Nuda proprietà

(Nuda proprietà – di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Siccome dopo le Feste siamo tutti più buoni e soprattutto ieri non uscivano i giornali, abbiamo letto i pensierini per il nuovo anno del direttore dell’Huffington Post, Mattia Feltri, affascinati dal titolo “Solo Berlusconi e Letta possono salvare Draghi (e l’Italia)”. L’idea del tutto inedita che B. possa salvare non solo Draghi, ma financo l’Italia […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

81 replies

  1. Nuda proprietà

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Siccome dopo le Feste siamo tutti più buoni e soprattutto ieri non uscivano i giornali, abbiamo letto i pensierini per il nuovo anno del direttore dell’Huffington Post, Mattia Feltri, affascinati dal titolo “Solo Berlusconi e Letta possono salvare Draghi (e l’Italia)”. L’idea del tutto inedita che B. possa salvare non solo Draghi, ma financo l’Italia intera, ci ha spronati ad avventurarci nella prosa feltriana. E tutto ci è apparso chiaro già dall’incipit: “Due persone possono salvare il Paese dal disastro di sottrarre il Quirinale a Mario Draghi, con la conseguenza di sottrargli anche il governo…”. Orrore: qualcuno, forse uno spirito maligno, più probabilmente un complotto demoplutogiudaicomassonico, vuole “sottrarre il Quirinale” a Mario nostro e, quel che è più grave, “sottrargli anche il governo”. Ma si può? Che notizia. Noi, gente semplice, ci eravamo abituati all’idea – propalata per tutto l’anno dal gruppo Gedi, editore del sito clandestino – che Draghi dovesse restare a Palazzo Chigi fino al 2023, lasciando sul Colle un Mattarella o un Amato a ore come scaldasedia e scaldaletto. Ma poi anche dopo (previa abolizione delle elezioni), almeno fino al 2028 o meglio ancora a vita. Poi si è scoperto dalla sua viva voce, alla vigilia di Natale, che s’è già stufato di governare, dunque ritiene compiuta la missione. E ambisce a passare a miglior vita, ma sempre su questa terra: traslocando da Palazzo Chigi al Quirinale.
    A quel punto i Cavalieri Gedi si sono un po’ disuniti: alcuni lo vorrebbero ancora lì, imbullonato a Palazzo Chigi contro la sua volontà; altri ritengono “un disastro” non accontentarlo aviotrasportandolo al Quirinale che – apprendiamo or ora – è già di sua proprietà. Ma c’è chi vorrebbe “sottrarglielo” col tipico esproprio proletario. Siccome però, non contenti, gli anonimi scippatori vorrebbero pure “sottrargli il governo”, ne deriva che Draghi, zitto zitto, s’è comprato pure Palazzo Chigi. Tutto fra Natale e Capodanno. E noi vorremmo tanto conoscere l’agenzia immobiliare, i compromessi e i rogiti, l’entità degli anticipi, le forme di finanziamento, i dettagli dei mutui (Banca d’Italia? Montepaschi? Antonveneta? Goldman Sachs?), ma soprattutto sapere quale sia la prima casa e quale la seconda. Secondo voci non confermate, la seconda è il Quirinale, che presenta le incertezze tipiche del villino al mare o dello chalet in montagna, dove si va quando capita, in base agli impegni e al tempo che fa. Altri sostengono che Draghi, per Palazzo Chigi, abbia fatto valere l’usucapione (sia pure di undici mesi scarsi) e che del Quirinale abbia acquistato solo i muri, per non insospettire l’anziano inquilino: la nuda proprietà, insomma, rinviando l’usufrutto a tempi migliori. Anzi, Migliori.

    Piace a 5 people

  2. Buon sangue non mente.
    Del resto, non c’è da stupirsi: non fosse stato per Berlusconi, l’unico posto dove Feltri Jr. avrebbe potuto scrivere sarebbero stati i cessi dell’Oriocenter.

    Piace a 2 people

  3. OT ma neanche tanto…
    Ho guardato su Netflix il film ‘Don’t look up’, ‘Non guardare in alto’, film grottesco e castastrofico che racconta di due astronomi che scoprono una enorme cometa che fila diritta contro la Terra e tra sei mesi la distruggerà. Per quanto ci sia il tempo per deviarla o frantumarla, la classe politica, mediatica e mercantile, è talmente idiota, avida e ipocrita da negare l’evento, plagiando interi popoli col semplice comando di ‘non guardare in alto’. Le verità indotta dai politici e dai media è più forte dell’evidenza dei fatti, per cui la cometa sarà ignorata fino all’impatto catastrofico. I due astronomi tentano invano di produrre interventi di salvezza del pianeta, anche se essi stessi sono in parte coinvolti nella macchina mediatica e politica della mistificazione e dell’inganno fino alla scena finale in cui, arresi e perdenti, cercheranno di ritrovare se stessi in una cena con la famiglia. Come dice un umorista: “Vorrei morire serenamente nel sonno come mio nonno, non nel terrore come quelli sulla sua macchina”.
    Il film allude in ogni suo particolare al mondo contemporaneo che corre verso la catastrofe ecologica, mentre i grandi della Terra la ignorano, presi in modo pazzoide solo dai loro interessi e guadagni: “A che serve avere tre miliardi di dollari se stai morendo?” e allude anche alla presente pandemia dove ipocrisia, avidità di potere e demenza popolare si intrecciano in un groviglio mostruoso dove non si salvano i singoli, gli scienziati, i politici, i media, nessuno… perché ognuno contribuisce per la sua parte ad una gigantesca tragedia finale. Non sottovalutate mai il potere degli stupidi, sono completamente sicuri di sé ma distruggono il mondo e abbiate paura anche dello stupido che è dentro di voi, lo riconoscete dal fanatismo con cui è sicuro di sapere sempre tutto e di avere sempre ragione. Chi scambia la propria opinione per verità assoluta e si rifiuta di sentire altre opinioni è destinato a perire miseramente.

    Trailer
    https://www.mymovies.it/film/2021/dont-look-up/news/il-trailer-italiano-del-film-hd/

    Piace a 3 people

    • Bel film “Don’t look up”.
      Divertente e tragico, appunto grottesco.
      La Streep che prende per il culo Trump è uno spasso.

      Il film mette in evidenza come i potenti spesso non siano geni del male ma autentici cazzoni con molta fortuna e tanta spregiudicatezza.

      "Mi piace"

      • “Chi scambia la propria opinione per verità assoluta e si rifiuta di sentire altre opinioni è destinato a perire miseramente.” Soprattutto spacciandosi per honesto, incorruttibile, cittadino prestato al max per due mandati alla politica, non opportunista politico.
        Boh, però mi sembra di averla già sentita. E verament5e sappiamo tutti come sta finendo! EX o Amici tuoi?

        "Mi piace"

    • insomma un remake di un remake

      Quando i mondi si scontrano (1951)
      La morte viene dallo spazio (1958)
      Meteor (1979)
      Armageddon (1998)
      Deep Impact (1998)

      ma ci sono i personaggi ‘fluidi’ nel film? altrimenti non lo vado a vedere

      la realtà?
      il 13 aprile 2029, primavera
      Apophis
      diametro di quasi 400 metri e un peso di circa 30 tonnellate
      transiterà alla distanza alla quale si trovano in orbita i satelliti geostazionari
      (orbita alla quale un satellite artificiale ruota attorno al pianeta con una velocità angolare
      pari alla velocità angolare della rotazione terrestre, o più semplicemente ruota in sincrono)
      ovvero grossomodo ad una altitudine di 35.786 km sul livello del mare nel piano dell’equatore terrestre
      in termini astronomici, una ciglia

      nel malaugurato caso che i calcoli dell’orbita siano imprecisi (su YouTube ci sono scienziati
      che dichiarano di avere maggior precisione, ma solo quando si legano un laccio emostatico ai test1coli)
      l’impatto avrebbe la potenza di 1.717 megatoni, ovvero 30 volte maggiore rispetto all’esplosione
      della bomba termonucleare sovietica, la più potente al mondo, che è stata testata nel 1961.

      facciamo ci coraggio, in fondo è solo il solito disaster movie

      tempo addietro ho visto un seriale, BBC credo, sul centro di controllo tattico inglese
      che aveva come soggetto iniziale di una nave con esplosivo che giaceva nel mare fronte le coste inglesi
      e che i cattivi russi facevano esplodere con una sorta di Sindrome Cubana amplificata,
      risultato ovviamente tutta la costa è stata sommersa da un Tsunami
      (non si capisce perché poi dalla parte della Francia non sia arrivata neppure una ondina)
      poi il seriale continuava con un attacco cibernetico totale e bla bla i soliti buoni risolvevano quasi tutto.

      nella realtà
      un paio di giorni fa ho letto che in effetti c’era una nave in tale situazione dal 1944,
      con 1.400 tonnellate di esplosivi instabili, affondata alla foce del Tamigi, speriamo che russi non hanno attivino la
      Sindrome Potenziata e quindi che la nave possa essere, nei prossimi mesi, messa in sicurezza
      senza causare danni (stimano una colonna d’acqua e detriti larga 300 metri per quasi 3.000 metri nell’aria
      e genererebbe un’onda alta 5 metri)

      buon anno nuovo

      "Mi piace"

      • L’asteroide è solo un pretesto per mettere a nudo la fragilità del nostro sistema.
        Puoi vederci la pandemia, l’effetto serra…

        Il fatto è che non esistono altri pianeti abitabili, almeno non raggiungibili.

        E sta breccola che chiamiamo Terra è un posto tanto bello quanto fragile.

        E forse il progresso tecnologico non è andato di pari passo col progresso scientifico.

        Di questo parla il film.
        Siamo come un cerebroleso con una rivoltella in mano.

        È questo il pianeta Terra nel 2021

        Piace a 1 persona

      • Volevo scrivere: il progresso tecnologico non è andato di pari passo col progresso culturale e civile.
        Siamo delle scimmie alfabetizzate con lo smartphone.
        Più manipolabili degli analfabeti dei primi del 900 che almeno avevano una percezione chiara della realtà e dei loro effettivi bisogni.
        C’era la terra da arare nei campi, il contadino pensava all’aratro non a diventare tronista.

        Piace a 1 persona

  4. Mi chiedo cosa spinga la gente a scrivere sui social.
    Mi spiace quando vedo che è solo l’esigenza di manifestare il proprio egocentrismo o di insultare qualcuno per dimostrare di essergli superiore. Spesso vedo l’intransigenza e il totalitarismo dei fanatici. I fanatici non sono mai intelligenti e in genere sono persone umanamente sgradevoli. Cercare la verità è opera degna degli uomini veri. Il fanatico è un malato di egocentrismo schiavo di se stesso. Ma si può sempre migliorare. Poi ci sono gli esibizionisti stupidi che sono un caso a parte.
    Sarebbe bene ricordarsi che il mondo è fatto di opinioni, e scambiare la propria opinione per verità assoluta è dogmatico e poco intelligente.
    La verità, l’opinione e il pregiudizio sono tre cose molto diverse. La verità è molto più difficile da trovare di quello che si crede e ha bisogno di una dialettica seria, perché può essere trovata meglio se ci confrontiamo seriamente. L’opinione è solo la nostra prospettiva personale ma se diventa troppo rigida e rifiuta di confrontarsi con opinioni diverse rivela solo debolezza. Infine il pregiudizio è una imposizione di potere egocentrico, che (riporto una citazione) è figlio di ignoranza e stupidità. Mi auguro che chi scrive sui social voglia cercare la verità attraverso il confronto con opinioni diverse perché di persone piene di ignoranza e stupidità sedute su se stesse come su un trono è pieno il mondo.

