Il dramma dell’ipocrisia che è il dibattito sul Reddito di cittadinanza

Il livello di squallore a cui siamo giunti si evince dal fatto che giornali e tv si concentrano solo sui furbetti. Lo spacciatore che prende a sbafo il reddito e però fa la vita da nababbo, quello che ha un lavoro in nero […]

(di Silvia Truzzi – Il Fatto Quotidiano) – Nuova, avvincente puntata, di quel dramma dell’ipocrisia che è il dibattito sul Reddito di cittadinanza. Quest’estate la moda era annuire pensosamente quando a tavola qualcuno diceva “Non ci sono più i camerieri per colpa del Reddito di cittadinanza”. Poi una decina di giorni fa è uscito il rapporto dell’Istat e abbiamo scoperto che i posti di lavoro rimasti vacanti non sono aumentati rispetto agli scorsi anni. Nel secondo trimestre del 2021 la situazione era in linea con i periodi passati, cioè quando non eravamo ancora Sussidistan. Volendo dare i numeri, l’indice di posti vacanti nel settore Ristorazione nel secondo trimestre di quest’anno si attesta al 2,3%: nello stesso periodo del 2019, era al 2,6%, mentre nel 2018 al 2,2%. Non proprio differenze sostanziali. Dicevamo l’ultima puntata. Lunedì la Corte dei Conti ha reso noto un report sul funzionamento dei Centri per l’impiego. Dal quale si evince che il problema è in sostanza che le imprese non si rivolgono ai Centri per l’impiego quando hanno una posizione scoperta. Anche qui numeri alla mano: tra ottobre 2020 e marzo 2021, ognuno dei quasi 3 mila operatori dell’Anpal ha contattato centinaia di aziende per chiedere se stessero avviando ricerche di personale. Il risultato ottenuto è pari a meno di 30mila opportunità occupazionali (corrispondono 55.846 posizioni disponibili). Se pensate che siano cifre da capogiro, vi basti sapere nello stesso periodo preso in considerazione dalla Corte dei Conti, i contratti di lavoro stipulati sono stati 2,6 milioni.

Ieri però i pochi quotidiani che hanno dato notizia del report hanno dato la colpa ai Centri per l’impiego (fannulloni pure loro). Questo il riassunto del Messaggero, che sta conducendo una crociata contro le briciole che riempiono lo stomaco dei percettori (li vogliono vedere proprio affamati): “I Centri per l’impiego annaspano nella confusione organizzativa e non riescono a trovare un posto di lavoro a chi incassa il Reddito di cittadinanza. Con il risultato che il sussidio, sì fatto, si sta trasformando in un assegno a tempo indeterminato che sostituisce l’occupazione”. Capito?

Il livello di squallore a cui siamo giunti si evince dal fatto che giornali e tv si concentrano solo sui furbetti. Lo spacciatore che prende a sbafo il reddito (forse adesso Salvini cambierà idea anche su questo) e però fa la vita da nababbo, quello che ha un lavoro in nero e percepisce il reddito, oltre a non pagare le tasse. E magari se sta male si fa pure curare in ospedale! Ma quanti vogliamo che siano questi spregevoli approfittatori? Folle? Orde? Milioni? Sembra surreale, eppure episodi di nessuna importanza statistica diventano più rilevanti di quanto sta accadendo nella vicenda Alitalia, azienda a pieno controllo statale in cui si opera fuori dalla legge (in deroga al codice civile) e i pochi fortunati lavoratori che passano dalla vecchia compagnia aerea a Ita possono essere trattati come nell’Ottocento (tagli alla retribuzione, azzeramento dell’anzianità, possibilità di essere licenziati durante i primi tre mesi). Ora, va pur bene che un tale capolavoro di solidarietà sociale avviene sotto l’insindacabile Governo dei Migliori, e dunque non si muovono obiezioni. Ma davvero i burattinai dell’informazione pensano che si possa dare in pasto ancora a lungo all’opinione pubblica la favoletta dei pelandroni che non si rimboccano le maniche come “i nostri nonni” (il Matteo che ha abolito l’articolo 18) e venir creduti?

