Raggi, già fortemente provata da Alemanno. Abbiamo votato centro destra ed ora abbiamo il centro sinistra. Uno faceva il bibitaro allo stadio, nullatenente e nullafacente. Uno ha fatto il grande fratello… Complimenti a chi ha scritto questo articolo, due buone azioni fatte, non rendono una persona eccezionale. La Raggi per 5 anni ha dormito, anche se forse, non solo per sua volontà. Resta una città piena di rifiuti, di buche sempre più grandi. Un Romano di Centocelle.

    "Mi piace"

    • Marco cassioli: roma resta una città piena di rifiuti. Ha avuto l’accortezza di informarsi? Le è giunta voce o lettura di inceneritori presi a fuoco? Camion della nettezza urbana bruciati, impianti di compostaggio depistati? Di chi la colpa, perché immagino che lei da buon romano ha continuato a scaricare rifiuti nei cassonetti, nonostante nessuno raccogliesse?

      "Mi piace"

      • Da buon romano, caro Fabio, io portavo la mia spazzatura nell’isola ecologica su viale Palmiro Togliattiogliatti tutti i sabato mattina, vista l’innefficienza della raccolta effettuata dall’ama. Giro spesso in moto in zona via dei cerchi, ara coeli e piazza venezia e le assicuro di spazzatura ce n’è davvero molta. La causa primaria è sicuramente la maleducazione di chi getta tutto a terra, a partire dalle sigarette, ma anche chi dovrebbe raccogliere e chi dovrebbe controllare latita.

        "Mi piace"

  11. Mi dispiace ma non condivido nulla di ciò che è stato detto, a fronte di ciò potremmo dire che tutti i sindaci a Roma abbiano subito le stesse pressioni e di conseguenza tutti hanno avuto difficoltà. Non è il miglior sindaco di Roma, assolutamente no, come dice Andrew64 molti altri sindaci bravi si sono succeduti. Non una programmazione, niente di niente, sono stati disattesi tutti i propositi elettorali, niente acqua pubblica, né moratoria del cemento, anzi nuove cubature a josa vecchie riproposte e nuove di sana pianta, poveri cristi buttati fuori dalle case dall’oggi al domani, senza uno straccio di politica sociale.
    Lo stadio poi, quello fatto bene, con mille magagne e agevolazioni in un’area con altra destinazione, che ultimamente sta bruciando tutti i giorni. Non è così, non sono state dimezzate le cubature, è stato peggiorato il progetto e di molto, aumenterà il traffico veicolare e sarà cementificato una zona già altamente urbanizzata. Sicuramente sarebbe stato meglio fare le olimpiadi, come diceva l’ex assessore Berdini, sicuramente se orientati bene i fondi avremmo sistemato le periferie che ora giacciono dimenticate. Un sindaco serio non va ad inaugurare l’accensione di 14 punti luce in un quartiere romano (ostia antica) non fa post sul suo profilo Facebook di strade asfaltate (solo l’ultimo anno di amministrata nei quattro anni precedenti viaggiavano con le buche) di panchine messe, di cose ordinarie insomma.
    Questo sindaco ha decretato la morte di migliaia di alberi in città, hanno fatto potature indecenti, messo a dimora alberi senza curarli che si sono seccati dopo poco, hanno approvato in giunta un piano del verde da due anni ma ancora non lo passano in consiglio….
    La raccolta differenziata è peggiorata non c’è un piano dei rifiuti, l’Atac è al fallimento….
    Acea sparisce 167 milioni di utili…
    No mi dispiace non è un buon sindaco, ma purtroppo non ce ne sono migliori all’orizzonte

    "Mi piace"

    • Egregia signora Anna, io non sono di reggio emilia, sono romagnolo, e dato che ne lotito ne il presidente della roma finanziano lo stadio e sono loro coloro che lo usano, vorrei sapere da lei cosa intende dire: certo lo stadio è un opera privata. A quale privato giova se non sono i due di cui sopra, lei ha la vaga idea dei costi? Come li remunera? Gli stadi a parte lo juventus stadium, sono tutti proprietà pubblica a gestione privata. Saluti

