In Campania i volontari U.N.A.C. al servizio della collettività durante il covid 19

Presidi operativi in provincia di Caserta, Napoli, Avellino e Benevento

CAMPANIA – Il Paese si sta avviando alla Fase 2 in tempo di coronavirus, covid 19, e diventa sempre più importante, proprio perché vi è l’apertura al contatto,la ripresa di esercizi commerciali e attività lavorative, l’attenzione alla prevenzione e la tutela nel contatto.
Indubbiamente la Fase 1 ha lasciato il suo segno e in parte si protraggono le conseguenze e le modalità comportamentali da rispettare.
Tanto durante la Fase 1, che ha visto una chiusura a riccio, una “quarantena” obbligata, e l’accentuarsi di situazioni di precarietà e disagio, quanto la Fase 2 che richiede una migliore “gestione” dell’uscita da casa e il contatto esterno, hanno visto e stanno vedendo materialmente il Terso Settore pienamente impegnato, le realtà di Protezione Civile forti del senso di responsabilità e piena collaborazione con le Forze dell’Ordine e gli Enti Locali.
Tra le Forze di Volontariato afferenti il mondo della Protezione Civile vi è l’Unione Nazionale Arma Carabinieri che a livello Regionale per la Campania ha messo in moro un coordinamento tra U.N.A.C. – O.n.l.u.s. e il Consorzio U.N.A.C. Security Campania, brillantemente guidati dal coordinatore regionale dott. Cav. Gaetano Letizia.
Infatti, in Campania, tramite il coordinamento regionale dell’U.N.A.C., sin dall’inizio e fino a conclusione dell’emergenza sanitaria, determinata dalla pandemia da virus covid-19, è partita una gara di solidarietà in favore della popolazione, in particolare alle fasce più fragili, come gli anziani, i disabili, gli ammalati, persone sole e al fianco dei Medici, infermieri e chiesa.
Sulle scia di questo pensiero, sono impegnati in prima linea e in diversi Comuni circa 500 volontari dell’U.N.A.C. – O.n.l.u.s. delle delegazioni di Maddaloni (CE), Valle di Maddaloni (CE), Caserta (CE), Giugliano in Campania (NA), Napoli/Bagnoli, Roccabascerana (AV), Paupisi (BN), Castel Campagnano (CE), Guardia Sanframondi (BN) e San Felice a Cancello (CE).
Attraverso l’impegno e l’abnegazione dei volontari Unac-Onlus, tra i quali circa 80% sono anche aderenti al Consorzio U.N.A.C. Security Campania con formazione e prestazioni professionali in tema di Sicurezza. Infatti tali volontari sono formati in modo specializzato, dall’U.N.A.C. Security, a seconda delle specifiche esigenze, e l’attività viene espletata perché in possesso delle licenze T.U.L.P.S. previste, rispettivamente dei servizi già richieste da importanti Aziende Pubbliche e Private, in campo Nazionale.
I Volontari U.N.A.C. – O.n.l.u.s. sono tutt’ora in campo impegnati al recapito della spesa a domicilio (delegazione di Giugliano in Campania), donazione sangue (circa 20 volontari della delegazione di Napoli Bagnoli), consegna farmaci a domicilio (varie delegazioni); limitazioni agli spostamenti e di supporto alle FF.OO.( delegazione di Valle di Maddaloni); distribuzione mascherine (varie delegazioni); distribuzione materiale didattico a domicilio degli studenti (varie delegazioni).
Ed ancora attività di distanziamento Sociale nei pressi degli Uffici Postali- di supporto alle FF.OO. (delegazioni di Maddaloni e Roccabascerana). In particolare a Maddaloni sono molti i volontari con turni di servizio nei diversi Uffici Postali cittadini, in particolare alla filiale centrale di Corso I° Ottobre e quella Maddaloni 2 di via Napoli.
Ancora attività di distanziamento Sociale nei pressi del Supermercato “MD” di Limatola (delegazione di Paupisi).
