A brigante brigante e mezzo

(di Francesco Erspamer) – Una spiegazione a chi mi ha chiesto le ragioni del mio silenzio sull’attuale crisi o me lo ha rimproverato. Non si tratta di indifferenza, scoraggiamento o rassegnazione: si tratta di un intenzionale rifiuto del gossip. Gossip: in inglese benché io detesti gli anglicismi e li consideri un insidioso strumento (e un tragico indice) di colonialismo. Perché i pettegolezzi sono ben altro, forme di espressione, di comunicazione e di partecipazione di comunità reali, e come tali meccanismi di resistenza alle narrazioni imposte dal potere. Mentre il gossip è una totale adesione alle cazzate confezionate dal liberismo per eliminare lo Stato e la società civile, fondata su diritti ma anche su regole, doveri e valori comuni, e sostituirla con un individualismo isterico, ignorante e presuntuoso che inevitabilmente conduce al dominio del più forte, ossia dei ricchi e delle multinazionali.

Ciò che sta accadendo in questi giorni in Italia è puro gossip: una crisi nata dal nulla e riempita di nulla, in assoluto spregio del buon senso e delle più elementari norme della convivenza sociale e politica. Non c’è nulla di politico e di sociale in Renzi o nell’attuale, becera, destra italiana, e non parlo solo dei dirigenti ma di buona parte dei loro sostenitori e elettori: sono bande di avidi speculatori generalmente stupidi e immancabilmente superficiali ma che si credono furbi e vincenti e pur di ottenere qualche vantaggio personale e immediato o di conservare insostenibili privilegi sono disposti a lasciar andare in rovina il paese e svenderlo a Amazon e alle altre megacorporation straniere. Esattamente come successe nel 1494, quando l’intrigante e inetto Ludovico il Moro, credendo di guadagnarci aprì l’Italia ai francesi e la condannò a secoli di servitù e miseria; visto che la storia non si insegna più e comunque non ha importanza (vuoi mettere con il berlusconizzato festival di Sanremo o con le prestazioni sessuali delle mogli o fidanzate di qualche mercenario del pallone?), ecco che si ripete.

Non so come finirà questa fase; spero con un nuovo accordo e un ritorno di Conte al governo, a impedire che i miliardi del Recovery Fund se li rubino la casta, le multinazionali e i trumpisti al loro servizio, e che Berlusconi diventi presidente della Repubblica. Ma anche se riuscissimo a fermarli, non sarebbe comunque una vittoria: soltanto un rattoppo momentaneo. Perché la società civile, in Italia e nel mondo liberista in genere, è allo stremo e senza interventi profondi non sopravvivrà. Mi scuserete dunque se le vicende di questi giorni non mi appassionano: sinceramente, le vedo come un ennesimo diversivo, un prevedibile e mediocre spettacolino mandato in onda per distrarre e infastidire la gente e convincerla che l’unica soluzione sia un compromesso, non importa quale. Non ho nulla contro i compromessi, che preferisco di gran lunga ai massimalismi e all’integralismo del tutto o niente, tipico di chi crede che Dio sia con lui. Per cui, come ho detto, ben venga anche il prossimo accomodamento: tanti auguri a Fico, benché troppo democristiano per i miei gusti. Purché ci si renda conto che c’è ben altro da fare se si vuole salvare l’Italia, che saranno indispensabili ben altre dosi di coraggio, astuzia, abnegazione, lucidità, organizzazione, intransigenza. Da sùbito. Anche l’attuale battaglia contro i maneggi renzian, leghisti e mediatici, riacquista un significato e una dignità politica se utilizzata non solo difensivamente, per cavarsela ancora una volta, ma come opportunità per temprare e addestrare i propri dirigenti e militanti in vista di un’escalation della guerra, ineluttabile e auspicabile. Mi pare che ci siano dei segnali positivi: la lunga deriva del M5S verso un’irrealistica e apolitica nobiltà d’animo e il conseguente struggimento autoconsolatorio, si sta esaurendo. Molti pentastellati stanno riscoprendo l’ottimismo della volontà e dell’azione. È dunque il momento di imparare a combattere; a usare i mezzi necessari, quali che siano (soprattutto se sgraditi agli avversari e ai giornalisti); a fare propaganda e a resistere alla propaganda altrui; a riconoscere, consolidare e premiare la propria base (a spese di quella degli altri partiti); ad assorbire i colpi bassi dei nemici e restituirne di ancora più bassi, infierendo senza pietà non appena si trovino in difficoltà. A brigante brigante e mezzo, diceva il partigiano Pertini.

