Il Movimento, Berlusconi e il Quirinale

(Tommaso Merlo) – Se Berlusconi diventerà Presidente della Repubblica la colpa principale sarà del Movimento 5 Stelle che lo ha rilegittimato governandoci assieme rimangiandosi il tabù. Berlusconi già saliva indegnamente al Quirinale per le consultazioni, ma perlomeno aveva la più numerosa forza parlamentare fermamente contro e che lo riteneva addirittura indegno di averci a che fare. Se il Movimento fosse rimasto coerente Berlusconi non avrebbe nemmeno provato a salire al Colle. Ma tra la miriade di tabù che il Movimento si è rimangiato nel giro di tre anni, c’è anche questo. Dal grido “fuori la mafia dallo stato” ad un governo assieme a Forza Italia. Per questo se Berlusconi si sta giocando la partita, la colpa principale è del Movimento 5 Stelle che ha contribuito alla sua riabilitazione politica. Non si capisce infatti il perché Berlusconi vada benissimo come collega di governo ma non sia degno di ambire al Quirinale. Berlusconi è molto più coerente dei suoi nemici o presunti tale. Da sempre vuole lavarsi la reputazione e la coscienza e congedarsi da grande “padre della patria” e la poltrona di Presidente della Repubblica sarebbe perfetta per i suoi scopi. I tifosi di Conte possono indignarsi fin che vogliono ripetendo le litanie che circolano da decenni su Berlusconi, lo sanno tutti fino alla noia chi sia il soggetto e cosa sia stato il berlusconismo. Ma se ce lo troviamo ancora tra i piedi la colpa è di chi ha ceduto, di chi si è rimangiato il tabù, di chi ci governa assieme facendo finta di nulla. Starnazzare adesso non serve a nulla. Conta la realtà politica e Berlusconi si conferma superiore a molti suoi nemici o presunti tali. Ormai per il Quirinale si contano i numeri in parlamento e vedremo come finirà. Sarebbe stato molto diverso se il Movimento avesse mantenuto la parola coi suoi elettori e le dovute distanze da Berlusconi. Oggi ci troveremmo con una credibile opposizione in parlamento contro questo obbrobrio e soprattutto il Movimento avrebbe potuto far leva sui cittadini, mobilitando anche le piazze se necessario in modo da scongiurare una umiliazione di tale portata storica. Ed invece il Movimento è rinchiuso nei palazzi e da anni ormai non lo vota più nessuno. Ormai esiste solo nei sondaggi e nelle speranze dei tifosi di Conte e sembra inarrestabile verso l’autodistruzione partitocratica. Viviamo una fase politica triste e deprimente e a ben vedere Berlusconi sarebbe un perfetto Presidente della Repubblica, coronerebbe gli ultimi decenni repubblicani ed incarnerebbe la deriva politica ma anche culturale di cui è vittima l’Italia dagli anni novanta e che persiste ancora oggi. Rappresenterebbe poi alla perfezione la qualità della politica nostrana ma di tutte le classi dirigenti in generale. Viviamo una fase politica davvero triste e deprimente. Ormai la speranza e la voglia di lottare per un paese migliore può nascere solo al di fuori di questo parlamento, al di fuori di questi ipocriti ed insulsi partiti. Può nascere solo nelle strade e nelle piazze, tra cittadini oggi delusi e disillusi che trovino la forza di credere ancora a se stessi e quindi alla democrazia e al cambiamento dopo che la volontà popolare è stata tradita per l’ennesima volta. E a ben vedere, per riaccendere gli entusiasmi e l’ansia di girare definitivamente pagina storica, Berlusconi sarebbe davvero un perfetto Presidente della Repubblica.

52 replies

  1. Sempre meglio del Drago, almeno B si è candidato 4 volte ed è stato amato dal bobbolo.

    M5S inguardabile e ingiustificabile, anche se adesso Giuseppi dice che non faranno il suo nome per il Quirinale. E vorrei anche vedere.

    Magari la Casellati. O la Cartabia. O la Bonino.

