Fedez in Rai. E io pago! (il canone)

(Pietrangelo Buttafuoco) – Fedez torna dunque in Rai, domenica 3 ottobre sarà ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa” e di certo l’evento avrà larga eco in ragione di tante ragioni qui superflue da spiegare lasciando però tutto il dibattito politico-culturale appeso a una domanda: quando ci si deciderà – invece che reclamare spazi ed equanime lottizzazione – a mobilitarsi per un referendum che abolisca l’anacronistico e ridicolo obbligo, quello del pagare il canone alla Rai?

13 replies

  1. Con tutti i coglioni che “impestano” le tv. Fedez mi pare “il male” minore.Oltretutto le assesta bene.A volte.Il canone lo paghiamo tutti.Per vedere l’inguardabile.P.s Grazie Cingolani che ci “sollevi il “morale”.

    "Mi piace"

  2. A mio avviso sono altre le storture del servizio pubblico. Trovo insopportabile che i dipendenti dei soliti gruppi editoriali, e quindi con una visibilità mediatica altissima, abbiano spazio anche nella TV di stato. Appassionato di storia, rinuncio ormai da tempo a farmela spiegare dal solito divulgatore, come se non ne esistessero altri sul mercato, bravi come o più di lui.

    "Mi piace"

  3. Quando uno si attacca al canone RAI è un mentecatto dell’informazione, è arrivato alla canna del gas. «E io pago»: e allora? Paghi un caffè ogni tre giorni, mentecatto! Non ti piacciono Fedez e Fazio? Cambia canale, spegni la TV, siediti sul cesso a leggere un giornale o, molto meglio, un libro, dormi… che così non scrivi e non pensi stronzate.

    "Mi piace"