56 replies

  1. Sfida ardua ma vale la pene tentare.Per chi non è cattivo d’animo è difficle imprvvisarsi angelo vendicatore e dare pan per focaccia.”A brigante brigante e mezzo”con questo bisognerebbe essere più perfidi,opportunisi e irresposabili di Renzi per contrastarlo.Mica è roba da niente ?

    "Mi piace"

  2. A brigante, brigante e mezzo: lo scrivo da giorni!
    Sono arrivata pure a dire “a brigante, 3 briganti”, per la rabbia che mi fanno.
    Non intendevo scendere ai livelli che auspica Erspamer, ma farsi furbi, sì, usare le armi degli altri, con le regole a disposizione, NON diverse e aggiuntive, per essere sempre in svantaggio rispetto agli avversari.
    Usare i canali della COMUNICAZIONE, a tappeto. È con quello che ci stanno dividendo, smebrando, delegittimando, infangando.
    Con QUELLO stanno rovesciando la realtà, facendo passare le vittime per carnefici e i carnefici traditori della patria per essenziali pilastri della politica italiana, vittime degli incompetenti e incapaci.
    Andiamo ovunque a dire la VERITÀ, smentiamo le bufale, che a forza di essere ripetute diventano verità di fede.
    Che i nostri siano COMBATTENTI, PARTIGIANI. Questo sia lo spirito.
    Partigiani come Pertini… a brigante…

    Piace a 3 people

  3. A ladro, un ladro e mezzo!

    Mi fa schifo questa merda di intellettuale che il M5S prende come riferimento.
    E fate pure schifo voi che lo condividete, con l’unica attenuante che potreste esservi lasciati andare al tifo politico che una rabbia legittima potrebbe istintivamente incoraggiare in questo periodo.

    Questa merda d’uomo, in un articolo che V. Vivarelli ha postato qui tempo fa (forse presa da un impulso pavloviano non si era resa conto di quanta merda contenesse, voglio sperare), faceva l’apologia del CLIENTELISMO!
    Cioè di un cancro sociale che non riconosce il merito e favorisce i leccaculo di partito o del sindacato.

    Una pratica che genera sperpero, sofferenza, in qualche caso morte (perché l’incompetenza provoca morti).
    Un cancro sociale come la mafia che alla fine si traduce in una negazione dei DIRITTI DI CHI HA DIRITTO.
    Perché il diritto di chi non ha diritto si chiama ABUSO.

    E qui conferma: “a riconoscere, consolidare e premiare la propria base (a spese di quella degli altri partiti)”.

    Ho conosciuto piccoli artigiani e commercianti che votano Salvini per disperazione, dimostrano un’eticha nel loro modo di concepire la vita e le relazioni tra persone che molti bacchettoni col culo degli altri si scordano.

    Molti votano Salvini perché per una certa sinistra aiutare i più deboli vuol dire infilare in qualche baraccone pubblico creato ad hoc, i loro leccaculi militanti.

    Jerome B., la tua cazzo di lingua fustigatrice dove sta?
    Vorrei sapere cosa pensano gli abituali commentatori sui contenuti di questo Er spammer (con due m).

    "Mi piace"

    • Oggi non è aria.
      Ho già litigato con altri tifosi della mia squadra per la batosta vergognosa rimediata con la squadra cinese a strisce nerazzurre.
      Nell’arco di tutta la partita ZERO TIRI IN PORTA.

      Cosa caxxo me ne fotte di costui?
      Non ho MAI commentato sotto i suoi articoli.
      Ho anche una vita privata fuori da Infosannio.
      E comunque per farmi un’idea non mi stoppo ad un articolo, vorrei approfondire, conoscere, leggere prima di lanciare anatemi o scomuniche.
      Perché è sul lungo termine che si impara a conoscere le persone.
      Altrimenti subentra l’infatuazione, la simpatia o l’antipatia a pelle.

      Piace a 1 persona

      • @Jerome B.

        Bella supercazzola, devo supporte che il clientelismo tutto sommato per te non è una brutta cosa.

        Ti indigna a comando, altro che approfondire, in altre situazioni scatti come una molla.

        Fustigatore à la carte.

        "Mi piace"

      • @andreaex
        Superche?
        Ziocane,ma sai leggere e soprattutto interpretare quel che uno scrive?
        È tardi, vai a nanna e non rompermi il caxxo che non ho le energie mentali per fare l’attaccabrighe.
        Non commento l’autore degli articoli.
        Se tu avessi qualche problema con lui contattalo e chiaritevi.
        Ma lasciami in pace e fatti i caxxi tuoi.

