Il Movimento 5 Stelle non ha tradito una mazza

(Roberta Labonia) – Eccone un’altra del filone “lascio il Movimento ma non la politica”. Dopo la sua lettera d’addio strappalacrime l’ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta ci indichi quale sarà il suo nuovo approdo politico. Così la misuriamo. Non mi convinco. Non mi convincete. Parlo a quelli che “il Movimento ha tradito i suoi valori”. Il MoVimento non ha tradito una mazza. Il MoVimento c’è, i valori restano, cambiano le strategie e l’organizzazione. Ed è un bene che sia così. Nessun organismo politico, restando fermo alle origini, sopravviverebbe a se stesso.

Il MoVimento lavora da oltre 3 anni al governo del Paese ad un ritmo una spanna sopra a tutti gli altri partiti e
s’è sobbarcato l’onere di governare un Paese, ancora in piena pandemia, da risollevare da un baratro economico sociale. Il MoVimento in 2 governi è riuscito a portare in Parlamento il miglior premier degli ultimi 30 anni, uno che è riuscito a cambiare volto all’Europa in meno di 2 anni. Il MoVimento ha fatto approvare le sue leggi bandiera e l’ha fatto governando con politicanti di mestiere a cui ha imposto il rispetto dell’ etica Istituzionale. E continua a farlo, checché ne diciate voi delusi dei miei stivali, anche in questo di governo. Certo, spesso ha dovuto e deve tutt’ora mediare, non governa da solo duri e puri de ‘sta m@@@@ia, specie oggi dentro l’ esecutivo Frankenstein di Draghi, ma il suo esserci fa la differenza.

Questo ultimo anno non è stato facile per i 5 Stelle: il processo di rinnovamento faticosamente avviato con gli Stati Generali s’è impantanato nei marosi della pandemia, dopo Salvini Renzi ha aperto la seconda crisi di Governo in 2 anni. Grillo, dopo aver trattato con Draghi, ha avuto il momento del coglione e ha messo tutti in imbarazzo. Casaleggio junior, da prima che gli faceva la guerra sotterranea, ora gliela fa aperta e ha sequestrato i dati di noi iscritti ritardando le votazioni sulla nomina del vertice e sulla destinazione degli oltre 7 milioni di euro che i 5 Stelle, (anche loro bravi coglioni, ma chi glielo fa fare?), continuano a tagliarsi dagli stipendi. Abbiamo dalla nostra parte un uomo di valore come Giuseppe Conte, a tutt’oggi il più popolare fra i leader, che ha accettato di mettersi in gioco per noi, e lo dobbiamo tenere in panchina.

Chi, rivolto verso i portavoce in Parlamento, oggi li chiama “poltronari”, invece di aprire bocca e dargli fiato, citi fatti. Vi risulta che qualcuno di loro stia rubando, abbia intrallazzato? Che sia venuto meno ai suoi doveri? Che stia perseguendo fini personali? Se si ditelo, altrimenti tacete. Lasciateli lavorare. E se decidete di andare via, fatelo in silenzio, farete più bella figura.

81 replies

  1. Commento all’aerticolo di Massimo Fini: “Un calcio alla boria” Fini.Non scommettere più.Non ti sei accorto che di partite “regolari” non ci sono più da inizio pandemia?Questi fanno il grano con i citrulli.Ci sono cascato anch’ io dopo 10 anni che non scommettevo.Gli ultimi sei mesi sono stati un massacro.Un po come in politica il trucco c’è ma non si vede. https://www.ilblogdellestelle.it/2018/08/autostrade_cosi_una_ricchezza_pubblica_e_finita_nelle_tasche_di_alcuni_privati_intervista_a_mario_giordano.html Secondo voi la CASALEGGIO & C con il pubblicare l’intervista a questo soggetto ben tre anni fa da che parte stava?Come mai tutti questi casini nel movi-mento? . Sono stati creati ad arte?Fatevi la domanda e datevi la risposta.Perché tutta sta “pappardella” sui dati degli iscritti? Non vorrà per caso avvantaggiare una certa destra misogina e becera alla casapound?Quando vinceranno le destre vinceranno pure loro.Davide c è un fan di casapound.Riflettete????

    "Mi piace"

  2. Davide alias max stiner: è tutto in mano a un avvocato nel caso succedesse qualcosa.Compresa una video dichiarazione su gli ultimi anni.Max Stirner alias Davide.C IL RESTO USATE L’IMMAGINAZIONE
    19 Agosto 2018 alle 14:49

    il tuo quesito di Barattini è interessante, ma credo che egli confonda la differenza tra blog e forum. La cosa fu già discussa decine di volte su questo blog
    Lo scopo di questo blog è quello di fornire informazioni: hai presente un giornale? Ecco, in forma assai ridotta questa è la funzione. Il motivo per il quale si permette ai bloggers di interloquire è perché tra le tonnellate di merda che si scrivono sul blog, qualcuno “caga” anche qualche perla o qualche diamante, che lo staff raccoglie e poi utilizza.
    Vuoi sapere perché negli anni passati i commenti risultavano centinaia e a volte migliaia? Hai presente Facebook? Sììì? Ecco, allora sai perché i commenti sono notevolmente calati.
    Quasi tutti quelli che sono passati su Facebook o hanno ridotto di molto i commenti sul blog oppure ne hanno cessato l’uso

    "Mi piace"

  3. Max Stirner alias Davide .c IL RESTO USATE L’IMMAGINAZIONE qui minaccia di morte il povero sventurato.”VELATAMENTE”QUESTO è SOLO IL MINIMO andate su google e fate una piccola ricerca sullo storico del blog delle stelle e capirete di più sul personaggio max stiner alias davide c.continuate voi
    19 Agosto 2018 alle Mauro Magni non è un troll!

    E’ un vecchio blogger che nel passato scriveva con un altro nick o forse era il suo nome e cognome.
    Per qualche tempo non scrisse più.
    Non fu mai vicino al M5S, essendo più che evidente che egli è vicino alla sinistra/sinistra/sinistra, ammesso che sia mai esistita e/o che esista ancora.
    Nella sua testa ancora esiste ed è un suo diritto pensare di essere uno degli ultimi esemplari, di quella immaginaria sinistra, in estinzione.
    E’ un suo diritto esprimersi e non mi risulta che lo abbia mai fatto insultanto o molestando.
    Se non siete d’accordo con lui e non vi va d’interloquire con lui, lasciatelo scrivere ciò che pensa. Se un giorno dovesse molestare, allora vedremo se e quanto…
    Ci sono persone a cui non importa sapere dove stanno andando, ma per loro l’importante è rimanere tutti di un pezzo: nella bara, ma tutti di un pezzo.
    Non cliccatelo e imparate a distinguere il troll. Qui sotto mentite “spoglie si firmava birillo bruna gazzelloni e altro.

    "Mi piace"

  4. Infatti!!!!
    Il mv5 * resta lo stesso, sono i cialtroni poltronari ad esser cambiati, delle zecche attaccate alla poltrona e ai benefit,
    Da mai con i pdioti mai coi bibbianesi, a mai con berlusca a mai con il bomba di rignano mai con draghi e salvini, a tutti insieme appassionatamente, feccia, gigino o bibitaro e la sua corte magica sono solo feccia e letame.

    "Mi piace"

  5. ecco nartra sacerdotessa del “credo all’elevato e al tetrapoltronaro dunque sono…”!
    governate coi ladri padani, coi servi dei banchieri e dei padro(i)ni, frequentatori delle spiagge capalbiesi, e pure coi mafiosi arcoriani, che baciano e pagano quelli trinariciuti, e non avete un minimo di vergogna?
    alla opportunità di entrare nella storia, di questo disgraziato paese, avete preferito trenta denari e un piatto di lenticchie…!
    non dimenticheremo, non possiamo…!

    Piace a 1 persona

  6. Pubblichiamo da qualche altra parte?Cosa ne pensi, Davide?…sono un mistificato o quel che dico è vero?

    "Mi piace"

    • Col 32% sei costretto ad accettare compromessi se vuoi realizzare qualche punto del tuo programma, e governi con chi ci sta. Se non l’hai capito studia!

      "Mi piace"

  7. Gentile sig.ra Roberta, il m5s, che ho votato, adesso governa con B. e la sua truppa, con Salvini che fece secco il Conte 1 alla vigilia del voto sulla decadenza della concessione ai Benetton, con R. che tanto si è speso per affondare il Conte 2 e soprattutto con D. del quale è inutile parlare. Dovrei esserne contento? Dovrei apprezzare i loro sforzi di contenimento di quel che sgorga da questo governo? Mi frega assai che si taglino lo stipendio quando stanno insieme a quelli che, secondo me, non sembrano operare per la libertà di tutti bensi per interessi diversi ( sono sempre sull’ eufemistico). Questo m5s e questi personaggi non li voto più di sicuro, come non voterò Dibba che intende la politica come un bus sul quale si sale e da cui si scende a piacere. Salvo solo V. Raggi perché è una che si è scontrata con i mafiosi e non ha indietreggiato; mi auguro componga una sua lista, lontana da chi ha voluto seguire chi non è più in grado di ragionare.

    Piace a 1 persona

  8. “Il MoVimento non ha tradito una mazza. Il MoVimento c’è, i valori restano, cambiano le strategie e l’organizzazione. Ed è un bene che sia così. Nessun organismo politico, restando fermo alle origini, sopravviverebbe a se stesso”

    Io sono arrivato fino a qui, perché c’è un limite anche alle cazzate.
    La questione è semplice da capire pure per un deficiente in coma etilico: i principii fondativi del M5S SONO STATI TRADITI TUTTI.

    Dal mio punto di vista chi non lo capisce è in malafede (ovvero un sottile stratega) o un perfetto cretino.

    Chi scopre ora i limiti del M5S non è credibile, è sicuramente un voltagabbana.
    Questo lo si può dire.

    Un voltagabbana a cui Grillo (il principale responsabile di questo declino) ha fornito un’ottima scusa coi suoi metodi opachi e autoritari.

    Se Grillo non si leva dalle balle e Conte non riesce a reintrodurre concetti come TRASPARENZA, decisioni affidate alla base ovvero UNO VALE UNO, uno spazio web in cui ci si possa confrontare apertamente e senza moderazioni che bannano discrezionalmente i critici per agevolare i lacchè, del M5S non rimarrà un beato cazzo.

    Perché non erano i TEMI il cavallo di battaglia del M5S, erano i METODI.

    Il tradimento è stato soprattutto sui metodi.

    Quanti sostenitori del M5S non hanno capito un cazzo del M5S?

    Tanti, troppi.

