Una destra tutta suonata

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – La Sinistra ha stravinto le elezioni, ma c’è poco da festeggiare quando il successo arriva per abbandono dell’avversario, che già dopo il primo turno barcollava più di un pugile suonato. Nonostante l’avvertimento emerso quindici giorni fa dalle urne, Meloni e Salvini non hanno saputo riacquistare lucidità su Green Pass e toni da moderare, e invece di puntare sull’85% degli italiani che si sono vaccinati e chiedono tranquillità dopo la pandemia, hanno continuato a tirare pugni insieme al 5% che blocca i porti o manifesta accanto ai delinquenti che poi vanno ad assaltare la Cgil.

Così, al netto di un altro 10% a cui di regola non frega niente di niente, la destra si è auto-confinata nella minoranza del Paese, completando il disastro annunciato con la scelta dei peggiori candidati possibili. Una débâcle che ha responsabilità chiare, di cui però i colpevoli si lavano già le mani, farneticando di campagne antifasciste orchestrate dalla stampa, come se a sfasciare l’ufficio di Landini siano stati i giornalisti.

Nulla da recriminare, invece, sulle grida sguaiate della leader di Fratelli d’Italia in Parlamento contro la Lamorgese, o sui continui diktat del capo della Lega a Draghi, che hanno fatto scappare gli elettori moderati. E dire che proprio questi ultimi sono stati decisivi lì dove le destre hanno centrato le uniche vittorie, in Calabria e a Trieste, in entrambi i casi con uomini di Forza Italia (a favore del Green Pass e leale al governo di cui fa parte). Ora dunque resta da vedere se i pugili suonati sono solo Meloni e Salvini, o è tutto il Centrodestra.

24 replies

  1. Pedullà, la vera notizia è che gli italiani in maggioranza se ne sono sbattuti del ballottaggio seppellendo destra e sinistra anche se quest’ultima,molto democraticamente,avendo ottenuto la meglio se ne fotte della maggioranza del popolo italiano.

    "Mi piace"

  2. Decisamente suonata…d altronde il centro sinistra ( sinistra è sinceramente troppo!!) non scherza !
    Siamo nel più grande inganno della storia e i partiti( quello che rimane!) si stanno omologando chi più chi meno…
    Con la pandemia inventata e sto liquido sperimentale iniettato a milioni di persone questa grande e tragica presa per i fondelli ha spodestato altri clamorosi precedenti:
    Dall 11 settembre alle leggi razziali, dalle lenzuola d innocente canapa che da un giorno all altro diventano marijuana pericolosissima alle bombe anarchiche nelle stazioni
    Comunque ripeto… beati gli imbecilli che non si accorgono di niente e vivono meglio

    "Mi piace"

      • Basta cambiare nome alle cose e morti ne avremmo anche dei milioni!!
        Poi con il terrore , la vigile attesa e Tachipirina potevamo anche fare meglio…si poteva raggiungere il mezzo milione!
        Ti rammento infine che sono scomparsi i 50000 morti di infezioni ospedaliere ( Ricciardi ansa 2019) e i 20000 di influenza ante covid…
        Già vedo Norimberga 2.0 …chi obbediva agli ordini darà la colpa a chi li impartiva e in un tripudio di retorica la colpa sarà dei pipistrelli e dei pangolini

        "Mi piace"

      • Nel 2020, gli Stati Uniti hanno registrato oltre 570.000 morti in più rispetto al 2019, passando da 2,8 milioni a oltre 3. Nello stesso periodo ve ne sono stati +56.000 in Francia +75.000 nel Regno Unito e +105.000 in Italia. Questi sono i dati riportati dai rispettivi uffici statistici. Potrebbe spiegarmi a cosa fosse dovuto, lei che imbecille non è e sa tutto? Tenga presente che all’epoca il “liquido sperimentale” non era ancora stato somministrato.

        "Mi piace"

    • Proprio non ce la fai a rimettere in moto il mezzo neurone atrofizzato che ti rimaneva…liquido sperimentale….curati sei messo male

      "Mi piace"

      • Invece di dibattere sullo “sperimentale” insulti…. come fanno i tuoi amici virologi da salotto TV!! Complimenti…hai imparato!!
        D altronde chiederti di curarti è già troppo tardi…!!

        "Mi piace"

  3. se la destra è suonata, la sx è trombata. provi a governare in questo inferno, ove la gente arabbiata si sta armando per andarli a prendere. talmente scemi che non han capito il trabocchetto. si arrangino, adesso.

    "Mi piace"

  4. Come ho già scritto altrove, gli sfidanti del centrodestra erano personaggi debolissimi: in mente Milano? Andavano benissimo gli altri, a tutti.
    Il resto solo ammuina.