      "Mi piace"

    • Leggo adesso, Anna : fare le olimpiadi per sistemare le periferie? Scusi è seria o le piace il frizzantino? Le olimpiadi sono una grandissima voce di debito per una città infognata nei debiti. Lei vuole soldi pubblici per sistemare le periferie : viva lo sport, l’importante è partecipare!!! Ci penseranno figli, nipoti e pronipoti

      Piace a 1 persona

      • @ Fabio
        69 commenti!
        Persino Travaglio nelle sue giornate migliori raggiunge a stento la metà di questa cifra.
        Come mai?
        Si sono affacciati improvvisamente a questo sito una pletora di improvvisati commentatori a cottimo che si attivano su
        ordine di chi gestisce le varie “Bestie” che hanno intensificato l’attività dei loro gruppi in vista di appuntamenti elettorali
        importanti.
        L’intento, sempre lo stesso, è quello di diffondere falsità e calunnie contro gli avversari, sempre gli stessi.
        Nomi di fantasia a corredo di interventi fotocopia che seguono tutti lo stesso canovaccio: “Calunniate! Calunniate!… Qualcosa resterà!”
        Il loro scopo è raggiunto quando riescono a stimolare risposte, o anche insulti o addirittura tentativi di colloquiare con loro.
        Perché facilitare il loro sporco lavoro?

        "Mi piace"

  12. La mistificazione della vicenda “Stadio della Roma” è dirimente nel giudizio sull’Apologia di Virginia di Fini.
    Purtroppo la potenza dei costruttori romani è forte. Si aggiunge l’interesse delle banche esposte con i costruttori (quasi un miliardo di euro) e desiderose di valorizzare il terreno di Parnasi per rientrare dei prestiti. Si aggiunge l’interesse dei proprietari della A. S. Roma, anche loro con le mani in pasta. Non parliamo poi dell’ACEA, pronta a comprare a caro prezzo qualche palazzone nel futuro complesso con i soldi dei contribuenti…
    La Raggi è lì solo per garantire che tutti i permessi vengano rilasciati è che la speculazione immobiliare si compia. Per il resto Roma viene lasciata sprofondare nei suoi problemi.
    La Raggi verrà rieletta sicuramente, sponsorizzata da poteri fortissimi.

    "Mi piace"

  13. “sponsorizzata da poteri fortissimi”
    haaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh
    allora erano loro, quelli che la sostengono, che le devano della incompetente, disgaziata, insulsa, connivente, sporca, puttana, arrampicatrice sociale, parassita, arruffona, imbrogliona, causa della peste del ‘600, e del sacco dei lanzichenecchi.
    Ma pensa te, se questi sono gli amici, cosa le farebberero i nemici?
    Diaciamo che chi vuole bene a Roma voterà la Raggi chi invece vuole il saccheggio indiscriminato voterà qualsiasi altro.
    E da tanti commenti su questo blog la caccia al Campidoglio e al saccheggio è iniziata.

    Piace a 3 people

    • Sì caro Fabio, lo stadio in questo caso è dei privati fatto con i soldi privati, quindi anche le opere pubbliche dovrebbero pagarle i privati, a Milano di sicuro, a Roma le pagano i romani beoti, l’importante è aver fermato la speculazione. Se i romani che hanno votato la Raggi sono contenti di regalare 400 milioni, beh allora ci meritiamo tutto il peggio possibile, quello che abbiamo, e infattti

      "Mi piace"

      • Mr carlo, mi può dire quali privati? Di che parla, scusi a roma esistono privati che fanno in proprio uno stadio e non sono ne presidente della lazio e ne della roma, dove sta il guadagno? Cosa fanno : fate bene fratelli? Dove sta la fregatura?

