Un virus politicamente selettivo

(Andrea Zhok) – Ieri sono incocciato in una accesa discussione in rete a livello locale (FVG) in cui si discuteva del dramma dell’apparente saturazione delle terapie intensive in regione. La discussione ha preso subito toni accesissimi (e per inciso straordinariamente violenti e volgari) paventando il blocco delle operazioni programmate, e chiedendo durissime repressioni per i reprobi.

Spaventato sono andato a cercare i dati ufficiali aggiornati (beninteso, manipolabili anch’essi) sull’occupazione delle T.I., nazionali e regionali per casi di Covid: 5% di occupazione media nazionale, 11% in FVG.

Dunque: 1) dopo aver dato un lasciapassare esclusivo alla frequentazione di luoghi chiusi ad una maggioranza di popolazione che a 4 mesi dall’inoculazione contagiano esattamente come i non inoculati (e accusando gente che fa un tampone ogni 48 ore di essere untori),

2) dopo aver inventato un virus politicamente selettivo che evita di manifestarsi in 10 giorni di assembramenti per una regata velica, dando il meglio di sé solo sotto gli idranti rivolti ai reprobi,

3) ora l’ultimo passo è l’invenzione di una saturazione ospedaliera con incombente catastrofe (che se si manifesta coll’11% di occupazioni Covid a livello regionale, allora è stata creata ad arte in una singola sede ospedaliera.)In sostanza siamo in un sistema dominato da un castello di fake news, fake di matrice governativa e pompate dei media, con la specifica funzione di aizzare gli animi.

Spero che quanto prima qualcuno capisca che questa gestione irresponsabile del paese ci porta diritti nei pressi di qualcosa come una guerra civile – e a chi pensa solo col portafoglio, lascio immaginare cosa significherebbe questo per l’economia. Comincio a temere che proprio questo sia l’intento.

17 replies

  1. Giorgio Gaber : Il tutto è falso.

    Questo mondo
    Corre come un aeroplano
    E mi appare
    Più sfumato e più lontano
    Per fermarlo
    Tiro un sasso controvento
    Ma è già qui che mi rimbalza
    Pochi metri accanto
    Questo è un mondo
    Che ti logora di dentro
    Ma non vedo
    Come fare ad essere contro
    Non mi arrendo
    Ma per essere sincero
    Io non trovo proprio niente
    Che somigli al vero
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    E allora siamo un po’ preoccupati
    Per i nostri figli
    Ci spaventano i loro silenzi
    I nostri sbagli
    L’importante è insegnare quei valori
    Che sembrano perduti
    Con il rischio di creare
    Nuovi disperati
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Non a caso la nostra coscienza
    Ci sembra inadeguata
    Questo assalto di tecnologia
    Ci ha sconvolto la vita
    Forse un uomo che allena la mente
    Sarebbe già pronto
    Ma guardarlo di dentro
    E’ rimasto all’ottocento
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Io
    Che non riesco più a giudicare
    Non so neanche che cosa dire
    Della mia solitudine
    Guardo
    Con il mio telecomando
    E mi trovo in mezzo al mondo
    E alla sua ambiguità
    C’è qualcuno che pensa
    Di affrontare qualsiasi male
    Con la forza innovatrice
    Di uno stato liberale
    Che il mercato risolva da solo
    Tutte le miserie
    E che le multinazionali siano necessarie
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Ma noi siamo talmente toccati
    Da chi sta soffrendo
    Ci fa orrore la fame, la guerra
    Le ingiustizie del mondo
    Come è bello occuparsi dei dolori
    Di tanta, tanta gente
    Dal momento che in fondo
    Non ce ne frega niente
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Io
    Che non riesco più a ritrovare
    Qualcosa per farmi uscire
    Dalla mia solitudine
    Cerco
    Di afferrare un po’ il presente
    Ma se tolgo ciò che è falso
    Non resta più niente
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto quello che si sente
    Quello che si dice
    Il falso è un illusione che ci piace
    Il falso è quello che credono tutti
    E’ il racconto mascherato dei fatti
    Il falso è misterioso
    E assai oscuro
    Se è mescolato
    Insieme ad un po’ di vero
    Il falso è un trucco
    Un trucco stupendo
    Per non farci caprie
    Questo nostro mondo
    Questo strano mondo
    Questo assurdo mondo
    In cui tutto è falso
    Il falso è tutto
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto
    Il tutto è falso
    Il falso è tutto, tutto, tutto

    Piace a 1 persona

  2. Del resto delle due l’una: o i vaccini funzionano alla grande e allora col 75% di vaccinati le ti dovrebbero essere deserte o quasi (al netto di quel 25% di zozzoni non vaccinati), oppure se sono piene vuol dire che non funzionano.

