Esercizi di moderatismo

(di Andrea Zhok) – Cito di seguito i dati dell’Istituto Superiore della Sanità usciti in data 13 novembre 2021.

Premetto di essere oramai assai incline a diffidare di qualsivoglia dato di provenienza governativa, viste le reiterate manipolazioni cui abbiamo assistito, tuttavia per amore della discussione, e nel tentativo di fornire un ragionamento pacato, provo ad accogliere momentaneamente i dati forniti prendendoli per buoni.

1) Totale popolazione con più di 12 anni: 54.009.942

• Non vaccinati: 8.302.865 (15,4%)

• Vaccinati con ciclo incompleto: 2.538.614 (4,7%)

• Vaccinati con ciclo completo: 42.873.744 (79,4%)

• Vaccinati con la terza dose: 294.719 (0,5%)

• Vaccinati totali: 84,6%

Se includiamo, come doveroso, nei non vaccinati i minori di 12 i rapporti sono dunque circa: 25% di non vaccinati vs. 75% di vaccinati.

2) Totale nuovi casi positivi negli ultimi 30 giorni: 95.950

• Non vaccinati: 40.182 (41,9%)

• Vaccinati con ciclo incompleto: 3.466 (3,6%)

• Vaccinati con ciclo completo: 52.016 (54,2%)

• Vaccinati con terza dose: 286 (0,3%)

Dunque il 25% di non vaccinati presenta il 41,9% di contagi, mentre il 75% di vaccinati rappresenta il 58,1% di contagi. Questo basta a dire che il vaccino serve un po’ a ridurre i contagi, ma non in maniera decisiva. Se il vaccino non servisse a nulla avremmo i contagi dei vaccinati al 75%, invece essi appaiono inferiori di 17 punti percentuali. È qualcosina. Ma è anche qualcosa di immensamente lontano dalla narrazione sugli “untori” da una parte contro gli “immuni” dall’altro, che risulta essere semplicemente una fiaba diffamatoria.

Nel complesso, naturalmente, essendo molti di più i vaccinati (e circolando più liberamente) per ogni singolo contagio che ha oggi luogo è molto più probabile che esso sia stato provocato da un vaccinato che da un non vaccinato. Tuttavia, vaccinarsi sembra servire un po’ a limitare i contagi.

3) Totale decessi negli ultimi 30 giorni: 772

• Non vaccinati: 361 (46,8%)

• Vaccinati con ciclo incompleto: 27 (3,5%)

• Vaccinati con ciclo completo: 384 (49,7%)

Dunque il 25% di non vaccinati presenta il 46,8% di decessi, mentre il 75% di vaccinati presenta il 53,2% di decessi. Anche qui abbiamo ragioni per dire che il vaccino dà un po’ di copertura rispetto a rischio di morte. Se non desse alcuna copertura il numero dei decessi tra i vaccinati sarebbe il 21,8% più alto. Dunque è una buona notizia che il vaccino non sia inutile. Ma da qui alla narrazione che “chi non si vaccina muore e fa morire” siamo lontani parsec.

Da questo quadro che più ufficiale non potrebbe essere dovremmo trarre, credo, alcune sobrie e semplici conclusioni (questo almeno, se fossimo ancora in un paese capace di ragionare).

1) Lasciando da parte ogni questione relativa agli effetti collaterali avversi (tema che dovrebbe essere affrontato con trasparenza, mentre è trattato con opacità e omissività) questi dati dicono che i vaccini un ruolo nel contenimento della pandemia possono giocarlo, sia sul piano dei contagi che dei decessi. Questa è una buona cosa.

2) I vaccini tuttavia non sono nelle condizioni né di bloccare i contagi né di azzerare i decessi. Non vanno neanche vicino a questi obiettivi. Anche se vaccinassimo il 100% della popolazione questa non sarebbe una strada che conduce a lasciarsi dietro le spalle il problema Covid una volta per tutte. Caricarla di questa valenza è una stupidaggine assai nociva.

3) Una strategia sensata di riduzione del danno dovrebbe ragionevolmente abbinare a somministrazioni vaccinali mirate ai soggetti più fragili, l’impegno terapeutico precoce (a tutt’oggi vergognosamente trascurato) per giungere ad un’endemizzazione morbida del virus. La provata maggiore durata dell’immunità da guarigione consentirebbe di approssimare quell’immunità di gregge che la sola campagna vaccinale non può neanche sfiorare. Non attrezzarsi adeguatamente, al meglio delle conoscenze attuali, sul piano terapeutico è irresponsabile.

