Napoli, municipalità collinare: vandalizzato l’arredo urbano

Dopo le panchine tocca ai cestini portarifiuti

            ” Dopo le diverse panchine scomparse in un recente passato nell’ambito della municipalità collinare che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella, ad essere presi di mira più di recente sono i cestini portarifiuti di recente installazione “. A lanciare l’ennesimo S.O.S. dalla collina è ancora una volta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della circoscrizione del Vomero.

            ” Il già scarno arredo urbano delle strade e delle piazze – afferma Capodanno – si va ogni giorno sempre più depauperando per la scomparsa o il danneggiamento di alcuni componenti, panchine e cestini portarifiuti in particolare. Per le prime è stata tempo addietro segnalata la scomparsa di diverse panchine, segnatamente nelle isole pedonali di via Scarlatti e  di via Luca Giordano “.

            ” Più di recente – sottolinea  Capodanno – gli atti di vandalismo hanno riguardato  alcuni cestini portarifiuti. L’ultimo cestino, sradicato dal marciapiede al quale era stato ancorato, giace a terra nella centralissima via Tino di Camaino “.

            Capodanno, anche in questa circostanza, sollecita l’amministrazione comunale partenopea, a provvedere, effettuati tutti gli accertamenti del caso, alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei cestini portarifiuti installati, sostituendo quelli eventualmente inservibili e ripristinando quelli che eventuali sono stati oggetto di vandalismo, come quello in via Tino di Camaino. Con l’invito a una maggiore attenzione, da parte degli uffici a tanto preposti, verso il già scarno arredo urbano di piazze e strade, finalizzata pure all’individuazione dei responsabili delle manomissioni, per i provvedimenti del caso.