La crisi diplomatica tra Italia e Francia rischia di avere conseguenze per il nostro Paese

PARIGI, CONSEGUENZE ESTREMAMENTE GRAVI CON L’ITALIA

(ANSA-AFP) – A seguito dell’accoglienza della nave Ocean Viking in Francia dopo il rifiuto italiano “è chiaro che ci saranno conseguenze estremamente gravi per le nostre relazioni bilaterali”. Lo ha affermato il ministro dell’Interno francese Gérald Darmanin, dopo aver annunciato che la nave ong con a bordo 231 migranti arriverà domani di Tolone.

MIGRANTI: LA FRANCIA BLINDA IL CONFINE CON L’ITALIA

(ANSA)  Tra le misure di ritorsione contro l’Italia per la mancata accoglienza dell’Ocean Viking, la Francia assumerà delle misure di “rafforzamento dei controlli alle frontiere” con l’Italia: lo ha annunciato il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, aggiungendo che la Francia “trarrà tutte le conseguenze” dell’atteggiamento italiano anche sugli altri aspetti della “relazione bilaterale” tra i due Paesi.

PARIGI, TUTTI SOSPENDANO RICOLLOCAMENTO MIGRANTI DA ITALIA

(ANSA-AFP) – La Francia invita “tutti gli altri partecipanti” al meccanismo di ricollocamento europeo dei migranti, “in particolare la Germania”, a sospendere l’accoglienza dei profughi attualmente in Italia. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, dopo aver annunciato la decisione di Parigi di sospendere “con effetto immediato” l’accoglienza prevista di 3.500 rifugiati attualmente in Italia, in segno di protesta contro il rifiuto di Roma di autorizzare lo sbarco di Ocean Viking in Italia.

MIGRANTI: UE, SERVE COOPERAZIONE TRA STATI EUROPEI

(ANSA) – “Quello che stiamo osservando nel Mediteranno ci fa vedere che abbiamo bisogno di cooperazione fra stati europei e serve avanzare sul patto sulla migrazione: la Commissione è qui per aiutare, non vogliamo addossare la colpa a uno Stato o all’altro”. Lo ha detto un portavoce della Commissione al briefing quotidiano commentando le mosse della Francia sulla Ocean Viking.

TAJANI, DALLA FRANCIA REAZIONE SPROPORZIONATA

(ANSA) – “Credo che dalla Francia sia venuta una reazione sproporzionata”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani parlando con i giornalisti ad Amsterdam della questione migranti e Ocean Viking

PIANTEDOSI, REAZIONE FRANCIA TOTALMENTE INCOMPRENSIBILE

(ANSA) – “La reazione che la Francia sta avendo di fronte alla richiesta di dare accoglienza a 234 migranti – quando l’Italia ne ha accolti 90 mila solo quest’ anno – è totalmente incomprensibile di fronte ai continui richiami alla solidarietà dovuta a queste persone. Ma dimostra anche quanto la postura delle altre nazioni di fronte all’immigrazione illegale sia ferma e determinata.

Quello che non capiamo è in ragione di cosa l’Italia dovrebbe accettare di buon grado qualcosa che gli altri non sono disposti ad accettare”. Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, a seguito delle dichiarazioni del ministro dell’Interno francese, Gerald Darmanin. 

Piantedosi, da Ue solidarietà sbandierata, ma Italia sola

(ANSA) –  “La solidarietà europea viene sbandierata ma l’Italia ha affrontato finora questo problema da sola e il nostro sistema di accoglienza è in gravissima difficoltà”. Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, a seguito delle dichiarazioni del ministro dell’Interno francese, Gerald Darmanin.

“E’ evidente quindi – spiega Pianteosi – che l’Italia non potrà dare la propria adesione a soluzioni per un Patto europeo non adeguatamente bilanciato tra misure di solidarietà e di responsabilità. I Paesi di primo ingresso non possono, infatti, da soli sopportare l’onere di una responsabilità esclusiva nella gestione dei flussi”. Per questo, aggiunge, “noi continuiamo a sostenere che la soluzione più seria è lavorare insieme per fermare le partenze dal nord Africa”.

SALVINI, STOP FRANCIA ACCORDO MIGRANTI? SOLIDARIETÀ EUROPEA… 

(ANSA) – “Solidarietà europea…”. Questo il telegrafico commento sui social del vicepremier e ministro alle Infrastrutture, Matteo Salvini, che pubblica uno screenshot con la notizia del blocco chiesto a tutti i Paesi europei dalla Francia dopo lo stop alla Ocean Viking.