4) Ogni isteria mediatica, ogni caccia all’untore, ogni pratica ricattatoria per forzare alla vaccinazione, ogni campagna volta alla ricerca di un nemico interno per distrarre dalle disfunzioni e dai fallimenti della strategia governativa sulla pandemia dovrebbe essere immediatamente abbandonata ad ogni livello.

Chi insiste in questa direzione socialmente divisiva se lo fa, lo fa per ragioni che niente hanno più a che fare con motivazioni sanitarie. Chi lo fa, dunque, si assume una grave responsabilità verso il paese perché i danni della spaccatura sociale creata sono già ora molto più gravi e duraturi di qualunque danno il virus sia ancora in grado di produrre.

52 replies

  1. Oggi , a Tagada’ su la 7, di fronte a una scoperta Panella, Crisanti ha ammesso che circa il 70% dei ricoverati in terapia intensiva erano persone vaccinate con due dosi , e anche che, estendere le misure coercitive ai non vaccinati come chiedono alcuni governatori, serve a ben poco.

    Aspettiamo statistiche con alto intervallo di confidenza..

    Gianni

    "Mi piace"

    • Gianni,
      Posto che ne so davvero poco ed evito tutti i virologi come la peste tanto m’hanno stufato, un mese fa circa questo meccanismo definito effetto paradosso fu spiegato dal FQ: all’epoca analizzavano percentuali di over 80 che finivano in terapia i.
      Sotto lo spiega Guido meglio di come saprei fare io.
      Dai un’occhiata.

      "Mi piace"

    • Dai numeri dati da Zhok risulta un’efficacia del 53,78% contro il contagio e del 62.11% contro la morte sull’intera popolazione. Ancora abbastanza buona, ma non da star tranquilli. Sono comunque numeri peggiori di quelli che ho visto a settembre.

      Sarebbe interessante fare lo stesso calcolo per fasce di età e magari dividere i vaccinati in due gruppi: da oltre 3 mesi e da meno di tre mesi.

      Usando i dati del corriere che riporta i contagi e i morti totali e quelli degli ultimi 28 giorni, due settimane fa ho calcolato che nella sola Germania i vaccini avevano salvato circa 8000 persone dalla morte, se la letalità degli ultimi 28 giorni fosse stata la stessa della letalità media del periodo precedente a quei 28 giorni. Il calcolo avrebbe dato un numero ancora più alto se io avessi usato i dati di letalità di prima dell’arrivo del vaccino.

      "Mi piace"

  2. Le diagnosi sociali degli esimi filosofi hanno voce in capitolo per le varie situazioni di conflitto che ad ogni piè sospinto appaiono sui vari palcoscenici (palchi osceni) della realtà condivisa.
    Ma è inutile arrabattarsi perché coloro che sono andati alla conquista del potere con la lancia in resta della politica, hanno sfruttato ogni possibile vantaggio, legale, presunto e illegale, seguendo logiche apparentemente democratiche solo perché finalmente era giunto il turno o il lavoro tanto atteso.
    Lo stato di diritto ha altre regole, molto più precise, soppesate e tendenti a minimizzare quelle oscenità che si palesano nel mondo macroscopico dove mors tua vita mea è un codice d’onore legittimato quanto lo stesso diritto costituzionale.
    Se molto è stato fatto al fine di giungere a clausule barbare tipo occhio per occhio e dente per dente, la colpa non è certo di coloro che ci hanno rimesso, ne tanto meno di coloro che hanno provato a raddrizzare il timone senza tuttavia riuscirvi.
    Sono sfumature, che nelle pieghe delle riottose masse, hanno acquisito la brillantezza e il pregio delle madrepore.
    La realtà condivisa vuole anche una psiche condivisa al fine di riconoscere il buono dal loglio, ed ecco pronta la ricetta per i sodalizi, il diverso, come il pensiero divergente, così innalzato in ambiti creativi, diviene la spina nel fianco in quelle plumbee dimensioni dove l’individuo si assimila al senso plurale di una comunità, ormai appiattita alla monocromatica e ristretta visione di una superficie sempre più inquinata e artificiosa.

    "Mi piace"

  3. Il professore magheggia sui dati e, come al solito, aizza gli animi.
    Ovvio che se nei non vaccinati ci infila quelli sotto i 12anni che sono i meno soggetti ammalarsi, le percentuali di chi si ammala si alterano a sfavore di chi si vaccina.
    Se poi si inventa pure che i vaccinati sono anche coloro che circolano più liberamente (ma chi gliel’ha detto che i vaccinati non usano precauzioni?) supponendo sia loro la colpa della propagazione del virus, mi chiedo chi sia l’untore. Lui o chi fa la sua parte contro il virus vaccinandosi?
    Le spaccature sociali le provoca quelli che ragionano come lui, che scaricano le loro frustrazioni confondendo e mescolando allegramente la lotta ad un virus alle legittime critiche alle politiche del governo Draghi che meriterebbero di avere rappresentanti ben più seri di filosofi che si cimentano con interpretazioni un tanto al sacco dei numeri e delle percentuali.