    Piace a 1 persona

    • Nella vita ci vuole umiltà.
      È una frase che cita pure chi di umiltà ne ha poca, non so se ci hai mai fatto caso?
      Ci ritroviamo spesso a criticare ad altri quei comportamenti che noi stessi adottiamo.
      Il fatto è che siano animi egoisti e siamo sensibili solo agli schiaffi che prendiamo, non a quelli che diamo.
      Quelli tendiamo a dimenticarceli, per cui rischiamo di apparire a noi stessi più buoni di quello che siamo.

      Il tifo in politica è una brutta bestia, è la negazione stessa della politica.

      Io starò attento a non tifare e a scrivere solo quello che penso, anche quando mi sento molto egocentrico.

      "Mi piace"

      • Rimango convinto che per aumentare la qualità del dibattito non bastano gli auspici, servono regole ben congegnate.
        Questo vale per tutti, in primis per noi italiani.

        "Mi piace"

  5. OT
    Siccome la mia risposta a Ottavio è troppo lontana dal suoi post, faccio replay (Ottavio ripeteva il mantra, facilmente made in Grillo, per cui solo stando dentro il governo si può fare qualcosa, ma all’opposizione no)

    E perché mai stare fuori del governo e dunque stare all’opposizione dovrebbe essere inutile?

    Se stai dentro un governo il tuo dovere è sostenerlo sennò cade ma così ne diventi ‘complice’, ed è quello che i 5 stelle hanno fatto per ordine di Grillo e di Conte,come cani ubbidienti, votando la fiducia a ben 26 decreti dissennati e antidemocratici, mentre la prima regola era che ‘uno vale uno’ e cioè che ogni 5 stelle doveva prendersi la propria responsabilità personale e non essere la pecora zombi di un gregge che va dove vuole il pastore.
    Solo se ti metti all’opposizione hai la possibilità di contrastare gli ordini del capo del governo. E questo per il semplice fatto che per Costituzione il potere legislativo ce l’ha il Parlamento dove l’opposizione, se ha i numeri o li aumenta, può rovesciare un Governo. Ci è riuscito addirittura Renzi con 34 parlamentari! E noi nel 2028 ne avevamo 333 !!
    Un Governo non ha il potere di fare delle leggi, può fare solo dei decreti in caso di necessità e urgenza, ma questi cadono se entro 60 giorni se non sono approvati dal Parlamenti e in tal modo diventano leggi.
    Con Draghi invece abbiamo una tempesta continua di decreti senza situazione di necessità e urgenza che riguardano ogni settore dello Stato, dal fisco alla giustizia, e sono imposti al Parlamento ‘alla fiducia’ per cui non possono essere migliorati e discussi ma solo accettati. e trasformati in leggi “alla fiducia” In pratica siamo diventati un regime dove comanda in modo dittatoriale uno solo e i Ministri, il Parlamento, la Magistratura e la Corte dei Conti non contano più nulla. Siamo passati dall’essere un governo parlamentare ad essere di fatto un regime semipresidenziale dove a Draghi manca solo l’elezione popolare diretta
    Ma con quali ragioni il M5S sostiene tutto questo?
    Draghi ha ordinato di votare 26 decreti e ne ha pronti altri 34. Con questa imposizione ha coartato il Parlamento che ormai nemmeno si riunisce più e lo fa solo per votargli la fiducia. In pratica il Parlamento non fa più nessuna legge, serve solo per dare ogni potere legislativo a Draghi, contro la distinzione costituzionale dei 3 poteri su cui si regge la democrazia.
    Ci rendiamo conto che per colpa degli ordini scellerati di Grillo/Conte noi siamo l’unico Paese d’Europa a non avere una opposizione e che, se il M5S voleva, poteva rovesciare il governo Draghi in ogni momento?
    Conte dice che non si può opporre al governo Draghi sennò cadrebbe e far cadere un governo dureante una pandemia sarebbe gravissimo. Peccato che in Germania, dove la pandemia va peggio che in Italia, la socialdemocrazia, che è sempre stata all’opposizione e ha conservato i propri valori, è riuscita a far cadere la Merkel. E non mi pare che essere andati al voto abbia significato una tragedia.
    Conte dice che non può andare al voto anche perché, dopo 3 mesi, non ha ancora completato la trasformazione del M5S da Movimento a partito. A parte che i suoi tempi sono interminabili, ma chi glielo ha fatto fare di voler trasformare completamente il Movimento, che era già vincente com’era, in un partito verticistico e basato sul capo assoluto? Nel frattempo i suoi oppositori, cioè tutti, si sono dati da fare per dargli dei colpi pazzeschi e distruggerlo, vedi la cacciata del M5S dalla Rai e ora l’esclusione dal 2 per mille. E presto si preciseranno le regole per cui si viene riconosciuti come partito e dunque si ha diritto di stare in Parlamento e verranno smantellati anche tutti gli altri principi del Movimento che rappresentano la sua novità e la sua unicità (come il doppio mandato), imponendo altri principi che metteranno il M5S fuori legge, cacciandolo dal Parlamento.
    E’ questo lo scopo che Grillo/Conte hanno perseguito? La nostra totale distruzione?

    Piace a 3 people

    • @ Viviana… Ineccepibile…….!!! Quanto da Lei esposto Signora Viviana mi convinto, diversi mesi or sono, a cancellare la mia iscrizione al M5s dopo 11 anni…!!!

      "Mi piace"

      • Peccato che prima di Draghi grillino, Viviana s’era bevuta tutte le balle del Guru genovese.

        In questo post mette sullo stesso piano Conte e Grillo, come se avessero la stessa responsabilità nell’adesione al governo Draghi.

        Parla di Conte che vorrebbe un partito verticistico quando il movimento lo è sempre stato, e lo è stato pure in modo opaco.
        Se non altro Conte ha ridotto il potere discrezionale di Grillo (che comicamente si faceva chiamare garante, o “semplice megafono” quando era proprio in vena di scherzare) e ha reso la figura del capo politico del M5S elettiva.

        I tifosi come te Viviana, seppur mossi dalle migliori intenzioni come le tue, fanno degenerare i partiti in cui militano perché il tifo impedisce di vedere i difetti di persone o di organizzazioni in tempo utile per intervenire.

        Masse di tifosi acritici si spostano di partito in partito, sono come parassiti che distruggono l’essere vivente che li ospita.

        Ricordo come cambiò l’elettorato del M5S.
        Mi ricordo quanti forzaitalioti passarono da B. al M5S.

        Comunque buon 2022 anche a te!

        Piace a 1 persona

    • “La vera definizione di un fanatico, sarebbe quella di un individuo che ha afferrato una singola verità, ma senza volere né poter essere in grado di porla in relazione con altre verità.”
      (Marshall McLuhan)

      ” E noi nel 2028 ne avevamo 333 !!”

      Di questi eletti con “democrazia dal basso” fedeli e infedeli ai principi valori del movimento, ben 66 in due anni sono passati a FDI, LEGA,IV il resto una cinquantina tra gruppo misto e L’alternativa.

      Fatti una domanda e datti una risposta !

      Piace a 2 people

      • Il piacere di vedere come tanti Italiani nel 2018 aderirono alla idea di un nuovo modo di fare politica è stato cancellato dalla constatazione che molti degli eletti per realizzarlo si sono dimostrati dei miserabili voltagabbana avidi ed immorali, forse peggio dei delinquenti abituali radicati agli scranni del parlamento. E i risultati, impietosi, si sono visti.
        Tracia ha ragione

        Piace a 1 persona

    • Viviana, oggi scopro che dall’opposizione si possono far cadere governi, le ricordo che Renzi non era all’opposizione; che l’opposizione ha fatto cadere la Merkel, ne è propriosicura?
      Che è vero che in Italia si fa largo uso della fiducia per approvare decreti del governo, però per approvare una legge di bilancio, la più importante legge dello Stato, nelle commissioni parlamentari ci si può anche strappare i capelli naturalmente tra i membri della maggioranza, le opposizioni si agitano.
      Viviana l’ho seguita in passato, Auguri!

      "Mi piace"

    • Il problema dei malpancisti pentastellati della prima e dell’ultima ora è che sono degli incontentabili sognatori, evidentemente poco avvezzi a fare i conti con la realtà, che non è affatto garantita né tantomeno scontata.
      Gente molto abituata a far andare la bocca e molto poco a rimboccarsi le maniche per mettersi in gioco in prima persona, veri campioni (a livello amatoriale, ma esistono anche i professionisti) del solo, unico e grande sport nazionale: quello di lamentarsi, sempre e comunque. E’ tutto facile, per chi non deve farlo.
      La differenza di approccio tra Viviana (che spesso ho indicato come esempio di anima irrazionale del Mov, in questo simile al buon Dibba) e Andreaex (che non so quanto definirei “grillino”, ma che sicuramente è persona coi piedi ben piantati per terra, molto probabilmente perché uso al frequente confronto coi problemi pratici della vita) è lampante, pur essendo entrambi in palese buona fede.

      Dieci euro contro una buccia di banana che, se mai il M5S avesse opposto al Governo Draghi quel fiero rifiuto che ora tanti auspicano e rimpiangono, come se la cosa fosse stata in grado di fare chissà quale differenza (le sole che vedo io sono in peggio), ora quegli stessi eterni malpancisti starebbero maledicendo la sciagurata decisione, perché li avrebbe condannati all’irrilevanza politica, accusando (tanto per cambiare) i vertici di tradimento della fiducia dell’elettorato (che li hanno mandati lì a governare, o almeno a provarci, per cinque anni; per stare all’opposizione non servono mica i voti), e che, soprattutto, avrebbe portato in dote l’indubbia iattura di aver resuscitato (per la seconda volta) l’incolpevole Salvini, regalandogli un immeritato quanto pericoloso potere di ricatto che, numeri alla mano, gli avrebbe fatto tenere Draghi saldamente per le palle (oltre, naturalmente, ad averci regalato una Cartabia formato Ancien Régime ed altri ammennicoli).

      Poi, un giorno qualcuno mi spiegherà come mai la forza politica più innovativa, onesta, concreta e immune alla corruzione mai vista in Italia in questo secolo (e anche nei lunghi decenni precedenti), qualunque cosa faccia sbagli sempre, mentre lo stesso trattamento non viene mai riservato a chi ha fattivamente trascinato alla rovina un Paese dove non si faceva certo la fatica che tocca fare oggi per vivere. E non parlo dell’informazione serva e venduta che ci ritroviamo, da fanalino di coda d’Occidente (quella è una vergogna, ma c’è sempre stata), parlo dell’elettorato.
      Certo che, se si aspetta di fare la cosa giusta, nel modo giusto e anche con le giuste motivazioni, altrimenti non va mai bene niente, campa cavallo: a questo punto, si fa prima a dire che è meglio non fare mai niente, e buonanotte (ma almeno, che la si smetta con questo stucchevole piagnisteo senza fine).