    Che contemporaneamente i vaccini funzionano e le ti sono strapiene lo stesso, anche in quest’epoca di balle a tutto spiano e lavaggio multiplo del cervello, dovrebbe essere considerato eccessivo da chiunque abbia superato i fatidici tre anni d’età (forse anche i due).

    Piace a 1 persona

    • Ragionamento lampante,in questa epoca oscura anche le cose semplicemente logiche diventano molto complicate da comprendere….

      "Mi piace"

    • Quando vedrai di nuovo questa scena

      allora potrai dire che i vaccini non funzionano.

      Le vostre obiezioni sono sempre le stesse, da mesi. Vi è stato già risposto milioni di volti che non è mai esistito un farmaco/vaccino efficace al 100%, che la variante Delta ha fatto abbassare l’efficacia del vaccino, che il passare del tempo fa abbassare l’efficacia del vaccino e che la % di casi gravi è molto più alta sul totale dei non vaccinati, che non sul totale dei vaccinati.

      Ma la cosa che mi lascia basito è che veramente siete convinti che la quasi totalità di medici e infermieri nel MONDO, che raccomandano di vaccinarsi, siano tutti corrotti o deficienti che non si accorgono che i vaccini sono inutili, cosa che per voi contrari è ovvia ed evidentissima.

      "Mi piace"

      • Premetto che sono vaccinato con due dosi. “La scienza disse per bocca di scienziati che non si opera una vaccinazione di massa nel bel mezzo di una pandemia e che occorreva limitare il più possibile la circolazione del virus” e il governo decise che si doveva iniziare a riaprire. La scienza ci disse che i vaccini sarebbero stati aggiornati per poter coprire anche le varianti ma le case farmaceutiche, che avevano fatto i miracoli per venderci il vaccino, ora non hanno fretta di aggiornarlo. L’impressione che ho è che uscire dalla pandemia non sia la priorità e questo genera diffidenza e fa pensare che la scienza sia spesso tirata il ballo per tornaconto.

        "Mi piace"

      • “La scienza disse per bocca di scienziati che non si opera una vaccinazione di massa nel bel mezzo di una pandemia”
        ———————–

        Ma la scienza non funziona così.
        Di scienziati che dicono cose diverse, anche fesserie assurde, in ogni materia, ne troverai sempre. Anche dei geni assoluti come Einstein e Newton hanno detto fesserie.
        Non basta dire che lo ha detto uno, cento o mille scienziati per far diventare una tesi verità scientifica.

        Quello che dici te non lo troverai scritto in nessun testo di medicina. Puoi cercare quanto vuoi, ma non lo troverai mai perchè non è verità scientifica. Altrimenti una cosa così importante dovrebbe essere stampata a caratteri cubitali sui testi su cui studiano i futuri medici. Ma invece non vi è traccia.
        Come mai?
        C’è un complotto che ha fatto sparire tale dogma dai libri di medicina?

        "Mi piace"

      • Io sono addirittura a favore dell’obbligo vaccinale, e contemporaneamente di questo passo mi auguro di non vedere mai questa, di scena..

        "Mi piace"

      • Si spera di non vedere mai più la spettacolarizzazione della morte, come teatro della vita. Da li poi , è stato glorificato Figliuolo. e va bè. Comunque ora i numeri giornalieri di contagiati e morti,sono ancora accettabili e i non vaccinati sono una minoranza trascurabile, ma ancora si insiste a reti unificate con il vaccino 1,2 3,4,……e non è OBBLIGATORIO,figuriamoci.

        "Mi piace"

  3. “Vi è stato già risposto milioni di volti che non è mai esistito un farmaco/vaccino efficace al 100%, che la variante Delta ha fatto abbassare l’efficacia del vaccino, che il passare del tempo fa abbassare l’efficacia del vaccino”

    Ma se il vaccino ha tutte queste falle che ne riducono l’efficacia, sembra di capire, quasi a zero, non sarebbe stato meglio non usarlo? Oppure almeno non farlo passare per una pozione magica, ma spiegare che si trattava di un preparato sperimentale ma che forse avrebbe potuto aiutare qualcuno a non ammalarsi gravemente? Dopodiché se uno voleva sperimentare sperimentava e sennò no.