    Oppure El Drago.

    "Mi piace"

  2. E non ti pareva che fosse colpa dei 5S?! Se si fossero posti all’opposizione, a parte che non potevano perchè Grillo aveva riconosciuto Draghi come più grillino di lui, si sarebbe detto che avrebbero sbagliato: si sarebbero resi irrilevanti a gestire qualsiasi legge nuova o cambiamento di rotta etc.etc….
    Se B. salirà al Quirinale i politici italiani saranno considerati la ciofega della ciofega dei politici e il nostro parlamento la cloaca massima della politica italiana,
    Altro non c’è da aggiungere.

    Piace a 3 people

  3. ROMA – 27 novembre 2013, ore 17.43: l’Aula del Senato ha votato sì alla decadenza da senatore di silvio berlusconi, condannato in via definitiva a quattro anni per frode fiscale.

    18 gennaio 2014
    renzi invita berlusconi al nazareno per pianificare la road map delle riforme (contituzionali, legge elettorale, futuro PdR).

    Qualcuno spieghi bene a questa grande tdc chi ha rilegittimato il delinquente da Arcore.

    Piace a 3 people

  4. “I tifosi di Conte possono indignarsi fin che vogliono ripetendo le litanie che circolano da decenni su Berlusconi, lo sanno tutti fino alla noia chi sia il soggetto e cosa sia stato il berlusconismo”

    La stoccata a Travaglio è evidente.
    La deriva ancora di più.
    La rana sta completando la cottura, tutti a tavola.

    Piace a 2 people

    • “La stoccata a Travaglio è evidente.”

      Sì la stoccata proprio!
      Mi sa che MT non ci dormirà stanotte.
      O mi sa che MT giammai scoprirà l’esistenza dell’ennesimo Merlo.

      Piace a 1 persona

      • Ma stai a gioca’ (come si dice da queste altre parti)?
        E come se gli e lo ha detto!
        E in tutte le salse. Gli e lo ha detto in pubblico e non ho motivo per pensare che non gli e l’abbia detto in privato.
        Quindi per risponderti: sì te lo sei perso.
        Non fare come Exandrea che pretende che siano trattati ogni giorno gli stessi argomenti: oggi l’appello era al parlamento!

        "Mi piace"

    • Brad,
      Posto che per me il governo non doveva nascere ragion per cui sarei vedova di Conte, posto che a tavola con Berlusconi per l’educazione che ho avuto non ci si dovrebbe sedere, figuriamoci al governo (dalle mie parti, che sono le tue, una condanna era una vergogna per cui non si usciva da casa: ho questo ricordo vago di uno agli arresti domiciliari la cui moglie e madre non uscivano da casa, persone perbene e bei tempi andati), posto che Merlo mi annoia e l’ultimo dei suoi problemi è lo stile, ecco posto tutto questo la prima frase è folle e là mi sono fermata.
      Ma non vi pare di esagerare? Mò la colpa è dei 5s?

      Piace a 1 persona

      • Angelina,
        posto che in quel senso sono anch’io un vedovo di Conte, posto che Merlo alla fine scrive con la sintassi di un ragazzino di seconda media, posto che, come si dice dalle nostre parti, stiamo davvero accipinati, il riferimento è all’editoriale di oggi, che avrebbe dovuto essere anticipato di qualche mese, e dove MT avrebbe dovuto consigliare il suo amico Giuseppe in questo modo: “dai l’ultimatum a Draghi: scegli, o noi o B.” O forse c’è stato e me lo sono perso io.
        Avrebbe quantomeno salvato e fatto salvare la faccia davanti a questo scempio.

        Piace a 1 persona

      • @Frankie: L’ultimatum si dà quando si è in posizione di forza (se non si vuole apparire ridicoli), altrimenti nell’esempio che hai fatto, Draghi avrebbe potuto tranquillamente rispondere: altrimenti, cosa mi fai?

