Ok all’unanimità: obbligo vaccino per over 50. Per servizi e negozi basterà il pass base

Approvato all’unanimità il nuovo decreto: l’obbligo vaccinale scatta per tutti gli over 50 che non lavorano; per gli over 50 che lavorano occorrerà il super green pass (che si ottiene dopo vaccinazione o guarigione)

desc img

(di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini – corriere.it) – Il governo ha approvato all’unanimità un nuovo decreto con una serie di importanti misure per il contenimento della pandemia di Covid, che vede numeri di casi e di decessi in costante ascesa a causa dell’impatto della variante Omicron (qui il bollettino odierno). I provvedimenti di oggi «vogliono preservare il buon funzionamento delle strutture ospedaliere e, allo stesso tempo, mantenere aperte le scuole e le attività economiche», ha detto il premier Mario Draghi. «Vogliamo frenare la crescita della curva dei contagi e spingere gli italiani che ancora non si sono vaccinati a farlo. Interveniamo in particolare sulle classi di età che sono più a rischio di ospedalizzazione per ridurre la pressione sugli ospedali e salvare vite».

L’obbligo vaccinale

Dopo una discussione durata 2 ore e mezzo, il governo ha deciso di varare l’obbligo di vaccinazione per tutti coloro che hanno compiuto 50 anni.

Per i lavoratori pubblici e privati, per accedere al luogo di lavoro sarà necessario avere il super green pass (che viene dato a chi è vaccinato o guarito dal Covid) .

Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è poi esteso al personale universitario, che viene dunque equiparato a quello scolastico.

L’obbligo decorre a partire dall’entrata in vigore del decreto (il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale). Se non ci si vaccina entro il 1 febbraio, scatterà la sanzione.

I lavoratori over 50 dovranno avere il super green al più tardi a partire dal 15 febbraio (perché per ottenere il super green pass occorre che passino 14 giorni dalla prima dose).

Nel decreto si legge che l’obbligo vaccinale si applica a tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, e prevede eccezioni per casi di «accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore».

Le multe

La sanzione per gli over 50 che non si vaccineranno sarà di 100 euro.

La sanzione prevista per gli over 50 che si presentano al lavoro senza super green pass sarà da 600 euro a 1.500 euro.

Dove serve il green pass? E da quando?

Fino al 15 giugno, secondo un compromesso raggiunto nel consiglio dei ministri (e a causa della decisa opposizione della Lega a misure più stringenti), viene esteso l’obbligo di green pass base a:

 lavoratori e clienti dei servizi alla persona (estetisti, parrucchieri: l’obbligo scatta dal 20 gennaio)

 lavoratori e clienti/utenti di pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziariattività commerciali, fatte salve eccezioni che saranno individuate in seguito per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali (dal 1 febbraio al 15 giugno).

Non è prevista la necessità di avere il green pass base per clienti dei negozi di alimentari
 e farmacieQui tutte le specifiche su quale attestazione occorra, dove, e da quando.

Come cambia lo smart working?

Novità anche per lo smart working : è stata firmata dai ministri per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, e del Lavoro, Andrea Orlando, una circolare per sensibilizzare le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati a usare pienamente gli strumenti di flessibilità che le discipline di settore già consentono sul ricorso allo smart working.

Cosa cambia per la scuola?

Sulla scuola, il governo è orientato a una riapertura regolare dal 10 gennaio.

Ecco quali saranno le nuove regole, legate alle fasce d’età:

– Per la fascia 0-6 anni, nel caso di 1 positivo in classe scatterà la quarantena per tutta la classe, per una durata di 10 giorni.

-Per la fascia delle scuole primarie, con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing, ma l’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5).
In presenza di due o più positivi scatterà la Dad per 10 giorni.

– Per la fascia degli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado ci sono molte distinzioni,
-» con 1 solo caso Covid è prevista l’autosorveglianza con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2;
-» con 2 casi, è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’autosorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe;
-» dal terzo caso, tutti andranno in dad per 10 giorni.