    Piace a 2 people

    • GSI, sei sicuro che sia più grave e distruttivo uno scarto di un 5-10% nelle tabelle di Zock piuttosto che le varie esternazioni di governo, cts e ISS smentite poi dai fatti oltre che da loro stessi? Io sono vaccinato ma nessuno mi aveva spiegato che dopo soli 3-4 mesi questo vaccino comimcia a sfarfallare. A saperlo forse avrei aspettato altri 6 mesi in attesa di un vaccino più valido e stando intanto molto più attento piuttosto che vaccinarmi,.stare più libero ma.esporre così la mia salute e.quella dei miei cari ad un peggior pericolo che indotto da false sicurezze. Gradirei solo più chiarezza e.verita’ da chi ci governa piuttosto che prendersela.con minoranza di novax

      "Mi piace"

      • Sal, certezze non ce ne sono per nessuno.

        Alla seconda e terza dose ho avuto febbre per un giorno e una notte e… Il governo non mi aveva avvisato.
        Bando alle battute. È una questione di scelte proprie. La mia personale è quella di chi si vaccina perché di alternative non ne vedo e tantomeno le vedo da parte di novax aggressivi e pontificatori seriali di certezze fondate sul nulla e che alla fine di riducono in un auspicio di arrivare ad un’immunità di gregge basate sul “sopravviva il più forte e gli altri crepino”.

        Del governo contesto non quel che si cerca di attuare contro il virus ma le scelte politiche che ritengo sbagliate come la schiforma Cartabia o altre decisioni negative sulle quali il Fatto Quotidiano è sempre attento.
        Sul virus qualsiasi governo farebbe quel che può di fronte ad una entità sconosciuta. E io sono tra quelli che ringrazia ancora Il Conte 2 di aver affrontato questa avversità come nessuno avrebbe fatto meglio.

        Piace a 2 people

    • Se come dice lei, gli under 12 sono meno soggetti ad ammalarsi, perché esponenti del CTS continuano a dire che bisogna vaccinarli tutti, ignorando l’elemento principio di precauzione per cui si bilanciano rischi e benefici? Prima aspetti dati certi, poi ti esprimi. Per le ingerenze della politica, direttore e vicedirettore dell’OVRR (FDA-USA) si sono dimessi. Spesso, gli esperti nostrani, quando parlano, fanno più danni che altro.

      "Mi piace"

      • Credo che di fronte a questo virus mai affrontato prima non sia facile nemmeno per gli esperti tirar fuori dal cilindro ricette valide e sicure al 100%. Ma di fronte ad un virus che non ammette tregue, bisogna pur agire.
        Ok porre domande anche irriverenti e chiedere spiegazioni e delucidazioni agli esperti preposti a contrastare il virus, ma seminare dubbi a iosa, aizzare la gente contro di loro, con l’intento di voler far credere che dietro a chi sta lavorando sul fronte della lotta alla pandemia,ci sia un disegno illiberale, lo trovo osceno.

        "Mi piace"

  4. “Se includiamo, come doveroso, nei non vaccinati i minori di 12 i rapporti sono dunque circa: 25% di non vaccinati vs. 75% di vaccinati.”
    ————————————————-

    Ma vai a cagare!
    Metti nel conto no vax i bambini, pure i neonati, pur di far sembrare poca roba il vaccino.
    E gli ingenui, che fanno finta di aver letto tutto l’articolo, ti danno pure ragione!

    Le differenze sono queste:
    https://images2.corriereobjects.it/infografiche/2021/11/_print/04/Covid/int7_1.svg

    Altro che “qualcosina” e “solo 17 punti percentuali”.

    Piace a 1 persona

    • Questi numeri sono molto più vicini a quelli che conoscevo. Dai dati forniti da Zohk, anche ricalcolando senza i <12 anni, non arriverebbero a quelli nella tabella. Poi la valutazione dei 17 punti percentuali è un valore privo di significato. Bisogna confrontare la differenza di probabilità di ammalarsi o di essere contagiati nelle due sitazioni, non fare una differenza "a muzzo".

      Comunque tutte le statistiche disponibili sulle vaccinazioni sono riferite all'intera popolazione, solo i media italiani sbandierano quella sui vaccinabili.