        Non so quanto te ne sia reso conto (né come la pensi sull’argomento), ma incidentalmente hai appena confermato come Travaglio non sia affatto quella sorta di consigliere in pectore di Conte che la propaganda antigrillina ha sempre cercato di dipingere (con contorno del FQ, dagli stessi rappresentato come l’organo ufficiale del M5S: due colossali panzane).

        "Mi piace"

      • Dio
        Quasi 300 parlamentari non erano una posizione di forza? Rappresentare la maggioranza relativa, essere il PdC uscente con tutto l’apparato nominato da lui, contro un numero di deputati berlusconiani esiguo ed ininfluente ai fini dei numeri per il governo, non erano una posizione di forza? Ne occorrevano 500? Non sarebbe caduto Conte. Si è trattato di pura ignavia, rispetto alle pressioni esterne, per interposto Colle, e di certi capetti interni.
        Nessuno pensa, nè tantomeno io, che Travaglio sia lo spin doctor di Conte, anzi io penso il contrario, ovvero ho la netta impressione che Conte prenda legittimamente le sue decisioni, e che Travaglio (da buon amico) da un pò di tempo si affanni sempre di più a mettere pezze a colori per giustificare tali decisioni, sempre più in contrasto rispetto a quello che aveva sempre sostenuto fino a poco tempo prima, e potrei fare almeno una dozzina di esempi.

        Piace a 1 persona

      • @ Frankie: Pare proprio che tu ti sia risposto da solo, e la cosa non può che rallegrarmi: considerato che alla fine sono solo i numeri a contare, possiamo decisamente convenire sul fatto che non ne avessero abbastanza (e vale per questa, come per la maggior parte delle altre cose che i disfattisti della prima e dell’ultim’ora imputano ai pentastellati per poterli meglio additare come traditori, mentre la realtà è un’altra, ovvero che non hanno mai, dicasi mai, posseduto la forza numerica necessaria per imporsi).

        Aggiungo che l’eventuale uscita pentastellata da questo Governo, che viene auspicata da molti come la soluzione finale (letteralmente), sempre numeri alla mano, oltre a non portare alcun vantaggio per i cittadini, avrebbe il considerevole svantaggio di regalare a Salvini quel potere di ricatto che ora non ha più, e che certamente gli farebbe molto comodo per recuperare un po’ del terreno perduto.
        Coi tempi che corrono, non ritrovarsi a febbraio col Puttaniere al Colle può già considerarsi un risultato apprezzabile.

        Piace a 1 persona

      • Quindi tu pensi che se Conte avesse detto NO a Draghi questo governo si sarebbe formato lo stesso, perché Draghi si sarebbe fatto un baffo del partito di maggioranza relativa?
        Può anche essere che viviamo in un multiverso in cui ognuno vede ciò che vuol vedere.
        Nel tuo, Conte dice “resto fuori perché con B. non mi siedo”, quindi Draghi va tranquillamente avanti con un governo PD, B., Lega, Leu, Renzi, ed il M5S resta fuori per due anni ad abbaiare alla luna.
        Nel mio, Conte tiene il punto, e Draghi (che non può rifiutare l’incarico per le pressioni sovranazionali) non può che lasciare fuori B. perché non è politicamente possibile fare altrimenti.
        Non contento per la prova di forza vinta, Conte alza l’asticella, prima sulla Cartabia (con B. fuori dalle balle), poi sul cash back, poi sul RdC, poi su acqua pubblica, puntando forte sul consenso popolare che hanno sia lui che questi temi.
        La variabile impazzita, che non lo ha permesso (quand’anche Conte avesse voluto, ed io per molti versi lo credo)? Grillo

        "Mi piace"

      • Quindi tu pensi che se Conte avesse detto NO a Draghi questo governo si sarebbe formato lo stesso, perché Draghi si sarebbe fatto un baffo del partito di maggioranza relativa?