Il presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli, si è espresso contro la misura, spiegando che «fare la distinzione tra vaccinati e non vaccinati è una misura discriminatoria tra gli studenti. È giusto e corretto, invece, distinguere in base all’età, perché a fasce diverse corrispondono situazioni vaccinali diverse».

La terza dose per i ragazzi

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alla terza dose per i 12-15enni. Da lunedì, ha spiegato il ministro della Salute Roberto Speranza durante la Cabina di regia, si dovrebbe poter prenotare. Proprio oggi l’Aifa ha espresso parere favorevole sulla possibilità di prevedere una dose booster di vaccino anche per i soggetti di età compresa tra i 12 e i 15 anni.

Il nodo dei test agli asintomatici

Le Regioni hanno chiesto al governo di evitare di eseguire i tamponi agli asintomatici, perché «sottraggono risorse umane per le vaccinazioni e l’attività ordinaria». Il Governo avrebbe aperto alla possibilità, previa richiesta di un parere al Cts.

Le posizioni dei partiti

Sul tema dell’obbligo vaccinale, i partiti di maggioranza hanno portato avanti posizioni molto diversificate.

– Il Pd chiedeva un obbligo generalizzato per superare casistiche legate a età e professioni;
– Lega e Movimento 5 Stelle si sono espressi in senso contrario, chiedendo di fissare un obbligo solo per gli over 60 («Siamo responsabilmente al governo ma non acquiescenti a misure, come gli obblighi che incidono profondamente sulla libertà al lavoro che è tutelata dalla costituzione o a misure senza fondamento scientifico visto che la maggioranza assoluta dei ricoverati Covid ha ben più di 60 anni», hanno scritto, in una nota a consiglio dei ministri in corso, i ministri della Lega Giancarlo Giorgetti, Massimo Garavaglia ed Erika Stefani; mentre il leader dei 5 Stelle Conte ha sentito il presidente del Consiglio Mario Draghi prima dell’avvio del Consiglio dei ministri);
– Iv avrebbe dato sostegno alla posizione di Draghi per andare avanti sulla spinta vaccinale, mantenere attività economiche aperte, anche introducendo obbligo e super Green pass.

Il resto delle tensioni si è concentrato sulla scuola, con Giuseppe Conte che da fuori ha criticato la gestione della pandemia modello Draghi. Poche ore dopo la conclusione del Consiglio dei ministri, la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia (M5S) si è detta «delusa» per la decisione di «mandare in dad solo i non vaccinati», giudicata «discriminatoria. È una misura che non condivido e verso la quale esprimo il mio dissenso».


62 replies

  1. ahi ahi!
    prevedo rivolte kazake(*) con morti e barricate

    (*) se non capite è perché i media sono in festa e gli esteri
    che non siano usa, o ue, non esistono

    Piace a 1 persona

    • Non poteva mancare l’ennesimo post di un cretino patologico che da tifoso quale è, mette becco su un argomento di cui in teoria dovrebbe disinteressarsi. Vero Marco Bo?

      "Mi piace"

  2. @Lucaz, ovviamente si. Che fa, “consente” liberamente un obbligo? E se così non fosse e uno si presenta alla vaccinazione ma non firma il consenso – mi pare il minimo- cosa succede? Lui si è presentato quindi è in regola. Mica si può anche obbligare a consentire liberamente!
    Sarà un bel casino: molto rumore per nulla.

    Io, @Marco Bo, non sarei tanto felice per i kazake che verranno. I risultati sanitari saranno meno di zero, la rivolta e lo scontento sociale invece grandi. E per le attività commerciali sarebbe stato meglio chiudere una ventina di giorni che decimare per mesi i clienti. Inoltre siamo l’unico Paese al mondo a prendere una decisione del genere, e dato che noi italiani siamo abbastanza “nostalgici” di uomini forti, non vorrei che fosse un pretesto per schiacciare eventuali proteste e instaurare una pax romana. Bolzaneto non è ancora dimenticata ed anche allora c’era Berlusconi a fare, come ora, da Deus ex machina.
    Mi meraviglio dei 5stelle, ogni giorno una… sorpresa.