        Piace a 1 persona

  4. “…vuoi mettere con il berlusconizzato festival di Sanremo… (cit.)”: sì, me lo ricordo qualche Sanremo fa, con conduttore l’intellettuale sinistrato F. Fazio – che quando parla lascia la scia come i “bogoni” (lumache) -, quando Crozza, la cui satira ha stufato anche le pietre miliari, che non riusciva più a proferire parola per due o tre imbecilli, apologeti del Banana che si sono messi a protestare in sala, quanto era ed è berlusconizzato il Festival di Sanremo. I partigiani, ciancia qui qualcuno: ma lasciate stare i partigiani, debosciati intellettuali da tastiera, ché non è roba per voi! Lo schifo che è diventata la sinistra, nemmeno nei peggiori incubi dei posseduti…

    "Mi piace"

    • Ti verrei a sciacquare la bocca con l’acido muriatico quando scrivi la parola Partigiano.
      lNDEGN0 TACl. E non ti accostare ad argomenti che ignori e ti sono lontani.
      Avevo già ricordato ad Anail, mi pare, che un mio bisnonno era stato partigiano. Con ricordi non solo orali ma materiali da me visionati.
      Sei il solito lDl0TA da tastiera. Lota di fogna.

      Piace a 1 persona

      • Ma che caxxo vuoi IMB3CILL3! Blocca il server che ci vediamo davanti a un giudice che poi si ride, d3fici3nt3!

        "Mi piace"

      • Visto, Jerome? Parla con te, come al solito riferendosi a me. Perché l’ho scritto io, partigiano. E lo rivendico.
        Qui in Sardegna credo che non ci fossero i Partigiani propriamente detti, ma il mio nonno materno si ritrovò la pistola dei nazisti in faccia, per aver loro staccato, davanti ai loro occhi, una delle bocchette con cui si rifornivano ad entrambe le fonti del paese in cui era sfollato e poter ridare l’uso dell’acqua alle donne in fila da tempo. Un atto di giustizia, dalle cui conseguenze si salvò solo per l’intervento di un ufficiale un po’più “comprensivo” degli altri.
        Il mio nonno paterno, invece, scriveva “canzoni” popolari sarde, piuttosto conosciute tuttora e, da ragazza, ebbi a visionare un quaderno in cui aveva riportato i suoi testi incredibilmente graffianti e satirici contro Mussolini, che gli sarebbero costati la vita, se fosse finito in mani sbagliate.
        Magari l’antifascismo “viaggia” nel DNA… Io nei sarei orgogliosa.

        Piace a 1 persona

      • “Qui in Sardegna credo che non ci fossero i Partigiani propriamente detti, ma il mio nonno materno si ritrovò la pistola dei nazisti in faccia…”: e il mio aveva l’ulcera: ERGO?

        "Mi piace"

      • Sai che cosa ti brucia? Che tu CESSO lo sei DAVVERO.
        A me, invece, non potrebbe dirlo proprio nessuno. 🖕🏻😂

        "Mi piace"

  5. @Jerome B.

    L’uso improprio della parola PARTIGIANI non lo ha fatto Gatto ma Anail in riferimento alle parole di Er Spammer (sulle quali non ti sei ancora espresso):
    “Che i nostri siano COMBATTENTI, PARTIGIANI. Questo sia lo spirito. Partigiani come Pertini… a brigante…”

    Si era PARTIGIANI DI UNA IDEA NOBILE DI SOCIETÀ, non partigiani del “tengo famiglia”.

    Nell’inviare, con modi discutibili, a non citare il nome del partigiano invano, non mi pare volesse denigrare.

    E di questo cazzone che promuove il clientelismo? Ti piace? Per difendere le sue idee imbracciaresti un fucile e ti daresti alla macchia fuggendo sui monti?

    "Mi piace"

    • “Nell’inviare, con modi discutibili, a non citare il nome del partigiano invano…”: scusa ex, dove ravvedresti “modi discutibili” nel mio commento sopra?

      "Mi piace"

      • @idi0t_senza_savant: dal mio dossier personale sulla “CESSA”…

        “Anail 29 gennaio 2021 alle 14:08…Senti, STR0NZ0, … non permetterti di mettermi in bocca cose che non ho DETTO. Cos’è, se non fai il copia/incolla non ti ricordi quello che leggi, perché non l’hai CAPITO?” Mai vantata di aver VINTO alcun concorso…(cit.) “.

