Il colpo di Beppe, San Conte e il futuro del Movimento

(Tommaso Merlo) – I fedeli di San Conte sono costernati, il loro venerato ha preso un palo clamoroso. Ha provato a forzare la mano, ma Beppe non gli ha mollato il Movimento. Se non si rimangia tutto, si torna al direttorio voluto dagli iscritti e a Rousseau. Giusto così. Un colpo che potrebbe salvare il Movimento. Certo, si poteva evitare tutto sto bordello, ma meglio tardi che mai. Toccherà ad altri fare la fotocopia sbiadita del Pd. Per San Conte non resta che un meritato ritiro spirituale oppure fondarsi la sua confraternita partitica. Un bel partitino personale in cui potrà spadroneggiare a piacere come leader unico attorniato da una cerchia di ossequiosi devoti e osannato da orde di fedeli e pellegrini provenienti da ogni social. Del resto era un’operazione che non stava in piedi fin dall’inizio. Non dovevano tirare in mezzo Conte e lui non doveva accettare. La sua è una figura istituzionale, ha fatto bene da premier e poteva ambire a guidare una possibile coalizione futura o a qualsiasi ruolo di rilievo. Ed invece è stato mal consigliato oppure ha avuto paura di sparire dalla scena. Un errore clamoroso. Conte ha accettato un ruolo non suo e nel modo e nel momento peggiore. Provando a fare il capo politico di una forza in cui non ha militato e non è neanche iscritto. Provando a trasformare radicalmente un Movimento dalla storia e dalla composizione così complessa dall’alto e in qualche mesetto. Provando a risolvere una crisi profonda e talmente anomala che per molti aspetti è ancora tutta da decifrare. E così ci siamo giocati anche l’infallibilità di Conte, amen. Ma perlomeno forse non ci siamo giocati il Movimento, di gran lunga l’esperienza politica più innovativa e fruttifera degli ultimi decenni. Toccherà ad altri fare la fotocopia sbiadita del Pd. Del resto l’operazione era un dejà vu. L’Italia si è sempre affidata a salvifici salvatori della patria e non è cambiato mai nulla. Il Movimento ha dimostrato come il cambiamento vero si genera solo dal basso e non c’è bisogno di nessun pifferaio magico. Bastano delle idee valide, cittadini di buona volontà e la determinazione di mantenere le promesse. Il Movimento ha realizzato molto considerando le convivenze forzate di governo e poi la pandemia. Ma strada facendo si è annacquato, ha perso sapore e palle e la fiducia di tutti coloro che auspicano un cambiamento radicale. Non balbettii in politichese e perbenismi e manovrine da corridoio. Serve il vero Movimento, serve che i cittadini tornino protagonisti e che tutti i fantomatici dirigenti colgano l’occasione del palo di San Conte per farsi un esame di coscienza e farsi da parte. Se San Conte fonderà il suo partitino porterà via voti al Movimento ma tanti altri potrebbero tornare. All’appello mancano infatti milioni di voti di elettori che avevano capito l’idea Movimento e man mano si sono allontanati in questi tre anni di palazzo che sembrano trenta. Il Movimento si regge su un’idea geniale che ha ancora molto potenziale anche perché sulla scena non è emerso nulla di nuovo. La ciliegina sulla torna sarebbe l’uscita dal mega inciucio draconiano e rimettere insieme i cocci in parlamento. Ma per ora godiamoci il colpo di Beppe e attendiamo gli assestamenti. Se il Movimento si salverà potrà ancora giocare un ruolo importante nel futuro del paese.

24 replies

  1. ma con che faccia si può scrivere ‘sta cazzata:

    Per San Conte non resta che un meritato ritiro spirituale oppure fondarsi la sua confraternita partitica. Un bel partitino personale in cui potrà spadroneggiare a piacere come leader unico attorniato da una cerchia di ossequiosi devoti e osannato da orde di fedeli e pellegrini provenienti da ogni social.

    CIOE’, Conte avrebbe avuto il demerito di voler spadroneggiare con una cerchia di ossequiosi devoti e orde di fedeli e pellegrini provenienti da ogni social.

    Ma chi si credeva di essere…. BEPPE GRILLO?