    Adesso voglio vedere come si concretizzerà il tutto, ci sono anche vaccinati che, avendo avuto sintomi anche importanti dopo le prime due dosi, a fare la terza non ci pensano minimamente, anche dato l’exploit non proprio” immunizzante” del preparato.
    Vedremo. Certo che almeno questa volta, con dei provvedimenti così gravi, Draghi avrebbe dovuto parlare al Paese, ma si è persino sottratto agli applausi di una conferenza stampa. E quello dovrebbe rappresentarci nel mondo come PdR? Magari dovrebbe comprare un po’di coraggio prima di candidarsi. La faccia, quando si è lassù, bisogna metterla.
    Tra l’altro il 15 Febbraio… Si fanno avanti per la prossima ondata?
    Che casino!

    Piace a 1 persona

    • Vuole solo andare in pensione al Quirinale! Per concludere il suo curriculum ! Chi sano di testa , può reggere un parlamento di infoiati ! Fossi in lui scapperei con i miliardi già incassati a suo tempo ! Ma l uomo è vanesio .. poi c è sempre la stirpe da mantenere a vita !

      "Mi piace"

    • I forconi , ops! sono spariti tutti ? Forse le brioches e il malaffare li hanno distratti ..ms chi vuoi che schioda dal divano sta banda di millantatori !

      "Mi piace"

  3. “– l’obbligo di vaccinazione per gli over 50 che non lavorano (fino al 15 giugno);

    – dal 15 febbraio, l’obbligo di super green pass (che viene dato a chi è vaccinato o guarito dal Covid) per tutti gli over 50 sui luoghi di lavoro pubblici e privati.”:

    ma che cazzo vuol dire?

    Uno che non ha un lavoro è obbligato, l’altro che ce l’ha solo se vuole lavorare altrimenti no?

    E se chi è senza lavoro non vuole farlo comunque, cosa è previsto: una multa? Lo ius primae (secundae, terziae, ecc., ecc…) noctis? Il tiro al piccione? Cosaaaa?

    BUFFONIIIIIII !!!!

    "Mi piace"

    • E comunque l’avevo azzeccata in pieno, in tempi non sospetti: Green Pass anche per andare in banca, al prossimo step anche per prelevare (il vero obbiettivo?!?)

      "Mi piace"

      • Domani sapremo chi rivendicherà cosa e capiremo che c’è scritto.
        15 giugno lo rivendicherà Salvino e ci spiegherà a stampatello che hanno scritto.
        15 febbraio lo rivendica Letta.
        Marione se ne lava le mani.

        "Mi piace"

      • Come ha sempre giustamente sostenuto Agamben (a mia conoscenza, nessun altro), il GP non è stato introdotto per ottenere il vaccino, ma è il vaccino che è stato pensato (come poteva essere qualsiasi altro espediente fungesse allo scopo, il vaccino ha solo dato un’occasione propizia…) per ottenere il GP!

        Guardatevi alle spalle!

        Nessuno potrà più vendere né comprare se non avrà il marchio della Bestia…

        Adesso fatevi quattro risate, ché saranno le ultime…

        Ovviamente non sto dicendo che la Triglia – per dirne uno dei più compromessi – sia parte consapevole del piano, come non lo è nessuno di questi impiastri: qui non siamo di fronte agli effetti, pur gravi, di politicanti decerebrati, scienziatini e/o dittatorelli da strapazzo, qui siamo di fronte allo scatenarsi di qualcosa di infinitamente più pericoloso e sinistro.