      "Mi piace"

      • La fallacia delle statistiche quando si comparano “le mele con le pere”!
        Il rapporto tra contagiati per categoria (vaccinati e non) va fatto con la platea del relativo gruppo. I 40 mila contagiati non vaccinati vanno rapportati al tot non vaccinati (8 milioni e rotti) e così per i vaccinati. Allora l’incidenza dei contagi diviene 0.48% per i non vaccinati e 0.11% per i vaccinati. Quindi il rischio contagio è 4.4 volte maggiore per i non vaccinati!

        Piace a 1 persona

    • Caro Guido , i tuoi dati sono tra metà settembre e metà ottobre. Se vuoi contestare a prescindere va bene. Risparmiaci però di andare a vedere grafici fuori contesto

      "Mi piace"

      • Sal, da quello che capisco io i quadri statistici di cui sopra sono una instantanea in un dato momento e luogo. In quanto tale rappresentano una tendenza cosiddetta statistica. E’ come una fotografia, o come la bolletta del telefono scorporata. Io non credo che la tendenza statistica del 12 Novenbre sia poi tanto dissimile da quella di un mese e mezzo fa, o anche due. Tu credi che la controprova di cui sopra abbia una fonte non credibile o che in due mesi le cose siano cambiate piu’ di tanto?

        Piace a 1 persona

      • “Se vuoi contestare a prescindere va bene.”

        A prescindere una mazza. Ti fai manipolare da un complottista marcio e stai a fare le pulci a me perchè i grafici son dei dati fino al 24 ottobre. Non avete il senso della vergogna,

        Questi sono quelli più recenti fino al 31 ottobre, quindi solo 7 gg di differenza:
        Epidemia COVID-19
        Aggiornamento nazionale
        10 novembre 2021 – ore 12:00
        DATA PUBBLICAZIONE: 12 NOVEMBRE 2021
        blob:https://imgur.com/ce47ec7c-a2e7-4d24-a382-d511a46fd149

        Se tu ne hai freschi di giornata, appena sfornati, che ribaltano tutto, fai sapere.

        Piace a 1 persona

      • Che ci vuoi fare, Guido e sbando non sa frenarsi. E’ come quell’altro GSI e quella certa Paola BL che pensano che l’unica sia vaccinarsi e chi si è visto, si è visto.

        Tra l’altro, vorrei sapere in questi casi, che fine fanno persone come il poliziotto di 59 anni morto in Lazio. Aveva 2 dosi in corpo.

        Più i morti da effetti avversi del vaccino, quasi mai correlati, ma intanto ci sono e come se ci sono.

        "Mi piace"

      • X Guido,

        ma i dati che TU stesso posti, li leggi? Li capisci?

        Pare di no.

        Sei il solito fanatico provax ad ogni costo.

        Alla pagina 17 trovi che i non vaccinati sono: il 15 del totale, il 41% dei casi, il 53 dei ricoveri, il 66 delle TI e il 46% dei decessi.

        E questo, come fa notare Zhok, SENZA considerare che il covid lo prendono anche i bambini, che infatti nelle classi d’età elencate NON CI SONO.

        Quindi ha ragione Zhok: queste statistiche possono fare confunsione omettendo una classe d’età dove pur con molti contagi gli effetti sono limitati, e TUTTI questi sono non vaccinati.

        Questo a casa mia significa imbrogliare.

        E te, essendo complice di questi cialtroni, ti fai volentieri portavoce di questi giochetti statistici.

        Tra te, GSI e PaolaBl non so quale sia il peggio, ma di sicuro siete tutti ipnotizzati dalla siringa salvifica, sennò non si spiega.

        Del resto, una truffa ha bisogno della complicità del truffato.

        "Mi piace"

  5. L’unica cosa in cui Zhok sbaglia è che purtroppo ci sono sì le statistiche, ma solo dai 12 in su, quindi non è logico (formalmente) parlare dei casi e rapportarli a tutta la popolazione non vaccinata, perché non ci sono dati complessivi in quel rapporto.

    Però è chiaro che i 0-12 non aumentano significativamente i numeri di morti, TI e ricoveri. Per cui è un errore di poco conto.

    Ma che ne sanno i babbioni provax che tutto attaccano pur di sentirsi dalla parte della ragione?

    "Mi piace"

  6. Zhok è un umanista che di numeri capisce assai poco.

    Ad esempio, non tiene conto che l’estesa vaccinazione consente che sia fortemente frenata la diffusione del virus (almeno per vari mesi dopo la seconda dose) . Se non ci fosse stata una forte adesione alla campagna vaccinale la diffusione del virus sarebbe stata circa 5 volte superiore e oggi saremmo probabilmente, tutti, in lockdown.