    "Mi piace"

  9. Max Stirner
    19 Agosto 2018 alle 14:59

    Ciao Mauro Magni
    Io ti leggo sempre con interesse, perchè mi sembri una persona interessata sia a capire, sia ad esprimere le tue idee.
    Prima del M5S, ognuno di noi o non votava o votava qualcosa di diverso dal M5S. Tu pare che votassi sinistra/sinistra/sinistra e questo è legittimo ed accettabile, visto ciò che proponeva la politica. Quello che oggi sembra inaccettabile è che esistendo il M5S una persona interessata a capire sia ancora con un paraocchi che gli hanno installato negli anni 70. Secondo me necessiti di una revisione e ti trovi nel posto giusto, ma lascia aprire il “cofano” P.s Notate la leggerezza dell’individuo? L’ultimo rigo…ma lascia aprire il “cofano”.Sarà così che sono spariti i commentatori della cloaca blog cinque stelle?Gestito dal noto soggetto.L’innominabile?
    Ciao

    "Mi piace"

  10. Non ha pudore. Sono in un governo dove non contano un cazzo ed ha il coraggio di parlare. E l’arroganza di dire a chi li abbandona al loro grigio destino di “stare zitti”. È proprio alla frutta, in piena crisi di nervi.

    "Mi piace"

  11. Era ora che qualcuno le cantasse chiare, non se ne può più di questo disfattismo strisciante da parte di sedicenti delusi e/o traditi.
    L’unica cosa su cui dissento è l’attribuzione alla sola pandemia del sostanziale fallimento del processo di rinnovamento cominciato coi cosiddetti stati generali, quando (al massimo) è stata una concausa (le resistenze al cambiamento erano già evidenti prima), per il resto una grandissima Labonia, al solito perfetta incarnazione dell’anima razionale pentastellata.
    E adesso sotto col bibitaro tetrapoltronaro e tutto il rosario recitato dall’anima irrazionale, che magari non segue neanche il calcio, ma è più tifosa di un ultrà (il quale, almeno, è consapevole di essere tale).

    Piace a 3 people

    • “…il rosario recitato dall’anima irrazionale che … è più tifosa di un ultrà (il quale, almeno, è consapevole di essere tale).”: parole sante, Jonny, parole sante. La tua anima te ne sarà grata per l’eternità!

      Piace a 1 persona

    • Pensavo che tu fosti molto più intelligente di quel che ti riveli, evidentemente il tuo vero animo è quello del tifoso.

      Per esempio, la Labonia scrive questo:

      ”Chi, rivolto verso i portavoce in Parlamento, oggi li chiama “poltronari”, invece di aprire bocca e dargli fiato, citi fatti. Vi risulta che qualcuno di loro stia rubando, abbia intrallazzato? Che sia venuto meno ai suoi doveri? Che stia perseguendo fini personali? Se si ditelo, altrimenti tacete. Lasciateli lavorare. E se decidete di andare via, fatelo in silenzio, farete più bella figura.”

      AH. citiamo un fatto. Gigino quante poltrone ha collezionato in questi 3 anni?

      Citiamone un altro: quali principi sono stati traditi, anzi quali NON sono stati traditi, dai 5stelle? Democrazia diretta? Uno vale uno? Mai con il PD? Mai con Berlusconi? Ambiente e riciclo (e non nuclerare, trivellazioni e inceneritori!)

      Vogliamo parlare di Di Maio che chiede scusa per avere dato del ladro ad un ladro reo confesso?

      E così via.

      "Mi piace"

      • L’accusa di essere un “poltronaro”, rivolta ad uno che è fra gli ultimi ad essere apparsi sulla scena politica, è già di per sè un nonsense: anche se ne avesse collezionate cento, tu stesso riconosci che sono solo tre anni, per cui: di che cosa stiamo parlando? Prova a confrontarli coi veri poltronosauri giurassici, tra cui il temibile Padanus Rex, il Rignanodonte o la Megalodon Garbatellicus (o anche solo il Priapus Salariensis, che in teoria non è nemmeno un politico), e poi mi dici.

        Dato che lo chiedi (anche se quelli da te citati non sono stati traditi, e alcuni non sono nemmeno dei principi), ti dico che al principio dell’onestà non hanno mai contravvenuto (e scusa se è poco, l’aver saputo resistere a molte facili tentazioni, in un ambiente che ne è costellato), ed è esattamente questo il motivo principale per cui, nonostante tutto, la stragrande maggioranza dell’informazione mainstream gli è ancora così apertamente ostile: perchè non si sono mai venduti. Se l’avessero fatto, fidati che, da quel momento, la pochette sarebbe improvvisamente tornata di gran moda, e persino Vespa l’avrebbe indossata.
        A puro titolo di paragone: l’ultimo fenomeno politico nato dal basso che abbia avuto una certa rilevanza, ovvero la Lega celodurista prima maniera, non ci mise neanche due anni a vendersi e fare il conseguente salto della quaglia (peraltro senza mai esser divenuta partito di maggioranza), ed è finita che il Mafioso di Arcore, come lo chiamava il suo degno compare degli anni a venire, prese ancora diversi caffè con lui (e anche ammazzacaffè), dopo che i suoi manganelli smisero di bastonarlo e cominciarono a lisciargli il pelo (e la telenovela ancora non è giunta alla parola fine).

        Di Maio, sulla vicenda Uggetti, ha posto un problema di metodo, più che di merito. A mio avviso, è stato coraggioso nel riconoscere quello che (secondo lui) è stato un errore. Bene o male che abbia fatto (questione di gusti), una cosa è sicura: da questo, a volerlo ascrivere d’ufficio al partito dell’impunità, come in molti si sono affrettati a fare (tra cui non mi stupirebbe se ci fossi anche tu), mi pare che il passo sia ancora parecchio lungo (si da’ il caso che lui e Bonafede siano gli artefici dell’unica riforma della giustizia Italiana, da tempo immemore, che sia stata realmente peggiorativa soprattutto per chi delinque e non, come al solito, solo per le vittime dei reati, e questo è un fatto).

        Piace a 3 people

      • X J.Dio.

        Di Maio ha posto un problema di metodo, sì: scusarsi per avere dato del ladro ad un ladro reo confesso. e sopratutto, averlo fatto sul FOGLIO.

        Poteva farlo con un post su FB, ma evidentemente non gli bastava, era importante anche la LOCATION.

        E poi che sono lì da 3 anni al governo e allora bisogna stare zitti è RIDICOLO, DiMa ha tradito tutto ma proprio tutto di M5S, ha spaccato VOLUTAMENTE i meetup che funzionavano o li ha ignorati, ha detto che avrebbe organizzato il territorio per ridare forza a M5S (estate 2019) salvo poi andare a fare il ministro degli esteri, ha appoggiato un governo con B. ed è stato zitto (e COMPLICE, con ogni evidenza) nell’espulsione dei parlamentari che si opponevano, memori loro sì, dei principi minimi di decenza del MoV.

        Ma per i tifosi come te, che non vedono niente di quello che non vogliono vedere, non c’é proprio niente che si possa fare. Siete TARATI e male, oltretutto.

        Del resto, uno che non capisce la differenza tra un fenomeno commerciale e un talento musicale, che altro ti aspetti che dica?

        E questo, a proposito, è un articolo comparso sempre qui su Infosannio. Perché non vai a commentare, così smonti quest’idea che Di Maio sia un poltronaro, anzi uno che ha una ‘smania continua di accreditarsi con l’establishment’ come dire Marco Travaglio?

        https://infosannio.com/2021/06/03/campania-ciarambino-snobba-le-stelle-per-una-poltrona-di-assessore/

        "Mi piace"

      • @ SM: non c’è niente da fare, purtroppo pare che tu capisca solo quello che vuoi capire, pertanto ogni forma di comunicazione risulta inutile, dato che, evidentemente, non parliamo la stessa lingua.
        Facciamo così: prima di farmi buttare altro tempo, acqua e sapone, prova a fare anche tu la stessa cosa, in particolare trovami (se ne sei in grado) dove mai avrei detto che non ci sono differenze tra un fenomeno commerciale e un grande talento musicale (così magari impari anche ad utilizzare gli operatori di Google).

        Piace a 1 persona

    • Jonny, la tua presenza in questo blog mi conforta.
      Ammiro la tua pazienza e il tuo coraggio nell’interloquire con gli ultras che, magari, danno del grillino hard core a te(😳🙄😆).
      Il guaio è che non ci si intende sui termini: per loro “poltronaro” non ha lo stesso significato che ha per noi.
      A loro basta che uno OCCUPI la poltrona, cioè abbia un incarico, nello specifico vari incarichi, per ben meno di 3 anni (da quando sentiamo questa ammorbante tiritera?), per essere automaticamente definito tale.
      Che importa se È NECESSARIO AVERE UN RUOLO per mettere in pratica le loro politiche?
      Ecco perché il loro idolo è Di Battista. Non ha MAI ricoperto un ruolo, non si è mai potuto sporcare le mani, non ha mai avuto una POLTRONA.
      È la perfetta personificazione del detto: chi fa sbaglia, chi non fa non sbaglia mai.
      Cavolo, che merito…e guai a lui se mai dovesse impegnarsi concretamente!
      Tradimeeeeeentoooo…😱

      Piace a 3 people

      • X ANAIL.

        Ma perché non taci, che ci fai miglior figura? Posso pensare che tu sia ottusa e in buona fede.

        Ma non vedere come Gigino sia riuscito a DIMETTERSI da capo M5S e abbia nondimeno continuato a dettare la linea sul MoV, come con le scuse sul Foglio (che un imbecille qui sopra pensa sia normale, ovviamente, mica perché è un ambizioso poltronaro), significa essere VOLUTAMENTE ciechi e sordi.

        "Mi piace"

      • O forse non ANALFABETI FUNZIONALI come te, visto che dai dell’imbecille a chi non sei degno neanche di pulire le scarpe.
        Cominciassi a tacere TU, che denunci ignoranza ad ogni piè sospinto.

        Piace a 2 people

      • L’ammiro anche io. Mettersi a spiegare a cotanto imbecille concetti al di fuori della sua portata. E guarda lui con che tono gli si rivolge: è arrivato il coglioncello a spiegare la vita a tutti. E badate bene, usando tre parole di cui una è giggggino. E questo lo dico indipendentemente da Di Battista che apprezzo, ma questo idiota fa uno strumentale di tutto. Mo’ Uggetti è ladro, ha deciso lui! Ma sparisci!Ricordo che Jerome fu il primo a sgamarne le tare e a sottolinearle.P.S. Non sparire Jerome, che certi tipi hanno bene solo dei tuoi calci in qulo!

        Piace a 2 people

      • Mi accodo a te e Paola nel dire Bravo a Jonny Dio anche se si è reso conto che a lavar la testa all’ asino è solo una perdita di tempo, acqua e sapone. Margaritas ante porcos.

        Piace a 1 persona

  12. Dopo le dimissioni di Di Maio un anno e mezzo fa , si doveva votare entro un mese per eleggere il nuovo capo politico ,ma per impedire che fosse eletto Di Battista come tutti davano per certo,voi vi siete inventati gli stati generali che in conclusione prevedono che si voti per una segreteria collegiale di 5 persone. Ma anche questa a voi non andava più bene e allora non ci avete fatto votare per eleggere le 5 persone con la scusa della pandemia .poi la marcia indietro va bene anzi un solo capo politico anche se non iscritto nominato perché possa cambiare il M5Stelle con carta bianca su alleanze col PD,praticamente come un partito qualunque e senza rispettare le regole vigenti.Nel frattempo la ciliegina del governo draghi che è un grillino e le fragole sono mature per stare al governo anche con B.
    , E te mi vieni a dire di stare zitto

    Piace a 2 people

  13. alla fine ho votato m5s perchè ritenevo fosse l’unica proposta NON ipocrita, portata avanti da persone serie che mantengono la parola data con i propri elettori.