        "Mi piace"

      • «Pape Satàn, pape Satàn aleppe!,
        cominciò Gatto con la voce chioccia;
        e quel savio gentil, che tutto seppe,
        disse per confortarmi: Non ti noccia
        la tua paura; ché, poder ch’elli abbia,
        non ci torrà lo scender questa roccia.»

        Piace a 1 persona

      • No, ti ha fatto un complimento, ti ha paragonato a Virgilio che guida il Poeta fra i cerchi degli Inferi 😉

        "Mi piace"

      • Non penso Frankie, nonstante le pretese e il nick, il soggetto è fermo al cane di Topolino, senza tema di poterlo superare…

        "Mi piace"

  4. Aspetti che i negozianti vedono i risultati della pensata… Ci sono un sacco di scontenti in giro, per l’inflazione, il lavoro, i licenziamenti a migliaia, il casino dei provvedimenti che cambiano ogni giorno, e un Premier che ormai è nudo.
    Nessuna guerra civile, ma lo scontento è ormai onnipresente e radicato. E non solo i novax non approveranno il tutto: anch’io, supergreenpassata con terza dose non approvo per nulla l’obbligo: un precedente molto pericoloso e già aver ottenuto il 90% della popolazione vaccinata che ha lasciato passare i provvedimenti più restrittivi al mondo senza battere ciglio e uno stato di emergenza infinito mi è parso un mezzo miracolo. Anche perché non mi pare che i risultati siano così eclatanti…
    Magari c’è anche qualcuno che dovrebbe preoccuparsi di questo e monitorare attentamente queste restrizioni tanto inusuali oltre che pensare agli ospedali ,che si riempiranno ugualmente.
    (Anzi, se le restrizioni cominceranno solo il 15 febbraio, a picco superato… Ah, no, l’hanno pensata bene: potranno dire, in estate, che gli obblighi hanno funzionato…)

    Piace a 1 persona

  5. E io, ingenuamente ho sempre pensato che il draghi di comodo ci avrebbe fatto fare la fine della Grecia,
    La realtà è molto peggio, che Dio ce la mandi bona e senza denti.

    "Mi piace"

  6. Provvedimento che, come la maggior parte dei precedenti, non ha niente di sanitario e crea solo disastro sociale.

    “misure per il contenimento della pandemia di Covid, che vede numeri di casi e di decessi in costante ascesa a causa dell’impatto della variante Omicron”

    Ma se casi e decessi sono in costante aumento le prime due o tre dosi non sono servite a un c…
    Finiremo che ogni 3 mesi ci sarà la nuova variante e dunque nuove dosi? Ma queste punture sono il mezzo o il fine? O il fine è farci avere un gp a tutti? Chiedo per il famoso amico.

    "Mi piace"

  7. Obbligo vaccinale per i lavoratori over 50 ma non per entrare nei negozi. Diritto allo shopping costituzionalmente garantito, mi sembra giusto

    "Mi piace"

    • @ MARTELLO Anche per entrare nei negozi, e in banca, e alla posta…occorre il green pass, rafforzato nei fatti. Oppure pensa che qualcuno si farà il tampone – e attenderà il risultato – per andarsi a comprare le mutande, farsi la messimpiega settimanale o spedire una raccomandata?
      Poi non mi è chiara una cosa: se io devo andare a comprare il cibo o in farmacia ( uniche uscite permesse) e entrambi sono in un Supermercato, che faccio? Prendo la macchina e ne cerco altre? E se non guido – cosa che accomuna molte signore “over” ?
      Neanche col primo lockdown un casino così.

      "Mi piace"

  8. Brunetta esulta: “E’ un risultato straordinario, sull’obbligo del vaccino agli over 50 siamo i primi in Ue, siamo stati i primi sul green pass, non siamo secondi a nessuno in Europa, possiamo avere grande soddisfazione”

    BRAVI PROVAX, siete allineati alla variante MICRON del governo.

    A proposito, le sanzioni? BOH, non ci sono.

    E se ne riparla dopo San Valentino per l’obbligo.

