M5s, Crippa perde il posto da capogruppo. Stoppò il rientro di Rocco Casalino

(affaritaliani.it) – Il M5s continua nella sua guerra interna, troppe ancora le cose da chiarire per dare il via definitivo alla nuova era Giuseppe Conte. Ma intanto l’ex premier sta per prendere le prime decisioni importanti e stanno per saltare le prime teste ai vertici del partito. L’ex premier – si legge sulla Stampa – ha intenzione di rinnovare anche all’interno dei gruppi di Camera e Senato: il primo indiziato a saltare è Davide Crippa, il presidente dei deputati che si è appena rifiutato di firmare un cospicuo contratto per la comunicazione a Rocco Casalino, il portavoce del leader rimasto senza stipendio. Quanto al trasferimento delle liste degli iscritti che Casaleggio custodiva su Rousseau, ci vorrà ancora qualche giorno. «La nostra nuova casa è quasi pronta», annuncia il reggente Vito Crimi. Le operazioni tecniche di «trasloco» di una mole record pari a 300 mila dati richiede «tempi congrui e molte verifiche», aggiunge. 

Firmato l’armistizio con Davide Casaleggio, ora – prosegue la Stampa – Giuseppe Conte potrà costruire il suo progetto politico e far entrare il Movimento «in una nuova storia». Per riuscirci l’ex premier dovrà pacificare le varie anime della galassia 5 stelle che si fronteggiano sotterraneamente da mesi e mettere ordine nel caos dei gruppi parlamentari, tra pseudo-correnti, vecchi circoli di potere e nuovi malpancisti. L’obiettivo di Conte, che certo non si illude di riuscire a sciogliere tutti i nodi, è nascondere un po’ di polvere sotto il tappeto con l’aiuto di una segreteria capace di tenere dentro tutte le correnti. Uno scenario che però sta agitando chi, fuori dal giro dei fedelissimi dell’ex premier, teme di ritrovarsi in minoranza nelle stanze dei bottoni.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

2 replies

  1. Io sapevo che nel M5S i capigruppo cambiano a rotazione ogni tot mesi.
    Mi sembra abbastanza inverosimile che Conte abbia stoppato (con quale potere?) la nomina di uno, solo perche questo non gradirebbe Casalino e/o il suo stipendio.
    Mi sa proprio di bufala confezionata dai soliti giornalai.

    "Mi piace"

  2. Defender of the crown

    pure la corrente di questo cialtrone di casalino spadroneggia dentro il fu m5s. Uno che col m5s non c’entrava un cazzo di niente da subito e doveva essere tenuto fuori dalla porta.

    TUTTO si è ridotto a una questione di poltrone e soldi. Questo è diventato il m5s, doveva essere l’opposto, politica come “servizio civile” a tempo, comunità aperta ai cittadini.

    Hanno stuprato anche l’anima dei bimbi morti. Da oggi varrà tutto e il suo contrario. Quando saboti le nobili premesse, il resto potrà solo andare in malora.

    L’80% degli elettori sani del fu m5s questo schifo non l’avrebbero certamente votato. E ne sono certo, sarà sempre peggio. Perchè quando riduci tutto alla carriera personale e alla cura proprio orticello è FINITA.

    Ora sì che le responsabilità di quel PAGLIACCIO silente di grillo sono GRAVISSIME. In silenzio, a guardare questo SCHIFO quotidiano di lotte per spartirsi il potere e il suo SPORCO mantenimento.

    Con una partita permanente a risiko. Così è finita questa FARSA.

    Il fatto infine che Conte parli di apertura alla società civile e di nuovo m5s (???), quando dentro si gioca solo ai soldatini lo trovo veramente deprimente, per una persona che sembrava in APPARENZA diversa dalle altre. Se si è persone serie non si fa così, non si nasconde così l’evidenza delle cose. A questo serve l’APPARENZA, a nascondere il marcio sotto un tappeto. E poi far finta di niente. In questo Conte sembra il numero uno.

    Piace a 1 persona