    Piace a 3 people

  7. Un filosofo, se tale può dirsi questo tizio, dovrebbe fare il filosofo. E non mettersi a truccare le statistiche per piegare ai suoi capricci da novax, per giunta ridicolo: sommare i non vaccinati inferiori ai 12 anni con quelli che non si vaccinano per scelta o ignoranza, è un’operazione truffaldina e ignobile che serve a diluire l’incidenza del contagio tra no vax che, in proporzione, è decisamente drammatico.
    Al contrario, se si volesse davvero constatare i vantaggi dovuti alla vaccinazione di massa, si dovrebbero fare i confronti con lo stesso periodo dell’anno scorso.

    Piace a 2 people

  8. Vedo che c’è ancora gente che fa finta di non sapere che il vaccino non è stato creato per azzerare i contagi, ma principalmente per ridurre significativamente i ricoveri/decessi.

    Immaginate cosa sarebbe accaduto a parti inverse, e cioè ad oggi col 100% di bambini vaccinati. I soliti avrebbero strillato, giustamente, che le statistiche di efficacia del vaccino sono falsate, perchè i bambini raramente finiscono in ospedale per covid.

    Piace a 2 people

    • Ti lascio volentieri il podio, staisereno Gsi.

      SE c’é una cosa che ho imparato in questi 2 anni è che chi ha un’idea preconcetta come te non la tratta, cerca solo conferme e ignora le critiche. Non importa se sei no-vax o provax, il risultato è lo stesso.

      Negazionisti del COVID o negazionisti dei danni da vaccino.

      Io per fortuna mia, non sono nessuno dei due. Per questo schifo entrambe le fazioni. E no, non ho bisogno di sapere di essere desto.

      Dopo avere visto all’opera entrambe le popolazioni di ‘scettici’ e di fanatici delle proprie idee, so di essere molto più sveglio di gente come te.

      "Mi piace"

      • Il tuo problema consiste nel fatto che continui ad addossare ad altri certezze di cui sei tronfio tu. Che dispensi schifo altrui e accuse di fanatismo ipnotico frutto di tuoi personalissimi convincimenti senza provare un briciolo di vergogna.
        Crogiolati pure nel tua finta equidistanza tra quelle che chiami fazioni contrapposte per giustificare le tue comode e pilatesche non scelte.
        Non è necessario per tutti chiedersi che cosa stiamo facendo CONCRETAMENTE contro il virus, ma è troppo chiedere a chi sta fuori dalla mischia di scendere dal trespolo e portare almeno rispetto per chi ci prova?

        "Mi piace"

  9. Jerome B.

    1 g fa

    Un po’ di numeri INCONTROVERTIBILI E INCONTENSTABILI potrebbero svegliarlo e farla uscire dal bozzolo in cui si è rinchiuso autisticamente.

    2021 VS 2020
    DECEDUTI
    01-11 20 – 208
    02-11 41 – 233
    03-11 63 – 353
    04-11 59 – 335
    05-11 51 – 445
    06-11 31 – 446
    07-11 20 – 425
    08-11 38 – 331
    09-11 68 – 356
    10-11 60 – 580
    11-11 67 – 623
    12-11 58 – 636
    13-11 53 – 550
    14-11 36 – 544
    15-11 44 – 546
    Numero totale di persone ricoverate in terapia intensiva
    2021 VS 2020

    01-11 364 – 1939
    02-11 385 – 2022
    03-11 381 – 2225
    04-11 383 – 2292
    05-11 395 – 2391
    06-11 392 – 2515
    07-11 398 – 2634
    08-11 415 – 2749
    09-11 421 – 2849
    10-11 423 – 2971
    11-11 422 – 3081
    12-11 445 – 3170
    13-11 453 – 3230
    14-11 458 – 3306
    15-11 475 – 3422

    Nuovi infetti fra VAX vs NOVAX ogni 100.000 abitanti del loro bacino di riferimento

    17-10
    NOVAX 465 Ogni 100k ab.
    VAX 72 Ogni 100k ab. Vaccinati
    24-10
    NOVAX 454
    VAX 77
    31-10
    NOVAX 480
    VAX 92
    07-10
    NOVAX 552
    VAX 116

    In sintesi per un non-vaccinato la probabilità:

    di infezione è 4,8 volte maggiore rispetto a un vaccinato;
    di ricovero è 7,3 volte maggiore rispetto a un vaccinato;
    di ricovero in T.I. è 12,6 volte maggiore rispetto a un vaccinato;
    di morte è 5,3 volte maggiore rispetto a un vaccinato;