    Mi sono reso conto che sono una banda di buffoni, quindi non più credibili, anche se sono ancora meno peggio del peggio assoluto, cioè tutti gli altri, insieme alla merda di gente che li vota.

    Questa SGUATTERA senza vergogna parla di “purezza” e “trasparenza” per poi ringraziare proprio colui che l’ha “raccomandata” e che è il PRINCIPALE TRADITORE GIUDA del m5s.

    Sempre senza il senso di vergogna e nel rispetto della (NON) trasparenza del programma 5 stelle, la politica non deve essere una professione per tutta la vita, la misera donnina aggiunge che continuerà a fare politica sputando sopra uno dei simboli del fu m5s e contraddicendo le sue contraddizioni. La spudorata pensa di essere nel vero. FALSO.

    Che il primo piccione che ti passa in testa ti ci caghi sopra, per dare un minimo di senso di decenza e giustizia divina alle zozzerei che vai blaterando, piccola donnina miracolata del FALSO.

    "Mi piace"

  14. Andare con Berlusconi e Draghi al governo non è tradimento ? Accettare il dominio dei poteri forti con confindustria a dirigere i lavori non è tradimento ? Mettere da parte o espellere gli unici coerenti non è tradimento ? Contraddire i principi fondanti del movimento non è tradimento ? E allora, va bene ,Giuda era un grand’uomo!

    Piace a 1 persona

  15. chissà perchè se i compromessi li facevano gli altri erano traditori del mandato parlamentare adesso che vi trovate dall’altra parte trovate tutti i vocaboli per farci ingerire questa pillola che cosi amara mai fu….tu labonia continua come meglio credi( prima che ti caccino).Per quanto mi riguarda non ci sarò più per voi

    "Mi piace"

  16. La balla piu bella dei poltronari è quella che non si poteva votare x il capo politico causa covid 19,mai balla fu piu farlocca,
    Come se votare via web causasse ulteriore pandemia,

    Piace a 1 persona

  17. Pare di esser tornati ad Italia ’90, solo che allora a fare la “ola” all’Olimpico c’era Mr. “reato commesso ma prescritto”, inoltre “Italia ’90” oggi si scrive con una “a” in più.

    "Mi piace"

      • Purtroppo ho sbagliato metafora, pertanto ti devo una spiegazione. Mi riferivo al mio precedente commento sul tifo, in particolare alla sua variante peggiore, quella del tifo contro (la premessa era che tanti magari disprezzano il calcio ma forse farebbero meglio ad andarci, allo stadio, perché ragionano come fossero dei capi ultrà, tra cui tu), però la metafora era sbagliata perchè la “ola” (per quanto ne so) si fa solo a favore di qualcuno, mai contro.
        Gli anni ’90 e Andreotti non c’entrano un cazzo, era solo la prima immagine che mi era venuta in mente pensando alla ola da stadio, ma, come detto, era un’immagine sbagliata (anche se è tutto vero, da brividi: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/09/italia-90-30-anni-dopo-lesordio-azzurro-andreotti-che-fa-la-ola-al-gol-di-schillaci-inizio-e-fine-del-sogno-proletario-firmato-toto/5829198/ ).

        "Mi piace"

      • quindi io sono un tifoso mentre il tuo idolo il dibba che scrive CONTRO! è nel giusto…

        Tanto per capire come ragionate. O come SRAGIONATE. Forse ti sfugge, al di là dello stadio che non ho mai frequentato, che io, insieme a tanta altra gente straincazzata, nel marzo del 2018 abbiamo votato un’altra cosa rispetto a questo vomito democristiano in salsa FECCIA piddina. Ti è chiaro o NO?

        Guardati la prima pagina del Fatto di oggi per capire quello che sappiamo da 20 anni. Noi dovevamo uscire da questo governo VERGOGNA, superata l’emergenza covid. Ora l’emergenza è superata, ma nella prima pagina del Fatto di oggi ci siamo anche noi insieme a quei due pezzi merda. Siamo dietro loro due, nascosti, in SILENZIO. E io sarei un fan? Ma che cazzo dici?

        Prima di dare del tifoso a me, mi limito a raccontare le cose per come sono state STRAVOLTE, incomincia dal tuo Dio dibba dibba dibba.

        Che se io sono un tifoso, lui oltre all’essere tifoso (inneggia continuamente al POPULISMO VERO E PIU’ BECERO), è anche un esaltato, pensa cioè di rappresentare TUTTI, quando rappresenta benissimo il proprio ombelico e i suoi veri FANS. Lui sì che ha i fans veri che lo adorano. Sta cercando solo fans, in un paese ignorante e cialtrone come questo. Per farsi poi il suo orticello.

        Suvvia, evitate di scrivere stronzate buttandola su depistaggi assurdi. Se non avessero fatto questa inversione a U io qui nemmeno sarei comparso. Ma tu evidentemente NON ti sei accorto di NIENTE. Per te questo schifo democristiano silente è il m5s che è sempre stato.

        E poi il tifoso sarei io? Suvvia. Guardati allo specchio. E datti una risposta da solo. Solo ai veri tifosi piace questo m5s, proprio come piaceva prima e come piacerà dopo, indipententeemente da tutto a da tutti. Per questo credo vogliano la lista degli iscritti, per rastrellarsi i loro veri tifosi e quindi raccontargliela in ogni modo possibile e fargli mangiare la qualunque come alle galline sceme.

        Se il m5s fosse veramente aperto alla società civile, quella lista FARSA che sa di servizi segreti deviati, sarebbe marginale. La società civile non è confinabile DENTRO un elenco delle pagine gialle, come invece vorrebbe far credere l’ “avvocato del POPOLO”.

        E poi il tifoso sarei io…fate ridere da soli.

        "Mi piace"

      • @ Andrea:
        Non ho detto che sei un tifoso, ho detto che sei un capo ultrà (inconsapevole) e che forse faresti maglio ad andarci, allo stadio.
        Quando, nel mio primo commento, ho citato l’anima irrazionale del M5S, mi riferivo proprio a commenti come il tuo, che infatti non ha tardato a venire.
        L’unico passaggio logico è tutto nell’amara constatazione che i 5stelle sono ancora il meno peggio del peggio assoluto, il resto (non so se te ne sei reso conto) è costituito per tre quarti dal tuo personale inveire contro l’autrice, che a mio avviso ben rappresenta quella che invece chiamo l’anima razionale e che, certamente, non merita di essere insultata per aver espresso dei concetti in maniera civile (non ho capito da chi sarebbe stata raccomandata, ma soprassiedo su questo e sul resto).

        Per tua norma e regola, del Dibba, come di Di Maio (come dei pentastellati o di te, del resto) mi frega il giusto, dato che a me interessa solo il risultato, mentre considero marginale chi sia a conseguirlo e in che modo.

        Piace a 1 persona

    • @Jonny Dio

      Mi sembra un po’ debole la tua replica a SM.
      Il fatto che Di Maio abbia fatto il poltronaro solo per tre anni, non è una attenuante ma una aggravante.
      Così giovane e già così poltronaro.
      Se misurassimo il livello di poltronismo con questa formula: numero di incarichi totali/ numero di anni in carica, potremmo ricavare la Densità poltronistica. E Di Maio ce l’ha altissima, ha bruciato tutte le tappe, un vero record.
      Un D’Alema c’ha messo molti più anni a totalizzare incarichi equivalenti.
      Ha una densità poltronistica inferiore baffino.

      La cosa grave è che affidare ad una sola persona tanti incarichi è una forma di inadempienza.
      Quanto puoi dedicarti a ciascun incarico?
      Sicuramente meno del tempo che a quell’incarico coloro che ci si dedicano in modo esclusivo.

      I principi non sono stati traditi?
      Cosa vuol dire, solo per fare un esempio, uno vale uno?
      La trasparenza dove la vedi?

      E se la pubblica accusa ricorresse in cassazione e lì Uggetti venisse condannato?
      Chiederebbe scusa per aver chiesto scusa?
      Organizzare gare d’appalto con chi poi le vincerà ti sembra normale?
      Erano proprio necessarie le scuse nel Paese degli appalti truccati se famo du’ spaghi?

      "Mi piace"

      • Tu misuralo come più ti piace. Al di là della boutade, a me non servono formule perchè mi ritengo perfettamente in grado di giudicare caso per caso, e rimango dell’idea che i poltronari siano un’altra cosa, molto differente: gente che non è mai campata d’altro che di politica, un sottobosco umano che, pur di entrare a far parte del giro di chi spaccia prebende in cambio di favori personali, si arruffianerebbe chiunque, mentre Giggino, con tutti i suoi difetti (tra cui quello di aver svolto meno bene i numerosi incarichi che ad un certo punto ha assommato, come correttamente hai rilevato anche tu), intanto non deve ringraziare nessuno se non sè stesso per essere stato eletto, e poi, almeno, sa che cosa voglia dire lavorare (il nomignolo che gli è stato affibbiato, bibitaro, a ben guardare lo pone direttamente una spanna sopra i suoi principali avversari, che alla voce “precedenti lavorativi” possono scrivere solo “fancazzista”, o astenersi per pudore). Non preoccuparti che, se mai un giorno dovesse trasformarsi in qualcosa di anche solo vagamente simile, non avrei alcun problema nel riconoscerlo, ma ritengo che questo tipo di giudizio richieda un certo lasso di tempo prima di poter essere espresso, e finora indizi così evidenti non ce ne sono.

        Uno vale uno significa che non importa chi venga candidato o eletto, perché l’elezione non è l’obiettivo ma il mezzo per ottenerlo (gli obiettivi sono quelli nel programma), in contrapposizione al vecchio modo clientelare di intendere la cosa pubblica, quello in cui mettendo le persone “giuste” (casualmente sempre quelle) nei posti chiave, apparentemente le probabilità che determinati obiettivi si possano realizzare sembrano per qualche motivo aumentare (ma, appunto, è solo apparenza, mentre in realtà diminuiscono, dato che per queste persone, invece, l’elezione è proprio il fine ultimo, mentre la possibilità di mettersi al servizio della collettività non gli ha mai attraversato neppure l’anticamera del cervello). Da questo punto di vista, non vedo tradimenti nel metodo osservato, nè tantomeno correnti di fedelissimi o personalismi fuori luogo che potrebbero dar adito a dubbi in tal senso. A voler cavillare, si potrebbe osservare che questo principio è stato tradito più dal Di Battista scissionario piagnucoloso che da Di Maio, ma non vorrei innescare un’ulteriore polemica, allo stato attuale alquanto sterile (in quanto processo alle intenzioni; se, un domani, queste si dovessero mai tradurre in pratica, va da sè che anche il discorso cambierebbe di conseguenza).