    Invece si è voluto trattare da coglioni, fifoni, e alla fine pure mezzi assassini da sbattere in una loro personale galera casalinga quelli che non vogliono usarlo.

    Molto bene.

    Poi ci si stupisce che quelli si incazzano.

    "Mi piace"

  4. Silveli Küchler
    Cari amici 5 Stelle,
    voi ci dite che state cercando di “tamponare” tutte le schifezze che vengono giornalmente imposte dalla “Cabina di regia” (ma chi l’ha eletta??), ma qui sta venendo giù tutto, e fareste meglio a porre un aut-aut:
    o si revoca lo stato d’emergenza,
    o noi togliamo la fiducia al governo. È penoso sentire anche Conte dire “ascolteremo la scienza” quando questa si limita a coprire ciò che la politica ha già deciso.
    “Con Draghi sono spariti molti diritti costituzionali.
    È stato soppresso il segreto medico che era un dovere professionale che rientrava nella deontologia sanitaria.
    È stata eliminata la riservatezza dei dati personali così che lo Stato può sapere ogni cosa di noi, contro ogni privacy.
    È stata abolita la pluralità dell’informazione, con l’ordine ai media di dare solo il messaggio unilaterale imposto dal Governo e si sono dati contributi pubblici a tv e radio per farlo. L’informazione è diventata a senso unico, come nelle dittature.
    Con la legge dello “scudo penale” si è tolta allo Stato ogni responsabilità penale per morte o lesioni dei vaccinati e da quel momento i morti per vaccino sono diventati invisibili.
    Si è ignorata la legge del Parlamento europeo che vieta la discriminazione tra vaccinati e non vaccinati.
    Si è deciso arbitrariamente, anche di fronte alla riduzione dei morti e all’80% di vaccinati, che gli obblighi del green pass non dovessero finire col 31 dicembre ma si protraessero nel 2022.
    A questo punto è lecito chiedersi se la condotta di Draghi sia ancora conforme alla Costituzione e alla legge europea o se i suoi abusi non siano diventati intollerabili, segnali oscuri di un potere che sta distruggendo tutti gli altri trasformando una repubblica parlamentare in un sistema dispotico antidemocratico.”
    (ringrazio Viviana Vivarelli per questa sua lucida analisi).
    Mi piacerebbe che voi, nostri portavoce, riferiste questo a Conte, che ieri dalla Gruber ha detto che vi avrebbe riuniti per ascoltarvi. Né più né meno… È chiaro che dalla vostra condotta dipenderà il nostro voto. Siete ancora in tempo per cambiare la rotta.

    "Mi piace"

  5. Caro Guido, non so quanti libri di medicina si è letto lei per avere certezze così granitiche. Ho studiato soprattutto libri di genetica e ho imparato che organismi e virus resistenti si selezionano su “terreno selettivo” e per il cov sarà 2 questo corrisponde agli individui vaccinati. Se la maggior parte della popolazione è vaccinata e il virus circola, allora la probabilità che si selezioni una variante resistente al vaccino non è un evento tanto improbabile. Meglio studiare un po’ e poi parlare.

    "Mi piace"

  6. Esatto. Anzichè millantare “certezze” ed abbondare con “in sicurezza” aprendo la qualunque, occorreva dire che il vaccino era un tentativo di mitigare i ricoveri ed il contagio ( oltre, come abbiamo visto, a moltiplicare molteplici altri “interessi”) ma che rimanevano grandi criticità ed occorreva navigare a vista mantenendo le precauzioni. E nessuno doveva uscire o entrare nel Paese se non per necessità di lavoro.
    Invece “liberi tutti”, “torniamo a vivere”, eventi pubblici con assembramenti incredibili organizzati ovunque, quarantene “fiduciarie”,rave, manifestazzioni di ogni tipo…
    Inutile, occorre avere pazienza: non c’è nulla di peggio per far perdere fiducia nella “scienza” ed affossare l’ economia, di queste continue smentite, questi continui dietrofront. Ieri dicevano che eravamo “in sicurezza ” e “immunizzati” e dovevamo “credere alla scienza” (rappresentata da Pregliasco, Bassetti e compagnia!), oggi che si va avanti per tentativi e ci dobbiamo abituare.
    Ma guarda un po’.

    "Mi piace"