      Piace a 1 persona

      • Ci sono piagnistei e ci sono critiche che sono due cose diverse.. dal mio punto di vista, sono consapevole che il movimento è diametralmente opposto ai soliti partiti però non si può negare l’evidenza dei fatti!! Certo che gli altri vecchi, ammuffiti, inqualificabili partiti fanno schifo e nulla hanno a che fare con la qualità del movimento ma ci si aspettava proprio per questo un comportamento superiore, date le premesse, è come quando ci si aspetta che un sacerdote sia unto dal Signore e che il suo comportamento sia ineccepibile in ogni cosa, invece poi si palesa come il più miserabile degli esseri umani per le nefandezze compiute.. il movimento doveva essere d’esempio, invece a parte sicuramente certi elementi si è dimostrato fragile, debole ed immaturo, ci vuole il pelo nello stomaco in politica e rimanere fedeli a se stessi è davvero forse impossibile..

        "Mi piace"

      • Jonny Dio

        Del M5S ho criticato soprattutto i metodi, sicuramente più delle scelte.
        Ero favorevole al sostegno al governo Draghi di tecnici puri che seguono linee politiche precise infrangendo le quali il sostegno del parlamento viene meno ed il governo cade.
        Si può controllare anche dall’esterno se sai leggere una legge, mi dicevo.
        Dall’interno invece amministri, e chi amministra… ha minestra.
        Ma non è questo il punto.
        Magari ho appena scritto una grossa stronzata delle mie!
        Il punto è come si è arrivati a questa scelta, un metodo indegno anche per un partito della partitocrazia, figurarsi per il movimento che avrebbe dovuto fare della democrazia dal basso la sua bandiera.
        Draghi è grillino e Cingolani supremo.
        Ora una bella pseudovotazione e fine della storia.
        L’uno vale uno è stato sostituito progressivamente da “io so io e voi nun sete ‘n cazzo”.

        È questo che non ho mai digerito.
        L’adesione a Draghi con queste modalità ha avuto il merito di squarciare il velo.

        "Mi piace"

      • Egregio Andreaex, il metodo indegno, perché ben poco rispettoso della storia recente del Mov (che non ho problemi nel definire ai limiti della circonvenzione di incapace) adottato per giustificare l’adesione di Grillo (più che di Conte, all’epoca figura ancora in bilico e dal peso molto relativo) all’attuale maggioranza ha avuto l’indubbio merito di appalesare anche agli ipovedenti una situazione che chiunque avesse occhi per vedere aveva già visto da un pezzo, su questo siamo tutti d’accordo (anche se va notato che la condicio sine qua non per farsi cinconvenire è quella di essere, appunto, degli incapaci).

        Però io, non appartenendo al M5S come a nessun altro (io sono mio e basta, anche se ciò non mi vieta di sostenere chi, di volta in volta, maggiormente mi aggrada), non ne faccio una questione di metodo, ma di risultati. Facendo diversamente, era possibile conseguire risultati migliori, dal punto di vista del popolo? Nel caso specifico, la risposta è no (a dirla tutta, anche le considerazioni sull’eventuale, presunta risalita nei sondaggi lasciano un po’ il tempo che trovano ma, come ho detto, questo è un tema che non m’appasiona), pertanto il metodo passa in secondo piano, dal mio punto di vista. Poi, come già dicevo nel post precedente, se si riuscisse a fare la cosa giusta con anche le giuste motivazioni e il giusto metodo, tanto di guadagnato, ma quello che interessa a me (e che, sempre imho, dovrebbe interessare l’intero corpo elettorale italiano) è esclusivamente il risultato, Machiavelli docet.

        Estremizzando il concetto, io mi farei andar bene perfino una dittatura (e qua sento già dei miagolii in sottofondo), chiaramente senza salti di gioia, purché fosse fattivamente in grado di perseguire prevalentemente l’interesse comune, evitando di lasciar prevalere quello del singolo (mi viene in mente Cuba, a puro titolo di esempio), come purtroppo avviene in certe democrazie.
        Altro esempio, spiccio ma attuale: obbligare la gente è certamente cosa brutta, però dipende a far cosa: se vengono obbligati a vaccinarsi, questo va nella direzione dell’interesse comune, e tanto basta per farmi digerire l’obbligo (sebbene non sia la strada ottimale, ma ribadisco che il risultato viene prima del metodo, nella mia personale scala di valori); se vengono obbligati ad andare in Russia senza scarpe, sarebbe una decisione indigeribile perfino se fosse stata presa nel modo più partecipato immaginabile.

        Spero di essere stato il più chiaro possibile, un saluto a te e a chi avesse la ventura di leggere il thread odierno, che pare essere tornato vicino a livelli da qualche tempo ormai latitanti.

        Piace a 1 persona

      • “Altro esempio, spiccio ma attuale: obbligare la gente è certamente cosa brutta, però dipende a far cosa: se vengono obbligati a vaccinarsi, questo va nella direzione dell’interesse comune, e tanto basta per farmi digerire l’obbligo…”.

        Imporsi di stare zitti non è sempre facile dopo aver letto certe idiozie.

        Un altro esempio, spiccio ma non attuale: le leggi razziali!

        O pensi che siano state promulgate per l’interesse di pochissimi e che l’ItaGlia all’epoca fosse piena zeppa di comunisti, zingari e culattoni?

        “….se vengono obbligati ad andare in Russia senza scarpe, sarebbe una decisione indigeribile perfino se fosse stata presa nel modo più partecipato immaginabile.”:

        l’hanno già fatto all’epoca! Duiùrimèmbar? Il risultato viene prima del metodo, nella tua personale scala di valori, vero? Sì, beh, ecco… beccati il risultato!

        Di che cazzo di interesse comune vai cianciando? L’interesse è quello tuo e di quelli come te che non vale la pena più nemmeno insultare! Perché questo interesse dovrebbe essere anche il mio? Che cazzo ne sai tu di me da costringermi a fare quello che per te è un interesse? Non è che per caso sia più acconcio sostituire “interesse” con “senso” in modo da ottenere la locuzione esatta? E “comune” cosa vuol dire? C’è un “comune” di svariati milioni di italiani che diverge dal vostro, te ne sei accorto? Ma quando dovesse essere anche un solo italiano, la questione sta in questi termini, dittatorello da strapazzo dello staterello di Bananas, quante volte bisogna ripetertelo? E non perché lo dice la Costituzione o la Democrazia o Paperino, ma perché non si può costringere nessuno a fare il santo né l’eroe, anche se fosse vero che questa scelta andrebbe a favore dell’interesse della collettività, cosa lungi dall’essere minimamente vera nel caso specifico che ci riguarda:

        e guardalo ‘sto cazzo di video…

        Ma poi, io dovrei sacrificarmi per il bene di quelli come te? AHAHAHAH… Voi non ci state con la testa (per adesso ancora non in giù)… AHAHAH…

        Persino dalla Maga Merlino stanno mettendo in discussione il vostro “interesse comune” della minchia:

        E io, nel bene come nel male, dovrei fidarmi di questi che forgiano l’interesse comune a capocchia e partire per la Russia con scarpe che verranno riconosciute di cartone nei libri storia fra cinquant’anni? Stai fresco dittatorello da strapazzo, stai proprio fresco…

        Dittatorello da strapazzo!

        "Mi piace"

      • Caro Dio, i nostri nonni, che erano inguaribili sognatori, non avrebbero dovuto salire su in montagna imbracciando i mitra, ma avrebbero dovuto consegnarsi mani e piedi ai nazi-fascisti, data la potenza di fuoco impari..
        Falcone, Borsellino, Impastato, Grassi, Dalla Chiesa, Mattarella (fratello), Cassarà, Fava, Puglisi e mille altri, tutti incontentabili sognatori, che di REALTA’ avevano giusto un minimo di conoscenza, avrebbero dovuto arrendersi alle mafie e contrattare le modiche quantità di merda per campare felici e beati.
        Hanno perso? Fa niente, l’importante è non perdere memoria e dignità.
        Mi spiace perché tu credi veramente in quello che dici, magari i tuoi idoli sono i Pomicino e i Mastella, maestri del saper vivere, ma soprattutto perché con te questo Sistema ha vinto, inducendoti a non credere più in nulla, forse non hai figli per cui lottare, e quindi scusa chi come me invece li ha, e quindi non riuscirebbe un giorno a guardarli in faccia senza un minimo di vergogna per non aver almeno cercato di cambiare questo stato di cose.

        "Mi piace"

      • @ Gentilissima Mokj: non volermene, ma tu ricadi in pieno nella categoria dei sognatori, anche se riconosco che le tue siano più critiche che piagnistei. Avresti tutte le ragioni se il Mov avesse avuto i numeri per governare, ma non è così che è andata e ogni analisi o critica seria non può prescindere da questo dato di fatto.
        Capisco, anche se non condivido, il tuo esempio del sacerdote, ma l’errore è di chi ha riposto in lui ogni speranza, mandandolo a combattere con poche armi, perlopiù spuntate e contro un esercito di professionisti. Si è dato un dito (il voto), si pretende in cambio la Luna, il Sole e l’altre stelle (cit.).
        Un po’ troppo comodo, non ti pare? Per provare a raddrizzare decenni di malgoverni serve ben altro, su tutto organizzazione e supporto: ma supporto costante, non un supporto che si fa salire lo scazzo al primo sassolino nella scarpa, quando c’è da scalare l’Everest.

        Io, contrariamente a te, sono francamente stupito che abbiano conseguito così tanti obiettivi, personalmente mi sarei ritenuto soddisfatto anche con molto meno, date le agghiaccianti premesse (che partono da lontano, almeno dalla legge elettorale, proseguono con un’informazione da terzo monde e finiscono con la serpe in seno della variante rignanese).

        Inutile sciorinare l’elenco dei successi, che ben poche altre formazioni possono vantare e meno che mai in così poco tempo (coloro i quali, oggi come ieri, puntano il dito favoleggiando di inesistenti tradimenti, a mio parere dovrebbero essere ben più fieri di quanto obiettivamente prodotto, ma qua si rischia di dar ragione a chi disse che governare gli italiani non è difficile ma inutile) e che penso qua tutti conoscano a menadito (su tutti, l’essere riusciti a portare avanti un’idea di politica senza intrallazzi di sorta col malaffare, addirittura mettendo all’indice le proprie mele marce, cosa che all’ultima forza politica anche solo vagamente paragonabile per stacco dirompente col passato, ovvero la Lega del Bossi prima maniera, non è riuscita che per un annetto scarso, prima di attovagliarcisi, vita natural durante).

        Vorrei portare un esempio-limite: io vedo un successo, seppur parziale, perfino in un apparente fallimento come la riforma della giustizia (la più coraggiosa di sempre, nonché unica della Storia Patria recente ad andare nella direzione di un giro di vite verso i tipici reati dei colletti bianchi, al contrario di tutte le numerose altre, improntate al lassismo sempre più sfrenato, quando non ad una impunità di fatto), e lo vedo perché, pur essendo stata sostanzialmente sterilizzata alla primissima occasione utile (la paura fa 90), nonostante suoi effetti non si sarebbero visti che tra qualche anno, ha il merito incontestabile di aver separato pubblicamente il riso (chi è magari meno esperto, ma onesto) dal loglio (tutti gli altri, che hanno appoggiato la Cartabia con più che comprensibili entusiasmi, da quei delinquenti che sono); d’ora in poi, chiunque mai vorrà metterci mano, anche se fossero ipotetiche formazioni che ancora devono vedere la luce, se vorranno confrontarsi su questo tema non potranno evitare di fare i conti con questo passato.