Sono innumerevoli i ringraziamenti gli atti ufficiali di affidamento incarico che i volontari delle diverse delegazioni campane U.N.A.C. – O.n.l.u.s. stanno ricevendo, dai cittadini e dalle rappresentanze politiche e amministrative sui social, come nel caso di Maddaloni e non solo, e con atti formali come nel caso del ringraziamento del Sindaco Roberto Del Grosso del Comune di Roccabascerana in favore dell’U.N.A.C. – O.n.l.u.s. del luogo. Anche i Direttori degli Uff. P.T. di Roccabascerana si sono complimentati del prezioso contributo dei Volontari U.N.A.C. – O.n.l.u.s., nonché la Direzione dei servizi di sicurezza Nazionale delle P.T. per i diversi servizi a partire da Roccabascerana a proseguire per Maddaloni e le altre realtà territoriali attivate a supporto degli utenti degli Uffici Postali.
Tra le esperienze da ricordare e sottolineare c’è quella raccontata anche da Ciro Esposito, ex sottufficiale dell’Arma dei Carabinieri, attualmente presidente della delegazione U.N.A.C. – O.n.l.u.s. di Bagnoli dell’Unione Nazionale Arma dei Carabinieri. Infatti, i volontari hanno avuto anche ulteriore estensione di operatività grazie a Esposito che è anche un operatore della Caritas della parrocchia Maria SS. Desolata e con i suoi collaboratori negli ultimi anni ha partecipato alle attività caritatevoli nel quartiere. Con l’emergenza Covid 19 Esposito e i suoi volontari dell’ U.N.A.C. – O.n.l.u.s. sono entrati a far parte della rete istituzionale voluta dal Comune di Napoli e della X Municipalità, distribuendo generi di prima necessità alle famiglie e ai senza fissa dimora.
Circa questa attività, come del resto anche per quelle delle altre delegazioni, ampio è il risalto sui media e sugli organi di stampa, così come le interviste radio Televisive. Molto interessante è l’intervista del “Tg Club Tele Club Italia” del 21 aprile 2020 rilasciata dal presidente Pasquale Esposito, presidente della delegazione U.N.A.C. – O.n.l.u.s. di Giugliano in Campania ( link) in cui sottolinea l’importante opera dei volontari del posto a favore degli anziani e dei bisognosi così come sarà richiamato nelle pagine di Napoli Nord del quotidiano Cronache di Napoli (pag. 16) il 27 aprile 2020, richiamando tra l’altro la collaborazione con la Cooperativa “Ama” di Licola nella distribuzione degli alimenti, esigenze di prima necessità, fino alle bombole di gas, e dove mancano le donazioni ci si passa all’autotassazione. Sempre la delegazione U.N.A.C. – O.n.l.u.s. di Giugliano in Campania con la sua sede e personale di supporto di Varcaturo hanno realizzato un manifesto di contrasto al virus (Credit Alberto) in cui una giovane volontaria U.N.A.C. dimosgtra di non avere paura anzi di affrontare e far rientrare le pretese della pandemia. Una bellissima grafica che inorgoglisce tutto il mondo U.N.A.C. – O.n.l.u.s. e il Consorzio U.N.A.C. Security.
Per quanto si sta facendo in Campania e in tutta Italia sono giunte le congratulazioni del presidente Nazionale U.N.A.C. – O.n.l.u.s. e il Consorzio U.N.A.C. Security, dott. Antonio Savino.
È d’uopo, inoltre, ricordare che la relatà del volontariato dell’U.N.A.C. – O.n.l.u.s. rimanda all’U.N.A.C. Unione Nazionale Arma Carabinieri Sindacato Autonomo Carabinieri e Militari che ha Sede Legale Coordinamento Nazionale in Via Dante, 65 a BARI, i cui recapiti sono Tel. Centralino 080/2371240- 14 linee. Per ulteriori aggiornamenti si rimanda ai portali www.carabinieri-unione.itwww.carabinieri.tv oppure per informazioni è possibile scrivere a presidenza@carabinieri-unione.it . Si ricorda che l’UNAC ha sedi di rappresentanza a Roma, Bari, Caserta, Catanzaro, Messina, Cosenza, Napoli, Milano, Cagliari, Agrigento, Sassari, Trapani, Enna, Palermo, Udine , Genova, Venezia, Brescia, Vicenza, Bergamo, Salerno, Cuneo, Bologna, Firenze, Avellino, Parma. Mentre per la Campania la delegazione di coordinamento è quella di Maddaloni (Ce) la cui pagina social di riferimento è https://www.facebook.com/unacmaddaloni/.

A cura di Michele Schioppa
Ufficio Stampa U.N.A.C. Campania

Categorie:Campania, Cronaca, Interno

Tagged as: , ,