La legge di un Paese perduto

GIUSEPPE CONTE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

(Gaetano Pedullà . lanotiziagiornale.it) – Corruttori, truffatori e maramaldi di ogni sorta fatevi sotto che da ora in avanti se vi va bene la fate franca, e se vi va male è lo stesso. Con una mediazione che più in basso di così si può solo scavare, i Cinque Stelle con Conte per la prima volta alla guida si sono arresi alla riforma della Giustizia di Draghi e Cartabia, ottenendo che giusto i mafiosi e poco altro non possano sfuggire al processo. Certo, fosse stato per la guardasigilli adesso festeggiavano pure i capoclan, ma con tutto il contentino accordato al Movimento la norma resta una schifezza, sulla quale sarebbe stato meglio non sporcarsi le mani, e lasciarne ogni merito alla ministra con la complicità di destre e Pd.

Domani potremo andare a battere cassa in Europa grazie alla legge approvata, ma quando se ne produrranno gli effetti Bruxelles sarà la prima a pentirsi di averci pure finanziato, constatando un aumento dell’illegalità che si può già da adesso certificare. Con un atto finale di slealtà verso i giudici, che potranno stabilire a loro discrezione eventuali proroghe in secondo e terzo grado di giudizio, assumendosene personalmente la responsabilità di fronte a signori che non sono sempre galantuomini. Così lo Stato arretra, e prendere atto che nemmeno una forza politica di grande cambiamento come i Cinque Stelle è riuscita a impedire questo scempio ci costringe ad aprire gli occhi su quanto questo Paese sia diventato irrecuperabile e perduto.

26 replies

  1. Concordo.
    Esultiamo perchè chi spara elle sentenze ora lo fa da un passo più distante, ma resta il fatto che con la Giustizia si fa il tiro al piccione.

    "Mi piace"

  2. Io spero che l’Europa se ne accorga SUBITO.
    Conte ha fatto il possibile, segnando comunque almeno un momento di INCIAMPO lungo il cammino glorioso del Santissimo, ma la riforma è schifosa proprio nel suo impianto e nel suo INTENTO.

    Piace a 4 people

  3. Concordo sempre più schifato su quanto espresso da Pedullà; i colletti bianchi della politica e del mondo imprenditoriale principali esponenti della corruzione ora possono dormire sonni tranquilli alla faccia del popolo sovrano e della legalità. La casta ha ottenuto quello che più gli interessava

    Piace a 3 people

    • Egregio dr. Caruso, ennesimo TRADIMENTO dei portavoce 5 *. Quanto alla sig.ra Cartabia è stata Presidente della Corte Costituzionale: non può non immaginare le conseguenze della sua ” riforma”; appartiene a C.L. non può non conoscere i X Comandamenti e il Vangelo. Dormirà la notte?
      “Verrà un giorno…”
      A.Manzoni
      I promessi sposi cap. 6

      Piace a 2 people

  4. “Nato a Catania nel 1967 […] durante il periodo universitario ha fatto parte del *Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana*, ed è stato componente della segreteria dei *Giovani CISL* di Catania come responsabile dell’ufficio occupazione e lavoro, presidente del *Centro studi “Piersanti Mattarella”* (1986-89), e *consigliere di amministrazione dell’Università degli Studi di Catania*. Giornalista professionista dal 1989 […] alla fine degli anni novanta, Pedullà si trasferisce a Roma[…] Lavora dapprima presso il quotidiano Italia Oggi […] per poi approdare a L’Unione Sarda […]. Nel 2006-07 è stato *direttore de Il Tempo*. Dal 2007 al 2012 è stato direttore del notiziario dell’emittente televisiva romana T9 del *Gruppo Caltagirone* […]. Nel 2013 ha fondato il quotidiano La Notizia, di cui assume anche la direzione. […] Nel momento della fondazione, il quotidiano ha una linea editoriale ispirata a posizioni riformiste e vede con favore la figura di Matteo Renzi. Successivamente inizia a supportare il Movimento 5 Stelle.”

    Statemi a sentire: è un altro che ha sgamato che siete fessi e siete facili da prendere per il culo, e ne approfitta. Il che è giusto, perché i fessi esistono per far campare i diritti, come si sa, ma non è proprio il massimo dell’eleganza… ❤

    Piace a 1 persona

      • Che verità? Che questo tizio ha navigato sotto venti bandiere, probabilmente stracciandosi ogni volta i vestiti da dosso con la stessa enfasi a favore del fessacchiotto di turno da prendere in giro.

        Te lo ho detto io a te. E tu invece di ringraziarmi metti le crocette? Che ingrato…

        "Mi piace"

  5. Io mi chiedo che ci sta a fare L‘Europa degli onesti. Possibile che stiano a guardare mentre le cricche criminali si preparano il piattino per spartirsi senza fastidiosi strascichi giudiziari i miliardi del RF? Ora che anche 5S, con Conte alla guida, fa il convitato di pietra dal basso (è il caso di dirlo) del loro 32% del 2018, chi ci salverà?

    Piace a 1 persona

    • L’europa aspetta il momento buono x dilaniare la preda itaglia,
      Gia le banche francesi la fanno da padrone con credit agricole e societe generale con la quale si stanno appropriando dei risparmi degli italioti,

      "Mi piace"

    • @F
      Trovami qualcuno con almeno 50 anni che non abbia cambiato opinione negli ultimi 25 anni,
      Solo gli sciocchi non cambiano idea.

      "Mi piace"

  6. Intanto noto che sul sito del Corriere.it della riforma Cartabia non si trova praticamente piu’ traccia… Altri tempi quelli in cui per oltre due mesi ogni santo giorno c’era un aggiornamento (un parere… un’anticipazione… un’intevista) sul processo di Ciro Grillo…

    Piace a 1 persona