        Visto che ti piacciono le metafore, te ne propongo una: mettiamo che tu (il popolo) possieda un’automobile (l’apparato statale) ma, non avendo la patente, debba delegare qualcuno per guidarla. Preferisci un autista tutto serio e impettito, che non prende mai una multa nè una buca, ma che ogni momento porta la macchina in officina, per inesistenti riparazioni (che ti fa pagare profumatamente e sulle quali prende la stecca) o uno magari meno bravo alla guida, ma che non ti frega? Io, perdonami, ma scelgo il secondo tutta la vita, e lo farei perfino se avesse una condotta di guida (dettata dall’inesperienza, non dalla furbizia) talmente tremenda da causare incidenti tali da renderlo meno conveniente rispetto al primo, ma è questione di gusti (come ebbe a dire Grillo quando faceva il comico: la vita è una tempesta, ma prenderlo nel culo è un lampo). Soprattutto, alla luce del fatto che l’autista in divisa prende sia buche che multe a profusione, altroché no, e che quello teoricamente meno bravo, alla prova dei fatti, non si è affatto dimostrato quell’incapace che la propaganda interessata dipingeva: tutt’altro, pare anzi che guidi molto meglio del primo.

        "Mi piace"

      • @ Frankie: non so da dove tu abbia tratto le tue conclusioni su di me (dato che non mi sembri mai in malafede, ipotizzo una lettura troppo frettolosa), ma ti assicuro che sono totalmente errate. Io, in casi estremi, sono favorevole perfino alla lotta armata.

        "Mi piace"

      • Caro Jonny,
        Il discorso di base è condivisibile, o almeno io lo condivido, perché solo se e quando ti sporchi le mani capisci quale sia la realtà e purtroppo se vuoi cambiare qualcosa gli altri ti servono, e ti ci devi accordare.
        Quello che non condivido è che pare non ci sia un limite. Fino a quanto (non quando) sei disposto ad accettarlo questo inevitabile compromesso? Non ti sembra che ogni volta l’asticella venga posta più in basso a mo’ di prova, e che i 5s accettino ogni santa volta, indi per cui per chi fissa l’altezza, la prova è superata e la prossima volta andranno ancora più in basso (o più in alto, a seconda della prospettiva)?
        Io, a differenza di Brad, non consegnerò a nessuno questo mondo, e pensa un po’, ciò nonostante ho delle tematiche che mi stanno a Quore e per le quali mi interessa battermi: prima tra tutte la giustizia (e direi che veder smantellata quella pur non rivoluzionaria riforma è stato il momento di non ritorno per me, l’asticella era veramente troppo bassa), seconda lotta alle disuguaglianze. Quest’anno il RDC è sopravvissuto, ma vedrai che dopo l’elezione del pdr tornerà di moda.
        Non capisco quale sia il tuo di limite.
        Non può essere sufficiente per te che siano in assoluto quelli più onesti, e lo sono!

        "Mi piace"

      • @ Gatto (nero, a questo punto): la tua dichiarazione riguardo alle leggi razziali che, a quanto pare, tu (e solo tu) consideri di interesse generale e financo frutto di una decisione condivisa, anche se mi pare di aver letto da qualche parte che il consenso informato, leggi libere elezioni, mancasse dalla bellezza di quattordici anni (dal 1924) in un post in cui dai del dittatore agli altri, meriterebbe un palcoscenico migliore di un piccolo blog di provincia.
        Hai provato a chiamare Cruciani a Radio 24? Pare che sia in cerca di un nuovo zimbello no-vax da esibire, prima di mandarlo al patibolo.
        Fino ad allora, il massimo che possono suscitare i tuoi molesti miagolii è qualche ciabatta tirata dal balcone.

        Piace a 1 persona

      • “Tutti sono dei fuoriclasse quando si tratta di formulare giudizi a babbo morto, e a ballare sulla tomba del nemico sconfitto. Il problema è capire le cose quando ti stanno davanti agli occhi, non quando ti vengono date premasticate in un libro di storia. (cit.)”: QUESTO E’ IL TUO GROSSO PROBLEMA E QUELLO DELLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEGLI ITAGLIANI PRESENTI E PASSATI! Campioni del mondo del salto sul carro e del giro della frittata (non è un caso la tua versione del problema M5S)!

        Non vi rendete nemmeno conto di quello che sta succedendo, dopo una vita a rimpirsi la bocca di “piove, governo ladro”! Frankie che come è evidente non è mai in malafede, non ha fatto punto una lettura frettolosa, sei tu che non hai la benché minima idea di aver scritto delle emerite ga6ate. Nessuno mette in dubbio la tua ridicola e schizofrenica buona fede sul favore accordato persino alla lotta armata, il punto è che ti/vi trovate sempre in ritardo sulla storia: il vostro laido destino è quello di ballare sulle tombe dei vinti, non di riempirle.

        Già l’ho evidenziato qualche giorno fa di passata, tu sei della razza, ben che vada, dell’ “Armiamoci e partite: caso mai vi raggiungo dopo la rollata”!

        "Mi piace"

      • “anche se mi pare di aver letto da qualche parte che il consenso informato, leggi libere elezioni, mancasse dalla bellezza di quattordici anni”:

        ma sei veramente così STUPID0?

        E smettila con la tiritera dei no-vax! Può attaccare con i dementi alla Jerome tuoi pari, non con chi ha fatto tutti i vaccini sulla piazza (cit.) tranne questo perché ha delle legittime perplessità! Capito dittatorello da strapazzo?

        E comunque, per restare in tema:

        "Mi piace"

      • @grad

        “Non può essere sufficiente per te che siano in assoluto quelli più onesti, e lo sono!…”: come diceva giustamente proprio Frankie:

        “Sapete come si chiama colui che, fuori dalla banca o dalla gioielleria, non ruba mentre il resto della banda è dentro a fare razzie armi in pugno?
        PALO”!!!

        https://infosannio.com/2021/11/27/sta-per-cadere-anche-lultimo-tabu-del-movimento-cinque-stelle-il-superamento-del-tetto-ai-due-mandati/#comments

        Onesti… tse…

        "Mi piace"

      • @ Gatto: Vedo che la verità brucia, non è certo una novità.
        Se nutrire dubbi su efficacia e sicurezza dei vaccini anti-covid (manco fossero tutti identici) era quasi doveroso un anno fa, e tutto sommato ancora legittimo fino alla scorsa estate, ora che siamo nel 2022, con tutto il mondo lì a dimostrare il contrario, sta diventando perfino anacronistico, roba da ultima Brigata Canepa nella giungla. Comunque io apprezzo sempre la coerenza, anche quando sconfina nella coglioneria.

        Se qualcuno ancora si ostina a portare il caso del Stocazzistan, come prova regina del supermega complotto mondiale, scattato all’unisono da parte di tutti i governi, nessuno escluso, contro i loro stessi abitanti (reperita tramite appositi siti acchiappaclic, non a caso fioriti come funghi negli ultimi sei mesi, che in genere si mantengono e financo arricchiscono col traffico generato da una moltitudine di gonzi disposti a bersi ogni genere di teoria, anche le più strampalate: pare li faccia sentire meno svantaggiati), ovviamente da riporre velocemente in favore del Minchioland, non appena la sbufalata inizia a diffondersi in rete, ignorando totalmente l’enorme mole di prove a favore, la sola cosa che rimanga da fare è quella di dargli ragione, naturalmente con l’auspicio che Darwin non decida di scegliere proprio lui per appalesarsi.

        Già che ti sento, accetterei la critica sulle “emerite cagate” se volessi almeno indicarmene una, altrimenti la cosa mi scivola (come al solito).
        Avrei preferito saperlo da Frankie ma, visto che non hai perso il vizio di fare l’avvocato del diavolo, mi va bene anche da te.
        In attesa di cortese riscontro, ecc. ecc.

        Piace a 1 persona

      • “Se nutrire dubbi su efficacia e sicurezza dei vaccini anti-covid (manco fossero tutti identici) era quasi doveroso un anno fa, e tutto sommato ancora legittimo fino alla scorsa estate, ora che siamo nel 2022, con tutto il mondo lì a dimostrare il contrario…”.

        Ah ah ah!

        …Io invece i coglioni non li appezzo mai, anche quando credono di sconfinare nella coerenza… Per dire…

        "Mi piace"

      • Carissima Paola, in realtà la cosa è molto semplice, almeno per me che non mi identifico mai completamente nemmeno con le formazioni che, di volta in volta, scelgo di sostenere: non c’è proprio nessuna asticella. Banalmente, ogni volta che si sono trovati di fronte ad un bivio, al netto di qualche cazzata “di gioventù”, ritengo che abbiano fatto regolarmente la scelta migliore (che spesso, purtroppo ma non sempre e non necessariamente, coincide con la meno peggio).

        Il fatto è che ci sono anche gli altri giocatori, coi quali fare i conti (e molti giocano davvero sporco); non è un videogioco, nel quale esiste sempre almeno un modo per vincere: se non è possibile vincere la partita, bisogna accettare la sconfitta senza farne sempre e per forza un dramma, la cosa più importante è che abbiano giocato al massimo delle loro possibilità (cosa che, a mio modestissimo avviso, hanno quasi sempre fatto).
        Nel caso della Cartabia, cosa avrebbero ottenuto rovesciando il tavolo? Si sarebbero solo dati la zappa sui piedi (con grande godimento di chi non aspettava altro, segnatamente il Salvietta, che si sarebbe ritrovato inaspettatamente determinante e con un discreto potere di ricatto), visto che i numeri per rovesciare il tavolo non ce li avevano allora come non ce li hanno adesso, con contorno di una bella bastonata sui maroni per tutti i cittadini onesti, ancor più vilipesi da una Cartabia formato maxi.

        Se davvero il tema della giustizia è in cima ai tuoi pensieri, mi permetto di consigliarti di continuare a sostenere chi sai per certo che porterà avanti questo tema (perché l’ha già dimostrato, a differenza di tanti altri che con la giustizia si sono sempre riempiti la bocca, per poi sciacquarsela non appena hanno avuto la possibilità di metterla in pratica, con la prevedibile e comprensibile motivazione di non spararsi nei piedi), invece di abbandonarli perché hanno perso una battaglia, peraltro combattuta ad armi impari, e lo stesso vale per la lotta alle diseguaglianze: ti risulta che esista qualcun altro che abbia mai mosso un dito, in tal senso? Se adesso mi citi la social card, giuro che piglio il Frecciarossa e vengo a darti un parere di persona.
        Sul RdC non sarei così pessimista: è vero che ai pentastellati non ha portato nemmeno mezzo voto, ma proprio per questo potrebbe toglierne a chi decidesse di metterci mano, per cui staranno attenti.

