I vice-Migliori

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – E così, dopo i 22 Migliori (23 con SuperMario), abbiamo finalmente 5 Vicemigliori e 34 Sottomigliori. Spulciando la lista del nuovo bar di Guerre Stellari alla ricerca dei nostri preferiti, spicca subito la preclara figura dell’on. avv. Sisto a cui, essendo stato l’avvocato di B., spetta di diritto la Giustizia; un tocco di vintage che ci riporta ai bei tempi andati delle leggi ad personam, della “barbarie delle intercettazioni”, di Patrizia D’Addario e Gianpi Tarantini statisti e di Ruby nipote di Mubarak (suo il pregiato emendamento alla legge Severino che svuotava vieppiù il reato di concussione per induzione, di cui era casualmente imputato il padrone). Infatti, per non farlo sentire troppo solo coi suoi conflitti d’interessi, il factotum draghiano Garofoli e i retrostanti fenomeni del Quirinale che seguivano le nomine per conto del premier, hanno piazzato pure il forzista Moles all’Editoria a far la guardia agli affari di B.; e pazienza per quel suo attacco sessista alla Azzolina in pieno Senato (“la credibilità è come la verginità: è facile da perdere, difficile da mantenere, impossibile da recuperare”): anzi, fa curriculum. Come per il leghista Molteni, che insultava la Lamorgese (“vergogna, abolisce i confini e difende i clandestini!”) e ora diventa il suo vice agli Interni.

Lì incontra il grillino Sibilia, quello che voleva “Draghi in manette” e ora lavora per lui dopo avere sbianchettato i suoi tweet; e il renziano Scalfarotto, che aveva lasciato gli Esteri per allergia alle poltrone (massì: Esteri o Interni purché governi, è la meritocrazia 2.0). Un po’ come la Bellanova, braccia rubate all’Agricoltura ieri e ai Trasporti oggi (sempre in omaggio alla competenza). Ottima anche la scelta della leghista Pucciarelli che, avendo messo un like a un post che invocava i forni per i migranti, si aggiudica la Difesa. Altra donna giusta al posto giusto: Lucia Borgonzoni è nota per essersi vantata di “non leggere un libro da tre anni” e aver situato l’Emilia-Romagna ai confini col Trentino Alto Adige e l’Umbria, risparmiando però la Puglia e la Sardegna, dunque va alla Cultura. Con la stessa logica meritocratica il leghista Sasso che cita una frase di Topolino attribuendola a Dante conquista l’Istruzione (sperando che ne faccia buon uso). Noi però abbiamo sempre avuto un debole per Deborah Bergamini, la segretaria tuttofare di B. che nel 2002 la infiltrò alla Rai come vicedirettrice, poi direttrice del Marketing strategico, poi nei Cda di Rai Trade e Rai International e, quando fu sospesa per l’inchiesta sui patti occulti Rai-Mediaset, deputata di FI dal 2006. Nel suo blog si presentava come Cartimandua, regina dei Celti, perché è anche una tipa equilibrata.

Nel 2005 fu intercettata nell’indagine sul sondaggista berlusconiano Luigi Crespi, che avanzava soldi da Mediaset e ne parlava con lei (dirigente Rai): “Io non finisco mica in galera per tutelare una verità che nessuno vuole tutelare”. Infatti poco dopo ricevette un bonifico dai berluscones. Così i pm scoprirono il patto occulto di consultazione permanente tra i vertici Rai e Mediaset, per mettersi d’accordo in barba al libero mercato e risollevare a reti unificate l’immagine barcollante di B. Ogni minuto e dettaglio di programmazione della Rai era capillarmente controllato dai cavalli di Troia del Caimano nel presunto “servizio pubblico”, ridotto a suo feudo personale per blandire gli amici, manganellare i nemici, celebrare le sue gesta, tacere le notizie scomode, gonfiare quelle comode. Tutto era pianificato nei minimi particolari: persino le inquadrature di B. ai funerali di papa Wojtyla, i ritardi nell’annuncio delle disfatte elettorali, il numero di citazioni del nome di Silvio in bocca a Vespa. Giovanni Paolo II moriva alla vigilia delle Amministrative 2005, distraendo gli elettori cattolici dal dovere di votare B.? Niente paura: Deborah concordava con Mediaset una serie di “programmi che diano alla gente un senso di normalità, al di là della morte del Papa, per evitare forte astensionismo alle elezioni amministrative”. Ora, dopo aver coordinato così bene i rapporti fra Rai e Mediaset, coordina i Rapporti col Parlamento.

