Dall’infodemia al procurato allarme

(di Maria Rita Gismondo – Il Fatto Quotidiano) – Premessa: tracciare i positivi è necessario per la sanità pubblica e per non essere impreparati di fronte un virus ancora, in parte, sconosciuto. Voglio però tornare a parlare di infodemia. Ricordiamo una delle dichiarazioni più attendibili del direttore generale dell’Oms: Covid 19 è anche “infodemia”, cioè eccesso di informazioni, spesso poco affidabili. Siamo stati tutti vittime di una comunicazione malata. Troppe notizie, strumentalizzazioni, falsità. L’estate, se non ha guarito questa patologia, l’ha attenuata. Pur tuttavia aleggia il rischio della recrudescenza. Il timore è che la “pandemia parallela” continui. Se ormai siamo abituati a consigli intermittenti su guanti e mascherine e al distanziamento sociale che va da un metro a cinque a seconda del luogo, non possiamo permetterci che venga ancora falsata la verità, facendo nuovamente cadere nel panico tutti. Torno sulla definizione di “caso”, “infezione” e “malattia infettiva”. Al di là delle considerazioni sulle misure da intraprendere, nessuno può permettersi di creare nuove definizioni. Chi ha studiato Medicina sa benissimo che all’esame di Infettivologia spesso si è sentito chiedere: “Qual è la differenza tra infezione e malattia infettiva?”. La risposta è stata sempre netta e unica, ripresa anche dall’Enciclopedia Treccani. “Infezione” è ogni processo caratterizzato da penetrazione e moltiplicazione, nei tessuti viventi, di microrganismi patogeni unicellulari o virus. Il concetto di infezione – continua la Treccani – non si identifica con quello di malattia infettiva, poiché esistono casi di infezione senza alcun fenomeno morboso. Invito tutti coloro che rilasciano dichiarazioni e chi le trascrive ad attenersi alle definizioni. Interpretare uno stato morboso come una semplice presenza di virus penalizza la medicina preventiva ma fare il contrario, lasciando credere che tutti i soggetti positivi a SarsCoV2 siano malati, è un reato. Articolo 658 del codice penale: chiunque suscita allarme presso l’Autorità o presso enti o persone, è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a 516 euro. Auspico ci sia qualche magistrato che mi legga e voglia applicarlo.

18 replies

  1. Dunque ha pubblicato un articolo in cui si è sentita investita del ruolo di maestrina della penna rossa.

    Ma l’attacco mi ha provocato un’ilare amarezza.
    “Ricordiamo una delle dichiarazioni più attendibili del direttore generale dell’Oms: Covid 19 è anche “infodemia”, cioè eccesso di informazioni, spesso poco affidabili. Siamo stati tutti vittime di una comunicazione malata. Troppe notizie, strumentalizzazioni, falsità”.
    Tipo affermare che il coronavirus fosse poco più di un’influenza, un banale raffreddore, ma nel giro di un mese assistere all’olocausto lombardo?
    Questa è diventata un riferimento per i complottari negazionisti che impestato blog come infosannio.
    Sta riprendendo a salire la curva dei contagi, quella dei ricoverati in terapia intensiva e il numero dei morti NON SI ARRESTA.
    Ma un minimo di prudenza e pudore nel suo comportamento, invece di puntare il dito agli alieni, potremmo aspettarselo?

    "Mi piace"

  2. E niente: se uno ha detto una cazzata (ammesso e non concesso…) non può che continuare a dirne! La Prof. Gismondo potrebbe anche dire che Jeome è un maleducato, che non se la cagherebbe di striscio più nessuno…

    "Mi piace"

      • Io sono disonesto quanto tu sei educato… “Tanto il virus non esiste. E fanq.lo ai vaccini”: eccola la tua onestà! Salutami l’arabesco di ciccia del Fedez: ognuno ha i referenti che merita!

        "Mi piace"

      • Se non fossi tu un somaro avresti capito che ho riportato un passaggio della tua combriccola di negazionisti.
        Ma sarebbe troppo chiederti di comprendere l’ironia.

        Su Fedez, SEI UN MISERABILE.
        Perchè, oltre ad aver avviato un crowd funding che ha permesso attraverso le donazioni di quasi 5 milioni di euro, la costruzione di un’unità di terapia intensiva nel campus del San Raffaele, il link è su una foto con un ragazzo DICIOTTENNE al quale il covid ha BRUCIATO I POLMONI, costringendolo a subire, per la prima vota in Europa, UN TRAPIANTO DI NUOVI.