        Hai ragione, per me l’onestà è requisito imprescindibile, se hai voglia leggi la risposta che ho dato a Mokj qua sopra sull’argomento, ma sogno il giorno in cui anche in Italia potrà esistere una vera scelta tra più di una formazione, se non proprio di provata onestà, almeno in grado di estromettere il malaffare quando emerge. Scusa, ma ti pare normale che chi abbia idee di destra possa scegliere solo tra ladri e puttanieri? A sinistra va un po’ meglio, almeno si cerca ancora di salvare la faccia (poco e male), ma se non è zuppa, è pan bagnato (non a caso si sono dati il cambio per venti e più anni, curiosamente senza mai pestarsi i piedi).
        Ci sono voluti svariati decenni per vedere qualcuno capace di tornare a fare politica in nome di un’idea, e non solo di un interesse, ora non mi pare davvero il caso di formalizzarsi e cominciare a fare gli schizzinosi, come se venissimo da dieci governi Giolitti consecutivi.

        Piace a 1 persona

      • X J. Dio:

        ”’Il problema dei malpancisti pentastellati della prima e dell’ultima ora è che sono degli incontentabili sognatori, evidentemente poco avvezzi a fare i conti con la realtà, che non è affatto garantita né tantomeno scontata.
        Gente molto abituata a far andare la bocca e molto poco a rimboccarsi le maniche per mettersi in gioco in prima persona, veri campioni (a livello amatoriale, ma esistono anche i professionisti) del solo, unico e grande sport nazionale: quello di lamentarsi, sempre e comunque. E’ tutto facile, per chi non deve farlo.
        La differenza di approccio tra Viviana (che spesso ho indicato come esempio di anima irrazionale del Mov, in questo simile al buon Dibba) e Andreaex (che non so quanto definirei “grillino”, ma che sicuramente è persona coi piedi ben piantati per terra, molto probabilmente perché uso al frequente confronto coi problemi pratici della vita) è lampante, pur essendo entrambi in palese buona fede.”’

        AHAHAHAHA.

        Aspetta, fammi capire: AndreaEx NON è mai stato grillino, ma secondo te ha migliore consapevolezza di M5S di Viviana, che è attivista da 12 anni?

        A proposito, te quanto ti sei rimboccato le maniche per M5S? Tra un maldipancia e un meet up, intendo?

        Zero.

        Così come AndreaEx, il cui unico pregio è di parlare senza sentimentalismi per un movimento a cui non ha mai davvero aderito benché l’abbia supportato.

        Ma tu?

        BOH.

        Sembri sempre il solito ipocrita conformista.

        E non solo.

        Il discorso della ‘Russia con le scarpe di cartone’ si potrebbe leggere anche così:

        ‘cari italiani, abbiamo queste schifezze di vaccini. funzionicchiano, ma solo per 3 mesi. Se siete fortunati, non avrete effetti collaterali gravi o medi, ma non è garantito che sarete immuni nemmeno dalla forma grave della malattia.

        Soldatessa CANEPA, marinaio PATERNO’, colonnello GAGLIANO, siete pronti per dare la vita alla Patria?”

        Eccotele le scarpe ‘di cartone’ del 2021. Eccotelo il nemico da battere, almeno finché non arriverà, il generale inverno.

        E no, non capisci.

        ”’mettiamo che tu (il popolo) possieda un’automobile (l’apparato statale) ma, non avendo la patente, debba delegare qualcuno per guidarla. Preferisci un autista tutto serio e impettito, che non prende mai una multa nè una buca, ma che ogni momento porta la macchina in officina, per inesistenti riparazioni (che ti fa pagare profumatamente e sulle quali prende la stecca) o uno magari meno bravo alla guida, ma che non ti frega? Io, perdonami, ma scelgo il secondo tutta la vita, e lo farei perfino se avesse una condotta di guida (dettata dall’inesperienza, non dalla furbizia) talmente tremenda da causare incidenti tali da renderlo meno conveniente rispetto al primo, ma è questione di gusti””

        Che si potrebbe leggere anche come: il cittadino perfetto provax non prende buche e rischi, ma va sempre a farsi una visitina all’officina (richiamo per il vaccino), però a me piace il novax che corre, rischia e che non ti contagia mentre ti sventola il green pass sotto il naso.

        BRAVO J.DIO. Finalmente ti sei cripticamente rivelato più contestatore di Gatto 😀

        "Mi piace"

      • @ SM: saper leggere non basta, bisogna anche essere in grado di comprendere ciò che si legge. Se tu lo fossi, proverei a spiegartelo, ma date le reiterate dimostrazioni del contrario, unite ad una malafede ormai conclamata, sarebbero soltanto byte sprecati.
        Cordialmente.

        "Mi piace"

      • Jonny:
        Non sento affatto che abbiano fatto il meglio possibile. Almeno in quel caso. Hanno i numeri per rompere le palle a Draghi e ben più di così.
        E a proposito del godimento altrui: mai fare o non fare le cose per non far godere gli altri, ci si rimette sempre. Questa è una delle due o tre lezioni apprese nella mia vita.

        Brad:
        Quello del caffè? Ti ho già detto che sono una caffeinomane?

        Sociopatico:
        No, non sono d’accordo con Brad, non col messaggio specifico, ma con quanto già espresso altre volte. Rammenta che io sono della “ditta”, si fa, non si parla. Pensa, ero quasi d’accordo con te e con la tuo diritto di scegliere il tuo interesse. Peccato poi tu ci metta video di gente strana. Se ti fermavi lì ospitavo (beh, eccetto il dittatorello).

        "Mi piace"

      • “Peccato poi tu ci metta video di gente strana…”: ma santoiddio perché grad tutti quelli che divergono dalle vostre idee (parolona), modalità, convinzioni devono essere automaticamente “gente strana”? E’ nel merito, su COSA dicono che devi valutare se si tratta di una faccenda tipo “fàmolo strano”, non CHI lo dice.

        Dopodiché, tutta questa ggente strana è gente con lauree, specializzazioni e Nobel nella specifica materia di competenza e non sprovveduti che cianciano su un blog come me, te e il dittatorello da strapazzo specializzato in rolloggio: ti è chiaro il concetto?

        "Mi piace"

      • Sì va bene, non ti innervosire per una parola, stai sereno (cit.) mi sono espressa così per fare in fretta perché non era centrale.
        Intendevo che il tuo discorso era compiuto, non necessitava di supporto, proprio perché io te e gli altri, essendo scappati di casa, possiamo pure esprimere quello che ci passa per la MENTE o per il QUORE senza pretesa di scientificità (che è la cosa che non sopporto in chi, su questo blog di provincia si mette sul ridicolo palchetto autoinnalzato).
        Ciò detto a MIO avviso, chiamare a supporto la maga Merlino è “strano “: cioè io disprezzo lei, conchita, Giordano, rete 4 in genere: giammai li chiamerei a supportare le mie tesi, anche se intervistano premi nobel, perché rifiuto la divisione del mondo in novax e sivax che tu evidentemente accetti, infatti mi dai del voi. A me? Che forse un paio di volte ho citato il medico del papa! Cosa me ne frega di essere d’accordo con conchita solo perché siamo entrambe vaccinate? Se la incontro per strada la metto sotto comunque!
        Per me la distinzione fondamentale tra esseri umani rimane quella antica, quella che il 5s duro e puro rifiuta. Got it?

        "Mi piace"

      • Grad, non ho chiamato a supporto la Maga Merlino perché la ritengo un’autorità dell’informazione, ma per il fatto contrario: se persino in una trasmissione ultra faziosa come la sua passano certe notizie, vuol dire che siamo arrivati all’ammazza caffè! Mi sono capito (cit.)?

        "Mi piace"

      • Ciao Jonny,
        non sono molto d’accordo con quanto hai scritto, sembra logico ma credo che sia una logica fallace.

        Tu affermi che contano i risultati: e chi potrebbe dissentire?
        Tutto è finalizzato al risultato finale.
        Ma il risultato finale dipende in grandissima parte dal metodo utilizzato.
        Il metodo è l’uovo, il ridultato la gallina.
        In politica tra l’altro il risultato è complesso.
        Quanti sono consapevoli che l’ecobonus è stato scritto coi piedi? Che è stato il peggiore modo per incentivare le rinnovabili ed il risparmio energetico?
        Pochi, perché pochi sono quelli che il settore lo conoscono bene.
        Molti sono favorevoli a prescindere, solo perché si dono fatti 30.000 € di impianto a gratis!
        Coi soldi nostri, anche degli operai, stiano installando impianti gratis soprattutto nelle villette bene. Si potevano ottenere risultato migliori, paradossalmente, con uno sconto del 70%.
        Più rinnovabili, meno soldi pubblici spesi, meno distorsioni del mercato.

        Un risultato senza metodo è effimero.

        Le dittature sono il METODO peggiore, infatti fanno tutte schifo, compresa quella dal volto umano di Fidel.

        Nelle dittature infatti non c’è intelligenza collettiva ma solo leccamenti di culo collettivi, e se ti capita il Tiranno non ulluminato, so’ cazzi!

        Il metodo offre maggiori probabilità di successo.

        Ma poi scusa, se hai aderito al M5S a sedurti devono essere stati I METODI perché i TEMI erano troppo vaghi.

        Ma poi scusa, senza metodo come puoi organizzare il consenso in modo democratico?

        "Mi piace"

      • @ Andreaex: sulle rinnovabili riconosco la tua indubbia competenza in materia, pertanto prendo per buono il tuo giudizio. Mi permetto solo di far notare che un risultato effimero è comunque meglio di nessun risultato. Tra non fare nulla del tutto e “regalare” l’impianto a molti proprietari di villette “bene”, la seconda è ancora la scelta meno peggiore (in questo caso, se non per la collettività, almeno per l’ambiente, quindi anche per la collettività, sebbene solo indirettamente), anche se ideologicamente riconosco che sia una mezza porcheria. E lo stesso credo che valga anche per il famoso 110%.
        Pensa che io, per gli stessi motivi, riuscivo a vedere aspetti positivi perfino riguardo a quell’eolico che tu conoscerai senz’altro molto meglio di me, nello specifico mi riferisco quello dei prezzi drogati e fatto su misura per la malavita (ovviamente purché funzionante, altrimenti il risultato viene meno e il discorso cambia radicalmente, sempre parlando dal mio personale punto di vista).
        Poi, oh, la volta che dovesse capitare qualcuno che dovesse fare qualcosa e pure nel modo giusto, non mi limiterei ad accontentarmene, ma ne sarei perfino entusiasta (anche se la vedo dura che possa capitare in questa vita, ma mai dire mai).

        Considero nell’ordine delle cose che tutto sia migliorabile (e spesso anche sotto molti aspetti), del resto non si può essere profondi conoscitori di ogni cosa come ognuno lo è nel proprio ramo di competenza, ma se non si parte da una base di onestà la competenza non arriverà mai, questo è poco ma sicuro, e la storia recente è lì a dimostrarlo. Per questo ho votato i 5stelle (e lo rifarei, fintanto che continueranno a non intrallazzare col malaffare), ma attenzione: li ho votati, non sposati.
        La vita è troppo breve, per potersi permettere di aspettare che le cose vengano non solo fatte, ma anche nel modo migliore possibile; ti ricordo anche che veniamo da decenni lunghi e cupi in cui l’unica cosa a cui la politica ha dato fattivo contributo è stata quella di allargare sempre più la forbice sociale a favore di quelli che una volta chiamavamo “i padroni”: per una volta che qualcuno cerca di richiuderla, non mi metto certo a fare lo schifiltoso, anche perché è abbastanza ovvio che la cosa non potrà durare (infatti si son già fatti segare le gambe).