        Quando, appena cinque giorni prima aveva sostenuto:

        “Anail 24 gennaio 2021 alle 21:34: “… il mio lavoro l’avevo trovato tramite un CONCORSO VINTO anche grazie ad una prova d’italiano risultata la migliore su 11mila partecipanti…(cit.)”.

        QUESTO É IL TUO E IL VOSTRO LIVELLO DI CREDIBILITÀ E DI LOGICA: FATE SCHIFO E PENA AL CONTEMPO!

        "Mi piace"

      • Esatto, QUALUNQUE COSA SIGNIFICHI: hai copiato anche questa volta cose inesatte per INSEGNARE A ME che ho studiato QUELLO e ho passato 2 anni con persone autistiche, cose che non sei in grado di DISCERNERE. Non ti vergogni di fare queste figure? Tra un po’insegni la Bibbia al papa, coglione.
        Non ho proprio voglia di spiegarti le differenze tra idiot savant, savant, autismo e sindrome di Asperger. Ti lascio proprio cagare. Idiot e basta.
        Ti dico solo che anche i possessori della più strabiliante memoria eidetica(guarda quante cose impari), non possono fare COPIA/INCOLLA col loro cervello, deficiente. Quindi hai un archivio. Dimenticati di essere Asperger, zero attinenza, sei solo un povero stronzo.

        "Mi piace"

      • Per insegnare la Bibbia a questo Papa ci vuole pochissimo, STR0NZ4 2.0, ERGO, se tanto mi dà tanto…! Di tutta la tua solita inutile sbrodolata, uguale alla tua inutile vita da idi0ta_senza_sapere, resta il fatto inconfutabile che sei una mentitrice seriale, non si sa se perché hai la memoria di un “idi0t semplicement” o se perché ci aggiungi anche la malafede, o un po’ di una e un po’ dell’altra. Come non bisogna necessariamente chiedere al Papa, tanto meno a questo impostore, che spieghi la Bibbia, nemmeno è necessario che sia tu a spiegarmi le differenze delle varie patologie “savant”, basta wikipedia, ché, a quanto PARE (qualsiasi cosa significhi, cit.) ne sa molto più di te: IGNORANTE! So che per te è difficile ricordare cosa hai mangiato stamattina, ma la storia degli idoit savant, l’hai tirata fuori tu, mica io, e non possedendo un archivio, nemmeno delle foto della cresima, figuraci di una D3FICI3NT3, resta a te risolvere l’enigma GATTO! ‘RIVAI’ PURE A FARE IN CULO (QUALSIASI COSA ‘RISIGNIFICHI’, (cit.)!

        "Mi piace"

    • Uso IMPROPRIO lo dici tu.
      Ti invito a farti i fatti tuoi, quando non sai di che cosa parli.
      Questo elemento non stava rimproverandomi l’uso improprio, stava semplicemente reiterando la sua modalità di continuo controllo e provocazione nei miei confronti, visto che riporta continuamente QUALSIASI cosa io scriva, nella sua ambizione di vita di essere il mio DETRATTORE, per sua ammissione.
      Non dubitavo che prima o poi saresti corso in difesa dello stalker del blog.
      Vi meritate.

      "Mi piace"

      • @andteaex
        E vorrei anche SAPERE, come ti permetti di dire che parlavo di partigiani del “tengo famiglia” ?
        Che fai, attribuisci agli altri I TUOI SQUALLIDI VALORI?
        Sei così idiota che non hai neanche afferrato il fatto che quella di Erspamer era una PROVOCAZIONE e stai cercando di stimolare le reazioni degli altri commentatori per farti ca§are, come sempre, e di Jerome, in particolare, visto che non aveva risposto ai tuoi insulti di poco tempo fa.
        Tra l’altro, ci ho tenuto a chiarire che non sarei scesa ai livelli dell’articolo, anche se per me e gli altri era implicito in ciò che scrivo.
        Un altro che non capisce, avanti, su, tanto il blog si sta riempiendo di troll.

        "Mi piace"

      • @Anail

        Attacchi sempre sul piano personale, io esprimevo una idea, tu rispondi dandomi dell’idiota.
        Eppure io, pur pensando la stessa cosa di te, mi sono astenuto dal dirtelo.

        Er Spammer provoca ed io non l’ho capito? E certo, serve la tua intelligenza per capire certe finezze.
        Vediamo un po’, tu che sei tanto colta ed intelligente, che cosa intende dire il tuo intellettuale di riferimento quando afferma:
        “…a riconoscere, consolidare e premiare la propria base (a spese di quella degli altri partiti)”?