Stavamo quasi per assegnarle la palma di Vicemigliorissima, quando ci è capitato sotto gli occhi il ritratto agrodolce di Gabrielli, neosottosegretario ai Servizi, firmato da Bonini su Repubblica: “garantisce la tenuta di sistema”, “promette di regalare agli apparati di sicurezza una serenità e una competenza sciaguratamente smarrite nel Conte-1 e Conte-2” (mica come ai tempi di De Gennaro, Mori, Pollari&Pompa), “talento precoce per anagrafe e capacità”, “intelligenza inquieta”, “cultura democratica e riformista”, “civil servant”, “riserva della Repubblica”, “ricostruì una Protezione civile stravolta dalla stagione berlusconiana” (infatti “era il vice di Bertolaso”), “ricostruì la cultura della ‘sua’ Polizia”, “figlio del popolo”, “cultura riflessiva nelle indagini”, “combina le competenze che la lingua inglese felicemente distingue in ‘safety’ e ‘security’”; peccato soltanto che abbia “negato per orgoglio e testardaggine a suo padre la gioia di vederlo laurearsi in Giurisprudenza”. Ma che sarà mai. Come disse Cetto La Qualunque, precursore di tutti i Migliori: “Vogliono negare a mia figlia il posto di primario di chirurgia con la scusa che non è laureata. Ma a che cazzo serve la laurea!? Mia figlia ha due mani da fata: può operare!”.

78 replies

  1. Questo – semplicemente – è il menù: le specialità offerte dalla nostra casa politica!
    Quandi gli italiani la smetteranno di votare a cazzo per poter finalmente cambiare gestione!

    Piace a 1 persona

    • Egregio Salazar, avevano iniziato a farlo. Poi qualcuno In cambio di qualcosa ( che ora non sappiamo) trascinandosi dietro altri che mi sembrano impazziti, ha mandato il nuovo voto a donne di facili costumi.

      "Mi piace"

      • Certo, avevano cominciato, c’è stato un allegro sprazzo di buona volontà. Ma, allo stesso tempo, gli italiani hanno votato anche quel qualcuno che in cambio di qualcosa lo ha distrutto, lo sprazzo.
        Dopo che ha passato un paio di lustri a distruggere con metodo la sinistra, gli italiani non lo potevano lasciare a casa a trovarsi un lavoro?, il verme.
        Pensare che all’epoca l’unico che aveva qualche idea, persino di sinistra, era il buon Civati: non più eletto. Ma il verme è ancora senatore.
        E il nano e le due ballerine di Berlusconi, ora ministri, dopo trent’anni di angherie e di Ruby nipote berlusconiana, quelli, perchemmai li hanno ancora votati? Cos’è, ispirazione del tipo facciamoci del male.
        E i legaioli, quell’informe blob di legaioli!?
        No, di loro non voglio parlare, che mi viene il singhiozzo.

        "Mi piace"

    • @Fabrizio
      Sorpresa? Niente affatto!
      Facciamo un po’ di conti: il 40% di chi ha votato il “quesito truffa” ha detto NO.
      Del 60% dei SI si può stimare un terzo che s’è lasciato fuorviare dalla formulazione
      del quesito; un altro terzo avrebbe detto NO ma ha votato Sì perchè glie lo hanno
      detto Grillo e Di Maio; rimane un terzo, non più del 20%, che è ancora convinto che
      fare harakiri in ginocchio di fronte al Venerabile Draghi sia il modo più onorevole
      di morire.
      Ma naturalmente ci sarà ancora qualcuno che scriverà contro Alessandro accusandolo
      di essere un fancazzista, un farfallone, un Che Guevara mancato, un traditore dei suoi
      compagni, mentre, in realtà è stato uno dei pochi che ha tentato di salvare il Mov
      dall’essere ingoiato e digerito, come sta purtroppo avvenendo, dal Moloch della
      Restaurazione.

      Piace a 1 persona

      • “Ma naturalmente ci sarà ancora qualcuno che scriverà contro Alessandro accusandolo di essere un fancazzista, un farfallone, un Che Guevara mancato, un traditore dei suoi compagni…”, hai dimenticato: che fa affari con Berlusconi! Questo è il vero nodo gordiano. Sembra niente, ma questa cosuccia dovrebbe risolverla al più presto, nel caso volesse insistere per la via imboccata.

        "Mi piace"

  2. Oddio confesso che mi sono sfuggiti i nomi dei sottosegretari del “Migliore” Conte….Per carità di patria meglio noncitare il disastro di governo del “migliore” Conte cheil cui grand commis Csalino stasieri sera da Formigli ha riconosciuto in base a quali criteri autorizzava le ospitate di ministri e grillini digoverno un criterio che a un presunto giornalista come Travaglio Fido Coniglio deve essere assai affine se nel suo giornale ha costretto ad andarsene quelli chemagarii ndavano a sostenere la versione di Di matteo contro Bonafede a Non è l’Arrena…E quesot è il governo del “migliore” Conte tantioo rimpianto da Travaglio Fido Coniglio. Per me rispetto a quell’obrobrio di ipocrisia e mistificazione già mi sembra un trionfo Draghi si sia tenuto rtutto il settore economico liberista o meno! Conte avrebbe fatto peggio comprandoselo il consenso coi criteri di Csalino! Tra di loro un abisso insomma.