        Che ti devo dire, sarò un inguaribile ottimista, comunque non pretendo certo che tutti la pensino come me, alla fine si tratta di miei giudizi personali, magari l’assenza di malafede mi induce ad una benevolenza che ad altri non riserverei.

        Riguardo al metodo: la probabilità è una cosa, il successo un’altra. Purtroppo la prima non garantisce la seconda e, pur essendo la prima importantissima (specialmente in chiave globale), la seconda lo è ancor di più a livello utilitaristico, anche se è un concetto piuttosto egoista e dai confini limitati, che però sono quelli entro cui tocca vivere. Ma riconosco che, ormai, i discorsi sui massimi sistemi non mi appassionano più come in gioventù.

        Sono stato nella Cuba di Fidel, non solo all’Avana a fare il turista, ma anche in piccole realtà di provincia in mezzo alla gente comune, e ti posso assicurare che le persone giravano tutte col sorriso. Prova a farti un giro in centro a Milano, nel ricco ventre molle dell’Occidente che ha tutto, a vedere quanta gente sorride: sono tutti incazzati neri, e se ti metti a dire buongiorno e buonasera, sarebbe già un risultato rimediare qualche vaffanculo (altrimenti, zero al quoto).
        Non è una questione di metodo, di consenso o di democrazia, ma di risultato, e quale risultato migliore di un popolo felice?
        Tornando alla nostra realtà nazionale, ribadisco che considero quella pentastellata una salutare boccata d’aria fresca dopo decenni trascorsi al chiuso, effimera per tanti motivi (alcuni li hai già individuati), ma non per questo meno necessaria, magari come tappa intermedia verso chi, in futuro, saprà trarre insegnamento dalla loro esperienza, con l’obiettivo di migliorarla sotto quanti più aspetti sia possibile.

        Spero di essere stato esaustivo nel chiarire il mio pensiero, un saluto anche a te.

        "Mi piace"

      • Jonny mi riferivo proprio al 110%.
        Una schifezza sia in termini di efficienza (intesa come rapporto tra costi e benefici) che di etica.
        Uno schifo: per me questo è il principale motivo per non votarli, lavorando io nel settore e sapendo quante criticità ha introdotto il 110% (che è stato un incentivo soprattutto all’edilizia e non al kWh verde prodotto o risparmiato).
        Bastava portare tutte le detrazioni al 75% per far crescere enormemente il mercato, con risparmio di soldi pubblici e senza le storture prodotte dal 110%.
        Guarda, ne ho già parlato molto ma se vuoi ti racconto quello che vedo io, dall’interno.
        L’ecobonus non è il meno peggio, come pensi tu, è proprio il peggio della politica, superato forse solo dal primo conto energia a firma Scaiola.
        E che quelle pippe dei 5S ne abbiano fatto pure la loro bandiera, non può che rafforzare le mie convinzioni.
        Perché le criticità sono state dimostrate, ma loro vogliono sbandierare la loro bandierina, incuranti degli errori, come dei politicanti da 4 soldi interessati solo alla propaganda.

        Se stabilisci il metodo, ovvero le regole, possono emergere belle persone e belle idee.

        Senza metodo, o se preferisci senza regole, vige la legge del più forte.

        Se il M5S avesse avuto un metodo (che non vuol dire un metodo qyalsiasi ma un sistema di regole bene congegnate) non starebbe nello stato in cui è.

        Ma per carità, potrei sbagliarmi.
        Ho collezionato più bersagli mancati che bersagli centrati.

        Piace a 1 persona

      • @SM

        “Aspetta, fammi capire: AndreaEx NON è mai stato grillino, ma secondo te ha migliore consapevolezza di M5S di Viviana, che è attivista da 12 anni?”

        Perché no?
        L’esperienza non vuol dire nulla, dipende.
        Ti faccio due esempi pratici nel campo dell’impiantistica.
        L’esperienza può essere povera: se ti fanno tirare i cavi per tutta la vita, non impari un cazzo.
        L’esperienza ti può scivolare addosso come acqua tiepida: ci sono elettricisti che per ignoranza o stupidità fanno sempre gli stessi errori.
        L’esperienza, se non hai l’intelligenza per capirla, studiarla, approfondirla, non serve a niente.
        Cio che ciascuno di noi vede dalla stessa prospettiva, è sempre diverso.

        Ora non voglio dire che Viviana sia stupida, tutt’altro.
        Lei è una tifosa ed il tifo fa apparire stupide anche le persone intelligente.
        Perché nel confronto dialettico il tifo è una mano legata dietro la schiena.
        Infatti Viviana parla di tutto lo scibile umano nei suoi post, come puoi replicare?
        A me vengono singole riflessioni e le condivido, confidando segretamente che qualcuno le smonti perché il fine non è convincere gli altri, almeno per me, ma capire, aumentare il mio livello di consapevolezza.

        Io il movimento l’ho seguito fin dagli albori e l’ho seguito in tutte le sue evoluzioni.
        Perché non dovrei saperne quanto Viviana?
        Se leggessi i miei post di due o tre anni fa scopriresti che avevo previsto questo esito del M5S, mi erano chiare fin da subito le cause che avrebbero ammazzato il movimento.
        Ma non sono Nostradamus, era una semplice addizione, senza nemmeno la virgola.
        Non c’è culo né intelligenza, era una previsione facile se guardi le cose per quello che sono, senza timori reverenziali.

        Non capisco questi toni sprezzanti verso Jonny Dio che è sempre stato molto corretto verso tutti.

        "Mi piace"

      • @ Andreaex: ti ringrazio per la spiegazione, con la quale non posso che concordare; forse in preda ad inconsci meccanismi di autodifesa, avevo perfino rimosso il fatto che il conto energetico fosse made in Sciaboletta.

        Probabilmente, la mia benevolenza è figlia anche del fatto che i pentastellati sono alla loro prima vera esperienza sul campo, e penso che sappiamo bene entrambi come anche le cose apparentemente più scontate possano rivelarsi dannatamente diverse da come si potevano immaginare, prima di doverle fare in prima persona (figuriamoci quelle complesse).
        Va altresì considerato che, in politica, può risultare molto complicato doversi rimangiarsi un provvedimento appena posto in essere, o anche solo annunciato, per tutta una serie di pressioni che dall’esterno possiamo solo intuire, ma non voglio giustificarli per questo; credendo ancora alla loro buona fede, spero solo che la prossima volta (che probabilmente non ci sarà mai) sapranno farsi più scafati. La differenza non è tra chi fa le cose giuste e chi quelle sbagliate, ma tra chi impara dai propri errori e chi persevera pur di non ammetterli mai (magari in nome e per conto terzi).

        Ancora una cosa, riguardo al metodo: quello dei pentastellati prima maniera (non per dare ragione ai più feroci detrattori) è stato davvero da scappati di casa, però direi che da un comico come Grillo era anche difficile pretendere di più; con una persona seria come Conte alla guida, questo aspetto verrà molto probabilmente migliorato, anche se questo implica necessariamente l’avvicinarsi maggiormente all’idea classica di partito: personalmente, la cosa non mi disturba più di tanto, visto che certi “metodi” della prima ora, forse seducenti per molti (in quanto portatori di un’idea romantica della politica), hanno effettivamente rasentato l’utopia, pertanto è giusto lasciarli da parte in favore di una naturale crescita, cosa che le tante anime fanciullesche e disincantate faticano molto a digerire (a proposito dell’imparare dai propri errori).

        Viviana, a mio parere, rappresenta in pieno quello spirito fanciullesco, ma non è né stupida né tifosa: la sua è semplice passione, non tifo cieco, e guai se non ci fossero quelle come lei (e come Dibba) ad indicare la strada. Poi però, quando quella strada bisogna percorrerla sul serio, è decisamente meglio lasciar guidare un adulto.

        Che bel mondo sarebbe, se tutti avessero la tua idea su cosa siano confronti e discussioni. E non ti crucciare per il povero SM, non ne vale la pena: ne conosco a bizzeffe, di tipi come lui. Spesso sono pesanti da sopportare perché, principalmente, si tratta di gente dal disperato bisogno di attenzione: vanno capiti e compatiti, e (nei limiti del possibile) financo rispettati (magari quando non esagerano).

        Piace a 1 persona

      • “E non ti crucciare per il povero SM, non ne vale la pena: ne conosco a bizzeffe, di tipi come lui. Spesso sono pesanti da sopportare perché, principalmente, si tratta di gente dal disperato bisogno di attenzione: vanno capiti e compatiti, e (nei limiti del possibile) financo rispettati (magari quando non esagerano).”.

        Ma veramente: chi cazzo crederete mai di essere te e quall’altra buffon4 che ti dà like a tappeto, per trattare da perfetti idioti tutti quelli che non la pensano come voi? Uno dice una cosa contraria al Verbo di Dio, non perché può legittimamente pensarla in modo diverso, no, ma perché è un minorato mentale in cerca di attenzioni e quindi deve essere compatito quando esagera (e chi cazzo lo stabilisce, tu idi0t4 e la Rispettabilissima Mongolfiera?), ma se raccoglie il bastone lanciato e lo riporta, allora, magari financo rispettato! Ma che cazzo di gente siete mai? Veramente non vi rendete conto che non vi caga nessuno se non quei tre, quattro soliti imbecilli sussiegosi vostri pari? Ma tornatene al Monoscopio e invita anche la scoreggion4 alla festina… INSULS1!!!

        "Mi piace"

      • @ Gatto: perché, secondo te l’utente SM, alla cui avvocatura ti ostini ad ambire, sarebbe “uno che non la pensa come voi”? A me pare più un bevitore di balle professionista, ma è solo un mio personale giudizio su qualcuno che non fa altro che distribuire pareri a destra e a manca, che peraltro non mi risulta essere detentore di alcuna esclusiva in tal senso; e poi: “voi” chi, plurale maiestatis? Troppo buono. Io parlo esclusivamente in nome e per conto del sottoscritto, vale a dire un Signor Nessuno qualunque, come del resto chiunque altro qua dentro (ti ricordo che siamo su un piccolo, ancorché grazioso, blog di provincia, mica su “La Zanzara”, che sarebbe luogo certamente più adatto per ospitare determinati elementi, se solo ne fossero all’altezza).

        Se “ci” caghino tutti o nessuno è l’ultimo dei miei problemi, dato che io scrivo principalmente per mio piacere personale, ad ogni modo si sussurra che esistano biechi individui che si aggirano nell’ombra contando perfino i like…

        P.S: ho notato che ridi spesso, tranne che quando c’è da ridere per davvero.

        Piace a 1 persona

      • Io non conto un bel cazzo dittatorello da strapazzo, solo mi tocca leggere certe sbrodolate come questa:

        “Jonny, comincia ad essere imbarazzante che io ti voti a tappeto tutti i commenti…”

        e relative degne risposte:

        “Carissima, ti ringrazio molto per le belle parole…”.

        Seguendo il tuo consiglio, questa volta non rido…

        Piace a 1 persona

      • X AndreaEX:

        Quello che tu scrivevi 2-3 anni fa sui problemini interni di M5S, io lo dicevo nel 2015.