    Report vaccinati alle h.6:12 del 16-11.-21
    Vaccinati con almeno una dose 46.874.209 (86,79% degli over 12)
    Totale ciclo vaccinale 45.481.736 (84,21% degli over 12)
    Terza dose 606.063 ( 56,51% della popolazione potenziale)

    Nel mondo:
    Russia 9,145,912 infettati totali
    +36,818 incremento odierno finora
    257,837 Morti totali
    +1,240 morti giornalieri
    7,846,448 Totali ricoverati
    +34,161 Nuovi ricoverati odierni
    2,300 Attualmente in TI
    1,766 morti per 1 Milione di Ab.
    146,020,326 Popolazione totale
    Vaccinati completi 35,21%

    Romania 1,748,568 infettati totali
    +4,128 incremento odierno
    53,661 Morti totali
    +343 morti giornalieri
    1,598,656 Totali ricoverati
    +10,800 Nuovi ricoverati odierni
    1,681 Attualmente in TI
    2,815 morti per 1 Milione di Ab.
    19,061,52 Popolazione totale
    Vaccinati completi 30,7%

    Bulgaria 658,870 infettati totali
    +3.223 incremento odierno
    26,555 Morti totali
    +276 morti giornalieri
    520,208 Totali ricoverati
    725 Attualmente in TI
    3,862 morti per 1 Milione di Ab
    6,876,637 Popolazione totale
    Vaccinati completi 23,6%

    Stima efficacia vaccinale nella popolazione italiana di età superiore ai 12 anni

    Dati riferiti al periodo 5 luglio – 7 novembre 2021, con un intervallo di confidenza del 95%

    Diagnosi di Sars-CoV-2
    12-39 79,6%
    40-59 70,5%
    60-79 71%
    80+ 77,4%
    Media 74,6%

    Ospedalizzazioni
    12-39 94,4%
    40-59 94,5%
    60-79 91,2%
    80+ 88,7%
    Media 92,2%

    Ricoveri in TI
    12-39 97,8%
    40-59 96,7%
    60-79 94,7%
    80+ 90,2%
    Media 94,9%

    Decessi
    12-39 —
    40-59 95%
    60-79 93,4%
    80+ 91,3%
    Media 93,2%

    Tutte le restanti chiacchiere vanno chiamate col loro nome: SCEMENZE, FESSERIE, STR0NZATE

    Piace a 1 persona

    • Bravo fanatico Silviatico.

      Adesso parlaci degli effetti avversi.

      Che nelle tue statistiche non esistono.

      E spiegaci perché dovremmo correre rischi con una medicina che ogni mese aggiunge effetti avversi prima non noti al bugiardino.

      Altro che ‘incontrovertibili’.

      Tra l’altro, fino a due mesi i casi e i morti erano MOLTI DI PIU’ nel 2021 che nell’estate del 2020.

      Ma che te lo dico a fare. Un altro fanatico che pensa solo alle proprie ragioni.

      Vi schifo, come schifo i negazionisti del COVID.

      "Mi piace"

      • Meno male che non mi hai chiesto di parlarti di Bibbiano…
        E se vuoi saperla tutta: puoi solo schifare te stesso, dal momento che rispondi come un adepto assatanato che non ha altri argomenti ed è fermo al” parlami di…”
        Per il resto, puoi sempre leggerti le statistiche piuttosto che sparare minchiate. E tu, bue, dare del cornuto all’asino.

        Piace a 1 persona

    • Parla per te.

      Fino a 2 mesi fa, stranamente, nonostante 50 mln di vaccini, c’erano MOLTI PIU’ CASI E MORTI DELL’ESTATE 2020.

      Quindi sai che ci puoi fare con le tue statistiche.

      In Germania hanno più casi ADESSO che 1 anno fa.

      Ma che te lo dico a fare.

      Siete fanatici. Provax o negazionisti del COVID non fa differenza, a parte che il governo, per motivi SOLO ECONOMICI, vuole la vaccinazione di massa per non dover richiudere.

      Questo è quel che voi avallate continuando a parlare di vaccini come se fosse acqua fresca.

      "Mi piace"

      • “Voi” chi? Piuttosto mi pari leggermente rintronato: per un verso chiedi degli effetti collaterali del vaccino. Dall’altro riconosci che il governo spinge alla vaccinazione per non dover chiudere. Dunque dovresti metterti d’accordo con te stesso, a meno di non essere convinto che vogliono ucciderci col vaccino per non farci morire di Covid. Altrimenti dovresti spiegare la logica: se non si vuol chiudere e ti vaccinano. Che senso ha che ti vaccinano ammazzandoti?