        Sul caso Uggetti ho già detto che la questione era più formale che di sostanza, se anche tu vuoi unirti al coro di chi vuol per forza vedere in questo suo gesto la pistola fumante di un finora ottimamente celato impunitarismo, accomodati pure, sappi che sei in buona compagnia.
        Io ci ho visto solo la forza di sapersi scusare quando si ritiene di aver commesso un errore, ed è cosa che, oltre a non essere propriamente di tutti i giorni (specialmente in politica e specialmente a quel livello), prescinde dal fatto se di errore si sia effettivamente trattato; comunque, l’oggetto del discorso non erano gli appalti e nemmeno Uggetti, l’impressione che ho avuto io è che questo sia stato solo il pretesto per porre una questione di metodo e di opportunità, ma se la questione era corretta, piuttosto che inopportuna, mal posta o addirittura un errore (ammesso che il semplice sollevare un problema possa mai essere definito tale), ciò non cambia di una virgola quanto ho detto (infatti ho definito questa, che ritengo secondaria, una mera questione di gusti, quindi insindacabile per definizione, perfino nel caso di chi abbia ritenuto di vederci un errore, perchè per me il succo del discorso è totalmente un altro).

        Piace a 1 persona

      • Jonny mi dispiace ma non sei convincente.
        Io capisco che il M5S ha ricevuto tanti, troppi attacchi e che si sia portati a difenderlo per compensare una ostilità eccessiva se commisurata alla tolleranza verso altri partiti con colpe ben più gravi.
        Ma quando attacco i 5S non pensare che degli altri abbia una opinione migliore.
        Credo che la tolleranza sia una trappola in politica.
        Si può tollerare un bambino che non capisce, non figli di puttana che hanno pervicacemente trasformato il Paese in uno schifo per interessi personali e di cricca.

        Tu hai interpretato male il concetto di UNO VALE UNO, ci tengo soprattutto a farti notare questo.

        Uno vale uno voleva dire, forse lo hai dimenticato, che il MIO VOTO vale come quello di chiunque altro, il MIO VOTO vale quanto quello di Bebbe Grillo nelle votazioni.
        Non sto dicendo che un militante ha lo stesso potere di condizionamento di un leader carismatico (lo era) come Beppe Grillo.
        Sto dicendo che il tuo voto vale quanto il mio che vale quanto quello di Beppe Grillo.
        Uno vale uno era un principio in base al quale i 5S volevano marcare la loro differenza col resto dei partiti in cui oligarchie ristrette decidevano per tutti.
        UNO VALE UNO era riferito al sistema di voto.
        E come poter realizzare l’uno vale uno?
        Con una mega sede di partito?
        No, con il web che è più democratico, trasparente, economico, partecipativo.

        Mi segui?

        Era questa la democrazia dal basso concepita dal M5S.

        Poi il principio UNO VALE UNO è stato trasformato in UNO VALE L’ALTRO (che è quello che pensi tu), stravolgendo completamente il significato originale.
        Uno vale l’altro è stato un concetto introdotto da Grillo e Casaleggio per controllare meglio il M5S.
        La casalinga di Voghera è più manipolabile di una persona colta, con una buona professionalità e un buono stipendio.
        Tornare al suo lavoro dopo l’esperienza politica non è un trauma, lo è se rischi di tornare a pulire cessi dopo l’esperienza dell’auto blu.
        Uno vale l’altro è pure un calcio alle palle della meritocrazia.
        A rappresentarmi NON VOGLIO UNO COME ME, VOGLIO UNO MOLTO MIGLIORE DI ME, sia sul piano culturale che etico.
        Se il movimento 5S lo hai seguito fin dai primi passi dovresti essere della mia stessa opinione.
        La mancanza di trasparenza (altro caposaldo tradito) è un altro modo per rendere discrezionale certe decisioni, un altro calcio alle palle della democrazia dal basso.

        Il M5S era soprattutto un metodo.
        Le politiche nella fase iniziale non erano chiarissime.

        Si diceva né destra né sinistra.

        Apprezzo le tue analisi, apprezzo anche i tuoi modi (io purtroppo ogni tanto sbrocco ed esagero nei giudizi, me ne rendo conto) ma su questi punti credo che tu abbia peccato di ingenuità.

        "Mi piace"

      • @Jonny Dio

        Ora ho capito. Il tifoso sei proprio tu. Rileggiti e poi cerca di capirti.

        Gigino è il tuo idolo. Ora è chiaro. Il TRADITORE FALSARIO è il tuo idolo. Il SABOTATORE DA DENTRO. Il TRASFORMISTA.

        Per lo meno non darmi del tifoso, NO? Che non c’entro proprio niente.

        "Mi piace"

      • @ Andreaex:
        Non ti seguo, secondo me sei tu che stai male interpretando, per un paio di ragioni.
        Intanto, perchè non sta nè in cielo nè in terra questa cosa che il voto di Grillo debba valere come quello di chiunque, dato che la creatura è sua e lui, nel bene o nel male, la faccia ce l’ha messa sempre. Tu, a quanto mi par di capire, sei un imprenditore, dunque sai di cosa parlo: oltre un certo livello, le decisioni non possono mai essere prese in maniera totalmente collettiva finchè a metterci la faccia è solo uno, non è per cattiveria, ma se conosci certe dinamiche, dovresti anche sapere che quello è un modo di agire che non porta da nessuna parte. Non funziona quando arriva l’ultimo degli stronzi e ti dice che adesso le sue decisioni valgono quanto le tue, e quello dopo anche, e così via. E’ pura utopia.
        Secondariamente, ma non certo per importanza, il concetto dell’uno vale uno che ho esposto (e che era e rimane condivisibile e, fino a prova contraria, non tradito) non è affatto una mia interpretazione, ma la sua spiegazione ufficiale in tempi non sospetti (sette anni fa, mi spiace farti usare Facebook), eccotela qua: https://www.facebook.com/MontecitorioCinqueStelle/posts/730428240313493/

        Si può tollerare un bambino che non capisce, non figli di puttana che hanno pervicacemente trasformato il Paese in uno schifo per interessi personali e di cricca.

        Perfettamente d’accordo, ma non la vedo una definizione molto calzante per il bibitaro del fu San Paolo, altrimenti non saprei come definire chi ha davvero portato il Paese alla rovina, e i 5stelle nemmeno esistevano (sono nati per reazione a decenni di schifo, un marciume che è sempre pronto a riproporsi tale e quale).

        Le politiche nella fase iniziale non erano chiarissime.

        Esatto, perchè un conto è enunciare una serie di principi, un altro è saperli tradurre in un programma di cose più o meno fattibili, e un altro ancora, il più difficile, è riuscire a realizzarne qualcuno, e sai chi si è messo a tavolino per scriverlo, e poi si è sbattuto per tirare a casa quel poco e male che è riuscito a fare? Non te lo dico neanche, ma è quello a cui tanti stanno attribuendo più peccati di Gesù Cristo, oltre a lapidare me che, per inciso, non gli riconosco certo le stimmate.

        Comunque, il M5S che abbiamo fin qui conosciuto è un’esperienza che considero già chiusa, sebbene fondamentale, in quanto è stato il collaudo del prototipo di un possibile modo diverso di intendere la politica, un modo un po’ meno avido.
        Vedrai che a distanza di anni, vedendo le cose dalla giusta distanza, sarà più chiaro quanto quest’esperienza abbia rappresentato un punto netto di rottura, anche se poi è andata com’è andata. Mi auguro che il nuovo soggetto politico che, si spera, prima o poi Conte riuscirà a far nascere sappia fare tesoro dell’esperienza, per provare a fare sempre un pochino meglio.

        "Mi piace"

      • Jonny Dio, fai riferimento ad un post pubblicato nel 2014, già da allora la democrazia dal basso e la trasparenza (inscindibili) erano state annichilite.
        Il tuo concetto dell’uno vale uno (tramutato in uno vale l’altro, perché continuare a chiamarlo uno vale uno allora?) è antimeritocratico e antidemocratico perché il popolo non ha interesse da farsi rappresentare da uno qualsiasi, tanto deve pigiare solo un bottone (cosa peraltro non vera data la complessità di certe materie).
        I premitori di pulsanti servono ai padroni.
        E sono tanto più utili quanto più sono fragili economicamente e professionalmente.

        "Mi piace"

  18. Non è stato il movimento a tradire. Ma i miracolati che saltato o sul fatto del cambiamento anche se a loro interessava il potere per il potere.

    "Mi piace"

  19. questo articolo demente della Labonia è proprio l’emblema del perché il grillismo è destinato a scomparire se non farà i conti con la realtà.
    è ora di piantarla con le fregnacce che i poltronari (perché tali sono) a partire da Di Maio hanno propinato ai loro elettori, pronti a bersi qualunque cosa perché proveniva dai Capi con l’avallo del Capo dei Capi, il Pagliaccione.
    quali fregnacce?
    – bisogna stare al governo per cambiare le cose;
    – bisogna scendere a compromessi per cambiare le cose;
    – bisogna fare accordi per cambiare le cose;
    – bisogna ingoiare dei rospi per cambiare le cose.
    ma che cazzo ha cambiato il Movimento con questa girandola di alleanze e disalleanze?
    ok, ha fatto il RdC e il decreto dignità, bene, clap clap. e mo’?
    per il resto ha voltato la faccia su tutto.
    adesso sta al governo con tutti, dico TUTTI, i suoi avversari meno la Meloni. e pur essendo il partito di maggioranza relativa in Parlamento non conta un cazzo e sta in un esecutivo che parla di nucleare, di riformare la giustizia ripristinando la prescrizione, di separare le carriere, di proibire l’appello al PM, e di tutte le altre cazzate legapiddinrenzianforzitaliote che neanche coi governi Monti, Letta, Renzi, Gentiloni e Berlusconi assieme sono state fatte.
    Cazzo, B. ci ha provato a riformare la giustizia, e le sue riforme sono state osteggiate dalla sinistra (remember girotondini) e zappate dalla Corte costituzionale. Stavolta le farà col plauso di tutti e si salveranno.
    e di questo i grillini dovrebbero ringraziare il Movimento?
    ma col gran cazzo.
    Labonia, vai a cagare tu e i beoti che non riescono a capire quando il Movimento sbaglia, e continuano a dire che fa bene solo perché gli viene detto così.

    "Mi piace"

    • questo articolo demente della Labonia è proprio l’emblema del perché il grillismo è destinato a scomparire se non farà i conti con la realtà. […]
      – bisogna stare al governo per cambiare le cose;
      – bisogna scendere a compromessi per cambiare le cose;
      – bisogna fare accordi per cambiare le cose;
      – bisogna ingoiare dei rospi per cambiare le cose.

      Questo invece è proprio l’esempio perfetto di quello che vuol dire dover fare i conti con la realtà, e l’unica alternativa che vedo io è il mitico 51%, ma se tu conosci altri modi, avanti: favoriscili, che ne esistono diversi (ad esempio la lotta armata, con la quale potrei perfino concordare), così ne parliamo.

      ma che cazzo ha cambiato il Movimento con questa girandola di alleanze e disalleanze?
      ok, ha fatto il RdC e il decreto dignità, bene, clap clap. e mo’?

