I vecchi partiti a caccia di poltrone regionali

(Tommaso Merlo) – I candidati dei vecchi partiti alle regionali fanno venire i brividi. Non hanno imparato davvero nulla. Invece di favorire il rinnovamento ricandidano di tutto per un pugno di voti. Come se scommettessero sul fatto che l’Italia non cambierà mai. Baroni giurassici e cerchie parassitarie, rifiuti riciclati e riutilizzati, poltronari incalliti e irriducibili, pollame allevato in batteria. C’è davvero di tutto. Nei loro volti e nelle loro parole non si percepisce nessuna genuina passione per valori ed idee e nessun desiderio d’impegnarsi per il bene comune. Si percepisce invece tanto astio verso il nemico, furia propagandistica e inconfessabili ambizioni. Come quella di sistemarsi per i novellini e quella di continuare a mungere per i veterani. Si percepisce come a spingerli ad esporsi pubblicamante non siano gli altri, ma se stessi. Il potere. Coi sui privilegi e le sue comodità. Con persone che penderanno dalle loro labbra ed altre che gli sbaciucchieranno gli stivali. La popolarità. L’essere al centro della scena. Sui media, col telefono che squilla di continuo e i riflettori sempre pronti ad accendersi per cogliere le loro perle di saggezza. I soldi. Stipendi da capogiro, gettoni generosi. Bastano pochi anni per sistemarsi. Per farsi la villetta al mare, la barchetta e magari mandare pure i figli ebeti a studiare all’estero. Il tutto col minimo sbattimento. Soldi facili. Basta strappare una poltrona ed è fatta. Nei parlamenti regionali come in quello nazionale, vero olimpo del poltronista italico. Se ti annoi e vuoi darti da fare bene, altrimenti pazienza. Basta che accampi scuse e t’imboschi, basta che eviti ogni responsabilità ed impegno e sparisci dalla circolazione. Tanto il mega stipendio ti arriva puntuale sul conto lo stesso. Tanto nessuno sta a lì a valutare la tua performance. Solo i poveri cristi devono raggiungere target e risultati di continuo, i potenti non devono rendere conto a nessuno in Italia. L’importante è che stiano a cuccia e non diano fastidio ai baroni e ai partiti che li hanno messi su quella poltrona. Cordate, carri, ditino in cielo per capire dove sbuffa il vento. Puoi anche essere un analfabeta di ritorno e un perfido egoista, ma se garantisci pacchetti di voti e magari pure soldi, i vecchi partiti un posticino in lista prima o poi te lo trovano sempre. Il pallino ce l’hanno i baroni e le loro clientele. I vecchi partiti sono ormai come dei marchi. Uno vale l’altro e quando un brand non tira più allora si cambia. Voltagabbanismo 2.0. Quanto ai fatti, quando ai problemi della cittadinanza da risolvere, no problem. Ci penserà la propaganda a coprire tutto. Ci penseranno i cittadini manipolabili e quelli che non votano più a garantirgli una scappatoia. I vecchi partiti non hanno imparato davvero nulla. Come se non si rendessero conto dell’enorme responsabilità che hanno nel selezionare la classe dirigente. La qualità della classe dirigente determina la qualità della politica. La qualità della politica determina la qualità della democrazia. I vecchi partiti preferiscono cavalcare un sistema avariato invece che impegnarsi per risanarlo. Come se scommettessero sul fatto che l’Italia non cambierà mai.