        Piace a 1 persona

  10. E’ inutile “dare i numeri”. Se continua una circolazione così intensa di persone dovunque ( tra poco aprirà anche la stagione sciistica: in mente le baite per Natale? E tutti quelli che si faranno un bel viaggetto negli US, ecc…?) e si moltiplicano come ora persino gli eventi pubblici mentre i controlli continueranno ad essere dovunque inesistenti, non ci sarà lockdown dei non vaccinati che tenga.
    Anzi, non so proprio se al Governo converrà prescriverlo: poi non ci saranno più alibi venendo a mancare il capro espiatorio per tutti i guai causati da chi ha puntato tutto e solo sui vaccini ( che si continua a dire “immunizzanti” vedi Viola ieri…) senza fare nulla riguardo trasporti, scuola, medicina del territorio, frontiere… Si è scelta la via più facile – e remunerativa per più di qualcuno – e queste sono – e saranno – le conseguenze.
    Ah, no, mi sbaglio: ci sono sempre i neonati che potrebbero fare gli untori! A quando li metteremo “in sicurezza immunizzandoli”?.
    Questa pandemia, se non passerà da sola… c’è poco da sperare…

    "Mi piace"

  11. Leggo Zhok da tempo, mesi fa si chiedeva quale fosse la strategia dietro una vaccinazione di massa. Ad oggi una risposta non c’è.
    I bambini si ammalano come tutti e più di tutti (si devono ammalare!) ma senza conseguenze di sorta nel caso di covid.
    Personalmente mi trovo in un paradosso imbarazzante: presto mia figlia (11 anni) verrà indotta e costretta al vaccino. Io non lo consentiro’ e dovrò spiegarle per quale motivo io l’ho fatto. Per evitare di farlo fare a lei e perché costretto obtorto collo. Perché altrimenti non avrei potuto lavorare e provvedere al suo sostentamento. Che qualcosa non ha funzionato, che cialtroni al soldo di governi e lobby varie vogliono inoculare tutti pure i neonati con preparati misteriosi e che mentre io farò la terza e la quarta dose (perché il mio GP non vale più un anno … Ma dai!?) farò in modo da evetarglieli per semplice prudenza. Che ho più notizie di eventi avversi che di decessi e i primi hanno colpito ventenni in gran forma e i secondi ottantenni giunti ormai alla fine. Che le cure ci sarebbero pure e che quelle comunque si farebbero s chi ha sintomi gravi (meno del 5% dei contagiati) mentre i vaccini li vogliono fare a tutti. Ma che dovrà nella vita avere fiducia nelle istituzioni (?)

    "Mi piace"

    • Ma tua figlia va in classe con la figlia di Salvini “che chiede cose?”
      Tutta sta roba le devi spiegare a 11 anni?
      E ogni volta che le dai un antibiotico ti devi mettere un ferie o vi alternate tu e tua moglie?

      "Mi piace"

  12. E ancora che non siano un gregge e non esiste un immunità di gregge, che ci hanno preso in giro, perché non vi è proprio immunizzazione se non per pochi mesi 2-3 probabilmente… Che ci sono bimbi nel mondo che non hanno accesso alle cure e a nessun vaccino, che muoiono per mille altri motivi e non frega un caxxo a nessuno perché non “contribuiscono allo sforzo produttivo” e comunque ci sono tanti altri bambini che lo fanno e si spezzano la schiena nelle miniere che sono carne da macello… che noi civili(zzati) siamo in una società in cui è vietato ammalarsi, che siamo diventati tutti pazienti e non siamo più cittadini di una democrazia da tempo…
    E altro ancora …
    Ma poi anche no …per non fare terrorismo… che ce n’è fin troppo in giro.

    "Mi piace"

    • I problemi cognitivi sono sempre quelli degli altri. Non i loro. Che non aizzano perché i loro ragionamenti sono cosi ben poggiati su solidissime basi, che dovrebbero essere addirittura inoculati. Magari con una dose di olio di ricino.

      "Mi piace"

  13. Gsi … non è questo il punto, rileggi bene lo scritto del professore, se arrivi di nuovo alla conclusione che il fine sia quello di “aizzare gli animi” o per lo meno è quello l’effetto che ti fa, hai forse un problema cognitivo.