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

19 replies

  1. Si, lo pensano.
    Poi la grande mistificazione è far credere a chi legge solo i titoli che il Rdc sia a vita.
    La durata è 18 mesi-1 mese di blocco-eventuali altri 18 mesi.
    Poi basta.
    Per chi ha iniziato a percepire appena uscita la legge, aprile 2019, tra poco finisce la “pacchia”.
    Qualche altro mese di pazienza e poi torneranno a fare la fame , per la gioia dei sadici vermi che li criticano.
    Vogliono toglierlo ? Ok, lo tolgano .
    Ma Parimenti non un centesimo bucato -invece dei 30 miliardi annui-deve poi andare a imprese bollite che succhiano denaro pubblico per poi licenziare/delocalizzare e di conseguenza inguattare all’estero .
    All’inferno tutti.

    Piace a 3 people

    • Infatti, ma non solo alle imprese bollite, ma anche alle banche decotte salvate con il nostro portafogli e trasformate in poltronifici per i politici trombati ed in bancomat illimitato per gli amici degli amici (dei politici trombati).
      A conti fatti succhiano ben di più delle imprese bollite, statali e non

      Piace a 1 persona

  2. Mi pare chiaro come il sole che la mission sia distruggere meticolosamente ogni iniziativa del Conte1. Il primo governo “eretico’.
    Sia le iniziative targate 5stelle sia quelle targate Lega. Entrambi accumunati dall’appellativo di “populisti” perché hanno concretizzato ciò che avevano promesso in campagna elettorale . Per questo, piaccia o non piaccia, erano stati votati.

    "Mi piace"

    • Tipo la famosa “Quota 100”, per caso? I %S facevano un inizio di progressismo la Legga di neo-liberalismo illiberale.

      A che serve la Lega?

      "Mi piace"

  3. Elezioni a Battipaglia, il candidato Pd:
    «Meglio la droga del reddito di cittadinanza»
    SALERNO
    Mercoledì 29 Settembre 2021

    «Immaginare che il diritto di esistenza, il diritto di cittadinanza dia diritto a un reddito è a mio giudizio, ma è un giudizio assolutamente personale e non politico, un danno. È meglio che gli diamo una bustina di droga al ragazzo, perché se non trova le motivazioni, se non trova la sofferenza, la voglia di emanciparsi e migliorarsi, se non trova un contesto che lo vede fare la gavetta, la società non regge». Sono le parole pronunciate da Antonio Visconti, candidato sindaco di Battipaglia sostenuto da 7 liste tra cui Pd, Campania Libera (lista ispirata all’omonimo movimento fondato dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca), Centro democratico e Psi, in occasione di un dibattito elettorale”

    Incommentabile !

    "Mi piace"

    • I figli del suo capo De Luca sicuramente hanno fatto tanta tanta gavetta e provato tanta tanta sofferenza, poverini, paro paro al figlio di Tiziano Renzie… ormai non c’è più limite alla faccia di qlo.. 🤮

      "Mi piace"

  4. Elezioni a Napoli, Bassolino apre alla destra:
    «Sono un indipendente e ho consensi trasversali» Da Maresca alla Clemente, quante gaffe per lo sprint dell’ultimora
    E da Bagnoli arriva la conferma: il commissario sarà il prossimo sindaco

    “Il prossimo sindaco sarà commissario di Bagnoli. Il premier Draghi: “I napoletani aspettano da 30 anni”
    Il prossimo sindaco della città di Napoli sarà commissario dell’ex area industriale di Bagnoli. Ad annunciarlo è il premier Draghi in conferenza stampa a Palazzo Chigi: “I napoletani aspettano da trent’anni… speriamo di far bene almeno migliorando la governance”.
    Il Cdm ha deciso di attribuire la funzione di commissario per la bonifica dell’area di Bagnoli a Napoli al sindaco, quale che egli sia, in modo da superare alcune criticità degli anni passati circa il governo del processo di bonifica. Speriamo di far bene, almeno migliorando la governance.”

