I Benetton e lo Stato a testa alta

Foto Filippo Attili/Palazzo Chigi/LaPresse 13-06-2020 Roma, Italia PoliticaIl Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Villa Pamphili agli Stati generali dell\’Economia, dal titolo \"Progettiamo il rilancio\"DISTRIBUTION FREE OF CHARGE – NOT FOR SALE – Obbligatorio citare la fonte LaPresse/Palazzo Chigi/Filippo Attili

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Cose mai viste sotto questo cielo. Il prossimo 14 agosto chi governa il Paese potrà presentarsi a testa alta ai familiari delle vittime del ponte Morandi di Genova. La città ha un nuovo viadotto e chi non garantì la manutenzione non farà più affari d’oro con la concessione delle autostrade. In questa Italia abituata a non disturbare i potenti, anche quando sono indifendibili, c’eravamo dimenticati di come uno Stato debba farsi rispettare, onorando sul serio la memoria di chi ha perso la vita solo per aver percorso una strada che doveva essere sicura. E se pensiamo a quante sono le stragi italiane rimaste impunite, o le ricostruzioni promesse solennemente dopo decine di terremoti e alluvioni, diventa innegabile che stiamo vivendo un momento storico.

Eppure ancora ieri c’era chi contestava questa evidenza, muovendo accuse risibili contro il premier Conte e i Cinque Stelle, colpevoli di non aver revocato la concessione alla società controllata dai Benetton, oppure di averlo fatto tardi o magari senza mandare nessuno al patibolo. Tutte chiacchiere con un denominatore comune: a farle è proprio quella politica, con i suoi giornalisti da riporto, che ha provato di tutto per difendere i signori dei caselli, se non altro per restituire la cortesia dei contributi elettorali ricevuti per decenni. Con equilibrio e responsabilità, invece, l’Esecutivo ha tolto di mezzo uno dei nostri più grandi scandali al sole, seguendo pazientemente l’iter amministrativo, raccogliendo pareri giuridici e scongiurando che per qualche cavillo un atto di giustizia si potesse trasformare in una beffa per i cittadini.

Solo così si è arrivati all’ingresso della Cassa Depositi e Prestiti nel capitale della società che gestisce le autostrade, aprendo la via per una fine ordinata del sistema con cui i privati ricavavano miliardi da un bene collettivo lasciando al pubblico solo le briciole. Così si sono preservati anche i servizi e i posti di lavoro. Fatta eccezione per lobby e vecchi partiti a cui i Benetton non avranno più motivo di tirare l’osso in cambio del quale per trent’anni hanno fatto la guardia a un tesoretto che torna agli italiani.

8 replies

  1. Tesoretto che torna agli Italiani….ma a che prezzo? E con una rete zeppa di magagne per la vergognosa carenza di manutenzione e rinnovamento delle strutture, culminata nella tragedia di Genova. E il debito di Aspi che fine farà? E perché le azioni di Atlantia hanno avuto un fenomenale rimbalzo in borsa? Forse, Pedulla, che stimo, ha ragione. Ma mi piacerebbe saperne di più

    "Mi piace"

    • Scusi mr bugsyn, io non sono un esperto, di borsa, ma 1 +1 sono ancora capace di farlo? Aspi ha dei debiti dice lei, belpietro dice che bisogna liquidare il privato benetton. Se fossero vere le vostre affermazioni, lei in questo momento comprerebbe azioni Atlantia, in modo tale da incollarsi i debiti Aspi, liquidare il privato? E nessun beneficio per le sue azioni? I soldi a Lei li regalano o i suoi risparmi li ha sudati? A casa mia qualcosa non torna. Saluti

      "Mi piace"

  2. Sempre più, Egregio Gaetano, la leggo con piacere, ed anche con una buona dose di ottimismo per il futuro del vero Giornalismo.
    Mi sembra un Uomo abbastanza equilibrato, tanto da dire quello che va detto : la Verità. NO, non quella “verità” di Belpietro!
    E la sua espressione “….. da riporto”, mi piace davvero parecchio!
    Grazie.

    "Mi piace"

  3. Divertente siamo in Italia qualcuno che poteva sapere e decidere ha giocato in borsa e ha guadagnato oltre il 26% in pochi giorni, tutta la sceneggiata del m5s serviva solo a questo. Nessun dubbio a riguardo gli italiani brava gente pagheranno loro, non i Di Maio, i Conte o i Benetton come sempre il m5s è il parto di Grillo esattamente come diceva Fantozzi :” E’ una ca…. pazzesca!!”

    "Mi piace"

    • @venierocarlomariamaroniserbellonimazzantiviendalmare.
      La parola all’esperto, sia di borsa che di politica!
      Quindi, secondo l’illuminato parere dell’esperto, il Mov è nato e fa politica
      solo per favorire lobby e pescecani della finanza.
      Wow! Meno male che c’è ancora qualcuno che non si fa fregare dalle apparenze.
      Grazie venierocarloetc.etc.etc…. le tue parole ci hanno aperto la mente!

      "Mi piace"

  4. Adesso il ponte Morandi. E tutte quelle aziende di stato e parastato che sono state regalate ai vari imprenditori che, anziché rilanciarle le hanno finite di distruggere. Quanto cominceranno a vigilare su queste?. tanto…..sono soldi dei fessi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.