Derubati e contenti

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Avevamo scritto che alla Restaurazione in corso mancano solo le parrucche e i codini del Congresso di Vienna. Ma non avevamo previsto la restituzione dei vitalizi ai ladri di Stato. Invece è arrivata anche quella. Dopo Formigoni, che su 5 anni e 10 mesi di condanna ha scontato 5 mesi e ora riavrà 7mila euro al mese direttamente dalle nostre tasche, anche Del Turco (3 anni e 11 mesi) sarà oggi riabilitato con 5.500 euro mensili: in fondo lui di mazzette ne ha incassate solo 850mila euro e non ha ancora versato i 700mila di risarcimento allo Stato (anziché pagare, incassa). Seguiranno B., Previti, De Lorenzo, Di Donato e altra brava gente. Ma concentriamoci sugli sgovernatori.

Date un’occhiata allo stato comatoso della sanità (e delle vaccinazioni) in Lombardia e in Abruzzo: se cercate un perché, lo trovate nelle rispettive sentenze della Cassazione. L’uno e l’altro dirottavano i soldi delle nostre tasse destinati alla sanità pubblica nelle tasche dei ras delle cliniche private (Maugeri e San Raffaele il primo, Angelini il secondo), i quali poi ricambiavano con congrue percentuali, sempre a carico nostro. Intanto le due Regioni tagliavano i posti letto pubblici e l’Abruzzo s’imbarcava pure in una folle cartolarizzazione dei crediti sanitari farlocchi, ceduti a banche estere e ripagati con mutui capestro. Sui giornali del Partito degli Impuniti si legge che Del Turco è innocente perché Angelini ha una condanna per truffa alla Regione (per ogni ricoverato stilava fino a 10 cartelle cliniche, con rimborsi regionali a piè di lista) e s’è visto confiscare il bottino delle sue truffe: 32 milioni. Peccato che il Telepass della sua auto segnalasse 19 visite tangentizie in due anni a villa Del Turco: prendere mazzette è già grave, ma prenderle da chi sai che sta truffando la tua Regione è una doppia vergogna. Idem per Formigoni, che – sentenza definitiva alla mano – elargì oltre 200 milioni di fondi regionali al San Raffaele e alla Maugeri per 6 milioni di tangenti.
Fate voi il calcolo su quei 32 milioni in Abruzzo più 200 in Lombardia: quanti posti letto e respiratori avrebbero potuto acquistare le due Regioni prima della pandemia se fossero state governate da gente onesta?

Nel 2015 una norma voluta da Piero Grasso ci aveva risparmiato, se non il danno, almeno la beffa di vedere questa gente mantenuta a vita dallo Stato. L’avevano votata tutti: Pd, Sel, FdI e Lega; il M5S no perché la riteneva troppo blanda. Ora il Senato la aggira senza neppure cambiarla, per mano dei leghisti Pillon e Riccardi e del forzista Caliendo, nel silenzio di tutti fuorché dei 5Stelle. Che poi qualcuno si domanda perché, con tutte le cazzate che fanno, non muoiono mai: perché gli altri sono così.

108 replies

  1. Tutto vero.
    Purtroppo però, come disse Davigo, oltre ai delinquenti ci sono anche quelli che fanno il tifo per i delinquenti.🙂

    Perché hanno la coscienza sporca.
    Oppure perché sono dei grandissimi cogl..ni pezzi di mer*a che scrivono minc..ate nel cuore della notte – “Travaglio fido coniglio” e altre putt..ate – e nel pomeriggio copia-incolla da cagospia… ehm, Dagospia.😁😆

    Ogni riferimento alla solita poveretta è puramente casuale.😎

    Piace a 2 people

  2. Forse i disturbatori dei post di Marco Travaglio non sanno che i metadati di infosannio relativi agli articoli sono legati ai proprietari degli articoli stessi. In poche parole più si commentano più sono indicizzati da google e quindi diventano popolari nel web. Ecco perché tutti i giornaloni hanno ogni giorno Marco Travaglio nelle loro pagine. Semplicemente perché si attaccano come dei parassiti, altrimenti sul web sparirebbero.
    Ci vorrebbero più giornalisti liberi in Italia, anche con sensibilità politiche diverse. Invece noi abbiamo i Sallusti, i Belpietro, i Giannini ecc… che basterebbe mettere in fila le loro dichiarazione di qualche mese per vedere le incoerenze più o meno volontarie o addirittura commissionate. Per finire quindi il vero problema non è quello che dice Marco Travaglio che da fastidio, è il fatto che raggiunge un numero elevato di persone.

    "Mi piace"

  3. Il “bello” è che son proprio coloro che vogliono abolire il RdC, che da il minimo per campare a milioni di poveri/disoccupati, a voler ridare il ricco vitalizio a taluni soggetti (che già hanno una buona pensione) invocando il senso di umanità.
    Questo loro “senso di umanità” scompare quando si tratta del RdC, che vorrebbero abolire col pretesto che ci sono anche i “furbetti” che ne approfittano, come per tutto il welfare.

    Ricordo un big della Lega dire in tv, ripreso da tutti i tg, che “il 70% di chi prende il RdC non ne ha diritto”, cosa a suo dire provata da una indagine della GDF.
    In realtà l’indagine era su circa mille persone GIA’ FORTEMENTE SOSPETTATE di aver rilasciato false dichiarazioni, non su un campione preso a caso come vuol far intendere il furbacchione leghista.

    Con questi trucchetti riescono a far credere fischi per fiaschi, e che lo facciano pure sui poveri è veramente squallido.

    Piace a 2 people