        Come attivista in 4 meet up locali.

        Ripeto: se tu sei solo un simpatizzante certe dinamiche difficilmente puoi conoscerle a fondo.

        Lo sai che già nel 2016 si diceva apertamente di superare i meet-up, senza ancora un’idea di come farlo?

        E infatti siamo al NIENTE. E io questo l’ho sempre denunciato. Quindi ben arrivato, buon ultimo, tra quelli che poi pensano di dare patenti a Viviana e soci.

        ——————————————————————————————————————————————————————————

        Poi se mi permetti c’é anche questa che non ti sconto per nulla:

        ”Non capisco questi toni sprezzanti verso Jonny Dio che è sempre stato molto corretto verso tutti.”’

        Oh, la famosa correttezza di J.Dio.

        Quello che a me, personalmente, mi ha definito così:

        ””@ Gatto: perché, secondo te l’utente SM, alla cui avvocatura ti ostini ad ambire, sarebbe “uno che non la pensa come voi”? A me pare più un bevitore di balle professionista, ma è solo un mio personale giudizio su qualcuno che non fa altro che distribuire pareri a destra e a manca, che peraltro non mi risulta essere detentore di alcuna esclusiva in tal senso; e poi: “voi” chi, plurale maiestatis? Troppo buono. Io parlo esclusivamente in nome e per conto del sottoscritto, vale a dire un Signor Nessuno qualunque, come del resto chiunque altro qua dentro (ti ricordo che siamo su un piccolo, ancorché grazioso, blog di provincia, mica su “La Zanzara”, che sarebbe luogo certamente più adatto per ospitare determinati elementi, se solo ne fossero all’altezza). ””’

        DUNQUE, se proprio vogliamo dircela tutta, l’utente SM studia e analizza dati statistici da qualche decennio, e qualcosina di balle televisive e mediatiche ne capisce di più del soggettone JD.

        Il quale, a parte per conformismo (vedi i discorsi che rimarcano la sua indifferenza al metodo, perché l’importante è portare a casa una Cartabia miglioricchiata), è uno che ha riportato zero, ma proprio ZERO fatti in tutte le sue verbosissime attività in questa discussione e in tante altre.

        Un opinionista da bar, lui sì di tipo diffuso, che dà ad altri che parlano di fatti e dati, del bevitore di balle e dello psicopatico bisognoso di affetto.

        E ANAIL, ovviamente, giù a mettergli il like, pure lei campionessa di chiacchiere, una falsona che probabilmente pensa di essere a Uomini e Donne.

        ORA, a te sembra che JD non offenda nessuno, perché non gli dà apertamente dello str…?

        A me sembra che sarebbe più corretto se lo facesse.

        Io a lui, per esempio, gli dò apertamente del conformista (che è parecchio peggio). Apprezzo più gente come Jerome che lui, che si limita con una perfidia tra le righe, a sparlare di altri, da bravo soggetto calunnioso qual é, senza offenderli direttamente, ma tagliandone la credibilità in modo spregevole, in modalità diciamo, democristiana.

        "Mi piace"

    • Ci è riuscito addirittura Renzi con 34 parlamentari! E noi nel 2028 ne avevamo 333 !! ah ah ah ma cosa posti ? Renzi i 34 parlamentari li ha rubati con un tradimento al PD non lo sapevi ? Un centinaio di 5 stelle e che stelle ah ah ah sono andati via o pronti a farlo e GRILLO il “cretino” lo aveva predetto lo hai dimenticato ? Se i 5 stelle vanno all’opposizione sai cosa combineranno il cazzaro verde e la pesciarola nera insieme a Renzo e il nano ? Ah ah ah ma dove vivi ? 😂🤣😂🤣😂. Dove vivi ?

      "Mi piace"

    • “L’Italia è una democrazia dal guinzaglio strettissimo” cit. National Security Agency (NSA)- WikiLeaks
      E se non si parte da qui, per capire cosa è successo da metà 2019 in poi (dalla visita di XiJinPing, per intenderci), tutto il resto sono e restano sempre e solo chiacchiere che continuiamo a a farci addosso.

      "Mi piace"

  6. Ormai le cariche istituzionali sono proprietà private, calate dall’alto o comprate alla luce del sole. Del voto e della volontà della gente non frega più, tanto si spartiscono tutto come dei ladri di Pisa al contrario. Fingono di litigare la mattina per prendersi i voti, e poi dopo le elezioni vanno a rubare la notte insieme. Fanno finta di litigare, ma solo per creare un popolo di tifosi da separare nelle diverse fazioni, all’insegna del sempiterno dividi et impera.

    Piace a 2 people

  7. Caro Frugnin, forse volevi essere spiritoso
    ma, a parte Alternativa c’è, che segue ancora i principi e i valori delle 5 stelle e Di Battista che non ha un partito proprio
    credo che gli altri partiti siano peggio del M5S
    per cui la tua battuta di spirito mi dice solo che hai votato uno di loro
    e non fa molto ridere.
    Io vorrei che il M5S si mettesse all’opposizione perché odio qualunque dittatura e spero solo nella caduta del governo Draghi per la salvezza di questyo Paese.
    A te non te ne frega nulla di nulla e ti suicidi da solo.

    "Mi piace"

  8. andreaex
    Mi dispiace ma con me hai toppato.
    I difetti di Grillo li ho sempre visti benissimo e se mi conoscessi non scriveresti astrusità.
    Se mi conoscessi e non parlassi a vanvera sapresti benissimo che ho sempre subissato Grillo di critiche, sia per il suo autoritarismo che nega l’idea stessa di democrazia diretta, sia per aver sabotato gli Stati Generali, sia per la sua cronica indifferenza alla propagazione mediatica delle idee del Movimento, per la sua opposizione biliosa alla televisione, per la sua incapacità di fare pedagogia cioè diffusione delle idee del Movimento, sia infine per l’atto vergognoso con cui si è venduto a Draghi o ha imposto Conte.
    Io sono principalmente una no global, e sono confluita nel M5S perché Gianroberto Casaleggio offriva a questo pensiero universale e mondiale una possibilità politica in Italia.
    Se credi che io sia una fanatica di Grillo così a caso hai preso una cantonata e non ci fai una bella figura.
    Io mi sono sempre occupata, come attivista, della democrazia diretta, secondo il modello elevetico non come è stata travista da alcuni personaggi del Movimento.
    E credo che nemmeno tu puoi negare che con la forma precedente il Movimento tendeva alla democrazia diretta e pur con le coalizioni forzate dal Rosatellum ha conseguito eccellenti risultati sia a livello nazionale che (con Conte) a livello europeo.
    Per cui darmi di fanatica tout court e dire che “mi sono bevuta tutte le balle del genovese” dimostra solo frettolosa stupidità e una scarsa capacità di capire i fatti.
    Insomma, se proprio dovete insultare qualcuno, fatelo con intelligenza o sarà un boomerang che vi si rivolta contro e vi fa passare solo per dei cazzari idioti.

    Ripeto: quali sono i motivi per cui partecipate ai social?
    Per usare la vostra intelligenza e discutere con gli altri per cercare insieme una migliore opinione dei fatti? O no?
    Io metto nei miei post il meglio che ho.
    Se voi lo fate solo per scaricare della rabbia e per insultare la gente, ci mettere solo il vostro peggio e potete anche andare a quel Paese perché non siete utili a nessuno!

    Piace a 2 people

    • Ma quale rabbia Viviana, non essere permalosa e quanto leggi qualcosa che non ti piace, mena, mena duro 😉

      Può essere solo franchezza e non voglia di polemica.

      "Mi piace"

  9. Marco-bo
    magari prima di dire cose a caso su un film, prima guardalo!
    Niente fantascienza
    e niente remake di un remake
    ma una sarcastica e grottesca accusa sociale e politica della idiozia del mondo contemporaneo, demenziale sia nei centri di potere come nelle masse scomposte che stanno sotto.
    E’ lo stesso discorso della metafora. C’è chi la capisce. E chi continua a cannare perché sa vedere solo il dito che indica la luna ma non la luna. Ciò riguarda una carenza nell’emisfero intuitivo, lacuna che purtroppo colpisce gli uomini più delle donne e alcuni uomini più di altri, per cui il succo di un discorso simbolico va del tutto perduto.

    Piace a 1 persona

  10. @ Viviana, concordo ! È come se in una commemorazione tu avessi tolto il velo a una stele votiva. Purtroppo lo hai fatto con un pubblico di molti ipovedenti o di cechi : chi per ignavia, chi per interessi o per ignoranza sta il fatto che molti, e mi ripeto, purtroppo non percepiscono o non vogliono o non capiscono la gravita’ della situazione in cui stiamo vivendo o per precipitare ! SPES ultima dea? Auguriamocelo !

    "Mi piace"

    • Certo, ma chi capisce che la soluzione è grave non è detto che capisca anche quali comportamenti e soluzioni adottare.
      Non basta individuare le colpe delle azioni altrui per dar ragione alle proprie.
      Purtroppo esistono infiniti modi di sbagliare.

      Ma accolgo l’invito di Viviana per aumentare la qualità del dibattito, sul quale si dovrebbe fondare l’intelligenza collettiva, altrimenti diventa stronzaggine collettiva.

      Ma l’unico modo che io conosco per aumentare la qualità del dibattito, oltre alla moderazione dei toni (ed io come altri qualche volta francamente eccediamo), è esprimere la propria autentica opinione, prescindendo dal partito che si vota o dal leader che si segue.

      Diffido di chi, in epoca di partitocrazia che ha fatto del clientelismo uno stile di vita, non critichi lo schieramento che sostiene, perché è sospetta la totale coincidenza dei punti di vista.

      Poi sta alla nostra intelligenza riconoscere una critica doverosa e costruttiva da una strumentale e distruttiva.
      Nel M5S, movimento che con Grillo autocrate ha visto un fiorire di uomini “fedeli” più che coerenti, sono mancate all’inizio le prime e sono abbondate sul finire (ovvero dopo il raggiungimento dell’agognata poltrona) le seconde.

      Ma voi vi siete accorti che qualcosa non andava solo quando avete sentito Grillo presentarvi Draghi come suo fan ed annunciarvi l’entrata nel Governo Draghi.

      Non vi turbava un blog che bannava le voci critiche.
      Non vi turbavano i quesiti falsa e i risultati non certificati.
      Non vi turbavano le donazioni milionarie di Onorato, un imprenditore in affari con lo Stato (salvo fare le boccucce schifate sul 2×1000).
      Potrei continuare.

      Allora mi chiedo, quale sarà il vostro modo di concepire la politica quando aderirete ad un altro partito?
      Porterete lo stesso metodo, negare l’evidenza? “E allora il PD ?” diventerà “E allora il M5S?”

      Tra gli ex sostenitori del M5S abbondano le moltitudini di “don’t look up”.

      Solo che dicevano “Don’t look down”, peccato che era un terremoto, non una cometa.

      Ma buon 2022 a tutti.
      La cosa che annichilisce e conforta nello stesso tempo è che con questo sistema non possiamo essere dei buoni elettori. E come nella finanza, vendi e pentiti, qui è vota e pentiti.