        PREMIARE LA PROPRIA BASE A SPESE DI QUELLA DEGLI ALTRI PARTITI cosa vuol dire idiota?
        Non senti puzza di clientelismo? Oppure la senti, la riconosci ma ne rimani inebriata come fosse Chanel n.5?

        E l’articolo di qualche mese fa che parlava ancora più esplicitamente di clientelismo come arma politica, sempre dello stesso Er Spammer, lo hai letto?

        Quelli come te non sono la soluzione ai problemi italiani, solo il problema sotto mentite spoglie.

        "Mi piace"

      • Senti un po’, io ti ho attaccato perché tu ti sei permesso di intervenire con tono DELATORIO a spiegare le Mie cose a Jerome, in difesa di Gatto e neanche tanto, visto che hai infastidito persino lui, mentre evidentemente non avevi capito un emerito delle SUE motivazioni. Ma credi che Jerome avesse bisogno che tu gli spiegassi le cose che tu non avevi capito? Da qui l’epiteto. Complimenti per COME invece TU non fai attacchi personali, NOOOOO. Persino nel giudicare l’articolo. Se hai capito che è provocatorio, come mai mi richiedi che cosa significa quella frase?
        Provocazione, significa, te lo ridico, cosí CAPISCI? PROVOCAZIONE.
        E comunque, visto che non ti entra in testa o non ti convince, legittimamente, hai CAPITO che ne ho preso le distanze o ti rispiego anche quello? La TUA non è richiesta di dialogo o di confronto, vuoi semplicemente provocare reazioni, attaccare per ESISTERE. Non chiedi per dialogare, ma per SCONTRARTI. O credi che non ricordi i toni con cui ogni volta ti sei rivolto a Jerome, in cerca dello scontro? Ecco spiegato l’idiota. Diciamo che avevo fatto la SINTESI di tutto ciò che ti ho scritto ora. Ma tu avevi bisogno della spiegazione. Peccato non poterti fare anche il DISEGNINO.

        "Mi piace"

      • “A ladro, un ladro e mezzo!

        Mi fa schifo questa merda di intellettuale che il M5S prende come riferimento.
        E fate pure schifo voi che lo condividete”

        E questo era il GENTILE commento, a fare da contraltare, subito dopo il MIO, a cui ovviamente NON si riferisce…🤥
        Tanto ti riporto per evidenziare come “MI FATE SCHIFO” è l’espressione cordiale di “un’idea”, il tuo solito fattivo contributo al dialogo.
        E “quelli come te”, che saremmo ovviamente i soliti ‘culi coperti’ e adesso anche la CAUSA dei problemi dell’Italia, che, non dimentichiamoci, MANTIENI TU, lo dici a tua zia.
        Avresti anche rotto appena appena i cabasisi con le tue continue frecciate sull’argomento, o credi anche di essere furbo e che nessuno colga l’ideologia liberista che ti esce dai pori? Ma spostati.

        "Mi piace"

      • Hai RAGIONE!
        È un mio difetto prendere sempre in considerazione qualsiasi persona mi si rivolga. Mi sembra comunque un atto di rispetto, più dell’indifferenza, che aborro, persino quando il dialogo diventa difficile o si trasforma in rissa verbale.
        Disse qualcuno:”non metterti a discutere con un idiota: chi vi ascolta potrebbe non notare la differenza!”
        E io, invece, ci casco sempre… 👋🏻😉

        "Mi piace"

      • @Anail

        Vedi Anail, sei incapace di seguire un filo logico nei tuoi discorsi.

        Sei solo animata dalla tua BORIA e dal senso di appartenenza a questa piccola e FAZIOSISSIMA COMITIVA VIRTUALE, per niente migliore eticamente parlando dal resto del corpo elettorale.

        Una comitiva che segui spesso in modo acritico nella speranza che il tuo modo di pensare ti frutti qualche like.
        I tuoi pensieri sono sempre in sintonia con quelli del gruppo, guarda caso. Una forte personalità la tua, non c’è che dire.
        Sei la classica militante di partito o del sindacato, l’atteggiamento è quello. Se vuoi ottenere un incarico devi seguire il flusso, ovunque vada. E se non ti piace la direzione, meglio fingere anche a se stessi, altrimenti la “recita della persona affidabile” la si interpreta male.
        Con questo modo di essere, il CLEINTELISMO ti frutta.
        Con il mio modo di essere, il CLEINTELISMO mi ostacola.

