Il voto giusto è solo uno

I sondaggi non si possono fare, ma bastava guardare le piazze dove hanno chiuso la campagna elettorale i 5 Stelle e il Pd per farsi un’idea

CHIUSURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE DEL MOVIMENTO 5 STELLE A PIAZZA DEL POPOLO

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – I sondaggi non si possono fare, ma ieri bastava guardare le piazze dove hanno chiuso la campagna elettorale i Cinque Stelle e il Pd per farsi un’idea: gremita quella di Conte, mezza vuota quella di Letta. Chiaro il programma dei pentastellati, basato su crescita sostenibile, welfare e ambiente, mentre dall’altra parte sembrava di stare su Scherzi a Parte, col segretario che parlava di equità sociale e il governatore della Campania, De Luca, che distruggeva il Reddito di cittadinanza, alla pari delle destre.

Così la sensazione finale in casa del Pd era quella di turarsi il naso per non far vincere la Meloni, mentre dai 5S si respirava a pieni polmoni, anche sull’onda di una campagna elettorale sorprendente, che ha visto Conte dominare sugli altri leader, sulle trappole televisive e nell’empatia con le persone comuni: quelle che non vanno ai comizi perché costrette dai partiti ma perché hanno ancora una speranza, forse l’ultima, che la politica si occupi di loro e non degli interessi dei soliti noti. E qui sta la chiave del successo di Conte: aver imposto la sua agenda, ignorando quella di Draghi o chicchessia.

Invece di accodarsi a chi veniva dato in vantaggio, il leader 5S ha costretto gli altri a misurarsi sulla povertà, sulla pace, sulle misure economiche fatte, come il Superbonus, e da fare, a partire dalla transizione ecologica. Siamo in quella che i 5S hanno definito “la parte giusta”, con un messaggio che è arrivato, pur senza disporre delle tv o della pubblicità fatta dagli altri anche con i soldi pubblici. E ora che è chiara qual è la parte giusta, l’ultima mossa tocca a noi, con il voto giusto.

7 replies

  1. E speriamo davvero che ci sia una gran bella “sorpresa” per codesti cialtroni, furfanti, delinquenti e miserabili politicanti (di destra e di sinistra, che poi pari sono!) che da vari decenni ammorbano il nostro bel Paese!

    Piace a 5 people

  2. Ieri ho ascoltato Calenda da Mentana. Ha praticamente affermato che lui non fa promesse, né su quali cose farà, né su chi si alleerà. Lui conosce l’arte del governare ed è una persona seria e di buon senso. Ecco in sintesi il suo programma, roba del 1800 o del periodo delle monarchie . Io vorrei conoscere una persona che riesce ad avere il coraggio di votare l’accoppiata Renzi-Calenda

    Piace a 1 persona

    • Bombolo è fatto così, fa tenerezza.
      Basta lasciarlo parlare senza contraddirlo e ad un certo punto s’addormenta.
      Però è simpatico!

      "Mi piace"

  3. Buongiorno,
    l’immagine esposta è vecchia, risale per lo meno al 2019 e riguarda altre manifestazioni.
    Lo si vede dal simbolo che porta ancora il logo vecchio che è quello del vecchio Movimento ormai non più esistente.
    Sarebbe bene “postare” un’ immagine recente dove di bandiere se ne vedono poche.
    Ma di gente…
    Roma 24 Settembre 2022 Pza S.S.Apostoli

    Senior systems Engineer
    stefano tufillaro

    Piace a 1 persona

  4. GENT.MO PEDULLA’ QUESTA E’ P R O P A G A N D A !!!!! IL M5S NON SUPERA IL PD ED ANCHE CHE FOSSE ? NON ANDRA’ AL GOVERNO. VITTORIA DI PIRRO !!!!!

    "Mi piace"

  5. “…e il governatore della Campania, De Luca, che distruggeva il Reddito di cittadinanza…”
    Ha ragione De Luca, il reddito di cittadinanza va abolito e sostituito con 10 fritture di pesce al mese al centro sud e 10 polente al nord.

    "Mi piace"