        Esatto: l’unico motivo per cui il Governo precedente è stato fatto cadere (a meno di non voler credere alle favole sul Mes), e conseguentemente Draghi posto sulla poltrona che occupa, è stato quello di sottrarre a dei pericolosi onesti la gestione del fiume di denaro in arrivo col Pnrr (che invece deve transitare per le solite, eterne e rapaci mani, quelle di chi adesso si fa chiamare “i migliori”).
        Con queste premesse. è davvero difficile pensare che si sarebbe fatto degli scrupoli ad escludere proprio Conte, dato che era questo, fin dall’inizio, lo scopo di tutta l’operazione (così ben orchestrata da Mattarella). Il massimo sarebbe stato proprio quanto da te descritto, ovvero

        Conte dice “resto fuori perché con B. non mi siedo”, quindi Draghi va tranquillamente avanti con un governo PD, B., Lega, Leu, Renzi, ed il M5S resta fuori per due anni ad abbaiare alla luna.

        ma non si può avere tutto.

        La differenza tra i nostri due universi, con rispetto parlando, è che uno è supportato da dei dati di fatto, l’altro si basa solo su sogni e speranze.
        Sul ruolo di Grillo mi trovi perfettamente d’accordo, non a caso Conte ha preteso di avere le mani libere prima di impegnarsi in questo progetto.

        Già che ci sono, avrei anche una curiosità: nel tuo multiverso, che fa la Pesciarola? Comincia un’opposizione dura insieme a Conte o se ne va anche lei al Governo con la scusa della responsabilità nazionale? Così, tanto per sapere se devo rollarmene un’altra o passare direttamente alle droghe pesanti.

        "Mi piace"

      • Nessun problema, se pensi che Draghi avrebbe governato tranquillamente in un esecutivo con Zingaretti, Salvini, B., Renzi e Speranza e con 300 scalmanati all’opposizione anche di piazza (in un crescendo con la pesciarola), forse con rispetto parlando te ne sei già rollate abbastanza, quindi ti lascio a quell’estasi che io non conosco, non essendomi mai fumato neanche una sigaretta

        "Mi piace"

      • Magari non così “tranquillamente” come ora, ma ciò non toglie che il governo Draghi avrebbe comunque avuto ampi numeri per governare anche senza i 5S e questo, piaccia o meno, è un dato di fatto. Cosiderando i motivi per cui è stato messo dove sta, e la considerazione mostrata per i membri del suo Governo (senza particolari distinzioni), non solo non mi sembra un’ipotesi così peregrina immaginare che avrebbe tirato dritto nè più nè meno di come sta facendo ora, tutt’altro: mi sembra la cosa più probabile, e di gran lunga.
        Aggiungo che non servono i conti della serva per immaginare che, con un esecutivo come quello da te auspicato, la riforma Cartabia sarebbe passata nella sua forma peggiore, tanto per dirne una.

        Ti invidio perché sei un gran sognatore, per me le rollate non sono mai abbastanza.

        "Mi piace"

      • Anvedi che discorso, e finalmente di politica e non sul virus.

        Ebbene, Jonny pure io penso che Marione non governava senza i 5s. Ma che scherziamo, anzi secondo me all’epoca erano nella posizione per cui potevano sedersi al tavolo e dovevano pretendere che non solo non si sedesse Berlusconi ma nemmeno il Salvino. E Marione avrebbe dovuto accettare.
        Poi, guarda se avessero fatto una cosa del genere ma non a chiacchiere, seriously avrebbero avuto il pd dalla loro parte: oppure avremmo visto MaZinga seduto al tavolo con Berlusconi e Salvino. E se i 5s si fossero rifiutati, chissà. Forse entrava pure Meloni e il governo fdi/lega/fi e pd non nasceva proprio.
        Brad, tu però dai la responsabilità dell’ultima parola a Conte, che come uscente e come ex pdr proprio non c’entra niente. Fino a quel momento aveva semplicemente detto ai 5s, io per voi ci sono. Ma all’epoca le decisioni non erano sue. Quindi mo che sia stato suo il sì a Draghi come tutto il resto e come il Merlo qua sopra è un falso storico.

