Chi scende e chi cade

(Pietrangelo Buttafuoco) – C’era qualcosa che ronzava intorno a Joe Biden che cade dalla bicicletta, un retroracconto più che un retroscena, insomma: un apologo, un parallelo, un illustre precedente quando finalmente – dopo giorni – è affiorato. Praticamente il presidente miricano ha fatto come sempre fa il topolino di Catania quando cade dall’autobus, sbatte il muso per terra e a chi, preoccupato, lo soccorre – “Che fu, è caduto, si fece male?” – presuntuoso e vanesio com’è risponde così: “Ma quale cadere, io sempre così scendo!”.

4 replies

  1. Di qualsiasi cosa parli Buttafuochetto mi fa sempre pensare che è un intellettuale di parte cioè schierato quindi ,per citare Sciascia,un quacquaraqua.E mi spiego.Un tempo Benigni faceva satira ma era satira di parte perché colpiva solo a destra poi nel tempo è diventato addirittura un giullare di sistema.La satira di Crozza è una satira a 360 gradi e non risparmia nessuno quindi è vera satira.Quindi gli intellettuali presunti liberi Buttafuochetto e Marcellino sono come Benigni.Giullari di sistema che vedono le nefandezze della sinistra(il pd ma per favore fotocopia della destra) ma non vedono le nefandezze della destra.Forse hanno il torcicollo e non possono volgera la testa a destra

    "Mi piace"

  2. Gli ” intellettuali” che i media ci mostrano sono tutti ” di parte”, il problema è che sono tutti Dem, quindi non ce ne accorgiamo. L’equazione “intellettuale equivale Dem” ci pare naturale, quindi notiamo di chi vi si discosta. Anche solo poco poco…

    "Mi piace"