    "Mi piace"

    • *Poisicapisceecc,

      Sarà mica per questo, solo uno tra i miliardi di esempi di “prima il nord” :
      https://palermo.repubblica.it/politica/2021/09/29/news/intel_a_torino_anziche_a_catania_bufera_in_sicilia_su_giorgetti-319963891/
      “Prima “di chi ? A discapito di chi?
      Per lei i terroni devono crepare di fame ?
      Non devono avere sviluppo ,infrastrutture , posti di lavoro perché sarebbe concorrenza per voi , e nemmeno il minimo di assistenza ?
      E poi a chi ruberete i fondi del RF, tutti quelli europei e anche quelli “italiani” ben più del vostro fabbisogno ?? A chi succhiereste sangue per vivere al di sopra delle vostre possibilità , come fate da 160 anni?
      Per non parlare del mezzo uomo ( di quella dei “ricchi e poveri “), che dice che gli uffici pubblici devono ripartire in presenza , “così i dipendenti negli uffici faranno ripartire i consumi nelle citta’”, tweet testuale.
      E tutto questo perché il Nord deve “mangiare”, i meridionali devono andare a pagare Loro 700 € un posto letto, consumare nei bar ristoranti palestre trasporti al Nord, pagare 500 euro sotto Natale la tratta aerea Milano Bari , Invece che a casa loro.
      E poi sento dire che i prezzi sono più bassi al sud, quindi occorre mettere le gabbie salariali.
      Traduzione: i quattro soldi che ti diamo qui al nord Ce li devi restituire con i consumi, caro terrone.

      Iniziasse a spendere lui ,che al mercato cerca lo sconto per due calzini fetenti.

      Piace a 2 people

      • giusto, quello che dici se il sud fosse una nazione a se stante. lavorerebbe per se. non ci sarebbe un lavoratore del nord a pagargli il sussidio.. altrimenti, se industrializzassero il sud, sarebbe il contrario. il nord vivrebbe di sussidi del sud. invece, se ci fossero due nazioni, i redditi sarebbero equi e distribuiti. un poco dovete chiedere anche voi la secessione, non i fasulli della lega che son i primi ad ammazzarla. la sicilia, inoltre, dovrebbe essere una nazione a se, una sorta di isola di man. pero’ se non vi muovete voi per primi, campa cavallo…

        "Mi piace"

  5. Se confrontiamo il Reddito col livello di aiuti statali alla popolazione dei cosiddetti Paesi “egoisti” (Olanda, Germania, Francia, Austria, Belgio…) del Nord Europa, viene da piangere. E neppure il Reddito va bene: è troppo.
    Siamo come gli Stati Sudisti degli Stati Uniti: ci vogliamo tenere gli schiavi e vogliamo arricchirci con il “cotone” ( cibo, moda e circenses… a basso valore aggiunto) il tutto benedetto da predicatori religiosi e non che fanno il bello ed il cattivo tempo.

    Una cosa non mi sono mai spiegata: noi Italiani siamo dovunque: quando viaggi – anche e soprattutto nelle capitali del Nord , senti immancabilmente parlare italiano – ma non sappiamo alcunchè di come funziona lo Stato nei Paesi che visitiamo. Non sarebbe il caso che, oltre a visitare chiese e mangiare nei ristoranti, cercassimo di avere contatti con la popolazione e ci interessassimo di come funzionano realmente le cose lì riguardo Sanità, Pubblica Amministrazione, aiuti alle famiglie, salario minimo, …? Insomma, informazioni di prima mano e sul posto e non mediata dalla stampa che ci racconta quello che vuole?
    Ma forse è meglio così: il confronto sarebbe impietoso. E come farebbero a convincerci che siamo “i migliori” ( e noi a crederci…) e a chiamarci “divanari”?