        Ciao

        "Mi piace"

      • La Cartabia sarebbe stato un immane spot elettorale, un gol a porta vuota che da sola sarebbe valsa nel 2023 ben oltre il 40%, per non parlare di tutte le porcate che sarebbero venute fuori da quel fantomatico governo.
        Per il resto lasciami sognare, alla fine non sei malvagio, vedi che sai fare anche grandi complimenti? Grazie!

        "Mi piace"

      • Paola
        Quello era un vecchio film romantico, molto molto bello, dove Frankie però era una donna (la Pfeiffer), e che ti consiglio di vedere, non so se ci hanno fatto una canzone. 👍

        "Mi piace"

      • @ Paola: A me sembra evidente che, fin dal 2013, ovvero da quando il M5S si è affermato come forza politica numericamente significativa, la vecchia aristocrazia imprenditoriale abbia messo in campo ogni mezzo più o meno lecito per tenerli quanto più possibile lontano dalle leve del potere, quelle che decidono quali mangiatoie vanno riempite (sempre le solite) e quali lasciate vuote (quelle destinate al popolo, as usual). Si passa dalla disinformazione, alla legge elettorale, a quella sorta di golpe bianco che è stato la caduta del Conte-2.
        Ma questa è politica. Le ipotesi su un eventuale Governo Draghi senza M5S, invece, sono fantapolitica, per cui vale tutto. Io dico che, stante le premesse, sarebbe nato ugualmente e senza particolari patemi, però, come hai giustamente ricordato, a febbraio di quest’anno Conte non era nella posizione di imporre nulla al Movimento (infatti la decisione fu delegata al quesito-farsa agli iscritti), per cui non avrebbero potuto fare nulla “seriously”, anche per via di Grillo e della “moral suasion” di Mattarella.
        Se mio nonno avesse avuto le ruote…

        @ Frankie: figurati, non c’è di che. Sul resto del tuo sogno, desiderio o multiverso che dir si voglia, avrei da eccepire che, ammesso e non concesso che il M5S avesse saputo sfruttare sapientemente l’opposizione per incrementare il consenso, in modo da poter così tornare al Governo nel 2023 per poi cancellare la Cartabia e tutte le altre “porcate che sarebbero venute fuori da quel fantomatico governo”, nel frattempo il popolo si sarebbe dovuto sopportare integralmente tutte le conseguenze delle suddette porcate.
        Un danno certo, a fronte di un beneficio incerto: un pessimo affare.
        Anche solo limitandosi alla riforma Cartabia, tu dici che sarebbe stato un immane spot elettorale per un eventuale M5S all’opposizione, a me sembra decisamente più realistico pensare che, stante la situazione dell’informazione che ci ritroviamo, se non ci fossero stati i malumori dei pentastellati al Governo, la cosa sarebbe passata ancor più in sordina di quanto non sia avvenuto, quando non direttamente sotto silenzio, e nessuno se ne ricorderebbe più non già nel 2023, ma nepure ora.
        Questione di punti di vista.
        Cordialmente.

        "Mi piace"

      • Ok, prendiamo atto che sia nel 2013 che nel 2018 tutta l’informazione era schierata per il M5S, dato che prese il 25 ed il 33%.
        Idem per il referendum del 2016.
        O prendiamo atto che davanti a idee forti, non c’è propaganda che tenga.
        Ricordo ancora Repubblica in prima pagina, il giorno prima delle elezioni: “Grillo: oltre Hitler”.
        Poi come andò a finire è storia, non sogni, anche se poi diventati incubi.
        Oppure prendiamo atto che con il 12% del prossimo giro (se va bene), le porcate arriveranno comunque, e per sempre.
        I migliori saluti.

        "Mi piace"

      • @ Frankie: ti prego, almeno tu, di non usare queste tecniche infantili del mettere in bocca ad altri cose che non hanno mai detto.
        Al massimo, possiamo prendere atto che i pentastellati, nel 2013 e nel 2018 (col referenzum c’entrano ben poco) presero, rispettivamente, il 25% e il 33% nonostante l’informazione scandalosa che ci ritroviamo, in assenza della quale avrebbero probabilmente avuto i numeri per governare senza dover ricorrere a compromessi con chicchessia. Ma la propaganda conta ancora parecchio, infatti il potere si guarda bene dal privarsene. Mister duepercento è solo la dimostrazione più recente.

