Roma, OFF/OFF Theatre: debutto nazionale “Penis project per umani migliori” di Patrizia Schiavo, dal 10 al 15 maggio

C.N.T. compagnia nuovo teatro

presenta 


Penis project per umani migliori

scritto e diretto da Patrizia Schiavo

con Antonio De Stefano, Emanuele Durante, Roberto Fazioli,
Dario Guidi, Eugenio Marinelli 
 e con Patrizia Schiavo

Attori in video: Oronzo Salvati (Giulio), Mimmo Chianese (il medico) e con Gabriele Ansini, Alessandro De Feo, Michele Fazzitta, Osmìn Lima Espinosa, Jacopo Mauriello, E. Marinelli, Simone Veltroni  e con la partecipazione di Andrea Bernetti, psicoterapeuta fondatore del Centro Prima (Prevenzione intervento maltrattamenti)


Video di scena
 Giulia Brazzale / Elaborazioni video Massimo Bevilacqua / Sound Alessandro Capone / Scenografia Marianna Ferrazzano / Aiuto regia Sarah Nicolucci / Movimento scenico Davide Romeo / Foto Cecilia Nocella, Piero Tauro, Simona Albani, Riccardo Liberati / Collaborazione Silvia Grassi, Leonardo Liberati / Marketing Connexting srl


Debutta il 10 maggio al teatro OFF/OFF Theatre
 in via Giulia a Roma la seconda tappa del progetto centrato sul tema della violenza di genere, avviato con lo spettacolo “Il Laboratorio della Vagina” sulla spinta dell’urgenza sociale e del consenso di pubblico e critica dal Fringe Festival 2017 all’ OFF / OFF Theatre 2018.


L’intento è di dare ascolto e voce a una comunità come utopia di trasformazione della società ed ‘utilizzare’ il  Teatro come strumento di consapevolezza e rivoluzione, in quanto sguardo, visione, voce, istanza critica, specchio della società.

Nella nuova opera della Schiavo, l’organo sessuale maschile è solo il pretesto pulp, l’origine, il punto di partenza. Emblema di vulnerabilità quando ironicamente emergono le debolezze, e si toccano, allo scopo di sfatarli, gli inevitabili stereotipi: le dimensioni, l’ansia da prestazione; ma anche virilità, potere generativo, quando si tratta di ritrovare fiducia e coraggio attraverso i rituali, sulle orme delle antiche tradizioni. Ma anche strumento di conflitto, prevaricazione, violenza, talora inflitta, talora subita, perché anche il maschio è vittima di violenza, non certamente come e quanto la donna, ma l’abuso tribale per essere ammesso dalla parte dei “forti” continua ad essere perpetrato, non solo a sud del mondo. Omofobia e pedofilia continuano a mietere vittime al di là del genere.

 
Un gruppo di uomini, prototipi selezionati per rappresentare diverse tipologie maschili, entrano a far parte di un programma che potremo definire di “terapia sociale”, che step by step, seguiti da telecamere a circuito chiuso, come in un “reality show”, li porterà alla liberazione dagli stereotipi, dalle inibizioni, dall’ansia da prestazione, dalla cultura patriarcale. Durante la registrazione di un programma televisivo dal titolo “Penis project per umani migliori”, una conduttrice-sessuologa guiderà, tra domande scomode, voci off e azioni psicomagiche gli ospiti-attori in un percorso che li porterà a confessarsi, confrontarsi, mettere in discussione la dottrina fallocentrica e di conseguenza la nostra cultura, ancora troppo maschilista e sessista.

Viviamo ancora in una società sessista: l’uomo ha potere sulla sua compagna-moglie-amante: possesso, per meglio dire. Le società ancora giustificano – in parte o completamente – questo potere, e finché vi sarà giustificazione le donne verranno uccise, inesorabilmente.

Perciò si tratta di un altro modo di dire NO alla violenza. Un altro modo per metterci in discussione, confrontarci al di là dei generi, per vincere l’indifferenza.

Il progetto nasce come naturale conseguenza dopo il successo de “Il laboratorio della vagina” non tanto per creare un “sequel”, quanto indagare l’altra faccia della medaglia. Compiendo un salto di paradigma, cambiando prospettiva, muovendoci sempre tra il serio e il faceto, il goliardico e la polemica, con irriverenza, comicità e denuncia, al posto della vagina processeremo il pene, anche “lui” oggetto di desiderio, di ironie e mistificazioni, quanto simbolo maschilista e patriarcale, strumento di potere per eccellenza.
Patrizia Schiavo

Dal 10 al 15 maggio 2022

Off/Off Theatre – Via Giulia, 20 – 00186 Roma
biglietteria@off-offtheatre.com _ + 39. 06. 89239515
martedì – sabato: ore 16:00 – 21:00; domenica: ore 15:30 – 17:00
lunedì: ore 17:00 – 21:00 (solo nei giorni di spettacolo)
Orari Spettacoli: lunedì – sabato: ore 21:00 | domenica: ore 17:00
link all’acquisto dei biglietti: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/penis-project/167831
 

Penis Project trailer: https://www.youtube.com/watch?v=3rHCvYRIYEM

Estratto recensione del 1 studio di “Penis Project”.  “La Schiavo tesse opere ricche di sfumature, crea viscerali voli pindarici inserendoli in un caleidoscopio multisensoriale. Mescola la comicità alla tragedia con un moderno linguaggio teatrale. La messa in scena è curata e l’opera riflette perfettamente l’iconica firma dell’autrice…Siamo di fronte a scelte raffinate, come l’utilizzo di una telecamera a circuito chiuso…Un occhio che proietta ciò che vede in un doppio di voyeurismo ed esibizionismo. L’interpretazione di tutto il cast è carnale, precisa, calibrata e altamente professionale. Un’opera di grande spessore, esempio di come si può maneggiare il teatro cercando nuove formule e nuovi strumenti di comunicazione.” Simone Romano, Roma Fringe festival 2020

Link intervista a Patrizia Schiavo per Penis Project – Conferenza stampa stagione 2019/20- Off/Off Theatre https://www.youtube.com/watch?v=VrA4rnl_WYA

Rassegna stampa  https://www.teatrocitta.org/stampa

Categorie:Cronaca, Eventi, Interno, Roma, Teatro

Tagged as: , , , ,