        Io sono pieno di difetti ma se leggi tutti i miei post, per quanto sbagliati, li troverai tutti coerenti con un modo di pensare. E se cambio idea è perché la vita mi fornisce una NUOVA ESPERIENZA, un nuovo DATO che non posso trascurare e che inevitabilmente condiziona il mio giudizio.

        Non cambio idea a seconda delle peripezie del mio PARTITO.
        Qui ci sono inflessibili e rigorosi pentastellati che con la Lega erano sovranisti, con PD europeisti.
        Il CAPITONE era il CAPITANO, anche per loro.

        Il problema è che la faziosità delle vostre posizioni non mi fornisce ne DATI ne ESPERIENZE, anche indirette, significative.
        Siete incapaci di un confronto APERTO, vi attaccate al PARTITO come una padella ad uno scoglio.

        TROVO INCIVILE QUESTO VOSTRO MODO DI FARE!!

        So cosa vuol dire PROVOCAZIONE: mi spieghi che modo di PROVOCARE è quello di un intellettualo (alla Abatantuono) che invoca, un giorno si e l’altro no, il CLINETELISMO COME ARMA POLITICA? Me lo spieghi inteliggentona (con due g, perché sei troppo intelligente)?

        E ti sei mai chiesta come mai sta diventando un punto di riferimento per il M5S?

        A quel cazzone di Jerome B., a cui sta sul cazzo Di Maio (giustamente) per il suo clientelismo, l’apologia del clientelismo lo lascia indifferente. Per cui, pur apprezzando i suoi commenti in tema di economia, trovo molto irritante la sua indifferenza riguardo le parole di questo nuovo GURU pentastellato.

        Non cerco di “stimolare le reazioni” per farmi cagare, perché se volessi farmi cagare farei come te, seguirei il branco.
        Ma io sono un cane sciolto mia cara, e sono contento di esserlo.

        Voi scaltri politologi di questa minchia, fustigatori dei costumi degli altrui partiti (a ragione), non avete fatto mai un plissé di fronte all’inciviltà di queste posizioni: questo vuol dire che il CLINETELISMO, se è vostro, è buono e bello perché voi siete i migliori.

        ED IO SONO PREOCCUPATO PER I SOLDI DEL RECOVERY A PRESCINDERE DA CHI STIA AL GOVERNO.

        Distribuire incarichi e posti di lavoro “fissi” nel pubblico o parapubblico (a questo si riferiva Er Spammer, datti una svegliata!), senza una oculatissima gestione del denaro pubblico, è RUBARE!!!

        Ed è una forma meschina di furto, forse la più meschina. E quando penso a questo mi vengono in mente i metalmeccanici in catena di montaggio e le partite iva in difficoltà. Quegli stipendi inutili alla collettività (perché un carozzone inefficiente non fornisce servizi ma li ostacola!) escono dalle loro buste paga!

        Altro che SINISTRA di questa minchia!

        Perché un ladro è un ladro, anche se canta BELLA CIAO, mica deve imbracciare un fucile e scappare sui monti!
        E’ diventato un esercizio canoro per molti, non una dura e rischiosissima scelta di vita (come era per tuo nonno ed in parte anche per il mio, che non era partigiano, non è arrivato fino a questo punto, ma non si è MAI fatto la tessere del fascio che gli avrebbe potuto rendere la vita semplicissima, non l’inferno che ha vissuto).

        Io non so cosa facciate voi nella vita, non posso giudicare le vostre persone, non so nulla di voi come siete in qualità di amici/amiche, padri/madri, colleghi/colleghe.

        Provo una forte antipatia nei confronti dei militanti, perché rinunciano in genere ad avere un autentico punto di vista nella speranza di raccogliere le briciole sotto il tavolo.

        L’unica forma di militanza dovrebbe essere esprimere con franchezza e sincerità il proprio punto di vista.
        Altrimenti il confronto è una partita a dadi truccata.

        Piace a 1 persona

      • “Vedi Anail, sei incapace di seguire un filo logico nei tuoi discorsi” 😂🤣😂😂😂🤣😂🤣
        Ti do un consiglio gratis: se vuoi essere CREDIBILE, non accusare qualcuno di essere il contrario di ciò che palesemente è. Se dici “sei un grassone, palla di lardo” ad una persona sottopeso, o suona ironico o fai una grande figura di merda e ti prendono per scemo. Nel tuo caso, la seconda che ho detto.
        Proprio la LOGICA mi induce a saltare gran parte dei tuoi sproloqui, con un sorriso e le sopracciglia alzate, come quando senti un matto per strada che dice cose a vanvera tra sé e sé.
        Il poco che ho letto, però, denota una cosa: soffri di un meccanismo di PROIEZIONE.
        Rileggi il post e vedrai che avrai descritto TE STESSO.
        E, per questa volta, non ti faccio neanche pagare la seduta. 😆