    "Mi piace"

  5. No vabbè, leggere i suoi articoli è come al solito una perdita di tempo.
    Mo’ il motivo per cui Melona e Salvino hanno perso è l’ambiguità sul GP.
    NOn c’entra niente la faccia di Michetti, né quella di quell’altro, vero?

    Resta da capire: ma se i toni moderati sono quelli che servono per vincere com’è che i 5s hanno perso?

    Piace a 1 persona

    • Intanto… Perdere a Roma e’ un guadagno per chiunque non voglia muovere un dito nel migliorarla. Perdere a Milano non e’ poi tanto una sconfitta poiche’ i gangli finanziarii sono gia’ tutti in mano ai “migliori”, Sala in cluso. Poi, per il resto, Mastella a Benevento rappresenta l’amoralismo amorale, parafrasando quel famoso titolo del 1958 “Le basi morali di una società arretrata” (https://it.readlibs.com/8815134166/). Di Piazza rappresenta il fatto che il megafono di quei portuali a Trieste appartiene ad un partito *indipendentista* giuliano. E poi la Meloni ha tutto da guadagnare a perdere poiche’ tutti capiscono che il primo vitello da sgozzare si chiama Matteo Salvini.

      "Mi piace"

      • Per chiarire, la Destra esiste solo col sostegno dei ricchi che vogliono continuare ad esserlo ed i poveri che si illudono di guadarci a poterlo essere. Sala o altri a Milano non cambiano una mazza.

        "Mi piace"

      • Madonna come sei colto signor Ennio. Nientedimeno parafrasi il titolo. Sono ammirata!

        P.s. Ovviamente il resto non l’ho capito: la Meloni non è contenta di aver perso, si aspettava di quagliare a sto giro. E se no perché mai si sarebbe messa all’opposizione solo 7 mesi fa. Perché schifa Marione? No no, non lo schifa affatto.
        E invece lo salta il giro. Ah ah ah

        "Mi piace"

      • Giorgia Meloni, nata nonostante la legge sull’aborto che non c’era, e’ femmina e quindi vale meno di un Salvini, ergo deve attendere la diminuzione del primo o un’offerta dal coso che ragiona e non parla troppo da scemo, come si chiama, che conosce pure il Mario Draghi… Giorgetti, ecco coso.

        Siccome ci sono troppi elementi non “politicamente corretti”, che danno la scusa alle manfrine delle famiglie di odontoiatra col barbecue sul balcone, tanti Durigon pronti a scoppiare d’impazienza, e tanti mafiosi dalla Calabria gia’ iscritti e qiundi vediamo un poco che farne… insomma, puo’ frignare un poco ma sa aspettare. L’unica faticaccia sara’ cercare di sostituire qualche leghista in Lombardia, trovare qualche buona scrivania.

        "Mi piace"

  6. Anche Pedullà sta perdendo il lume della ragione. La sinistra non ha stravinto una mazza. Ha semplicemente fatto scomparire, grazie a Giuseppy e i suoi amici, il movimento cinquantino.blo ha semplicemente fatto scomparire la creatura di Conte senza però assorbire i suoi elettori. Insomma, può anche darsi che la maggioranza dei miracolati fossero delle pecore fuggite dall’ovile, mentre solo un piccola minoranza degli elettori non lo erano. Il PD si è ripreso quello che riteneva suo per grazia divina, come per esempio Roma, Torino, e altre realtà più piccole che nel 2016 avevano pensato di potersi liberare dalla dittatura sinistra. Mi

    "Mi piace"

    • Tranquillo che i voti dei 5 stelle sono solo stati sospesi, vedi astensione, ma pronti a ritornare. Fattene na ragione!!

      "Mi piace"

  7. Grandissimo Gaetano!! La destra aveva candidati improponibili comunque ha vinto l’astensionismo cioè il disgusto per la politica

    "Mi piace"

  8. Insomma, siamo ovunque all’ esultanza: abbiamo fiaccato le reni ai fascisti!
    Ora Draghi, Renzi , Calenda e Berlusca forever. La “sinistra ha stravinto”.
    Basta scrivere “sinistra” e lo diventa chiunque si attacchi il cartellino. Cairo (il nuovo Berlusconi dei Media) gode. Da “sinistra” si affollano tutti lì: Gabanelli, Minoli, Gruber, Travaglio, Greco, Gruber, Floris…), Gomez ( pressochè ogni giorno su Tagadà) Padellaro (pressochè ogni giorno da Mentana o Merlino o ovunque…). Tutti sul carro del… vincitore…
    E tutti possibilisti e “moderati” sui fondamentali. Come i 5stelle. Per non parlare degli ex “rossissimi” Sansonetti e Fusani (niente di peggio dei convertiti…)
    Ogni tanto buttano qualche osso per non sputtanarsi del tutto, come i 5stelle (e i sindacati).
    Insomma, vittoria su tutta la linea, lassù: tutti tengono famiglia e Cairo è come la Caritas… Di questi tempi…

    "Mi piace"