        Guarda che sono sincero quando dico che invidio il tuo essere sognatore (a me gli ideali sono morti molti lustri or sono), essere realisti comporta un perenne senso di amarezza. Se posso permettermi un appunto, trovo che tu ecceda in ottimismo da una parte e in pessimismo dall’altra: quel 40% (e oltre) che dai quasi per scontato, oggi come oggi è una chimera per chiunque, ma anche il 12% che paventi per il 2023 mi sembra fuori misura, considerato che ora che sono al minimo storico stanno comunque intorno al 15%.

        Io, se posso permettermi, ti consiglierei di stare un po’ più coi piedi per terra e di considerare che, coi pochi mezzi a disposizione e avendo praticamente tutti contro, il M5S a trazione contiana ha comunque realizzato molto, ridicolizzando qualunque concorrente in quanto a punti del programma realizzato, ma con la consapevolezza che questo era il massimo ottenibile, e l’inevitabile restaurazione è in corso già da qualche anno.
        Purtroppo non basta un voto per cambiare volto all’Italia dopo decenni di malgoverno, non basterebbe nemmeno se arrivassero per magia a quel mitico 51% mai ottenuto da nessuno, e il motivo è presto detto: chi muove le fila di tutto il teatrino non dispone solo di armi leggere (politici e giornalisti a libro paga); quando c’è in gioco la pagnotta (ed è una pagnotta enorme), esistono anche altri sistemi, che possono perfino arrivare alla bomba di piazza.
        Va bene essere ingenui e sognatori, ma non si può per questo diventare anche dei fessi e pensare che certi interessi incancreniti si facciano scrupoli di sorta, nell’usare ogni mezzo a disposizione pur di non estinguersi.

        Se le porcate arriveranno comunque lo vedremo, ma anche se fosse ormai ci abbiamo fatto il callo. La cosa più importante è che siano sempre ben chiare le responsabilità, sia quelle di chi rema contro il popolo per salvare la propria pagnotta che quelle di chi, invece, prova a fare qualcosa che vada anche in direzione dell’interesse comune, e non unicamente in quella dei burattinai che lo nutrono.
        Ti saluto e ti ringrazio per la chiacchierata.

        "Mi piace"

      • Paola: grazie, adoro Johnny Cash!
        Ma non ho capito se mi stai perqlando, dato che il testo è inquietante! 😀

        DIO: grazie a te, questa chiacchierata mi ricorda tal quale il finale di “Il mio nome è Nessuno”
        Ciao, Jack Beauregard!

        Piace a 1 persona

      • Ma no, mi ricordavo vagamente il titolo, il testo non so di che parli. Mi spiace deluderti ma non so niente nemmeno di Johnny Cash (con gran disdoro di qualcuno…). Però quelli che lo amano di solito sono fighi!

        "Mi piace"

  5. Questo chioccolare del merlo ci vorrebbe suggerire che la qualunque è colpa dei 5stelle, anche la variante omicron.

    Tommaso, togliti la maschera.

    "Mi piace"

  6. non sarà colpa dei 5 str…i se il caimano sara eletto pdr, ma è altre si vero che gigino o bibitaro e giuseppi ci vanno d’amore e d’accordo.

    Piace a 1 persona

    • Oeh ! Cagliostro nostro sempre presente; non riesce perdere mai un’ occasione per denigrare ,diffamare o screditare il bibitaro Di Maio e il Conte Giuseppi ! Se dovesse prendere un corrispettivo per ogni suo intervento
      a quest’ora dovremmo ritenerlo ricco ! Bravo ! Mi raccomando : continui ! Un saluto !

