Guerra in Ucraina, Travaglio: “L’Italia non promuove iniziative di pace perché non conta nulla nella Nato”

(Manolo Lanaro – ilfattoquotidiano.it) – Il direttore de iI Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, è intervenuto all’evento ‘Più libri più liberi’ a Roma per parlare di ‘Pace e Guerra’. “A non aver provato una iniziativa di pace, oltre a polacchi e lituani, cioè i peggiori peggiori schiavi della Nato e degli americani è stato Draghi e ora la Meloni prosegue la sua politica bellicista. Tutto ciò perché noi, contando poco, siamo sempre realisti del re e servili della serva e quindi siamo delle caricature all’interno della Nato proprio perché siamo ciecamente obbedienti vittime e protagonisti di una propaganda bellicista assurda”.

Per Travaglio “dovrebbe essere resa pubblica la lista delle armi che inviamo in Ucraina”. Dal palco dell’auditorium della Nuvola il direttore del Fatto Quotidiano ripercorre le tappe, anche precedente indetti allo scorso 24 febbraio, data dell’invasione russa dell’Ucraina ed afferma “Parlare di pace è diventata una bestemmia. Chiunque ne parla è un putiniano”.

Secondo il direttore “che non si arrivi mai ad un cessate il fuoco è ciò che interessa alle lobby delle armi. Ci sono Paesi seri dove i governi tengono a bada questa lobby e poi ci sono Paesi di pulcinella come il nostro dove molti politici sono i pappagalli dei mercanti d’armi, se poi aggiungiamo che alcuni di questi sono anche editori di giornali, questo aiuta meglio a spiegare perché siamo un Paese per la gran parte pacifista, governato e informato o disinformato da una classe politica e giornalistica bellicista”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

9 replies

  1. Quelli pescati nella marmellata (sacchi e valigie di denaro) fino al collo, spiace dirlo, ma sono i tordi che hanno preso poche precauzioni.
    Non so se sono stato chiaro ..

    Piace a 3 people

  2. Che brutta fine, Travaglio: da giustiziere paladino delle “mani pulite” a galoppino portavoce di Putin, il peggior dittatore guerrafondaio degli anni 2000. Quando si arriva a scrivere ” polacchi e lituani, cioè i peggiori peggiori schiavi della Nato e degli americani …” accomunati agli ovvi odiati Draghi e Meloni, si scende al livello di un troll qualsiasi da social prezzolato dal Cremlino o da chissacchi per esso. La politica bellicista, e dalla parte sbagliata, la stai facendo tu, con una perseveranza, un livore e un odio degno di miglior causa. Quali iniziative di pace potrà mai fare l’Italia, chiunque ci sia al governo (chi vuoi, Conte, Grillo??!!!) , dentro o al di fuori della NATO, di fronte a un massacratore che agita pure l’atomica per vincere a tutti i costi , come Putin??

    "Mi piace"

    • … L’atomica c’è chi la agita e chi la sgancia (2 per la precisione). Eh, ma il peggior dittatore guerrafondaio degli anni 2000 è Putin, vecchia rintronata! In effetti, a essere pignoli, le hanno sgnaciate nel millennio scorso, quindi Putin mantiene ancora il record, vero bagonga?

      "Mi piace"

    • L’atomica sarebbe il minimo per far scomparire le folle di idioti abbeverati dal mainstream. Purtroppo non sono isolati.

      "Mi piace"

  3. Detto da una ex “cinghia di trasmissione del potere” con la bava alla bocca fa’ solo ridere, la “PIDIOTA GUERRAFONDAIA” perfetta.

    "Mi piace"

    • ma l’hai sentita, quel che ha detto la megera?

      ”’La politica bellicista, e dalla parte sbagliata, la stai facendo tu, con una perseveranza, un livore e un odio degno di miglior causa. Quali iniziative di pace potrà mai fare l’Italia, chiunque ci sia al governo (chi vuoi, Conte, Grillo??!!!) , dentro o al di fuori della NATO, di fronte a un massacratore che agita pure l’atomica per vincere a tutti i costi , come Putin??”’

      Cioé: HA STATO PUTIN ad invadere l’Afghanistan, l’IRAK, la LIBIA, la SIRIA, ad organizzare l’ISIS, a bombardare i KURDI, i palestinesi, gli yemeniti, ad esportare la democrazia, a fare il PATRIOT ACT e spendere oltre 1.000 MLD ALL’ANNO IN SPESE MILITARI.

      E’ stato, anzi, HA stato Putin.

      "Mi piace"