    Ah!

    "Mi piace"

    • “A proposito, le sanzioni? BOH, non ci sono”.
      Per le violazioni sul super green pass per i lavoratori over 50 “la sanzione amministrativa è stabilita nel pagamento di una somma da euro 600 a euro 1.500 e restano ferme le conseguenze disciplinari secondo i rispettivi ordinamenti di settore”.

      "Mi piace"

      • Cioè: io vado al lavoro; mi chiedono il GP; io rispondo: ok, me ne ritorno a casa e prendo una multa da 600 a 1500 euro? Per quale motivo?

        "Mi piace"

      • X Santo Loquasto:

        La bozza di decreto non prevede però al momento sanzioni per chi violi l’obbligo, mentre per le violazioni sul Super green pass per i lavoratori over 50 “la sanzione amministrativa 0 è stabilita nel pagamento di una somma da euro 600 a euro 1.500 e restano ferme le conseguenze disciplinari secondo i rispettivi ordinamenti di settore”.

        Quindi tutti gli inattivi/disoccupati/pensionati over 50 NON HANNO SANZIONI, manco una multa.

        Almeno non per ora.

        ma di sicuro NON ce ne sono ADESSO.

        Almeno fatti furbo, pensi che non legga il FQ?

        "Mi piace"

  9. Ma l’obiettivo non era far circolare il virus il meno possibile per evitare nuove varianti? Ora invece saremi quasi tutti vaccinati ma liberi di infettarci reciprocamente, senza neanche accorgercene probabilmente, e con addosso tre dosi di vaccino. Saremo un nell’esperimento mondiale per.gli anni a venire: vaccini e.varianti uno dietro l’altro

    Piace a 1 persona

  10. Stavo pensando agli “effetti collaterali” del vaccino obbligatorio… da un punto di vista elettorale….

    Chi mi/ci illumina?

    Di primo achitto diirei che fratelli d’Italia trarra’ comunquenetti vantaggi da questa mossa assai azzardata (per vari aspetti)…

    O no?

    "Mi piace"

    • L’unanimità serve al banchiere per sbandierarla tra pochi giorni visto che intende andare al colle: l’ha pretesa.
      In cambio la pandemia viene lasciata libera di correre, a garanzia che nessuno vorrà andare ad elezioni e caricarsi questa rogna immane, ben lontana dall’essere messa sotto controllo.
      Se è una versione troppo complottistica posso limarla un po’..

      "Mi piace"

  11. Quindi nei centri commerciali potrei continuare a ritrovarmi circondato da tanti non vaccinati col green pass base(con nessuno che glielo controlla), senza ffp2 e servito da commesse 30enni non vaccinate. Complimenti ai Migliori

    Piace a 2 people

  12. GIUSEPPI appena ieri:

    Il presidente M5s ha anche stigmatizzato la scelta di non coinvolgere il Parlamento: “Si preannuncia, infatti, il quinto decreto-legge in poche settimane e questo alimenta una certa confusione e la sensazione che i nuovi sacrifici che si imporrebbero ai cittadini potrebbero non essere commisurati agli attesi benefici, anche perché la soglia dei cittadini vaccinati è già alta: 89% di vaccinati con prima dose e 86% con la seconda, se si ragiona della popolazione vaccinabile. Una puntuale informazione vale anche a evitare che si alimentino nuove sacche di diffidenza e quindi di resistenza tra la popolazione”. Per questo, ha detto Conte, il M5s non è d’accordo con l’obbligo vaccinale: “Chiediamo che siano consentiti tempi rapidi di vaccinazione in tutte le aree del Paese, stante la diffusa criticità che diffusamente viene registrata nelle prenotazioni delle dosi booster. Appare paradossale ragionare di obbligo vaccinale quando anche coloro che volontariamente si rendono disponibili per la terza dose incontrano difficoltà a farlo in tempi brevi”.