        Il disprezzo per la vita di chi soffre è la vostra cifra amorale.

        "Mi piace"

      • Intanto quando si riporta qualcosa bisogna virgolettarlo, altrimenti lo fai tuo e questo costituisce anche plagio, quindi se lo avessi fatto, avresti potuto parlare di ironia che capiamo benissimo anche noi gatti/somari.

        Il punto è un altro: la disonestà che sta nella frase che hai riportato è che sai benissimo che, a parte qualche scalmanato, i “negazionisti”, come voi li chiamate, non l’hanno mai scritta, ma è quello che voi pensate che a questa assurdità si riduca tutto il pensiero critico verso la vulgata ufficiale circa i vaccini in generale e il Covid-19, in particolare: SIETE VOI I DISONESTI!

        "Mi piace"

      • Somaro e MISERABILE.
        Vai a ragliare altrove e tue farlocche richieste di libertà.
        Negate le foto, negate i numeri certificati sull’epidemia.
        Nella vostra maniacale visione di complotti ovunque non esitate a ripudiare il ricorso al vaccino di fronte ad un virus altamente letale.
        Adesso date la colpa a qualche scalmanato, ma non esiti a schierarti con questi ciarlatani picchiatori mediatici e pure nella vita qutidiana.

        RIPETIMI LE TUE CONTUMELIE SU FEDEZ E SUL RAGAZZO CHE HA DOVUTO SUBIRE UN TRAPIANTO DI POLMONI A CAUSA DEL COVID, banale raffreddore secondo la Gismondo.
        Forza IDIOTA, SU, RIPETILE, DIMOSTRA QUANTO SIA VERGOGNOSO IL TUO STUPIDO ORGOGLIO.

        "Mi piace"

      • Tu non ci stai con la testa! Ironizzavo (contumelie, tze…) su un particolare aspetto grottesco di Fedez che ripeto immediatamente (“arabesco di ciccia”), non su quello che fa (caso mai su COME lo fa!) e ancor meno sul “RAGAZZO CHE HA DOVUTO SUBIRE UN TRAPIANTO DI POLMONI A CAUSA DEL COVID”: DEFICIENTE DI UN SOMARO!

        "Mi piace"

      • Perche’ contrapporre a un “fesso” un furbacchione? Non c’e’ nessuno che sia solo onesto, o competentemente onesto?

        "Mi piace"

      • Ma quanto SEI COGLIONE SOMARO DIGITALE?
        Fai delle battute miserevoli che manco al’asilo.
        Fai parte di quella massa di impotenti, repressi e vittimisti che, nel tentativo di arrampicata sugli specchi unti, finisce per schiantarsi violentemente sul grosso spuntane alla base.Ecco spiegato pure perchè siete dei rotti in q.lo che riprovano con gusto ad umiliarsi di continuo.

        "Mi piace"

  3. Per carita’, io mi drogo. Sempre senza le creature in vista, in genere (con ‘ste calure, poi) in un parco o sul fiume. La chimica peggiore che sono costretto a usare e’ l’antizanzara, altrimenti mi sale una rabbia che vanifica il secondo scopo prioritario del drogarsi – a essere sincero provai a ricoprirmi di fango e in effetti funzionao’, ma con terribili ripercussioni sul piano della convivenza.

    A proposito di calure: ancora una volta quella bastarda di mosca a cacato li ovi in una delle mie piante, questa volta i bigattini si sono fatti il girotondo senza che me ne accorgessi e ogni volta che torno a casa una ventina di mosche sono stolidamente impegnate a cozzare contro il vetro. Deficenti: la finestra e mezza aperta!

    La scorsa settimana avevo tempo, al mattino di pizzicarle una alla volta, e poi portarle su dai miei ragni, ma questa volta gnugna, proprio gnugna. Cosi’ ieri sono andato di aracnidi e ho gentilmente invitato una signora a casa. Ammazza che matrona, bella piena, grossa e micidiale. Ma stamane ho scoperto che mi ha dato il due di picche, come tutte le olandiote. Tornando dal lavoro ne ho presa un’altra. Timida eh, per se na sta nascosta dietro un vaso, ma confido che con tutto il ben di dio che le ronza attorno domani dovrebbe regalarmi una bella ragnatela, se non si tela, come dicono in Irpinia.

    Adesso mi scrosto, mi alleggerisco e poi vado a drogarmi ancora, col sapor di limone. E ne prendo altre due.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.