14 replies

  1. DIFENDIAMO E AUMENTIAMO LA NOSTRA CIVILTA’-Viviana Vivarelli.

    I media sono tutti per il No, chiaro segno che sono soggetti a feudatari molto esigenti e che in Italia la libertà di informazione non esiste. Purtroppo la Casta ha tutto interesse a far sì che nulla cambi e che i criminali che hanno venduto il nostro Paese al capitalismo europeo continuino a fare i loro sporchi interessi indisturbati, riducendoci come la Grecia.
    Invece, se vinceranno i SI’, saràl’inizio di un grande mutamento in Italia come in Europa.
    Il Pd e il M5S si sono impegnati a cambiare, subito dopo il voto, il sistema elettorale (cosa che dovevano fare a marzo)e questo potrebbe portare a una maggiore democrazia, a farla finita con le liste bloccate con i candidati scelti solo dai capi partito, con i volgabbana che una volta eletti se ne vanno altrove, col suk delle poltrone, con l’assenteismo e il poltronismo, con la mafia portata in Parlamento, le lobbye che si fanno fare le leggi su misura, il voto popolare gabbato dalle coalizioni, i media che parteggiano tutti per i poteri finanziari forti e rimbambiscono la gente con la disinformazione e la calunnia.
    Prodi ha detto che vota NO perché ha paura di tutte le riforme che dopo il SI’ potrebbero essere fatte. Noi invece quelle riforme le vogliamo tutte a partire da un sistema elettorale più democratico, per razionalizzare e sanificare tutto il sistema-partiti e avere leggi fatte per il nostro bene, non per arricchire mafiosi, criminali, mazzettari, venduti, amici del Bilderberg e dei paradisi fiscali.
    E dopo la riforma elettorale ne vogliamo altre, come il salario minimo, la fine dello schiavismo e del caporalato, il ripristino dello stato sociale, il rafforzamento degli ospedali pubblici, la ripresa della scuola, la libera stampa con una libera Rai, la rete internet estesa a tutta l’Italia, il proseguimento del risanamento del sistema penale col rafforzamento della giustizia, l’edilizia popolare, lo snellimento di Comuni, Province e Regioni… e tutto quello che serve per far uscire l’Italia dal Medioevo, mentre alcuni partiti in quel Medioevo ci vogliono fare rientrare, cancellando anche quelle conquiste di civiltà per cui l’Italia è stata ultima in Europa e che retrogradi come leghisti o i renziani vorrebbero cancellare.

    Piace a 1 persona

    • Oh rimbambita, Sei OFF TOPIC.

      Qua si parla di complottisti, Negazionisti, in generale Fascisti a cui viene pure data parola in questo Blog.
      Vai a riposare le tue supercazzole in un altro thread.

      P, S.
      È comunque tutte le rivendicazioni di cui parli pensi che sia più facile portarle avanti con il Pd o con la lega ladrona?
      Mi manda fuori di testa la nostalgia che molti invasati hanno per l’alleanza con la lega.
      ERAVATE IN UNA POSIZIONE DI FORZA QUANDO FU FIRMATO QUEL TRAGICO CONTRATTO DI GOVERNO, PERCHÉ C’ERA ANSIA DA PRESTAZIONE E VOGLIA DI POTERE.
      E DA SUBITO IL TUO IDOLO NON ESITÒ A PROSTITUIRSI ALLE SCEMPIAGGINI LEGHISTE, ARRIVANDO A DIFENDERE IL CAPITONE VOTANDO IL SUO SALVACONDOTTO.

      OGGI PRETENDETE DI DETTARE L’AGENDA POLITICA AL PD. CON LA PICCOLA DIFFERENZA DI UN CONSENSO REALE TRA LA POPOLAZIONE CHE SI È DISINTEGRATO.
      MA COMUNQUE VI ASCOLTANO E VI SEGUONO.

      PERÒ CHE BELLO SAREBBE TORNARE AL MEDIOEVO DI FONTANA E PILLON. ALLA LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE ARMI.
      AI CONDONI DI OGNI TIPO A FAVORE DEI FURBI.
      ALLA SANITÀ PRIVATA DEL TRAGICO MODELLO LOMBARDO.

      MA ANDATE A CAGARE RIMBAMBITI.