        Ps Per l’ennesima volta: NON SONO GRILLINA, quindi non condivido affatto la stessa fede politica della maggioranza del blog, ma solo, non sempre, le idee: oh, ma non ti vuole proprio entrare in testa, dev’essere per via della tua ENORME capacità di apprendimento. 👏🏻👏🏻
        Detto ciò, ti pregherei di toglierti dai miei piedi e di non rompermi ulteriormente gli zebedei: risate iniziali a parte, mi annoi a morte.

        "Mi piace"

      • @Anail

        “Detto ciò, ti pregherei di toglierti dai miei piedi”
        Mi sembra un ottimo affare

        “rompermi ulteriormente gli zebedei”
        Continuerò ad esprimere il mio punto di vista, quando ne ho voglia e nei modi che ritengo opportuni.

        “mi annoi a morte”
        Sti gran cazzi!

        Come al solito la discussione con te scivola sempre sul personale.
        Volevo mettere in evidenza il problema CLIENTELISMO e tu parli di me, solo di me.

        Non hai un cazzo da dire, è questa la verità, e lo hai dimostrato anche in questa occasione.

        "Mi piace"

      • Ma con TE dovevo parlare del clientelismo? Ma chi ti credi, Renzi, che decidi i temi? Ma chi CAXXO sei?
        Io parlo dei temi che voglio, con chi voglio.Tutto voglio tranne che scendere sul personale con te. Ti ricordo che ti sei ficcato in mezzo alle cose mie, non richiesto.
        Sparisci dalla mia bacheca, scio’.

        "Mi piace"

      • troll
        /trɔl/
        sostantivo maschile
        1.
        Nelle leggende scandinave, abitante demoniaco di boschi, montagne, luoghi solitari: corrisponde all’orco di altre tradizioni popolari europee.
        2.
        Nel gergo di Internet, utente di una comunità virtuale, solitamente anonimo, che intralcia il normale svolgimento di una discussione inviando messaggi provocatori, irritanti o fuori tema.

        "Mi piace"

      • “Senti un po’, io ti ho attaccato perché tu ti sei permesso di intervenire con tono DELATORIO a spiegare le Mie cose a Jerome, in difesa di Gatto e neanche tanto, visto che hai infastidito persino lui, mentre evidentemente non avevi capito un emerito delle SUE motivazioni. (cit.)”: a quanto PARE, altra balla! Ma prima di procedere chiediamo: SUE a chi è riferito, a me o al w4t3r? Aspettiamo…

        "Mi piace"

      • “Ti do un consiglio gratis: se vuoi essere CREDIBILE, non accusare qualcuno di essere il contrario di ciò che palesemente è…(cit.)”: infatti, doveva, per essere INCONFUTABILE, accusarti di non essere una SC3MA! Così ci faceva pure un figurone come sciupa femmine… ahahahah…

        "Mi piace"

  6. UNA IPOTESI NON UNA PREVISIONE
    -Presidente Consiglio , diverso da Conte , ma di gradimento di M5S
    -maggioranza con IV
    -Docunento su programma di governo
    -nessun ministro di IV. Puo’ darsi che Renzi sponsorizzi qualche renziano rimasto in PD

    "Mi piace"

  7. “a riconoscere, consolidare e premiare la propria base (a spese di quella degli altri partiti)”.

    Poiché molti non ritengono che si tratti di CLIENTELISMO, provo a fare delle ipotesi.

    PREMIARE LA PROPRIA BASE forse vuol dire:
    – Assegnare una coppa o una medaglia al valore per lo spirito di abnegazione?
    – Creare una rubrica ad hoc “militante del giorno” sul blog?
    – Un concorso a premi?
    – ?
    – ?
    – ?

    Continua tu Anail l’elenco, non mi viene nient’altro in mente.

    Piace a 1 persona

  8. T’ho, ho fatto una breve ricerca ed ho aperto un articolo a caso del nostro ER SPAMMER.

    https://infosannio.com/2020/12/19/o-il-m5s-diventa-subito-un-partito-oppure-scompare/

    “o il M5S diventa subito un partito, che senza ambiguità fa i propri interessi e DEI SUOI MEMBRI E SONTENITORI”

    Lo dice Er Spammer, il nuovo GURU grillino.

