Gli aspiranti dittatorelli

(Andrea Zhok) – Personalmente, cercando di informarmi sulle caratteristiche del vaccino finora autorizzato, mi stavo convincendo dell’opportunità di farlo. Poi ho aperto un giornale. In prima pagina troviamo la sottosegretaria Zampa che furoreggia, spiegando come sia giusto imporre l’obbligo vaccinale ai dipendenti pubblici. Subito sotto Burioni che burioneggia da par suo tuonando sull’irresponsabilità di chi ha dubbi, e chiedendo a gran voce l’intervento della forza pubblica per obbligare i refrattari. Altre tre righe sotto ed è la volta di Pietro Ichino, l’uomo che rinasce dalle bende in cui è mummificato solo quando sente la magica parola “licenziamento”, che ci spiega come sia legalmente sacrosanto licenziare chi rifiuta di vaccinarsi. La chicca qui è che l’ineffabile Ichino ti spiega anche come tu sia assolutamente LIBERO di non vaccinarti, salvo poi venire licenziato. Il che chiarisce bene il concetto di libertà dei liberisti: “O la borsa o la vita” è per loro un classico esempio di libera scelta. Eh, niente, a pagina finita tutti i dubbi che avevo rimosso sono tornati a galla, insieme all’irrefrenabile impulso a mettere sacchetti di sabbia alle finestre e sbarrare la porta.

E come reagire altrimenti davanti ad una batteria di aspiranti dittatorelli, privi di qualsivoglia competenza in merito, e che comunque nel merito non pensano proprio di entrare, che smaniano per vedere la gente vaccinata con TSO e il supporto dei carabinieri.

E sono gli stessi, proprio gli stessi, che si riempiono la bocca di democrazia, che fanno i cazziatoni sui diritti umani violati in giro per il mondo, e che magari poi chiederanno il consenso al popolo sovrano nelle urne. Ciò che traspare qui è l’illimitato grado di arroganza, protervia, e ignoranza mista a spocchia di un’intera classe dirigente. Gente che pensa di essere autorizzata a trattare chiunque non siano loro stessi e la cerchia di illuminati cui si autoiscrivono, come stupido bestiame. Gente che non dovrebbe avere la responsabilità neanche della questua in chiesa o del giornalino di classe, altro che di guidare un paese.

19 replies

    • Questo Zhok ho scoperto essere un filosofo.
      E sta cominciando a tromboneggiare come un cacciarli qualsiasi.
      Contesto: SIAMO IMMERSI IN UNA PANDEMIA.
      Il filosofo:
      E sono gli stessi, proprio gli stessi, che si riempiono la bocca di democrazia, che fanno i cazziatoni sui diritti umani violati in giro per il mondo, e che magari poi chiederanno il consenso al popolo sovrano nelle urne. Ciò che traspare qui è l’illimitato grado di arroganza, protervia, e ignoranza mista a spocchia di un’intera classe dirigente.
      Vorrei bestemmiarglielo in faccia, COSA CAXXO C’ENTRANO TALI RIVENDICAZIONI MORALI CON LA SALUTE PUBBLICA? DA GARANTIRE SOPRATTUTTO A CHI NON PUÒ DIFENDERSI DI SUA SPONTE CON IL VACCINO?
      Ohe’ Fenomeno, torna con i piedi sulla terra e PROPONI TU una soluzione CONCRETA alla gestione del problema.
      Invece di arrampicati sui vetri del pensatore mantenuto da tutti.
      Poniamo il caso che un C0J0NE non voglia vaccinarsi e, come lui, tanti altri colleghi di lavoro.
      Se ne ammala uno,
      Se ne ammalano per contagio altri.
      Qualcuno ci lascia le penne.
      Nel frattempo il datore di lavoro è nella💩💩💩.
      Visto che NON PRODUCE
      NON VENDE
      DEVE VERSARE I CONTRIBUTI E LE TASSE
      PAGARE I FORNITORI

      PROPONGO
      Di scalargli da tasse, tributi e contributi la quota parte riservata ai filosofi della mutua mantenuti anche con il denaro raccolto presso aziende ritrovatesi nelle medesime condizioni.

      Poi vediamo se l’autore vorrà tener botta o continuare a vivere nella sua bolla.

      "Mi piace"

  1. Forse la signora non sa che ai dipendenti pubblici è richiesta una ” sana e robusta costituzione” .
    Quanto a Ichino è indubbio che abbia fama di essere sinonimo di licenziamento.