    "Mi piace"

  6. Il massimo è quando i giornalisti nostrani citano la Stampa estera, e soprattutto quella tedesca: scelgono fior da fiore. All’ estero – parlo del resto dell’ Europa di Maastrict – c’è certamente più varietà di punti di vista ( nessun martellamento costante ed ubiquo urbi et orbi riguardo covid e vaccini, ad esempio, ci si interessa anche di altro ), ma i nostri scelgono fior da fiore a seconda della tesi da supportare facendo di tutta l’ erba un fascio.
    Come se noi citassimo Repubblica, Imola Oggi, il Tempo, La Stampa, Gente, Il Carlino, Teletutto, Novella 2000 (c’è ancora?) et similia e il gornaletto parrocchiale dando a tutti la medesima visibilità ed autorevolezza ( magari, a pensarci bene… 😄)
    E tutto col pomposo titolo “la stampa tedesca scrive…”
    Stessa cosa con i politici: si citano Pinco Pallino come se fosse la Merkel… E noi tutti attizzati: ‘Guarda cosa dicono in Germania!”

    "Mi piace"

  7. * l’indipendenza ecc ore 16,30,

    Bossi la smise Con la menata della secessione quando gli fu detto che l’economia Settentrionale di regge sui consumi del sud, e che senza questi ultimi Avrebbero chiuso l’indomani mattina. Dovreste essere grati al sud.
    Quindi non ci arrivate proprio a pensare una nazione unitaria, Sviluppata in modo uniforme, dando a tutti le stesse opportunità, (che darebbe punti alla Germania)deve essere sempre” Mors tua vita mea”: a suo dire o una parte mantiene l’altra, o viceversa. E dica, da Quando in qua il ladro (il sud) sta peggio del derubato(il nord)?Lo vede che è esattamente l’opposto, che è una grande balla quella che “voi ci pagate il sussidio“? Tra corruzione e tangenti ed evasione fiscale costate all’Italia molto di più di quanto date! E anche la criminalità organizzata, adesso è tutta al Nord, perché va dove ci sono i soldi.
    Voi che chiedete soldi per ogni cacata di piccione che passa, e lo stato paga con i fondi pubblici-dalle tasse anche del sud- con la velocità di un bancomat i vostri piagnistei . Perché questo stato patrigno per noi , investe solo E soltanto al nord .E vi lamentate pure , da ingordi e rapaci che siete .Non trainate nemmeno voi stessi, vivete di appalti pubblici e di denaro pubblico perché tutte le migliori imprese sono in mani straniere ormai, tanto da potervi permettere escort a 4000 euro al giorno , come Morisi .Avete veramente rotto con questo complesso di superiorità del caxxo,siete ingordi e rapaci , e avete sempre rubato , sin dall’epoca del piano Marshall, appaltato per l’88% a ditte del nord , poi la cassa del mezzogiorno idem, e da ultimo al recovery fund , ottenuto in quella misura grazie alle nostre disgrazie (disoccupazione, emigrazione, povertà )e poi dirottato tutto al nord .
    Se vi togliessero i soldi come al sud , se dessero a Reggio Emilia i 3 asili nido di Reggio Calabria invece di 60 a parità di popolazione, perdereste tutta questa prosopopea, razzisti presuntuosi .
    Solo Dal 2000 al 2017 avete rubato 840 miliardi al sud . E Giorgetti appena avuto questo dato ha secretato il rapporto , prima di essere sputtanato da Report .Avete spinto la chiusura di tutta Italia a marzo 2020 perché se chiudevate voi dovevano chiudere tutti , non volevate fare ad altri fette di mercato .Bello così, spezzare le
    Gambe all’altro e poi insultarlo pure, dire :perché non corri? Allora dove sta tutta questa presunta intraprendenza nel dna??
    Anche io reputo inutile insistere con l’Italia , occorre staccarci, NOI. Ma prima sputate tutto quello che ci avete rubato , e con gli interessi .troppo comodo diversamente.Trovatevi un’altra colonia da sfruttare, “locomotiva “ dei miei stivali .La benzina ve la mettiamo noi.
    https://www.secoloditalia.it/2020/04/feltri-straparla-sul-sud-ma-lo-sa-che-in-17-anni-il-mezzogiorno-ha-regalato-al-nord-840-miliardi/

    "Mi piace"