    E VOI, che condividete questa “mafia” delle clientele, vorreste pure porvi su un piano etico superiore rispetto agli altri elettori?

    Ripeto: NON SIETE LA SOLUZIONE, SIETE IL PROBLEMA SOTTO MENTITE SPOGLIE CHE SI SPACCIA PER SOLUZIONE.

    "Mi piace"

  9. Altra CHICCA di ER SPAMMER:

    ““Lo Stato deve dare più lavoro. E c’è bisogno di un istituto per la trasformazione industriale”. Finalmente una voce limpidamente antiliberista, che osi parlare di intervento dello Stato…

    E’ favorevole al CLIENTELISMO (ma solo in salsa M5S) e ad uno STATO CHE SI FA IMPRESA.

    Unite i puntini ed esce l’UDEUR, non la sperata rivoluzione dei 5S, che era una rivoluzione CIVICA prim’ancora che economica o politica, una rivoluzione soprattutto nel MODO di fare politica (uno vale uno, trasparenza, intelligenza collettiva….)

    Se vi foste presentati invocando il clientelismo, le “scatolette di tonno” perfettamente chiuse ve le avremmo tirate in testa, come le monetine di Craxi.

    Invocate il CLIENTELISMO solo perché ora state a tavola.

    Siete duri e puri come un budino al cacao.

    Piace a 1 persona

  10. Ma stasera gli hanno aperto le gabbia?
    Allora riassumendo doveva portar Calciolari dal giudice, perché gli ha detto che se lo incontra per strada je mena: qualcuno che non farebbe lo stesso esiste? Io mi associo, al massimo lo metto sotto con la macchina se è troppo grosso come ipotizzato da Adriano; poi Jerome in tribunale per aver ricordato come è nato. E io? Manco una mini denuncia querela, manco uno ‘sfigatto’ giudice monocratico per averti dato del Traini in pectore, per quello che ne so. Perché potresti pure essere passato alle vie di fatto: ESCI il casellario giudiziario.

    Piace a 2 people

      • Eh ma infatti, com’è che non mi hai chiesto il numero? Ah già, non sei un disperato e soprattutto un sociopatico.

        Comunque grazie per la dedica, ma io sono una terrona, mi hai conquistato con il cozzalone e con l’autista che dice il rosario.

        Piace a 1 persona

      • Non sai leggere c06lion4: ho forse scritto “te gliel’hai chiesto il suo numero di telefono?”. Per avere queste cose con le donne, mica bisogna chiedere, anzi, molto meglio fare i cicisbei cascamorto, come molti ominicchi sanno egregiamente essere: le donne di solito ci cascano che è una meraviglia. Meglio sociopatici che quaquaraquà.

        "Mi piace"

    • Visto che è il motto di battaglia che va per la maggiore ultimamente, tra i sorcini di Infosannio: A SC3MA, UNOERRE E MEZZO!

      "Mi piace"

    • Paolè, mi sento veramente a disagio vedere quanta tristezza e sofferenza ci può essere nell’animo umano,
      a prescindere dal
      colore della casacca
      che ognuno indossa,
      o qualsivoglia altro motivo,
      fino al punto di non concepire che, la felicità in un individuo può derivare nel dare,
      senza aspettarsi un ritorno.

      A me capita spesso di fare un dono anche materiale a qualcuno, ma solo per vederlo un istante più felice,
      per me il termine Caro o Cara ha un valore reale che va nell’ottica
      della positività collettiva.
      Come spiegare che sentirsi sulla pelle il bene degli altri è una sensazione che inebria lo spirito, ma perché
      non conservare gelosamente nel proprio scrigno il ricordo e le lacrime
      di un amore che
      ti ricorderà per sempre …
      per me questa è la vita!

      "Mi piace"

      • Caro, carissimo Toni, sul tuo nobile animo non ho dubbi. Però la casacca conta… Io ho delle amiche di infanzia che postano ogni giorno delle robe (anche madri che godono nel vedere determinate porchetie) che ogni giorno decido che non rivolgerò mai più la parola, e poi mi devo ricordare delle elementari o delle medie insieme.
        Ci dono casacche e casacche. La tua e la mia si piacciono, nevvero??

        P.s. Ho visto che hai scritto della scorrettezza dell’arbitro. Non lo so, ci devo riflettere. È un pensiero che non mi piace.

        "Mi piace"

  11. Io non capisco , Renzie fa tutto questo casino per un ministero di spesa alla Boschie .Ma la signora Agnese non ha un po’ di dignità?Non si rende conto che le ride dietro tutta Italia?

    "Mi piace"