    A proposito, Merlo: ti risulta che sia stato Grillo a RISOLVERE il problema con Casaleggio? A me risulta che sia stato Giuseppi, mentre l’ortottero il problema lo ha creato.

    Proprio vero: fare del bene ai SOMARI e POLTRONARI ecco i calci, certificati dal geniale Merlo!

    Piace a 3 people

  2. Certo è che i pdioti, oramai certi di avere un travicello che gli portava in dote almeno un 10/14% di voti si devono esser sentiti male alla dichiarazione della rottura di fidanzamento tra giuseppi e il mv5 *,

    "Mi piace"

  3. Scusi egregio merlo sicuramente lei è stanco per scrivere in questo modo o a pensarla male, è stato pagato dalle destre o da renzi.
    2023 come si presentano i 5s?
    Io sono fuori e penso : se i 5s sono capaci di presentare crimi- lombardi 2013 e conte dimaio 2018 poi fanno fuori i fenomeni che idea hanno della politica? Chi sono i cittadini che dovranno da una parte votarti e dall’altra candidarsi?
    Uno capace, meritevole secondo lei perde tempo, danaro per che cosa?
    Potrai forse attirare dei giovani, questi come fanno a districarsi nei meandri dei palazzi romani? Cosa fai come mr. B, che faceva scuola alle belle ragazze, che sarebbero poi entrate in parlamento, ogni 5 anni? Ve la ricordate Lara Comi la migliore??? Pensate alle altre!!!! Per fortuna intervenne la ex moglie di mr. B
    Torniamo a noi: agenda 2050
    Io devo convincere i cittadini a votarmi dopo aver parlato di transizione ecologica e messo in pratica nel ruolo una persona che parla di mininucleare
    Non vorrà mica pensare che gli italiani siano dei coglioni che capiscano fischi per fiaschi?
    Se un candidato è furbo si fa eleggere poi transfuga in altri lidi, non vorrà mica che una persona perda tempo per 2500,00 al mese senza nessuna possibilità di realizzare propri sogni : dato che i 5s la maggioranza assoluta non la prenderanno mai, si sono giocati il 40% al 2023 con conte dimaio e dibattista e opposizione al governo Draghi, e unica possibilità è stare tra il 5%-10%.e poi massimo 10 anni ti dicono ciao e arrivederci
    Cosa è scienza o fantascienza?
    Una cosa di positivo c’è, tutti i mass media e la vecchia politica brindano allo scampato pericolo
    Il superfenomeno conte fatto fuori, si può tornare a rubare e banchettare, i capaci che si erano imbattuti in colleghi più bravi, mantengono lo stipendio e come si dice da me quando il gatto non c’è i topi ballano
    Ecco grillo con gli ultimi 6 mesi ha permesso questo
    Saluti

    Piace a 2 people

  4. “Non dovevano tirare in mezzo Conte e lui non doveva accettare.”
    Si va beh! Ah Tommaso, non dovevano chi? Ti ricordo che è stato proprio Beppe a tirarlo dentro per poi scaricarlo quando si è accorto che non lo poteva manovrare come un Di Maio o Crimi qualsiasi! Voleva che il M5S camminasse con le sue gambe e si è defilato lasciandolo nel caos, ma quando c’è da prendere decisioni importanti riciuccia fuori e decide per tutti: insomma un leader ombra proprio come ha detto Conte. Sia chiaro, il M5S è una sua creatura e mi sta bene sia lui il suo primo portavoce, ma lo devi fare H24 e non solo quando ti fa comodo.

    Piace a 1 persona

      • Un aggiornamento Merlo:
        Il “colpo di Beppe” non so quanto potrai godertelo perché gli “assestamenti’ che attendi si stanno concretizzando in una miriade di vaffanculo verso l’Elevato che non si sono sentiti nemmeno ad un Vday.
        Il colpo di Beppe non è nient’altro che un Vday al contrario, dove è lo sfanculatore ad essere sfanculato.
        Peccato, combatteva i potenti ma forse voleva solo sostituirli.

        "Mi piace"

  5. Ma anche Merlo allora s’è bevuto il cervello (domanda retorica)? Grillo e Merlo si son bevuti il cervello! Annamobbène! E sì che io sia animalista e vegano, mannaggia!!