    "Mi piace"

    • Ma che c’entra?
      Riusciamo a capire che viviamo una situazione di emergenza STORICA?
      È purtroppo la ministra della funzione pubblica Dadone sta assumendo (Per consenso elettorale?) dei toni da sindacalista, non accorgendosi in tal modo di fomentare la rabbia, il disprezzo, l’odio di milioni di lavoratori PRIVATI, autonomi o dipendenti, che non hanno potuto usufruire dello stipendio pieno, garantito, continuando a non fare un caxxo con il teatrino dello smart working.
      Per esempio tra gli insegnanti scolastici o tra i parassiti di tanti pubblici uffici.
      È BASTA!

      "Mi piace"

      • Come al solito, lei che sa poco di scuola o di Pubblica Amministrazione, continua a ripetere la propaganda di Berlusconi e di Salvini sui dipendenti pubblici parassiti e nullafacenti. Tanta veemenza inutile.
        Auguri di migliore 2021.

        "Mi piace"

      • Ho visto le continue lamentele di maestre ed insegnanti di elementari e medie.
        Ho visto l’interruzione nell’erogazione di servizi nelle Asl e in altri enti, non riuscendo nemmeno a prendere contatto telefonicamente.
        Questo sul pianeta TERRA.
        Su PAPALLA vivono realtà a noi umani del settore privato sconosciute.
        E sia ben chiaro che il mio non è un attacco indistinto al settore pubblico. Sanità e Forze dell’Ordine, Vigili del fuoco hanno continuato a lavorare, affrontando il pericolo di petto.
        Ma negli uffici degli enti locali, di alcuni enti pubblici previdenziali, NELLA SCUOLA, il parassitismo è la regola.
        Soprattutto in realtà demografiche NON METROPOLITANE.

        "Mi piace"

  2. CONTROINDICAZIONI

    Pazienti affetti da grave anemia emolitica
    Grave insufficienza epatocellulare
    Interazioni
    Quali farmaci o alimenti
    Usare con estrema cautela e sotto stretto controllo durante il trattamento cronico con farmaci che possono determinare l’induzione delle monossigenasi epatiche o in caso di esposizione a sostanze che possono avere tale effetto (per esempio rifampicina, cimetidina, antiepilettici quali glutetimmide, fenobarbital, carbamazepina) Lo stesso vale nei casi di etilismo e nei pazienti trattati con zidovudina.
    La somministrazione può interferire con la determinazione dell’uricemia (mediante il metodo dell’acido fosfotungstico) e con quella della glicemia (mediante il metodo della glucosio-ossidasi-perossidasi).
    In caso di reazioni allergiche si deve avvisare il medico.

    Informazioni importanti su alcuni eccipienti
    aspartame, è una fonte di fenilalanina. Può essere dannoso in caso di fenilchetonuria (deficit dell’enzima fenilalanina idrossilasi) per il rischio legato all’accumulo dell’aminoacido fenilalanina.
    maltitolo: se il paziente è a conoscenza di soffrire di intolleranza ad alcuni zuccheri, contattare il medico prima di prendere questo medicinale.
    3,07 mmoli di sodio per bustina: da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio.

    Esiste il rischio di intossicazione, specialmente nei pazienti con malattie epatiche, in caso di alcolismo cronico, nei pazienti affetti da malnutrizione cronica, e nei pazienti che ricevano induttori enzimatici. In questi casi il sovradosaggio può essere fatale.

    Sintomi
    In caso di assunzione accidentale di dosi molto elevate l’intossicazione acuta si manifesta con anoressia, nausea e vomito seguiti da profondo decadimento delle condizioni generali; tali sintomi compaiono in genere entro le prime 24 ore.

    Come tutti i medicinali, TACHIPIRINA può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

    Patologie del sistema emolinfopoietico Trombocitopenia, leucopenia, anemia, agranulocitosi
    Disturbi del sistema immunitario Reazioni di ipersensibilità (orticaria, edema della laringe, angioedema, shock anafilattico)

    Patologie del sistema nervoso Vertigini
    Patologie gastrointestinali Reazione gastrointestinale

    Patologie epatobiliari Funzionalità epatica anormale, epatite

    Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Eritema multiforme, Sindrome di Stevens Johnson, Necrolisi epidermica, eruzione cutanea

    Patologie renali ed urinarie Insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale, ematuria, anuria

    Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava, o se si nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informare il medico o il farmacista.

    Vi ho appena riportato le indicazioni riportate sul foglietto illustrativo della TACHIPIRIGNA, il cui principio attivo è il Paracetamolo.
    Farmaco in vendita liberamente.

    Ora mi chiedo, tutti questi illustri accademici della MlNKlA, laureatisi sul webbe, a che titolo parlano di medicinali e vaccini, tentando di contestare e zittire le voci di scienziati, ricercatori, professori universitari e medici di vario livello e specializzazione?
    Basta il criterio della libertà personale ad arrestare la pandemia o sono 0TTUSl per aprioristica presa di posizione NEGAZl0NlSTA?

