Cerimonie sconsolate

(Pietrangelo Buttafuoco) – Ulivo in busta per la Domenica delle Palme. Così secondo le procedure anti-Covid cui si attiene la Chiesa il cui senso – verosimilmente – è di sanificazione civica. E verosimilmente così sarà per gli altri riti; al punto di negare ai moribondi l’unzione estrema con l’olio sacro, tanto è cupo e buio questo nostro tempo pur compiutamente progressista. Senza scomodare la questione della tecnica, ecco, una notazione: nella religione che asseconda la paura e suggerisce cerimonie sconsolate c’è proprio un sovrappiù. Quell’anticchia di raccapricciante il cui segno è il nulla.

2 replies

  1. “Cupo e buio” è il concetto assurdamente oscurantista (appunto) che attribuisce il valore di un gesto simbolico e rituale alla concretezza di un oggetto materiale.
    Già fatico a sopportare il rito come mezzo per accedere alla spiritualità, ma tant’è, se c’è chi ne ha bisogno… a questi abissi, però, credevo che si potesse arrivare solo dalle parti di Pillon. Evidentemente siamo in zona.
    Grazie, Francesco… in anticipo.
    So già che arriverà una risposta LUMINOSA.

    "Mi piace"