      E la Bonafede e il taglio dei parlamentari, comunque grazie, troppo gentile. Un grande negoziatore come te avrebbe fatto senz’altro di meglio, comunque se riesci a fare un partito anche solo col 10% di cazzimma in più, hai già il mio voto. Ovviamente si sarebbe potuto anche fare di meglio (come quasi sempre, del resto), peccato che la Storia Patria degli ultimi trent’anni dica che si sia fatto sempre e solo di peggio, ma tu lamentati pure della gamba sana, che piangersi addosso aiuta sempre.

      per il resto ha voltato la faccia su tutto.

      A me non sembra. Dimmi un solo valore fondante su cui abbia fatto una cosa del genere (se tiri fuori il Tav ti sputo in faccia, sappilo). L’unico valore che stavano quasi per andare a toccare (a mio parere giustamente, dato che era il più stupido), è il limite dei due mandati, ma ha finito per diventare uno dei pomi della discordia che li ha ormai paralizzati, in attesa della cura Conte (che, se mai arriverà, rappresenterà esattamente quel “fare i conti con la realtà” che tutti i presunti cuori infranti gli chiedono, salvo poi lamentarsene perchè, essendo appunto la realtà e non il mondo dei sogni, non è mai come se la immaginavano).

      sta in un esecutivo che parla di nucleare, di riformare la giustizia ripristinando la prescrizione, di separare le carriere, di proibire l’appello al PM, e di tutte le altre cazzate legapiddinrenzianforzitaliote che neanche coi governi Monti, Letta, Renzi, Gentiloni e Berlusconi assieme sono state fatte.

      Hai mai pensato che, se queste cose non sono mai state fatte da quei governi, è anche perché non hanno mai avuto una maggioranza abbastanza solida su quei temi, sempre per il famoso principio, da te ritenuto farlocco (io invece lo chiamo saper stare al mondo) di cui ai primi due punti del tuo elenco? E che, magari, se i 5stelle non fossero entrati in questo governo, una tale maggioranza su determinati temi, invece, ci sarebbe stata fin da subito (anzi, senza magari), e invece di parlarne e basta potrebbero tranquillamente essere leggi ormai in cantiere (o addirittura già pubblicate in gazzetta)? Ah, già, dimenticavo che, per te (come anche per il buon Dibba), è dall’opposizione che si cambiano davvero le cose.

      Piace a 4 people

      • il bello di parlare coi grillini hard-core è che sono in grado di digerire tutto e di rigirare tutto per poter sostenere i loro assiomi, considerati dei dogmi di fede, e che sono i soliti “i grillini sono l’unico Movimento honesto” “quelli di prima hanno fatto solo schifezze” “il Movimento è stato bravissimo” ecc. ecc.

        – mai con la Lega? eh ma non si può mica governare da soli.
        – mai col partito di Bibbiano? eh, senza il 51% non si può fare le riforme.
        – mai con Renzi e la Boschi? vedi sopra.
        – mai coi trasformisti e Mastella e i senatori a vita? eh ma questa è una situazione di emergenza.
        – mai con Berlusconi? eh ma fuori dal governo non si ottiene nulla, meglio al governo anche se col Caimano.
        – rivoluzione green e mai più nucleare? eh ma mica si può ottenere tutto.
        – stop alla prescrizione? vabbè adesso aboliscono la Spazzacorrotti, ma intanto per un anno è rimasta in vigore.
        – mai gente che non sia stata tramite la democrazia diretta? eh ma Conte è un galantuomo.
        – referendum sull’euro? eh ma adesso bisogna tenersi buona l’Europa.
        – liquideremo il Mes? eh ma se ci impuntavamo cadeva il governo Conte.
        – verseremo per sembre l’obolo a Rousseau? eh ma mica si può pagare per sempre una piattaforma privata?
        – mai più di due mandati? eh ma dopo ci tocca tornare a fare lavori sfigati.
        – mai TAV? ah, no scusa, questa avevi detto di no.

        il bello è che si potrebbe andare avanti per un pezzo, perché questo non è che un assaggio dell’elenco delle cose che il Movimento aveva promesso di fare o non fare, e poi con una piroetta ha fatto esattamente l’opposto.
        e mi fa incazzare da morire che ci siano dei babbei che credono che se uno ha promesso bianco e poi ha fatto nero si possa dire che ha mantenuto le promesse ed è coerente, solo perché gli sta simpatico e non vogliono ammettere che ha cannato di brutto ed è un cazzettaro che racconta balle. e cercano pure di convincerti che è così e ti danno del coglione se non credi a quella che ai loro occhi è una realtà autoevidente.
        honesti beoti.

        "Mi piace"

      • Ti rendi conto che quello che hai presentato come se fosse un elenco di scuse, è invece un elenco di buone ragioni, alle quali (a parte il tono vagamente canzonatorio) non hai mosso una sola obiezione, di fatto confermandole (e l’avermi inquadrato come “grillino”, ma soprattutto “hard-core”, è la prova del nove)?

        Non so in che mondo viva tu, ma ti assicuro che in quello dove ho vissuto io, se avessero promesso bianco per poi manovrare nell’ombra per fare nero (anche senza riuscirci), sulla gran parte dei media mainstream sarebbero partiti gli osanna al posto del quotidiano fango (che perdura tuttora), e di cinghiali se ne parlerebbe solo su National Geographic (però, per onestà intellettuale, deve valere anche il contrario: il giorno che, sul Corriere, leggerò una paginata delle solite interviste-scendiletto ad un esponente pentastellato di primo piano, quello sarà per me un forte indizio del fatto che si sono venduti come tutti gli altri prima di loro, e puoi star certo che ne trarrò le debite conseguenze).

        Ti ricordo che, prima dei due Governi Conte, forse mi ricordo male io, ma sono abbastanza sicuro che non uscissimo dal Giolitti-10, pertanto il termine di paragone rimane sempre quello con formazioni politiche che non hanno mai avuto nemmeno l’intenzione di portare avanti gli interessi delle classi sociali che sostengono di voler rappresentare, a dx come a sx, ma che hanno fatto sempre e solo gli interessi di chi gli ha pagato la campagna elettorale.

        Visto che sei bravo negli elenchi, adesso fai anche quello delle cose realizzate, così poi li confrontiamo entrambi con le alternative (che hanno avuto trent’anni di tempo, non tre).

        Piace a 4 people

      • X J. Dio.

        Ogni volta che parli ti dimostri solo quel che sei: un TIFOSO GRILLINO.

        Un cretinetto che pensa di essere ‘sto cazzo solo perché ricorre ad astruse acrobazie linguistiche per giustificare l’ingiustificabile.

        Oramai chi voleva capire ha capito.

        E chi non voleva capire chi è Di Maio non lo capirà.

        E tu sei uno di quelli.

        "Mi piace"

      • Jonny, permettimi di ridere di cuore con te…
        Perché non puoi non esserti fatto una risata nel sentirti inquadrare prima come “grillino hard-core” , quindi come fan di Dibba Dibba Dibba e infine come tifoso che ha per IDOLO gigggino.🤣😂🤣🤣😆
        Le loro CATEGORIE, perché sulla base di queste “ragiona” certa gente, affibbiate agli altri, sono fantastiche…
        D’altronde, io, cagliaritana, figlia di operaio e casalinga, sono stata definita “snob pariolina”!
        Ti ho detto tutto.
        Non mi ha fatto affatto ridere, invece, sentir definire una giornalista intelligente, seria, sincera e coraggiosa come la Labonia “SGUATTERA”, maiuscolo ed, ovviamente, con intento insultante, come “bibitaro”.
        Eh, ma gli snob sono gli altri!

        Piace a 3 people

      • “…il giorno che, sul Corriere, leggerò una paginata delle solite interviste-scendiletto ad un esponente pentastellato di primo piano, quello sarà per me un forte indizio del fatto che si sono venduti come tutti gli altri prima di loro, e puoi star certo che ne trarrò le debite conseguenze…”!

        guarda che cancelleri ha detto, a reti e giornali unificati, che il ponte sullo stretto “sa da fare..” (lui il manzoni se lo lega a un pelo…)!

        che fai, ora, mantieni la promessa?

        "Mi piace"

      • Discutere con certi elementi non è solo degradante, è inutile. (variazione su una cit)

        Questo blog si è riempito di gente BUTTATA FUORI dal blog 5stelle e pertanto avvelenata, nonché di elementi che ancora non hanno intrapreso la loro naturale strada verso il capitone o la Gioggia, più qualche renziano, cosciente e no.
        E la cosa incredibile è che a sostenere il m5s siano rimasti proprio SOLO i NON grillini della prima ora, quella del vaffa vaffa, che ancora qualcuno rimpiange.
        Avevano capito solo quello.

        Quando Conte arriverà, ci sarà, probabilmente, un’AUTO-sfrondatura dei rami secchi e delle radici marce…
        e l’albero potrà finalmente rifiorire…

        Roberta Labonia 👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻

        Piace a 3 people

      • X Liana.

        Prova a commentare l’articolo sulla Ciarambino, prima di parlare di ‘grillini espulsi e avvelenati’. Dimostrando di non capire una ceppa di quel che pretendi di commentare.

        Tra l’altro, io sul blog non ero nemmeno iscritto.

        Ma in ben 4 meet up del mio territorio, c’ero eccome.

        E li ho visti tutti chiudere bottega nella più totale indifferenza della nomenklatura locale, ben lieta di vedere le radici del territorio chiudere, tante volte poi dovessero ancora dar loro delle spiegazioni.

        Sennò uno come Cancellieri e una come Ciarambino, come le spieghiamo?

        POLTRONARI, ecco come si spiegano, gelosi della loro carriera politica, tutt’altro che ‘sacrificio’.

        Il sacrificio lo faceva chi combatteva la mafia per davvero, e spesso è morto per questo.

        Stimo più il cavalier Condorelli che tutti i residui 5Sedie attualmente nelle ‘istituzioni’.

        "Mi piace"

      • @Anail: “D’altronde, io, cagliaritana, figlia di operaio e casalinga, sono stata definita “snob pariolina”!”.

        Magari tu non lo sei, 🤔, anzi senz’altro non lo sei, ma ricordo che gli snob del Parioli non sono che per la maggior parte parvenue, le origini dei quali sono per definizione umili. La tua attenuante perciò, si dimostra più che altro un’aggravante. D’altronde, proprio in questa contraddizione sta tutto il fastidio di certo snobbismo borghese…

        "Mi piace"

      • @Anail

        La sguattera del marciume intellettuale

        Sei solo una donnina in mala fede. Intellettualmente marcia.

        Non parli delle fondamenta sulle quali tutto è stato costruito e che sono state scardinate. La carta di firenze, lo statuto che abbiamo votato. Non sono le tavole della legge ma sono le regole basi che abbiamo votato. So bene che per quelle come te queste sono cosette, quando si è MARCI è bello vedere marcire anche le cose che erano sane. Ci si gode, nell’essere INTRINSECAMENTE SPREGEVOLI. Come lo STORPIO CATTIVO che gode nel vedere altri mutilati e simili a lui. Godere nella disgrazia altrui.

        Parli come una intrusa di cose che hai capito ma ti fa comodo FALSIFICARE, perchè è nella tua natura. Marciume intellettuale allo stato puro. Questo sei.