    Conte ha anche parlato di smart working, misura che a livello statale non è stata ancora messa in campo e anzi osteggiata dal ministro Renato Brunetta. “Condizione preliminare perché si possano prendere in considerazioni ulteriori restrizioni è che si introduca subito il ricorso allo smart working”, ha detto Conte rilanciando le parole della ministra M5s Fabiana Dadone in un’intervista al Fatto quotidiano. “E’ inaccettabile che l’Europa faccia massiccio ricorso a questa misura, e proprio noi che siamo stati i capofila l’abbiamo dismessa in questa fase della pandemia”.

    (dal FQ)

    Piace a 1 persona

  13. Mi sfugge chi siano i lavoratori privati se poi sono esclusi negozianti, bancari, estetisti.
    Il ristoratore è base o super?
    E il corriere?
    E il contadino?
    E l’idraulico?

    Piace a 1 persona

    • Mai tenersi dentro le puzzette: ti salgono al cervello (oddio, per capirci…) e ti escono discorsi emmerd4 come la poraccitudine del tuo commento (oddio, per capirci…).

      "Mi piace"

  14. Chiudere la stalla quando i buoi sono scappati, ma con uno sgoverno di merda con dentro Brunettolo e i legaioli, capocosca il pupazzo dei ladri, che ti vuoi aspettare, lo schifo e’ servito.

    Poco male, stiamo a quota 200 morti ma sono pochi, ci vuole una bella carrettata di defunti freschi freschi, stavolta compresi i bimbi che notoriamente soffrono troppo per la DAD, e stanno meglio in classe prima, e in ospedale poi (ovviamente se troveranno posto).

    Bene cosi’.

    "Mi piace"

  15. TGR Leonardo 1-10-21

    Uno studio dell’istituto M.Negri evidenzia una riduzione del 90% delle ospedalizzazioni per i pazienti trattati al primo sintomo con antinfiammetori non steroidei. Risultati analoghi con l’indometacina, e da Oxford con farmaco anti-asma con piccole percentuali di cortisone.

    ‘proprio stamattina ho scritto al direttore dell’AIFA per supportare questo studio’ dice Remuzzi.

    "Mi piace"

  16. GODO!!!
    I NOVAX STANNO IMPAZZENDO.
    E pur rifiutando il vaccino, siero genio sperimentale, parlano liberamente di FANS, cortisone, vermi Ida e farmaci contro l’asma sorvolando amabilmente sulle loro pericolose Controindicazioni, manco fossero acqua fresca.
    Che poi, chi li produrrebbe se non le solite bigpharma?
    O mi è sfuggito che avete frequentato corsi serli in preparazioni galeniche?
    Fate piangere, ma dal ridere.

    "Mi piace"

  17. Dai, conoscerò finalmente le vostre facce (di….) quando vi ritroverò inquadrati dai media nelle manifestazioni sotto Palazzo Chigi, assieme ad Agamben, Cacciari, Mattei, Zhok, Puzzer, Tuiach, Saracunial, Ciampolillo e altri fortunelli che si avviano a ritornare nell’anonimato.
    Ne di destra e ne di sinistra, stralunati, autistici, Incapaci di accettare l’esistenza della pandemia e del virus con i suoi effetti letali sugli esseri umani.
    Finora nel mondo:
    298.280.916 infettati accertati
    5.482.253 MORTI da Covid
    256.783.852 ricoverati in ospedale
    2.548.556 nuovi infettati il 5 gennaio
    7.520 morti il 5 gennaio

    È tuto un gigantesco set cinematografico.
    Siete infima minoranza che si atteggia a rappresentare…. SE STESSI.

    "Mi piace"

    • E’ vero, è vero,

      per un fascista come te, cosa saranno mai le libertà costituzionali e il diritto di autodeterminazione sulle cure mediche?

      Niente.

      Sei un perfetto supporter per uno stato dittatoriale.