    "Mi piace"

  6. Il post del merlo e le repliche dei cagliostro sono l’esempio dei cervelli portati all’ammasso.Il m5s è morto stendiamo un velo pietoso.Omicidio volontario operato dall’elevato.Ora potrà occuparsi di suo figlio

    "Mi piace"

  7. Da tempo non leggevo un articolo cosi pieno di ottusità. Piegare la realtà alle proprie convinzioni è molto più difficile che valutarla e accettarla, imponendoci un cambiamento.
    Merlo mi spieghi cosa pensa del governo Draghi e dell’appoggio entusiastico fornito da Grillo e vediamo se riesce a convincermi, in qualità di elettore e iscritto al Mov. che si è trattato della scelta giusta. Nel suo articolo e in molti dei commenti vedo un approccio fideistico e acritico alle decisioni prese dal Mov. sull’onda delle esternazioni di Grillo. Mi dispiace constatare che il grande comunicatore stia, a mio parere, sbagliando molto proprio in quello che era uno dei suoi punti di forza. Lo sciagurato video in difesa del figlio (parlo da padre e da lavoratore della comunicazione), gli slogan prima, ma soprattutto i silenzi poi, in favore del governo Draghi sono segnali che non mi piacciono.
    Le supercazzole sull’incapacità e la mancanza di “visione” di Conte, suonano stonate dopo l’appoggio a Draghi. Forse è questo che non mi va giù, ma non sopporto l’idea di dover accettare tutto e il contrario di tutto a seconda dei mal di pancia del momento, alla faccia dello Statuto e dei buoni propositi. Sono convinto della mia adesione al Mov. credo nell’idea di futuro e negli uomini che si impegnano. Ma a certe “visoni” non credo, non credo in Dio nei cieli e nemmeno in Grillo dio in terra.

    Piace a 1 persona

    • ERRATA CORRIGE

      Da tempo non leggevo un articolo cosi pieno di ottusità. Piegare la realtà alle proprie convinzioni è molto più FACILE che valutarla e accettarla, imponendoci un cambiamento.

      "Mi piace"

  8. Errata corrige
    Da tempo non leggevo un articolo cosi pieno di ottusità. Piegare la realtà alle proprie convinzioni è molto più FACILE che valutarla e accettarla, imponendoci un cambiamento.

    "Mi piace"

  9. Grillo ha fatto fuori Conte.Esultano i baciatori di salami e rosari,i bulli di Rignano e gli amici della monarchia Saudita,i pregiudicati fi scali,i bancarottieri,le lobby delle armi e del cemento,i merli e i cagliostro.Viva

    "Mi piace"

  10. “All’appello mancano infatti milioni di voti di elettori che avevano capito l’idea Movimento e man mano si sono allontanati in questi tre anni di palazzo che sembrano trenta”

    NON IN TRE ANNI!
    IN UN ANNO !
    marzo 2018 – M5S 33%
    Maggio 2019 – M5S 17,1 %

    GENNAIO 2020 dichiarava DI MAIO :
    M5S ha lavorato con impegno
    Ma la verità è che non ci accontentiamo
    40 provvedimenti realizzati dal MoVimento per gli italiani. CHIACCHIERE vs FATTI

    Solo Conte ha capito veramente il perchè dopo i risultati ottenuti in un anno M5S ha perso la metà dei suoi voti.
    Un movimento politico che NON FA una seria analisi del perchè , ma vive solo di illusioni la dice lunga sulle capacità
    politiche di Grillo e compagnia bella !

    Merlo di nome e di fatto !

    Fig.: essere ingenui, creduloni; farsi raggirare o incantare facilmente; credere a qualunque frottola.

    .

    "Mi piace"

  11. posso anche condividere che grillo si sia ripreso il suo movimento però alla luce delle ultime mosse compiute dal genovese mi preoccupo fortemente (fare il governo con il pd a scatola chiusa per suo esplicito volere, dichiarare che draghi e cingolani sono dei veri grillini, conte essere un incompetente quasi uno scappato di casa) ripeto mi preoccupa immensamente sul destino del movimento. A questo punto non mi meraviglierei se l’elevato dicesse che per circa 15 anni si è scherzato, tutti a casa.

    "Mi piace"

  12. Povero illuso, Merlo. Ne riparliamo dopo le elezioni quando il movimento sarà sparito, pe colpa del suo Elevato

    "Mi piace"