        Lascia stare me, commentami una viviana vivarelli. Immagino che per te anche lei sia il MARCIO che hai dentro. Perchè Viviana la pensa esattamente come me.

        Ci sono piccole sfumature di differenza, ma la sostanza è la stessa. La penso come Viviana Vivarelli che stimo profondamente, piccola donnina insignificante. Ti è chiaro?

        Jonny Dio è un FAN di gigino. E chi vuol capire lo capisce. Mentre tu, da marcia intellettualoide quale sei, vuoi far passare noi per duri e puri e fascio. Siamo solo dei rompicoglioni che dicono quali sono le cose che non vanno, così come stavamo zitti e buoni quando le cose andavano bene. Io poi parlo per me, quindi non difendo nessuno, a parte Viviana, che conosco e stimo. La penso come lei.

        Sei anche una FINTA scema. Ma sei pià MARCIA che FINTA scema, ci marci sopra. Sapendo di mentire.

        Jonny Dio è un FAN di gigino, per chi legge le cose e le capisce. Io ero per il m5s, orizzontale, dove non ci sono personalismi alla dibba dibba dibba o i pieni poteri dei gigini, tre incarichi in tre governi, ministro degli esteri senza saper parlare inglese. E quese cose le dico.

        Se fossi stato un duro e puro coprivo tutto, come fanno quelle come te, con la MERDA che hai dentro casa. Perchè è nella tua natura coprire la MERDA che hai dentro casa. E indicare la merda in casa degli altri. Misera donnina insignificante.

        Ma si sa, chi vota FECCIA è FECCIA. E pretende pure di fare la morale agli altri che sono meno peggio. Sei solo una MISERA POVERETTA. Senza il senso del ridicolo.

        Viva le Viviane Vivarelli del fu m5s. E affanculo le SGUATTERE del marciume intellettuale come te.

        SGUATTERA del marcio intellettuale.

        "Mi piace"

      • “Un tempo, il QI medio dei commentatori del blog era molto più alto”: ecco, questo io lo trovo snob! Ovviamente quelli col QI alto non possono che essere quelli che la pensano pressappoco come te; magari vi scontrate pure, ma la tendenza di fondo è affine.

        E visto che ci siamo, perché mai questa petizione di principio per cui, questo blog si sarebbe ” …riempito di gente BUTTATA FUORI dal blog 5stelle e pertanto avvelenata, nonché di elementi che ancora non hanno intrapreso la loro naturale strada verso il capitone o la Gioggia, più qualche renziano, cosciente e no.”? Parlo per me: io sono uno di quelli che dalla questione del TAV ha ritenuto che il M5S fosse diventato ESATTAMENTE un PARTITO come gli altri. Ma MAI avrei potuto essere CACCIATO, perché MAI ne ho fatto parte; MAI avrei potuto intraprendere la mia strada naturale verso il capitone o la Gioggia o il Bomba, perché né prima né mai avevo e avrò a che fare con loro; MAI avrei potuto capire solo il vaffa vaffa, ché era l’unica cosa che non mi andava giù, ormai giunta ad un comico parossismo.

        Per ultimo, se su Jonny dici “Perché non puoi non esserti fatto una risata nel sentirti inquadrare prima come “grillino hard-core… Le loro CATEGORIE, perché sulla base di queste “ragiona” certa gente, affibbiate agli altri, sono fantastiche…”, facciamo notare che il Jonny così definiva – a mio modesto avviso incongruentemente – i detrattori dell’attuale M5S “…E adesso sotto col bibitaro tetrapoltronaro e tutto il rosario recitato dall’ANIMA IRRAZIONALE, che magari non segue neanche il calcio, ma è più tifosa di un ULTRÀ (il quale, almeno, è consapevole di essere tale).”.

        Mi si passi l’affronto, ma, a proposito di transfert di CATEGORIE che apparterrebbero in proprio solo a “certa gente”, io vedo molto più ULTRÀ uno come Jonny che fa finta di non vedere cosa fossero alle origini i moventi e gli intenti che si era prefisso il M5S, che quelli, tra i quali io mi annovero, che gridano al TRADIMENTO: in che modo potrebbero mai essere definiti PARTIGIANI INTRANSIGENTI coloro che rifiutano di difendere la fazione da dove provengono? A te che piace tanto avvalertene, io non vedo nessuna logica in questo e in quanto da Jonny affermato, mentre c’è n’è una bella solida nel definire Jonny un “grillino hard-core”, visto che continua imperterrito a giustificare l’ingiustificabile; che poi sia questa la realtà laida della politica, va bene, ma bisognerebbe anche ammettere che, chi non ci sta, possa avere, toni a parte, un QI non molto diverso da quello di chi pensa che stare in un letamaio sia l’unica cosa fattibile.

        "Mi piace"

      • @ Tonino B: non parlo di dichiarazioni riportate, ma di quel genere letterario a metà tra il fantasy e il trash (che, se fossimo in un Paese più civile, dovrebbe essere obbligatoriamente accompagnato dalla scritta “informazione pubblicitaria”) nel quale, a tutta pagina, si magnificano dettagli pubblicamente irrilevanti come le buone maniere o financo i gusti dell’intervistato, al contempo evitando accuratamente qualsiasi riferimento anche vago a qualunque tipo di magagna.
        In ogni caso, a me Cancelleri non sembra esattamente “un esponente di primo piano”, visto che se sparisse domani mattina non se ne accorgerebbe praticamente nessuno.

        "Mi piace"

  20. Tanto per rispondere sia alla Labonia sia a tifosi come Dio, basti citare questo articolo.

    (Ciro Crescentini – ildesk.it) – La capogruppo regionale del M5S, Valeria Ciarambino avrebbe fretta di governare insieme al governatore della Campania Vincenzo De Luca e occupare la poltrona di assessore. Un obiettivo che intenderebbe raggiungere ad ogni costo preoccupandosi, in primis, di accreditarsi come persona “affidabile” con lo sceriffo soprattutto nella “gestione”.

    Non sono un caso i silenzi di Valeria sulla scandalosa vicenda della nave di rifiuti partita dalla Campania bloccata nel porto tunisino, oggetto di un’inchiesta della magistratura o la decisione di cancellare la commissione sulla Terra dei Fuochi. Silenzi finalizzati a stemperare e spegnere qualsiasi forma di tensione, o conflitto e mantenere gli equilibri politici con il governatore. E non solo. La consigliera Ciarambino, insieme ai parlamentari M5s Alessandro Amitrano, Gilda Sportiello e alcuni consiglieri di municipalità ha partecipato attivamente tutte le riunioni promosse nel capoluogo partenopeo per notificare l’accordo stipulato a Roma da Di Maio, Conte e Letta che sanciva la candidatura di Gaetano Manfredi a sindaco di Napoli.

    Valeria Ciarambino, la “Pomigliano Boys”, la studentessa presso il liceo classico Imbriani di Pomigliano D’Arco, lo stesso istituto dove si è diplomato l’attuale ministro degli esteri, tra qualche mese dovrebbe essere premiata per la funzionalità dimostrata per la tutela del solito e immancabile “interesse generale”: una poltrona di assessore nel governo di Palazzo Santa Lucia.

    Negli ultimi giorni la fortunata e miracolata componente del cerchio magico di Di Maio ha diffuso locandine e spot pubblicitari sui Social per esaltare e pubblicizzare, incensare le sue gesta e attività, comprese le passeggiate con il marito. Locandine e spot che sembrano rientrano nella voce “spese di comunicazione” tutte a carico dei cittadini contribuenti.

    Non sono mancate le dichiarazioni della consigliera regionale che difendono il cosiddetto “Patto per Napoli” definito un “pacco” dalla stragrande maggioranza dei militanti e attivisti napoletani. “Bisogna governare con tutte le componenti politiche non polemizzare” – ha affermato la componente del cerchio magico di Di Maio rivolgendosi ai pentastellati ribelli che lottano e difendono la storia e la dignità del Movimento contro gli accordi consociativi pattuiti con il partito democratico. Militanti ribelli traditi dagli arrampicatori sociali e opportunisti che hanno realizzato una sorta di occupazione militare del Movimento.

    Dunque, la Ciarambino, componente del cerchio magico di Di Maio è destinata sicuramente a fare carriera come quella parte consistente di pentastellati baciati dalla fortuna, miracolati dell’antipolitica.

    Valeria Ciarambimo è la vincitrice di una sorta di “terno al lotto” che può esibire un curriculum “eccellente” che riporta tantissime eccellenze acquisite sul campo, tra cui un evento molto particolare: il salvataggio di un capitone qualche ora prima di un cenone natalizio e averlo allevato in una bacinella per mesi. Anche il marito della Ciarambino, dicono alcuni attivisti infuriati, è stato assunto come assistente al Parlamento europeo dalla capolista voluta da Di Maio, Chiara Gemma. Il familismo impera nel Movimento 5 Stelle. La tensione etica? Un optional.

    OH PERFETTO, ABBIAMO UN’ALTRA LOMBARDI IN PECTORE, per giunta collega di ‘studi’ del Bibitaro nazionale, che addirittura TACE SULLA CHIUSURA DELLA COMMISSIONE DELLA TERRA DEI FUOCHI. Una cosa che un anno fa le avrebbe procurato una carrettata di sputi ogni volta che si fa vedere in giro. E adesso pare TUTTO NORMALE, giusto per-Dio?

    "Mi piace"

  21. Nella retorica della cosiddetta “moderna narrazione” è sacra solo la delega popolare. Come se i nuovi “eletti”, usciti dal voto, non andassero a occupare i medesimi posti che oggi dileggiano e mortificano.

    Il problema sta li , nel contenuto delle parole, nell’idea che la “poltrona” sia per sua natura sporca e chi vi si siede corrotto e disonesto.
    Non è sempre e solo così, però il tetto del palazzo piace di più, senza scranno o senza poltrone ,come più vi aggrada ,contenti voi.

    Piace a 3 people

  22. X Gatto
    No, aspe’… adesso tu attribuisci a cotanto intellettuale l’avermi definita “snob pariolina” in QUEL senso? 😆🤣😂
    Ma daaaai.
    Me lo ripeteva proprio con convinzione e, in precedenti occasioni, mi aveva inquadrato (perché è questa la specialità: inquadrare… storto) come se fossi una specie di aristocratica che non si scompone mai, sempre garbata(!!) e dai toni flautati… Ahahaahahahahh… Morta🤣
    Ma non vedi che qui si dà del tifoso grillino hard-core a JONNY😳😳😳😳?
    Del tifoso di Dibba Dibba… anzi no… prendendo meglio la mira, di gigggino il bibbitaro: mettendosi in cricca, come se 3 cervelli bacati ne facessero uno sano, l’hanno proprio inquadrato bene. 🙄
    Guarda, capisco Angelo, che legge, ma non scrive più.
    E mi dispiace per Infosannio.
    Un tempo, il QI medio dei commentatori del blog era molto più alto e con esso la capacità di interpretare gli articoli, di interloquire, di “creare” dialoghi interessanti e costruttivi.
    I risultati del decadimento si sono visti anche col FQ.
    La feccia (ma sì, per una volta usiamo un termine tanto amato da chi evidentemente si guarda spesso allo specchio), purtroppo, non paga.