      "Mi piace"

      • Egregio, il M5S (che non voto), ha (avrebbe)tutto il diritto di dettare l’agenda al Pd, poiché non siamo in una sondaggiocrazia , ma un una democrazia compiuta : in parlamento il Pd ha il 18% di seggi, il M5S quasi il doppio.Pertanto finché non si rivota, l’agenda la dovrebbe dettare il M5S.Pensavo fosse chiaro . Che il suo caro Pd “ascolti e segua”il suo alleato è nella normalità delle cose, non una gentile concessione, e pure si comportano in modo sleale : Zingaretti pretende l’appoggio alle regionali del M5S ma lui la Raggi non la appoggerà .chi cavolo crede di essere, il Pd??Ricordino che l’elettorato lo ha preso a calci , e per un miracolo e senza alcun loro merito sono tornati al governo .E’tutto grasso che cola ciò’ che ottengono .E non sono una nostalgica del contratto con la Lega, vorrei fosse altrettanto chiaro .Mi sia consentita però una constatazione.Lei si prende sempre tante licenze verbali verso altri commentatori (“rimbambita”),che avrebbero pari sua legittimità di esprimere il loro pensiero , senza essere insultati .Il suo astio verso il M5S si taglia a fette, e spesso, ( la leggo con interesse, perché lei mi sembra una bella mente ) rimarca una differenza di intelligenza ad esempio con Di Maio e altri che sono riusciti a diventare parlamentari .Azzardo l’ipotesi che lei forse un tempo gravitava nell’orbita grillina e non le è riuscito barra le e’ stato impedito di assurgere a ruolinrappresentativi.Di qui la sua rabbia .Sarei felice di sbagliarmi , e magari che la spiegazione fosse altra .cordialità.

        "Mi piace"

      • @ Maristella
        BRAVA !!! Hai detto bene a Jerome B quello che anch’io penso di Lui e con convinzione : l’ astio fatto persona !

        "Mi piace"

  2. Nel 2007, “La Casta” di Stella e Rizzo, che denunciava le storture inammissibili della nostra politica, vendette 1.200.000 copie. A chi? A Marziani evidentemente, perché moltissimi Italiani bofonchiano un po’ ma finiscono per votare i dinosauri di sempre, rincitrulliti dai lacchè castofili che pullulano nei giornali e nei taaaaaalk shows. Penoso

    "Mi piace"

  3. Articolo di denuncia dall’impatto nullo.

    Parliamo di cose serie.
    DEL POTERE REALE.

    Questa è la nuova voce di Confindustria che parla.
    L’associazione dei padroni.
    SOLITAMENTE SCHIERATI A DESTRA.
    Mi rivolgo alle belle addormentate pentastellate. Ancora valido l’adagio che destra e sinistra SIANO UGUALI?

    O FORSE NON DOVREMMO RITORNARE AD UNA SANA LOTTA DI CLASSE?

    "Mi piace"

    • IL “MITICO IGNOTO” HA L’ARDIRE DI PARLARE DI COSE REALI E AL CONTEMPO INCITA A “…RITORNARE AD UNA SANA LOTTA DI CLASSE.”: …AHAHAHAH… MENO MALE CHE IL “MITICO IGNOTO” C’È GIÀ, ALTRIMENTI NON SI POTREBBE NEMMENO INVENTARE… AHAHAHAHAH…

      "Mi piace"

      • @SOMARO CRIMINALE NEGAZIONISTA.

        TU QUANDO DOVEVANO CHIUDERE LA VAL SERIANA ERI DALLA PARTE DI BONOMI.
        SEI UN LEGHISTA TROLLATORE DI IDIOZIE, SULLA SCIA DI BORGHI, BAGNAI, CAPITONE, FONTANA, PILLON A CUI SI E’ ACCODATO IL TUO COMPARE GIANNINI.

        Negli anni 70 ad un personaggio simile un regalo piombato in fronte non gilelo avrebbero di certo negato.

        "Mi piace"

      • E che altro vuoi fare se non lotta di classe. Che cosa e’ rimasto? La religione ti e’ rimasta, cicciuzzo? La politica ti e’ rimasta? L’arte? L’arte ti e’ rimasta o no? Me ne dai un poco quando hai finito di fare il tampone per la prostatite?

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.