Informazione italiana: vergogna!

(Stefano Rossi) – Oggi 12 marzo non ho avuto modo di vedere i tg dell’ora di pranzo. Alle ore 18 e 44 mi metto in rete per capire cosa ha deciso il consiglio dei Ministri convocato per le 11 e 30. Rai News e Ansa, come prima notizia mettono i dati covid, come seconda la foto di Draghi che visita un centro vaccini a Fiumicino, come terza, in modo ambiguo ed incredibilmente insufficiente, è scritto  che a Pasqua saremo tutti rossi e che forse, ancora alle ore 18 e 48 le regioni arancioni passeranno a rosse. Nulla è detto sulla Dad. Rai News scrive “probabile da lunedì tutti in dad”.

Ricordo che quando il Prof. Conte spiegava le decisione prese, pochi secondi dopo, apparivano una masnada di scalmanati che urlavano al sequestro, all’incostituzionalità, alla follia, alla perdita dei diritti e libertà ed altre scemenze. Oggi non riesco a capire se la mia regione diventerà rossa e se lunedì mia figlia rimarrà  a casa.

Poco prima mi trovavo in auto ed avevo messo Radio Capital per capire i provvedimenti. Sento Draghi dire “..Baby-sitting…Chissà perché dobbiamo sempre usare tutte queste parole inglesi? …” e Concita  De Gregori: “Aaah, che meraviglia! Hai sentito? Ha fatto la pausa e poi ha detto questa cosa bellissima….”. Per un attimo ho pensato di essere vittima di un Truman Show. Purtroppo è tutto vero.

ps Alle 19 metto Tg3 per capire e non capisco. Alle 19 e 10, finalmente, mettono la cartina geografica dell’Italia con le regioni ed i nuovi colori da lunedì. Solo alle 19 e 17 FINALMENTE SPIEGANO CHE DA LUNEDI’ NEL LAZIO LE SCUOLE SARANNO CHIUSE. Per le altre regioni MISTERO.

10 replies

  1. Pensa un pò quanta bava avrebbero prodotto se fossero vissuti al tempo di Benito. Certamente, caduto Benito sarebbero divenuti immediatamente degli anti Benito e lo avrebbero accusato dei più efferati crimini compreso quello di averli fatti sbavare. Quando cadrà Draghi (cadrà) come si giustificheranno?

    "Mi piace"

  2. i giornalisti, quelli che sperano ancora nella fatina del dentino
    “ansa ore 18.24 12/02/21 – L’obiettivo, vaccinare tutti entro la fine di settembre”
    ma una calcolatrice non ce l’hanno in redazione per capire che
    è una sparata ad effetto?
    tutti, intendendo il 70% della popolazione (60 milioni) fanno 42 milioni
    giorni da oggi alla fine di Settembre 201
    dato che la vaccinazione, al momento, prevede la doppia dose
    sono 84 milioni di inoculazioni togliamo i 4 milioni già fatti (2.5 mesi)
    se parte domani devono farne grossomodo 400.000 ogni giorno, festivi compresi
    per la fornitura già ci sono stati due annunci di impossibile adempimento dei quantitativi concordati.
    senza quest’ultimo dato, il sole 2 ore stima il raggiungimento dell’obbiettivo il 5/5/22

    "Mi piace"

  3. Sai una cosa Marco, a me sembrava più corretto “Il sole 2 ore”.
    Anzi, ancora meglio: “Il sole 20 minuti”.

    "Mi piace"

  4. Tutti ad elogiare il divino Draghi per il commento “simpatico e popolare” sui termini inglesi che usiamo al posto di quelli italiani e nessuno che si chieda perché se la pensa davvero così non abbia preparato il discorso con termini italiani, forse perché il discorso non l’ha nemmeno scritto lui?? Tutte quelle belle parolone, quei buoni propositi, quella retorica da PdR è stata scritta dalla sua portavoce o da qualche altro ghostwriter e dunque non erano neppure parole di suo pugno, eppure è stato applaudito (anche dalla claque di poveri volontari costretti a farlo per l’effetto applausi) ed osannato dai giornalari del nostro Paese, che sono veramente dei servi senza dignità…

    "Mi piace"