        "Mi piace"

      • Mr carlo lasci stare milano, che fa le olimpiadi e i soldi li mette il governo, per la fetta più grossa. Se le opere pubbliche le fa il privato, da che mondo è mondo, il pubblico ricambia con cubature. Non si è mai visto un impresa fare beneficenza, il giorno dopo busserebbe il giudice fallimentare. A roma se ho ben capito, da quel che lei dice, il privato si dovrebbe fare strade e stadio,. Che fa mette le strade a pagamento? Lo stadio a pagamento? Come si rientra dall’investimento? Sicuramente il comune deve concedere delle super lottizzazioni, che a me non risultano.

        "Mi piace"

  14. M.Fini bravo. Ottimo articolo anche per i piu’ sprovveduti.Vorrei far notare ai molti sprovveduti che, nella costruzione dello stadio ,opera ALTAMENTE INUTILE,fatto apposta per avallare l’ennesima speculazione edilizia , i soldi non li mettono i privati ma, le BANCHE , le quali periodicamente ,con la scusa dei crediti deteriorati,usano RISORSE PUBBLICHE per non fallire.Il salame e’ meglio mangiarlo che metterlo sugli occhi.Gonzi.COSTRUIAMO CENTRI DI RICERCA NON STADI,l’America latina si avvicina sempre piu’. Non e’ una offesa ma siete dei GONZI (anche in buona fede).SVEGLIA !

    Piace a 1 persona

  15. Articolo di Massimo Fini perfettamente in linea con “romani gente di fogna” che non meritano una sindaca così brava. Su questo, noi “gente di fogna”, siamo tutti d’accordo: non meritiamo una simile sindaca. E ce lo ricorderemo alle elezioni. Quanto a questo gran signore di Massimo Fini, venisse a farsi un giro fra questi romani fannulloni e corrotti “in quasi ogni strato sociale” e si renderebbe conto delle idiozie che ha scritto.

    "Mi piace"

    • A tal proposito le ricordo che Alemanno ha l’accento spiccatamente romano ma è
      Bares centro storico, giusto per ricordare, sta
      accocchiato con Antonio Cassano.
      Fosse per me li rincorrerei coi lanciafiamme

      "Mi piace"

  16. Sono Massimo Fini, cerco un posto da addetto stampa in Campidoglio.
    La pochezza argomentativa di questo articolo è direttamente proporzionale alla superficialità dei riferimenti storici che pretende di comparare con la realtà del presente. Ci si lamenta inoltre dell’attacco mediatico subito dalla Dumba Sindaca quando sono stati proprio i pentastellati ad attuarlo contro il precedente sindaco Marino, addirittura portando arance in conferenza stampa per dinigrarlo da innocente quale era. Affermando poi che la rinuncia alla corsa per le Olimpiadi sia stata una ottima scelta, quando invece poteva essere una vera ed unica occasione di rilancio per la città. È come dire di avere la migliore squadra ma poi non partecipare al campionato. Se si è in grado di attuare modelli virtuosi di sviluppo, come i pentastellati affermavano, si affrontano le sfide, non le si eludono. Insomma le.chiacchiere stanno a zero, come si dice a Roma. Anzi a guardare in faccia la realtà la giunta romana è tutte chiacchiere e distintivo! Per concludere la sfacciataggine di tale Sindaca trionfa quando inaugura e taglia nastri di progetti iniziati dalle giunte precedenti , quando fa passare per innovativi e propri programmi stilati da altri, quando sostanzialmente continua a fare propaganda assecondando invece i veri poteri forti che governano la città e non avendo invece la benché minima idea e visione di progresso.

    "Mi piace"

  17. CaroCarlo, non sia risentito, le mie sono solo battute fatte in estemporanea, non c’è mai cattiveria in quello che scrivo, sono abituato a essere diretto scherzoso e positivo.
    Tornando a bomba, fermo restando che Roma è
    splendida pure con le pandegane, io ci passavo e ci passo spesso e volentieri, castelli eccetera, ma lei non mi sembra che esprima un giudizio obiettivo sulle amministrazioni passate e quella presente, si arrocca e ne fa una questione di lana caprina, tirando in ballo anche Milano, per carità, Milano
    è una città più piccola ma ha una costellazzione di Squali nulla da invidiare a Roma.
    Saluti

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.