      "Mi piace"

    • Non é forse Vero che gigino o bibitaro e Giuseppi vanno d’amore e d’accordo con FI ?
      Non é forse Vero che sostengono a spada tratta il rettiliano e l’operato di ministri come brunetto la gelmina e la catabria, oltre a tutti gli altri?
      Ma non ricordo che questi pz di m.. a abbian preso il 32% di voti per accamparsi in parlamento con quelli che avrebbe ro dovuto combattre.

      Piace a 1 persona

      • Certo che ce ne vuole di fantasia, per arrivare a sostenere che Conte abbia difeso a spada tratta l’operato di Cartabia.
        Parafrasando il Dogui, J.K. Rowling is nothing!

        "Mi piace"

      • Mr. Cagliostro ,ammesso che tutto quello che sostieni sia vero ( ? ) e che abbia ragione,ma quale sarebbe l’alternativa possibile per il Mov5S ? Stare all’opposizione vita natural durante giacche’ mai sarebbe possibile arrivare al 51% ? Se pensi a questo saresti un povero illuso ! La società italiana è composta per metà da ricchi di suo, imprenditori, negozianti e artigiani benestanti, banchieri e commercialisti, proprietari di case e terreni ,ecclesiasti e non etc.etc. e l’altra metà da poveri operai, sottopagati , contadini,massaie casalinghe di non elevata cultura e influenzabili da media e TV e la ” captatio” di votare contro il loro stesso stato sociale e i loro interessi ! A meno che tu non faccia parte della prima categoria: allora dimmelo ! Cosi il tutto si schiarisce !

        "Mi piace"

      • Mr. Cagliostro ,ammesso che tutto sia vero quello che sostieni ( ? ) e che Tu abbia ragione, ma quale sarebbe l’alternativa possibile per il Mov5S ? Stare all’opposizione vita natural durante perche mai sarebbe possibile arrivare al 51% ? Se pensi a questo saresti un povero illuso ! La società italiana è composta per metà da ricchi di suo, imprenditori, negozianti e artigiani benestanti, banchieri e commercialisti, proprietari di case e terreni ,ecclesiasti e non etc.etc. e l’altra metà da poveri operai, disoccupati, contadini, massaie, casalinghe di non elevata cultura e influenzabili da media e TV con la ” captatio” di votare contro il loro stesso stato sociale e i loro interessi ! A meno che tu non faccia parte della prima categoria: allora dillo ! Cosi tutto si schiarisce !

        "Mi piace"

  7. Ma chi è sto’ Merlo ! Più che un “merlo” a me sembra più un “tordo” pronto a farsi infilzare dal primo ben pensante di turno ! Ahi serva Italia, di dolore ostello…!

    "Mi piace"

  8. Non mi tiro certo indietro se si tratta di muovere critiche al (fu) m5* ma trovo insopportabile accusarlo di ogni nefandezza italiana. Io vado giù pesante dove il (fu) m5* ci ha messo abbondantemente del suo per infilarsi nella fogna attuale, non certo per il degrado totale del paese, roba stratificata nei decenni.

    Piace a 1 persona

  9. (Tommaso Merlo) – Se Berlusconi diventerà Presidente della Repubblica la colpa principale sarà del Movimento 5 Stelle […]

    Quindi, se non lo diventerà, il merito principale sarà del Movimento 5 Stelle, o sono responsabili solo quando si tratta di colpe?

    "Mi piace"

    • Ma perché vuoi far l’originale a tutti i costi, “C”? E poi pontifica sulle fallacie altrui… Ma vai, va…

      "Mi piace"