    "Mi piace"

    • @Anail

      Tutte le opinioni sono legittime se ben argomentate.
      Quelle di Jonny sono legittime come quelle di chiunque altro.
      Io credo di aver argomentato bene il mio dissenso su quanto Jonny afferma.
      La degenerazione nella qualità dei commenti ha molte cause, l’ignoranza e la superficialità non sono le uniche.
      Anche la tendenza a non affrontare argomenti scomodi per la propria parte, glissando ipocritamente, è una causa.
      Il tifo è il frutto della partitocrazia.
      Se militi in un partito, sei per forza di cose di parte.
      Tifare in politica non dovrebbe avere senso.
      Il tasso di tifoseria lo si può desumere solo dal doppiopesismo di molti commenti.
      Io vieterei l’iscrizione ai partiti.
      Del resto che senso ha?
      Vuoi sostenerlo? Parlane bene, votalo e magari fai una piccola donazione anonima senza aspettarti nulla in cambio. Pensa che bello.
      Ma le sedi di partito sono UFFICI DI COLLOCAMENTO, gli unici che funzionano.
      Te ne sei mai accorta?
      È da questo che nasce il TIFO.
      Chi vuole combatterlo dovrebbe prima di tutto stracciare la propria tessera di partito.

      Ti concedo di essere un militante politico e non partitico.

      È questo il punto.
      Se non cambia la testa della base, come potranno cambiare i nostri rappresentanti?

      "Mi piace"

    • “No, aspe’… adesso tu attribuisci a cotanto intellettuale l’avermi definita “snob pariolina” in QUEL senso?”: non capisco! Mi sono solo limitato a osservare che non è perché si è figli di spazzini che si può certamente affermare di non essere degli snob, anzi, questo è tutto.

      "Mi piace"

      • Sì, ho capito, ma con snob PARIOLINA intendeva una localizzazione precisa, a cui non sono “parvenu-ta” proprio per niente, perché non sono né arricchita, né romana…e soprattutto non attribuisco al tipo questi semplici ragionamenti, voleva catalogarmi pseudo feccia pd, come massimo segno dispregiativo…

        "Mi piace"

      • Anail, a mio avviso prendi (o, all’occorrenza, “fai finta di prendere” …) troppo le cose alla lettera… Mi sembrava chiara la provocazione metaforica, dopotutto, a ragione o a torto “voleva catalogarmi pseudo feccia pd, come massimo segno dispregiativo”, pure tu lo confermi: e non è forse questo dello snobismo, un tratto distintivo di come certa sinistra si è “evoluta”? Ovvio che non intendesse che tu ti fossi arricchita, o che abitassi al Parioli, o che fossi romana per esserlo, quindi la tua precedente puntualizzazione sui tuoi dati anagrafici e condizione sociale, per ridicolizzare le sue tesi, non aveva motivo di essere descritta. Ma visto che l’hai fatto, mi sono permesso di obiettare che anche quella non poteva essere esclusiva dello snobismo in generale. Poi che tu lo sia o non lo sia, né nell’accezione mia, né in quella intesa da Andrea è affare che non mi riguarda punto… Anche perché non ho nessunissima intenzione di ritornare ai bei tempi… Mi pare si possano avere idee opposte, senza che l’altro ne possa dedurre con certezza il QI di chi le manifesta; se sia affetto o meno da analfabetismo funzionale, di ritorno o altre cosucce del genere, che sono, quando va bene, pretesti che si scomodano per non voler entrare nel merito, e quando va male, sintomo di quell’atteggiamento snobistico di superiorità intellettuale che tanto ti infastidisce ti venga attribuito.

        "Mi piace"

  23. Il M5S nasce dal basso. Chi ha fatto attivismo ha portato milioni di voti, che i vertici hanno usato come numeri! I “vertici”! Per chi diceva che uno vale uno, che chi fosse entrato nel palazzo sarebbe stato” portavoce” i vertici nemmeno dovevano esistere! Invece sono diventati onorevoli, mettendo un muro fra la base e se stessi! Non avranno tradito una mazza, ma gli attivisti, gli elettori, i valori fondanti, quelli sono stati traditi eccome! Non ci ho messo la faccia per anni per Governare con la melma! Facevo prima a votare la melma allora! Conte poi! Che c’entra lui col Movimento?! Quello va bene per la DC e quindi con Di Maio,ma col cambiamento non ha nulla a che vedere! Poi basta con la storiella che non hanno rubato! Quello dovrebbe essere un prerequisito,non una bandiera identificativa! Noi, abbiamo lo stesso diritto di parlare che ha lei, ” gentile signora, anzi è un dovere!Se ne accorgerà alle prossime elezioni!Stia serena!

    "Mi piace"

    • @Asia

      Ovviamente tutta la mia stima per te. L’onestà intellettuale è questa. Poi ci sono le differenze di vedute da rispettare, ma la parte fondante è la stessa, non potrebbe essere altrimenti, perchè varrebbe la logica del caos, del falso che diventa vero e del vero che diventa “fascio dei duri e puri” come dice una zoccola in questo blog, FALSIFICANDO scientemente le cose con le sue etichette menzognere prestampate dalla sua mente cattiva e deviata.

      Diciamolo a quella troia del MARCIUME INTELLETTUALE. Ci fa la predica quando abbiamo ragione.

      Si può essere più intrinsecamente SPREGEVOLI e CATTIVI D’ANIMO?

      "Mi piace"

    • @ Asia:

      Il M5S nasce dal basso.

      Balle. Nasce da un’idea di Grillo (rubata a Fassino), dopo che il Pd, con un escamotage, ha rifiutato la sua iscrizione (intendeva candidarsi alle primarie, e da come si sono cagati sotto alla sola idea, rischiava seriamente di vincerle).

      Chi ha fatto attivismo ha portato milioni di voti, che i vertici hanno usato come numeri!

      Governare consiste esattamente in questo, al massimo si può contestare il modo in cui li hanno usati.

      I “vertici”! Per chi diceva che uno vale uno, che chi fosse entrato nel palazzo sarebbe stato” portavoce” i vertici nemmeno dovevano esistere!

      L’anarchia è pura utopia, a meno che non si parli di una Comune di sballoni, nel qualcaso può anche funzionare (nel breve periodo).

      Invece sono diventati onorevoli,

      come tutti coloro che vengono eletti, oppure anche tu sei seguace della curiosa teoria secondo cui è dall’opposizione, che si cambiano le cose?

      mettendo un muro fra la base e se stessi!

      Questo è parzialmente vero, ma lo è anche il contrario.

      Non avranno tradito una mazza,

      grazie per la gentile concessione, in teoria sarebbe proprio questo il nocciolo della questione.

      ma gli attivisti, gli elettori, i valori fondanti, quelli sono stati traditi eccome!

      Forse quelli che si sentono traditi hanno fatto troppa confusione tra slogan e realtà, o li hanno semplicemente sottovalutati, ma la domanda delle cento pistole è sempre quella: che scelte differenti avrebbero fatto, se si fossero trovati al loro posto?

      Non ci ho messo la faccia per anni per Governare con la melma!

      Non te l’ha chiesto nessuno, prenditela con te stessa.

      Facevo prima a votare la melma allora!

      Puoi ancora farlo, la melma è ancora tutta lì, e ti sta aspettando a braccia aperte.

      Conte poi! Che c’entra lui col Movimento?

      Orrore! Una persona specchiata e (fino a prova contraria) onesta, pussa via! In che formazione gli consiglieresti di militare?

      Quello va bene per la DC e quindi con Di Maio,ma col cambiamento non ha nulla a che vedere!

      Sono solo i responsabili del più grande cambiamento affacciatosi alla realtà politica di questo secolo, che sarà mai?

      Poi basta con la storiella che non hanno rubato! Quello dovrebbe essere un prerequisito,non una bandiera identificativa!

      A parte che non è una “storiella” ma una bellissima (e solitaria) novità, nel desolante panorama politico italiano, ma smetterà di essere una bandiera nel momento stesso in cui esisterà qualcun altro che possa dire altrettanto. Qualche idea?

      Noi, abbiamo lo stesso diritto di parlare che ha lei, ” gentile signora, anzi è un dovere!

      Sai leggere (il grassetto è mio)? “Chi, rivolto verso i portavoce in Parlamento, oggi li chiama “poltronari”, invece di aprire bocca e dargli fiato, citi fatti. Vi risulta che qualcuno di loro stia rubando, abbia intrallazzato? Che sia venuto meno ai suoi doveri? Che stia perseguendo fini personali? Se si ditelo, altrimenti tacete. Lasciateli lavorare.”

      Se ne accorgerà alle prossime elezioni!Stia serena!

      “E se decidete di andare via, fatelo in silenzio, farete più bella figura.”
      Questa era rivolta a te.

      Piace a 1 persona

      • Lezione di ALFABETISMO funzionale.👏🏻
        Esattamente questo intendo, quando cito, genericamente e, forse, impropriamente, il QI.
        Almeno CAPIRE quello che si legge, se non il valore e la pesantezza di ciò che si SCRIVE, che definisce solo chi siamo.
        Perciò certuni non meritano neanche risposta, sarebbe come commentare i suoni di un water intasato, che erutta solo ciò che contiene.
        Il bello è che si paragonano a persone educate e di tutt’altro spessore come Viviana, di cui spesso, anche se non sempre, ho condiviso i commenti, comprendendone, se non altro, le motivazioni, l’impegno, la sofferenza.
        Temo che anche sul senso del “tifare” ci sia un grosso equivoco.
        Io per tifo sportivo intendo “sostegno”, ho avuto già modo di dirlo.
        Qui, da molti è usato nel senso di tifo ultrà, difesa a prescindere, qualcosa di identitario che ci definisce e ci avvelena tutta la settimana quando non vinciamo, odio verso i nostri stessi giocatori che hanno OSATO non mettere in pratica TUTTO ciò che era nei nostri desideri. Nessuna comprensione, nessuna razionale ricerca di motivazioni, nessuna sportività nel considerare la diversità di condizioni, di valore, nessuna obiettività nel valutare le azioni.
        Alla luce di questo, i tifosi sareste la Labonia e tu, Jonny? 🤦🏻‍♀️😆
        Persone che valutano le condizioni di realtà e sfrondano il possibile dalla mera utopia, che non gettano la croce sui loro politici(è stato ben messo in evidenza nel commento di Asia) colpevoli solo di essere diventati ONOREVOLI (quanta ironia, nel termine).
        Mi ricorda la Taverna di un tempo, che si era sentita oltraggiata dal sentirsi definire “politica”, mentre lei si considerava solo “cittadina”. 😳🙄
        Diciamo che sono stati colpiti dalle loro stesse limitazioni mentali e dialettiche…
        volevano fare politica, senza essere considerati politici, entrare in parlamento senza diventare un partito, lavorare senza usare le mani(perché a non sporcarsi ci sono pure riusciti), sedersi senza la poltrona, contare senza un ruolo, essere apprezzati e stimati, ma senza essere riconfermati, altrimenti sono poltronari, essere stati capi senza avere più voce in capitolo, altrimenti si continua a “dettare la linea”, portare avanti idee di sinistra, ma stando né a dx né a sx.
        In bilico, proprio…con la realtà.