Categorie:Cronaca, Interno, Mondo, Politica

Tagged as: , , ,

18 replies

  1. Cioé: questi ci fanno reliazzare il TAV quasi tutto in territorio loro e a spese nostre, e poi si lamentano per qualche centinaio di migranti?

    MAVAFFANC… vai.

    "Mi piace"

  2. Ecco adesso finalmente capiscono quanto difficile è governare!! Conte un gigante a confronto sempre!! La francia (minuscolo), volutamente!! Perché è proprio una piccola nazione a questo punto, governata vieppiù da piccoli uomini…

    Piace a 1 persona

  3. non è proprio così,
    il governo francese ha reagito al perculamento del solito Salvini (vedere cosa ha postato) e la nota di palazzo Chigi perché ha politicizzato la questione, facendo passare che l’Italia ha piegato la Francia.
    Scatenando la destra xenofoba francese.
    Dilettanti ignoranti allo sbaraglio, questo sono i nostri governanti.

    Piace a 4 people

    • Ma lo sappiamo bene che la francia ha sempre considerato l’Italia un paese di seconda classe.. che poi effettivamente lo siamo per colpa di politici indefinibili è anche vero! Ma loro devono imparare a trattare l’Italia senza sentirsi superiori!

      Piace a 1 persona

      • L’italia.la francia sono solo differenti amministrazioni con dialetti differenti agli amministrati non cambia un caxo di come la francia tratta l’italia e viceversa.😊

        "Mi piace"

      • Adriano guarda che chi ha ridicolizzato sempre l’Italia sono stati sempre loro e se hai letto bene, ho anche scritto perché!!

        "Mi piace"

      • “Ma loro devono imparare a trattare l’Italia senza sentirsi superiori!”
        lo fanno perchè ci lasciamo trattare così!!!!! come in questo caso…

        "Mi piace"

      • è stata la prima ad attaccare il “tacito” accordo stabilito a Sharm El Sheik tra Macron e Melona….tanto per capire chi sono le destre xenofobe europee

        "Mi piace"

  4. Quanto deve durare il carnevale di questi pagliacci ladroni?
    Quando comincia la quaresima nel 2023?
    Il 22 febbraio, pare. Ecco, per quella data potranno scappare a gambe levate.
    Naturalmente i fasciolegaioli del blog hanno subito individuato il capro espiatorio nel nemico esterno.
    MAI UN’ASSUNZIONE DI RESPONSABILITÀ, VERO?
    Il tetto al contante innalzato per favorire i criminali.
    Il condono per gli evasori.
    Gli alleggerimenti nel codice penale per i delinquenti.
    4 mafie voraci, aggressive e con propri esponenti eletti SEMPRE tra le file della destra.
    Il razzismo gratuito e orbo verso quelli con la pelle scura, visti solo come schiavi e bersagli di persecuzioni nel tempo libero.
    Il pressappochismo, la presunzione, l’ignoranza, la faciloneria e le sparate di pancia da esibire via social per affrontare le complessità della società.
    L’incapacità di comprendere la tragica crisi demografica in atto.
    E per restare al centro dell’attenzione niente di meglio che attaccare la UE e la Francia.
    Non è nelle vostre corde l’onestà intellettuale e un autonomo spirito critico.
    Siete buoni solo a ripetere come pappagalli le scemenze con cui vi indottrinati dalle loro centrali di disinformazione e calunnie gratuite
    Il 25 settembre l’astensionismo ha raggiunto il record storico del 36%.
    Il M5S ha davanti a sé praterie sconfinate per impadronirsi del potere dopo i disastri fascisti.
    E potrà raggiungere l’obbiettivo con quel che resta della sinistra, d’accordo su quasi tutto il programma.