    • @ JONNY
      A proposito ! Supponendo esserci tra Voi una certa, diciamo, empatia(? )[Mannaggia mi scappa la parolina-R. Pisu] per caso sai dirmi che fine ha fatto Pierò Iula che non vedo più un suo post gia da diverso tempo
      Che si sarà stancato di scrivere sul blog visto il basso livello ( escluso il tuo) dei ns. commenti ? Si sarà dedicato a scrivere qualche altra trilogia più redditizia come i Fuochi danzanti ? Lo leggevo con piacere: era di una cultura superiore , saputo, e scriveva alla JONNY Dio ; c’era sempre da imparare! A leggere i suoi commenti come quelli di JONNY Dio , di Adriano58 e altri ;anche quelli, se pure pure graffianti e di diverso tenore, del cosidetto sociopatico Micio : non ci si annoia: perlomeno non lo si considera tempo perso ! Ad essere sincero i commenti di Piero mi mancano ! Voglio credere e sperare che stia bene e nel caso mi leggesse gli chiedo di non preoccuparsi di questa mia ! Gli faccio i miei migliori auguri di BUONA VITA ! Pure a Te Jonny ! Ad maiora!

      "Mi piace"

      • @ Danilo:
        Purtroppo non ne ho idea: personalmente non l’ho mai conosciuto, ma spero anch’io che non sia successo nulla di grave. Manca molto anche a me, ma se ha cambiato aria c’è da capirlo. Forse si è solo stufato e ha deciso di dedicarsi esclusivamente ai nipotini, visto che, specialmente nell’ultimo periodo, aveva diradato parecchio i suoi apprezzatissimi interventi.

        Ad ogni modo, da una breve ricerca, questo risulta essere il suo ultimo commento (per ironia della sorte, in tema con l’articolo odierno):
        https://infosannio.com/2021/05/27/come-sta-berlusconi-2/comment-page-1/#comment-63695

        Dato che, da qualche tempo, pare che Infosannio abbia deciso di chiudere i commenti nei post più vecchi di una settimana, non esiste altro modo per contattarlo (o almeno, io non ne conosco). L’unica cosa che si possa fare è quella di mettere like al suo ultimo post, sperando che gli arrivi una qualche notifica. Io ho appena provveduto.

        Magari il nostro blogomastro, il buon Pengue, potrebbe sapere come risalire alla sua email, nel qualcaso non gli chiederei certo di pubblicarla, ma di intercedere per noi: vedere se riesce a contattarlo, almeno per sapere se è tutto a posto, e in seguito farci sapere.
        Un po’ macchinoso, ma è l’unica cosa che mi viene in mente.

        Saluti a te e grazie per gli immeritati complimenti.

        "Mi piace"

  10. Non sono d’accordo con Merlo sul fatto che la colpa sarebbe del M5S.
    Anche il M5S avrebbe la sua piccola parte di colpa, avendolo ultimamente sdoganato, ma direi che fra tutti sarebbe il meno colpevole.
    Però per me è il più deludente, perchè da tutti gli altri me lo aspettavo.

    E se non lo eleggeranno, la loro piccola colpa e grande delusione ai miei occhi rimane.
    Probabilmente eleggeranno uno in grado di fare il male del paese altrettanto bene, e con quello o quella le colpe del M5S potrebbero essere maggiori..

    Non so se è peggio il paese in mano a un puttaniere o ai poteri nascosti, anzi forse in mano al puttaniere sarebbe meglio, perchè il puttaniere sarebbe meno preciso e scientifico nello spolpare il paese

    "Mi piace"

  11. Il vero scandalo di questa vicenda è il quasi totale silenzio dei media. Naturalmente mi riferisco in particolar modo agli addetti sedicenti “progressisti”, dato che quelli del campo opposto sono solidali col delinquente da Arcore per ovvi motivi.
    Questo in generale. Poi ci sono i casi umani singoli, gli utili idioti degli editori, quelli spinti a diventare simbolo di qualcosa, quelli che non cambiano idea, mai, e lo dicono da convinti. Purtroppo non posso dire compiutamente cosa penso di certi sguatteri.

    "Mi piace"

  12. Perché non ricordarsi dei bei tempi in cui almeno lo dicevano chiaro:

    ‘so’ cinque anni che te portamo l’acqua co’ le orecchie! ma che ce voi, pure la scorza del limone?’

    "Mi piace"

  13. Secondo me Berlusconi sarebbe perfetto!! La degna conclusione di un’epoca infausta e forse lo scossone come dice Tommaso

    "Mi piace"