      E sopratutto, un perfetto testimonial di come si possa arrivare alle PURGHE STALINIANE o a dare la caccia agli UNTORI o anche ai SABOTATORI.

      Pol pot, Stalin e Mao ti aspettano all’inferno.

      Non farli annoiare. Raggiungili quanto prima.

      "Mi piace"

  18. Certo che questa pandemia se non ci fosse avrebbero dovuto inventarla. Ci sta riportando indietro di decenni , seminando un odio cieco ed una acrimonia verso il capro espiatorio che “rovina il Paese” in cui si rivelano molto scontento ed altrettante frustrazioni.
    E’ già successo: niente di buono in tutto questo. Attenzione.

    "Mi piace"

      • E’ un quotidiano online di Modena che ha riportato l’opinione di Crisanti, uno che sta in tv da due anni. Saranno complottiste anche le tv nazionali. Al massimo fa pena chi dal del complottista a chiunque non conforti le proprie convinzioni (di comodo). Faccio notare che io sono vaccinato con terza dose.

        "Mi piace"

  19. A Draghi dei cittadini e temo anche del Paese non importa un cazzo. Ha solo due interessi: fare il bene del grande capitale, a quanto pare in questo eccelle, e sollazzare il suo ego… in ciò ha trasformato la battaglia contro Covid-19 nella sua personale partita contro i novax. Ecco che non importa più ridurre il numero di morti e di occupazione degli ospedali, ma importa solo infastidire il suo nemico personale. Risultato? Un paese sempre più spaccato e polarizzato, tensioni sociali e financo la possibilità di scontri e violenze. Bisogna solo capire se questo triste scenario è figlio dell’eccesso di ego oppure di un fine calcolo, nel qual caso Draghi si dimostrerebbe peggiore della già bassissima opinione che ho sempre avuto di lui.

    "Mi piace"

  20. È già molto triste- anzi, qualcosa di più- che per poter esprimere qualsivoglia pensiero, anche nella maniera più rispettosa e civile, occorra premettere puntualmente di essere vaccinati.
    Giusto per non venire subito subissati di offese gratuite, e non da parte di quegli asini dei novax. E spesso non basta.
    Ma come ci hanno ridotti?

    "Mi piace"

    • Concordo in pieno, ma non è una novità. “Dividi e impera”. Già il fatto che una settimana prima di Natale decidano di imporre il tampone anche ai vaccinati per svariate cose, dovrebbe far capire che stanno danneggiando TUTTI. Altro che farsi la guerra tra chi vuole o non vuole bucarsi.

      Però se dai “asini” ai novax ti metti sullo stesso piano. Io ho la terza dose, ma tra di loro ci sono fanatici e ignoranti esattamente come tra i provax. Perchè si fa di tutta l’erba un fascio, mettendo insieme chi è a favore del vaccino ma contro il gp, oppure chi è a favore dei vaccini in generale ma ha dubbi su questi, a chi proprio non vuole saperne.

      "Mi piace"

  21. Quindi nei centri commerciali potrei continuare a ritrovarmi circondato da tanti non vaccinati col green pass base(con nessuno che glielo controlla), senza ffp2 e servito nei negozi da commesse 30enni non vaccinate e forse tamponate. Perché loro possono chiedere qualcosa a me, ma io non a loro. Pertanto o l’emergenza c’è, e questo va maluccio. Oppure l’emergenza non c’è, e mettere obblighi e rompere il cazzo ai non vaccinati va malissimo Complimenti ai Migliori.
    Ps: chi mi risolve l’enigma vince una bambolina

    "Mi piace"

  22. “Interveniamo in particolare sulle classi di età che sono più a rischio di ospedalizzazione per ridurre la pressione sugli ospedali e salvare vite».”

    Quindi un sessantenne in perfetta salute deve vaccinarsi per forza mentre un trentenne ‘fragile’ no.

    Mi pare ottimo. Uno comincia a capire perché i migliori sono i migliori.

    "Mi piace"