    "Mi piace"

  5. Quindi, se ho ben capito, Donna Giorgia e le sue appendici Piantedosi e l’insuperabile caxxaro Salvini, sull’onda di “E’ FINITA LA PACCHIA!” e “ABBIAMO SPEZZATO LE RENI ALLA FRANCIA!”, hanno sbolognato ai ns cugini transalpini la nave con 231 migranti a bordo ricevendo, per ritorsione, il blocco del trasferimento, già deciso dagli accordi, di 3500 ns ospiti in partenza per la Francia.
    Il conto è presto fatto: 3500 – 231 = 3269 destinati a restare in Italia anziché partire per Mentone. E bravi i ns patriottici coglionaxxi !!! Proprio dal loro punto di vista, hanno fatto un gran bell’affare.
    “Ah… les italiens!… “, disse con un profondo sospiro De Gaulle a un fattorino che gli portava su un vassoio un dispaccio proveniente dal Belpaese. Bello ma… per lo più abitato da teste di cuzzo al governo!
    Ps
    Ai tempi di Conte premier, i migranti sbarcavano tutti in Italia, e a quel punto era lo stesso Conte ad attaccarsi al telefono riuscendo a concordare con i paesi Ue una redistribuzione. Tempi memorabili, quelli!

    Piace a 4 people

    • E vaglielo a far capire a questi fanatici sovranari.
      Ma il bello deve ancora arrivare:

      LA CRISI DIPLOMATICA TRA ITALIA E FRANCIA SULLA NAVE OCEAN VIKING RISCHIA DI AVERE CONSEGUENZE PESANTISSIME PER IL NOSTRO PAESE. LA MELONI HA GESTITO MALDESTRAMENTE IL CASO: INVECE DI RINGRAZIARE MACRON PER L’ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI, E TENERE BUONO SALVINI, HA LASCIATO A BRIGLIA SCIOLTA GLI ALLEATI CHE HANNO ESULTATO COME BULLETTI DEL QUARTIERINO – I FRANCESI GIÀ INVITANO A BOICOTTARE L’ACCORDO PER LA REDISTRIBUZIONE DEI RIFUGIATI: È LA SPIA DI QUEL CHE POTREBBE ACCADERE IN UE SU DOSSIER COME PNRR E RIFORMA DEL PATTO DI STABILITÀ – ORA TOCCHERÀ A MATTARELLA METTERCI UNA PEZZa.

      “A PROTESTARE DOVREBBE ESSERE L’ITALIA” – SALVINI INVECE CHE PROVARE AD ABBASSARE I TONI CONTINUA A FARE IL TRUCE CONTRO LA FRANCIA: “INSPIEGABILE IL NERVOSISMO A FRONTE DELL’ARRIVO DI 234 IMMIGRATI VIA NAVE. DA NOI GLI SBARCHI SONO STATI QUASI 90.000 DA INIZIO ANNO, E DI QUESTI LA FRANCIA NE HA ACCETTATI SOLO 38”. SÌ, MA LE DOMANDE DI ASILO NEL NOSTRO PAESE SONO MENO DI UN TERZO DI QUELLE IN GERMANIA E METÀ DI QUELLE PRESENTATE A PARIGI…

      SAREMO MASSAC-RATING! – MOODY’S TAGLIA LE STIME SUL PIL ITALIANO PER IL 2023: DALLA CRESCITA ZERO SI PASSERÀ A UNA CONTRAZIONE DEL PIL DELL’1,4% – LA CRESCITA NEI PAESI DEL G20 SI FERMERÀ ALL’1,3%. IN GERMANIA CI SARÀ UN CALO DELL’1,8% E IN FRANCIA DELLO 0,7%. NEGLI STATI UNITI INVECE IL PRODOTTO INTERNO LORDO CRESCERÀ DELLO 0,4%
      Sarebbe interessante capire, sempre che restino ancora al potere, dove penserebbero di attingere le somme per portare avanti i loro fantasmagorici programmi promessi in campagna elettorale.

      Ho sempre sostenuto che avrei voluto vederli all’opera. Per toglierseli dai piedi DEFINITIVAMENTE dopo una pesante crisi finanziaria.

      Piace a 3 people

  6. Ahahahahahahahahahah, i cavernicoli razzisti fasciolegaioli itaglioni si scontrano con i loro omologhi francesi, ma chi se lo aspettava…

    Tra cavernicoli finisce sempre a bastonate, e come al solito i pezzenti itaglioni le prendono.

    "Mi piace"

  7. Se provassimo a vietare la parola “rischio” ( rischia, rischiamo, rischieremo…) che non vuol dire alcunchè ( ognuno di noi “rischia” continuamente qualsiasi cosa…) non ci sarebbe più un articolo di giornale.
    Il nulla del nulla.

    "Mi piace"