      Piace a 1 persona

  11. E poi apri infosannio e leggi i commenti di Viviana!! Come un tempo!! E ringrazi il fato di averla trovata sulla tua strada!! Anche se qualche volta è pungente i sui commenti sono illuminati ed illuminanti!! Vorrei aver seguito la sua lungimiranza e credo come me molti!! Confidavo sulle possibilità del movimento nel governo, quanto mi sbagliavo!?! Non sono i numeri che contano ma l’integrità delle singole persone e la capacità, quante defezioni ci sono state e quante giravolte, le conseguenze le abbiamo sotto gli occhi, lo sfacelo, totale.. grazie Viviana!! Buon anno a te.. a tutti..

    Piace a 1 persona

    • Attento che rischi di sbagliare ancora.
      In linea con quanto ha detto Viviana, ovvero che ciascuno non può essere troppo sicuro di avere la verità in tasca, dovresti diffidare anche delle convinzioni di Viviana stessa, crederle ma non troppo.
      Ne sarebbe contenta persino Viviana, che ti rimprovererebbe di non sollecitare troppo il suo egocentrismo.
      Ritirarlo come un messia che aveva previsto tutto e ora ci indica la strada, non è la genesi di un nuovo partito ma l’inizio de L’armata Brancaleone, gra bel film.
      I toni vogliono essere scherzosi, he.

      "Mi piace"

      • Viviana ha la capacità di smuovere le coscienze anche le più ritrose.. devo dire però che nel caso specifico, della votazione pro o contro il governo attuale, ho pensato (giusto o sbaglio che sia stato), con la mia capoccia.. avevo la convinzione che il movimento potesse ed avesse le persone giuste per opporsi eventualmente ad un massacro delle proprie leggi, la “responsabilità” sommata all’incapacità, li ha resi inermi davanti alla potenza del compromesso, purtroppo essere nel mucchio è stato altamente controproducente, comunque anche da fuori non so quanto avrebbero potuto fare.. il periodo storico è alquanto difficile nonché nebuloso.. a Viviana bisogna dare atto di avere coraggio, non è il verbo di Dio però è molto intelligente 🥰!! Continuerò a pensare con la mia testa ma cercando di essere più critica che mai.. grazie per il commento Andreaex

        "Mi piace"

  12. Cara Viviana,
    Definisci cani obbedienti a Grillo e Conte e complici del governo Draghi i parlamentari 5stelle che votano le varie fiducie a questo governo.
    Mai pensato prima di eseguire le tue condanne che questi parlamentari, magari presi uno per uno, potrebbero avere anche delle ragioni da addurre alle quali, un secondo prima di calare la tua vigorosa mannaia, potresti prestare un minimo di attenzione?

    "Mi piace"

  13. “Sarebbe bene ricordarsi che il mondo è fatto di opinioni” e sarebbe bene ricordare anche che le opinioni si dovrebbero formare sull’ oggettività dei fatti, così da poter esprimere un giudizio e non un pregiudizio che prescinde appunto dalla realtà oggettiva, unico percorso di verità! L’ Italia è invece il paese del pregiudizio, regna la propaganda, dilaga la manipolazione, vige l’ omissione, trionfa lo scontro tra tifoserie accuratamente indotte per essere tali ! Ed il luogo, almeno formalmente, preposto allo scambio di opinioni ,dopo analisi dei fatti, dovrebbe essere il Parlamento, dove, non a caso, vengono eletti i rappresentanti della Nazione, come scritto nella Costituzione, non del partito, della corrente di partito, della lobby o dell’ azienda! Il Parlamento è invece purtroppo lo specchio del paese dove si ripete, in peggio , il circolo vizioso della propaganda strumentale, dell’ intolleranza, della menzogna, della parzialità di interesse che dalla società arriva dentro le istituzioni e da li torna dritto sulle teste dei cittadini! Io non so se è nato prima l’ uovo o la gallina, ma certamente l’ unico cambiamento possibile passa dalla testa dei cittadini, fino a quando tiferanno a prescindere, non avranno degni rappresentanti della Nazione, che significa priorità dell’ interesse collettivo prima di ogni altra ragione di appartenenza! Il M5S ha provato a cambiare in tal senso, ma ha avuto contro quello che troppo semplicemente viene ridotto a sistema politico, quando è invece sistema paese, a livello mediatico, sociale, economico, culturale! Difficile cambiare la politica quando la maggioranza degli italiani ambisce a quel tipo di politica, da scontro di appartenenza ed interesse di parte, dove neppure la candidatura di un condannato, con sentenza definitiva, a Pdr riesce ad unire la Nazione in unica voce di dissenso e contrarietà, per vergogna, disonore, inaccettabile oltraggio alla oggettività e verità dei fatti che ne dovrebbe impedire, per tutti gli italiani, anche la sola ipotesi! Se Conte può dare atto a Berlusconi di aver fatto da politico ,votato da milioni di elettori, qualcosa di buono, e nello stesso tempo ribadire che la sua candidatura non è nel DNA del M5S, il problema insuperabile ,che si vuole ostinatamente ignorare , sono i milioni di italiani che lo hanno votato e che lo vorrebbero pdr, la maggioranza con questa opinione nel mondo fatto di opinioni, e Conte ha solo scelto di non offenderli, perché l’ opinione dei cittadini si rispetta, sperando che cambi, e non potrà certo essere solo per volontà e capacità del M5S, perché i suoi valori sono minoritari, e si scontrano con una maggioranza politica che rappresenta la maggioranza degli italiani!! Addossare ogni colpa al M5S è un alibi per non vedere che gran parte di noi cittadini non ha mostrato in decenni alcuna propensione ad un reale cambiamento mentale……dipende esclusivamente da noi!

    Piace a 2 people

  14. Bel commento Alessandra, tutto passa per la testa dei cittadini, il cambiamento non può avvenire dai vertici di un sistema marcio che ha solo un interesse: perpetuarsi.
    Ma perché le cose cambino, i cittadini devono smettere di tifare, altrimenti sono di fatto collusi col sistema, col loro tifo lo alimentano.
    Sostenere un partito non è tifo.
    Il tifo riguarda le modalità cui si sostiene.

    "Mi piace"

  15. Scusa, Alessandra, nessuno addebita “ogni colpa al M5S”, ma essendo questo il partito di maggioranza relativa, che era partito col 33,6% dei voti degli elettori e ha perso il governo per 2 voti mi pare evidente che nel sostegno a Draghi risulta anche il partito “che ha la responsabilità maggiore” nella sopravvivenza del Governo Draghi.
    Dal momento poi che io in particolare non voterei mai nessuno di questa accozzaglia e che per 12 anni ho fatto l’attivista per il Movimento, ritenendolo l’erede del pensiero no global e della democrazia diretta, credo che più di tanti io abbia diritto a palesare la mia sofferta delusione per l’attuale sostegno al banchiere dei banchieri, quello che ci farà fare la fine della Grecia e che al momento porta avanti una politica spregiudicata e totalitaria di distruzione dei fondamenti della democrazia e di impoverimento di chi è già povero o anche appartiene alla classe media e medio-alta, a favore solo di magnati, banchieri, alta finanza e multinazionali..
    Vorrei insistere sul fatto eclatante che l’Italia è l’unico Paese europeo dove non esiste una opposizione e questo attesta che noi non abbiamo più una democrazia, perché dove non c’è opposizione alcuna abbiamo una dittatura. Io credo che la crisi di una democrazia dovrebbe affliggere tutti, indipendentemente dalle singole idee politiche.
    Il programma che Draghi sta svolgendo è paurosamente simile a quello che applicò alla Grecia e che culminò col blocco dei bancomat. Ma i Greci almeno avevano un governo che in qualche modo si oppose alla distruzione della BCE e fecero anche un referendum che non servì a nulla, mentre l’Italia non rialza la testa nemmeno per dissentire e i partiti tutti si sono venduti vergognosamente a chi intende solo depredare il Paese per l’arricchimento di una cricca di capitalisti bastardi già troppo ricchi che dei diritti della gente bellamente se ne fregano.
    Litigare tra noi è privo di senso, dal momento che siamo tutti su una barca che ci manderà tutti a fondo via via che Draghi porterà avanti, senza la reazione di nessuno, il suo programma di devastazione.
    E vorrei ripetere fino alla nausea che in 11 mesi Draghi ha imposto “35 decreti alla fiducia”, senza discussione parlamentare e questi 35 decreti poi diventati leggi il M5S li ha votati tutti “per non far cadere Draghi”!!! Si è reso dunque complcie di una ferita incalcolabile al nostro Paese, alla nostra Costituzione, ai nostri principi e valori, alla democrazia tutta.
    Poiché da quando sono nata ho sempre lottato contro il Capitalismo e contro l’iniquità senza cadere negli inganni del totalitarismo di sinistra, ritengo di avere pieno diritto di continuare la mia lotta anche con critiche continue all’operato di Grillo e di Conte che hanno avuto dalla storia la possibilità di cambiare il nostro futuro ma se la sono giocata.
    Il primo partito del Parlamento si è venduto la sua primogenitura e in cambio non ha avuto nemmeno un piatto di lenticchie. Ai miei occhi si è disonorato. Ha rovinato tutti noi e se stesso.Peggio di così non so !!!?? Non posso nemmeno pensare che qualcuno di voi in tutta buonafede possa applaudire alla distruzione totale della nostra democrazia perché sarebbe solo una cupidigia di morte da grave patologia mentale.
    Queste cose io posso dirle qui ma non posso dirle su Facebook, che mi ha già querelato e dove rischio una multa per 15.000 euro, dove sono stata già sospesa 4 volte, al punto che non conta più quello che dico, sono stata imbavagliata a vita. mentre su Twitter, per esempio, hanno cominciato a censurare anche le battute di spirito, perché in una dittatura è vietato anche ridere. E il capitalismo è anche questo. La distruzione delle libertà costituzionali.

    Piace a 2 people

    • Cara Viviana, quando accadrà l’irreparabile, potrai almeno toglierti la magra soddisfazione di ripassare da queste parti con un sonoro “VE L’AVEVO DETTO” 👍👍

      "Mi piace"

  16. Energia elettrica da gennaio 55% di aumenti in bolletta, gas 41.8% di aumenti in bolletta, seguirà aumenti per benzina e gasolio, a seguire un aumento di tutte le materie prime a partire dal pane, carne, latte, trasporti, acciaio legno e quant’altro,
    Ringraziamo draghi e i mettin.ulo dei grillini che lo sostengono, gli altri partiti sono un tutt’uno anche se indossano casacche diverse,

    "Mi piace"

    • Di grazia, cosa ci sarebbe di diverso se non lo sostenessero? Lo zio Vlad ci farebbe lo sconto? La differenza più evidente sarebbe che non avresti più nessuno con cui sfogarti (scherzo, eh, sappiamo benissimo tutti e due che sarebbe comunque colpa loro, magari perché non sono restati dentro a vigilare come avevano promesso e nonostante il voto degli iscritti, ‘sti traditori).
      Io azzardo che probabilmente è tutta colpa della Raggi, che non ha voluto dormire nel lettone.

      "Mi piace"

      • Lo zio Vlad non fa nessuno sconto.

        I prezzi praticati dalla RUSSIA sono più o meno quelli soliti.

        Chi ci fa la cresta sono gli intermediari.

        Ci è arrivato persino Marco Bo.

        Ma certo non è il tuo caso.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...