    "Mi piace"

    • Ottimo esempio Jerome.
      Mi permetto di aggiungere:
      «Dosi superiori a quattro grammi di sostanza al giorno (riferito ad un adulto del peso di 80 kg o più) sono considerate pericolose per la salute, con una tossicità che si rivolge verso il fegato con effetti potenzialmente fatali. Una dose di 10 – 15 grammi è letale, in quanto porta ad un’epatite fulminante (in relazione alla suscettibilità del singolo soggetto anche quantità inferiori del 50% possono essere fatali). Per questo motivo, il dosaggio giornaliero massimo raccomandato negli alcolisti non deve superare i 2,5 grammi al giorno.»

      Nonostante ciò, con la febbre siamo tutti contenti di averne una confenzione in casa!

      "Mi piace"

  3. Ma coloro che mettono in dubbio l’efficacia e la sicurezza dei vaccini, quando si ammalano o stanno male, con cosa si curano?
    E nel caso scoprissero di avere un tumore, si fanno di bicarbonato e succo di limone?
    Chiedo per un amico affascinato dall’abisso in cui sa sprofondare la mente umana quando alla scienza della ricerca preferisce L’IGNORANZA DEL SENTITO DIRE e le supercazzole rilanciate sui social.

    Piace a 4 people

    • Quanti casi abbiamo letto di genitori che causano gravi patologie e addirittura la morte dei figli per non averli vaccinati o per averli nutriti secondo una delle tante dottrine di moda, quanti morti abbiamo visto tra quelli che decidono si ascoltare guru e santoni e di curarsi con la medicina alternativa del momento?
      Non stupiamoci:
      “Ignorance is not bliss. Ignorance is poverty. Ignorance is devastation. Ignorance is a tragedy. And ignorance is illness. It all stems from ignorance” [Jim Rohn]
      “Education is the most powerful weapon which you can use to change the world” [Nelson Mandela]

      "Mi piace"

  4. Altra riflessione sulla libertà garantita al lavoratore di rifiutare il vaccino.
    Vi sentirete al sicuro a viaggiare su un mezzo pubblico (treno bus, tram, metro, aereo) sapendo che il personale viaggiante potrebbe essere positivo, sintomatico o pauci sintomatico?

    E Restereste tranquilli nel consumare cibi freschi, carni, ortaggi, latticini, preparati in locali a temperature controllate attorno a 0°C, da personale che, proprio a causa di tali condizioni ambientali, si sono ammalati dando luogo a focolai infettivi?
    Se avessero tossito o starnutito sul cibo in preparazione vi consegnerebbero il virus a domicilio.
    È nei locali degli esercizi commerciali dove vi recate per gli acquisti?
    E i tecnici che vi arrivassero in casa per ripararsi un guasto a qualche utenza o elettrodomestico lo preferireste vaccinato o C0GLl0NE?
    Così, solo per curiosità.

    Piace a 2 people

  5. Vado a casa di amici e tolgo le scarpe prima di entrare, vengono amici fumatori a casa mia e sanno che non potranno fumare, vado in museo e non faccio foto, guido in città e non supero i 50 km/h, non vado contromano e non parcheggio sul marciapiede, vado al cinema, al teatro o a un concerto e spengo il cellulare, non getto l’immondizia e i liquami dalla finestra, non vado in giro nudo d’estate quando fa caldo. Non posso nemmeno rompere il vetro di un’auto, rompere il bloccasterzo e fare contatto coi fili, non posso nemmeno entrare in un supermercato e mangiare pane e salame presi dagli scaffali per poi andare!
    Oh, povero me: questa non è democrazia! Dov’è la libertà? Lo stato ci opprime e viola le libertà individuali.
    Adesso vogliono persino toglierci la libertà di infettare il prossimo. Pazzesco: qui ci vuole una rivoluzione.

    Piace a 2 people

  6. Sig Zoch lei ha un concetto molto perdonalistico ed egoistico della democrazia. Del tipo “vale solo per me e degli altri non me ne frega niente”. E poi dice che gli altri sono dittatorelli. Alla faccia! Complimenti.

    Piace a 1 persona

  7. Angelo Mascara, sei troppo forte!
    Ti riporto su Facebook. Grazie!

    Un anno fa ho avuto un ictus che mi ha bruciato mezzo cervello (i medici sono molto meravigliati che io riesca ancora a pensare e a parlare, perché secondo loro, il danno neuronale è troppo vasto), ho una grave cardiopatia che mi crea tempeste del sangue favorendo gli ictus, devo prendere un fluidificante e mi sono vietati certi medicinali, per esempio non posso asolutamente prendere una aspirina, sennò rischio una emorragia interna. Come farò a sapere se il vaccino che mi capiterà sarà un fluidificante o no? Basterà la competenza del medico dell’USSL?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...