        Piace a 2 people

      • il sodalizio dei due FURBASTRI.

        Siete due FURBASTRI del falso.

        Stiamo solo anticipando quello che potrebbe essere il PEGGIO e che in parte sta già accadendo. Il fu m5s ASSORBITO nella merda piddina che piace a entrambi, perchè vi piace tanto.

        Questo stiamo gridando. Che poi le cose migliorino sarebbe solo un bene, ma le premesse indicano altri scenari.

        Un cancelleri che parla di ponti vuol dire rinnegare anche l’anima morta. Ma i FURBONI come te Jonny il Dio, lo considerano secondario, trascurabile. Sei proprio uno stratega, uno sveglio. Proprio perchè dovrebbe essere secondario, un signor nessuno come cancelleri che parla di ponte, nel totale SILENZIO delle prime linee, silenzio assenso, è inquietante. Ma si sa, chi non vuol vedere non vede, anche se si sente saggio come un DIO. Nomen omen. La modestia.

        Questo stiamo gridando, il cambio improvviso di azione, come dicono quasi tutti sul blog, quindi evitate di circoscrivere la cosa a noi 2, FALSARI del nulla. Fate i grossi perchè siete in due e considerate noi due, ma contateli tutti i commenti e poi ditemi se non la pensano come noi.

        Il cambio in peggio è un FATTO, falsari. Che a voi due piace tantissimo, FALSARI. Mentre alla maggioranza delle persone, Viviana in testa, fa SCHIFO.

        Vi è chiaro, FALSARI delle cose?

        Leggete i commenti e ditemi se non è vero che la maggior parte delle persone che ha votato m5s dalla prima ora non è almeno in parte DISGUSTATO per l’ignobile cambio di direzione, oramai in tutto.

        Molti invocano il dio dibba, tanto sono SCHIFATI dal tradimento di linea, che è stato coerente fino a pochi mesi fa, per poi scomparire come ghiaccio al sole.

        Quindi, FALSARI di voi stessi, smettetela di raccontar BALLE. Perchè la maggioranza dei commenti vi smentisce entrambi. Voi siete in due, loro sono molti di più di due, basta saper contare. Oppure vi fanno comodo pure i troll per far numero a VOSTRO VANTAGGIO, FALSARI?

        Guarda SGUATTERA, che il tuo tentativo di separarmi da una Viviana, non fa di me lo stupratore di minorenni che vorresti far passare. Ti ho inquadrato bene, su come giochi sporco tra le righe. Solo questo sai fare, sei perfida e cattiva. Racconta le cose per come sono, sguattera del falso, non come piace che siano a te. E smettila di palleggiare con i finti amici solidali del blog, che i numeri ti sono ancora contro, se sai contare. Assumiti le tue responsabilità, da sola, che sei maggiorenne da un pezzo oramai.

        MISERA donnina.

        "Mi piace"

      • In questo tuo commento riconosco una logica. Come il vecchio buon Forlani della 1^ Republica e il buon “giovane” Conte della 3^, anche la tua anima dorotea ti porta ad essere affine alla modalità espressiva dei primi due: non dire “gnente”, ma dirlo molto bene!

        "Mi piace"

      • @Anail: mi piacerebbe concederti la consapevolezza di una “frode noetica”, ché sarebbe di gran lunga preferibile alla buona fede (intesa non come ingenuità) del tuo commento. Resta il fatto, ripeto, che, “tony” a parte, ognuno è libero di fare le proprie scelte e come di propagandarle, senza che questo lo debba far diventare un water intasato, mentre tu e Jonny sareste la mano che “tira l’acqua”! I più sinceri e migliori auguri al “rinnovato” M5S che voi sostenete (ammesso e non concesso che ne farai parte, altrimenti come non detto…), ma per favore non fateci passare per dei cretini utopisti che hanno frainteso il Movimento delle origini, perché ci resterebbe solo da pensare di aver a che fare con degli snob pariolini!

        "Mi piace"

      • @ Dott. Avv. Andrea con la “i” e, per conoscenza, al Suo neo-assistito, Asia:

        Lo vedi che hai lo stesso atteggiamento non già del tifoso, che è a suo modo comprensibile, ma del capo ultrà, ovvero la sua degenerazione repressa? Non hai confutato nulla di ciò che ho (vanamente) cercato di dirti, e non fai altro che buttarla sul personale, perché lo scambio civile di idee non è cosa per te, tu concepisci il dialogo solo come uno scontro, non come un confronto di opinioni diverse nel quale, specialmente tra gente che personalmente non si conosce, è totalmente insensato inserire elementi personali.

        Leggili tu i commenti, fenomeno, e poi vediamo se sei capace di sostenere che non ho ragione, quando ti dico che, per tre quarti, non fai altro che inveire contro qualcuno.

        Menzione d’onore per ” Fate i grossi perchè siete in due”, come se la cosa potesse avere un qualche minimo riscontro reale, ma soprattutto detto da uno che prosegue la frase facendosi forte del numero, come un Genny a’ Carogna qualunque, come se un blog di provincia potesse essere in qualche modo rappresentativo.
        Io non saprò fare le somme, ma tu hai seri problemi con le moltiplicazioni perché, anche se i commenti altrui nei quali cerchi la forza del branco fossero mille, rimane il fatto che le obiezioni a quanto da me esposto stanno a zero, e mille per zero fa sempre zero. Mille cani che abbaiano non fanno un discorso di senso compiuto.

        Siccome non ti voglio rovinare una così bella collezione di figuracce (immagino tu ci tenga molto), ti saluto con la spiegazione del significato del nickname che utilizzo (strano che uno sveglio e attento come te, che non è tra gli ultimi utenti del blog, se la sia persa, dato che è un chiarimento che ho già fornito svariate volte): trattasi di riferimento a Ronnie James Dio, cantante heavy-metal scomparso ormai da qualche tempo, come si sarebbe potuto facilmente evincere anche dall’avatar associato (anch’esso cambiato diverse volte ma sempre raffigurante Murray, il suo mostro-mascotte).

        Bacini Bacioni.

        Piace a 2 people

    • @Jonny Dio

      L’80% delle persone che scrive in questo blog è ha votato m5s nel marzo 2018 la PENSA COME ME. E io la penso come loro.

      Fattene una ragione.

      Quindi lascia stare me, parla con l’80% che la pensa come me, escludento gli sporchi piddini e i troll.

      Infine, non scrivere stronzate del tipo tanto cancelleri non conta niente nel m5s…conta e come. Tutti nel m5s, invece di condannarlo per le sue sparate, lo appoggiano in silenzio. Questo per dire a cosa siamo arrivati.

      "Mi piace"

      • Ma infatti, è quello che sostengo dall’inizio: un branco di tifosi (quelli che tifano contro, la specie peggiore) e un capo ultrà.
        Non resta che adeguarmi.

        Chi non salta poltronaro è.

        Piace a 2 people

  24. SONDAGGI

    Il sondaggio politico di venerdì 4 giugno 2021
    Servizio di Swg

    Ha fatto bene Di Maio a chiedere scusa all’ex-sindaco di Lodi Uggetti dopo la sua assoluzione?

    La stragrande maggioranza degli elettori M5s dice di sì

    HA FATTO BENE a scusarsi 56%
    HA FATTO MALE a scusarsi 34%

    "Mi piace"

    • che ovviamente è FALSO.

      ci mancavi solo tu, la piddina che fa la piddina a casa degli altri. Senza il senso del ridicolo.

      Comunque non mi stupirebbe questo sondaggio FARSA, perchè stanno stravolgendo tutto per diventare come il risultato di quel sondaggio. L’appiattimento garantista sulla linea della merda piddina.

      Così avremo presto DUE fecce piddine.

      Sarai contenta, immagino. E’ nella tua natura.

      "Mi piace"

  25. Risposta collettiva
    Posto che a me di essere in 2, in mille o SOLA al mondo a pensare qualcosa, non me ne può fregare di meno, perché non è il numero che fa la ragione, anzi…comincio a preoccuparmi se tutti la pensano come me, perché, notoriamente, il mondo NON va avanti con le idee di tanti, ma con l’apertura mentale di pochi, quasi sempre contrastati da tutti gli altri, che si fanno forti del NUMERO, non potendosi basare sull’indipendenza di pensiero, come pecore.
    Posto che non ho capito perché Gatto si senta coinvolto dalla discussione, non avendolo mai annoverato tra i grillini, men che meno tra i tifosi delusi, né compreso nell'”elenco” iniziale..sai bene che tu fai parte della categoria “Somari Criminali Negazionisti”(😆), che non è in discussione in questo contesto, vuoi forse fare il salto della quaglia?
    Posto che se dovessimo considerare questo elemento del ponte, di cui non ricordo neanche il nome, tanto è ininfluente, come esemplificativo della degradazione del M5S, allora potremmo partire dalle scie chimiche e caxxate varie, per cui il m5s è stato DENIGRATO e RIDICOLIZZATO , cosa che tanto, giustamente, urtava tutti noi, anche non grillini, ma ora invece vi vede PROTAGONISTI nel gettare odio e fango sul vostro (a vostro dire) movimento.
    Posto che gente così, che per sua ammissione, è stata BUTTATA FUORI dal “suo” blog e viene qui a SFOGARSI, forte di trovare altri fuoriusciti “spintanei” ( che si sono anche autodenuciati, credendo che mi riferissi a loro) e sommare così l’80%, costituito da insulti, anche noiosi, urla belluine e Feci mentali, certo non dovrebbe avere motivo alcuno di vantarsene, in un mondo logico.
    Posto che dare delle sporche piddine (la feccia) a me e Tracia e dei falsari a me e Jonny è RIDICOLO (ma vabbé, vogliamo sottil zare?).
    Posto che se parlo di “water intasato” , non mi sto certo riferendo alle idee(non pervenute, tra l’altro), ma agli insulti di bassa lega, che denotano, a sua insaputa, una GRAVE INCAPACITÀ di comunicazione, assenza di basi culturali che consentano l’interlocuzione, ma soprattutto una grossissima problematica di gestione della RABBIA.
    Posto che chi, come sempre, si mette a difendere A Priori una certa tipologia di personaggi, ma cercando sottigliezze semantiche e uscendo costantemente dal tema, sente evidentemente la necessità di fare numero e gruppo (complimenti per la scelta del campo), pur non appartenendo a nessuno degli schieramenti, per evidenti carenze di coraggio o di ideali definiti o semplicemente per affinità ELETTIVE…e non so se gli convenga, visto lo snobismo intellettuale che dimostra e ostenta ben più di me.
    Posto tutto ciò, lascio l’80% del nobile consesso alle sue alte disquisizioni e mi preparo per andare a vaccinarmi (2a dose).
    Qui piove, l’estate tarda, ma sono fiduciosa…
    Peccato che sia la carenza di FIDUCIA a creare tanto malessere nell’anima delle persone.

    Piace a 3 people