    Se si potessero “inoculare” i punti 1-2-3 e 4 farebbe bene a tutti, altro che aizzare gli animi, era una conclusione a cui si poteva arrivare facilmente anche 3 mesi fa però, io la fiducia nelle istituzioni cerco di mantenerla, ma il sospetto che le motivazioni sanitarie centrino poco ormai dovrebbe venire anche ai più “fedeli alla linea” (cit.)

    "Mi piace"

    • I problemi cognitivi sono sempre quelli degli altri. Non i loro. Che non aizzano perché i loro ragionamenti sono cosi ben poggiati su solidissime basi, che dovrebbero essere addirittura inoculati. Magari con una dose di olio di ricino.

      "Mi piace"

  14. Vaccinati con ciclo incompleto: 2.538.614 (4,7%)

    • Vaccinati con ciclo completo: 42.873.744 (79,4%)

    • Vaccinati con la terza dose: 294.719 (0,5%)

    • Vaccinati totali: 84,6%

    Certo che sommare i vaccinati di terza dose con quelli con ciclo completo significa non aver compreso che può fare la terza dose solo chi ha già fatto il ciclo compreso.

    "Mi piace"

  15. *paolapci
    Il problema è sociale etico e morale (o almeno è quello che alla fine interessa Zhok) ti faccio sapere che ci sono associazioni sportive che chiedono il Green pass (?) a bimbi di 5 anni per fare all’aperto competizioni di salto nei sacchi o tiro alla fune, che dai 12 è di fatto obbligatorio per ogni attività pena la morte sociale, che alla mia età è persino auspicabile e sarebbe da invocare ma a 5, 11 anni (ma anche 15 ecc..) può essere deleteria e devastante.

    Ora se questo ti pare normale i casi son due o pci è un acronimo casuale/paradossale o a tua insaputa sei diventata fascista senza rendertene conto…

    Un bimbo “chiede cose” e fa domande semplici che richiedono spiegazioni complesse… costringe ad essere onesti e perlomeno senzienti, persino gente come Salvini (😅😅?)

    "Mi piace"

    • Non mi risulta ci siano associazioni sportive che per essere frequentate, chiedono green pass a chi ha meno di 12 anni…
      Ma tu chi è proponi per impedire la morte fisica di quanti rischiano di beccarsi il virus?

      "Mi piace"

    • Gp a bambini di 5 anni?
      È contro la legge, puoi denunciare. Anzi, ti basta chiamare i vigili.
      Sui figli che chiedono cose permettimi di dubitare.
      Poi se vuoi far credere a tua figlia di conoscere la composizione dei vaccini accomodati e dei farmaci, della costituzione, del diritto amministrativo, chi sono io per giudicare?
      P.s.
      Ma i genitori umili e consapevoli del loro, e che fanno figli normali li hanno sterminati tutti? Hanno lasciato solo gli esperti che mettono al mondo futuri tuttologi?

      "Mi piace"

  16. Non propongo non ho competenze e non è il mio compito farlo… Solo condivido il Zhok pensiero al punto 3.

    Per partecipare a competizioni sportive o simili anche all’aperto ci vuole il GP dai 12 anni
    Se al chiuso o semichiuso anche sotto i 12 anni viene chiesto il pass con il codice QR generato dopo tampone da esibire all’ingresso…
    Forse dipende da regione e regione o dall’associazione sportiva non so ma tant’è, a me sembra incongruo con la normativa, saranno interpretazioni zelanti…
    In ogni caso non vedo la necessità di imporre certe regole ma sarà un mio limite.

    Ho mezza famiglia a Monaco di Baviera e sono ben consapevole di come stanno le cose e come sono messi lì… nell’efficiente e pragmatica Baviera si giocano il Natale!
    Achtung baby!

    "Mi piace"

  17. Sarebbe anche interessante sapere (ma da chi?):

    1. Se a tutti i vaccinati che arrivano in ospedale viene fatto il tampone (anche a quelli con problemi che niente hanno a che vedere col covid).

    2. Se a vaccinati e non vaccinati vengono fatti tamponi con gli stessi cicli di amplificazione.

    3. Perché non vengono distinti quelli che non si vogliono vaccinare da quelli che non si possono vaccinare (e che probabilmente sono quelli che finiscono più di frequente in t.i. e forse pure all’obitorio).

    Comunque è curioso che i ragazzini sotto i 12 anni siano a giorni alterni untori e anche ammalati gravi di covid (ieri in un servizio si diceva che il Bambino Gesù ne era pieno) e quindi da vaccinare di corsa, oppure ininfluenti e quindi da togliere dalle statistiche perché abbassano la media ai vaccinati che, com’è noto, sono un po’ i Garrone della lotta al covid.

    "Mi piace"