    "Mi piace"

      • @A.Tedesco
        Effettivamente lo è, forse perché nella Costituzione non c’è scritto che l’italiano è la lingua ufficiale dello Stato. D’altronde, non vuole essere una osservazione polemica, nella tua domanda non hai scritto opzione ma..

        "Mi piace"

  3. E rispetto a Gabrielli (che è un medico laureato uin medicina e stava alla protezione Civile…Arcuri che laurea ha per occuparsi di tuutto voluto a quei ruoli dal mejo fico Conte?)…Mi rinfreschi la memoria Travaglio Fido Coniglio quanti rtabno i laureati che Conte aveva voluto nei relativi campi di cui dovevano occuparsi? Il Grande Fratello, vera scuola di casalino? Quello che ha riconosciuto che lo slogan di Di maio “abbiamo abolito la povertà” era suo? Complimenti Travaglio Fido Coniglio per aver prefrito a quello di draghi un governo Conte con sto popà di competenze vere!

    "Mi piace"

  4. Il medico laureato era l’odiato Bertolaso di cui Gabrielli era aiuto…Una curiosità, siccome la Lucarelli denuncia partiti che marciano all’incontrario dopo il famoso tweet di Zingaretti a favore della D’Urso che Salvini s’è ben guardato dal fare, mi domando ma se Di maio definisce i cinque stelle un partito moderato e liberale (ce l’avesse fatto sapere prima delle elezioni era preferibile) mi domando come facci un partito “di sinistra” come il PD ad allearcisi visto che Travaglio Fido Coniglio e la sua truppa di nani e ballerine lo considerava Tale insieme a Cone anche per la presenza di LEU…E anche Conte dovrebbe federare una alleanza tradue pariti “di sinistra” con uno moderato e liberale? E questanon sarebbe una sacra alleanza con tutti dentro? Perché a quel punto perché impedire l’acceso dei moderati e conservatori doc come Berlusconi e la lega e, perché no, anche la Meloni?

    "Mi piace"

    • @Bruna etc.ra 1:50
      Gentile sig.ra, il punto non riguarda il governo Conte, si tratta di Draghi. Lei nel corso dei mesi ci ha illustrato, a dovizia, con tante parole, perché il precedente governo non andava bene. Ora, per giustificare l’ ingiustificabile accozzaglia draghista ci dice che quelli di prima erano peggiori. Lo sapevamo: ce l’ha scritto lei.
      Per onestà intellettuale sspettiamo sue particolareggiate critiche ( di fonte regolarmente Dagospia) sull’attuale compagine. Buon lavoro!
      p.s
      In assenza di tali notizie, abbiamo una buona riserva di frasi da dedicarle, che non scriveremo, limitandoci a pensarle.

      "Mi piace"

      • La differenza è semplice. Travaglio Fido Coniglio ha difeso (e difende) da poresunto giornalista, uno che almeno per decenza professioonale dovrebbe avere un minimo di distacco SEMPRE da chi è al governo, a parte la balla del cane da guardia…un Presidente del Consiglio di cui si com8inciano a dare per sontati limiti ed errori che si sono nascosti per mesi tanto che rimasto perloppiù assenteIL FATTO dalle ichieste su Arcuri adesso è costretto a r8incorrerle (come toccò fare all’Espresso quando Feltr8i scopri’ affitttopoli)… Quindi un tifoso che deve difendere per forza i brocchi che non hanno segnato una sola rete solo perché facenti parte della loro squadra del cuore. Io non devo difendere nulla tantomeno né il governo attuale né draghi. Ho sperato ardentemente qualcuno cacciasse Conte & Casalino a calci in c…o prima facessero più danni di quanti già ne avessero fatti prima dei contributi europei e prima di completare un massacro per uno stato di attendismo e rinvio perenne di ogni soluzione con le seconde e terze fasi della pandemia…uesto è accaduto e dunque io non ho nulla e nessuno da difendere tanto0meno da tifosa.

        "Mi piace"

  5. L’impressione è che lo zoo di Draghi si stia popolando sempre più dei soliti panimali, ma di fatto chi tiene le chiavi delle gabbie è sempre lui ed i suoi compari. Un minestrone scotto ed indigesto al popolo italiano cucinato da tempo da Mattarella, buono solo per i soliti parassiti che ci ammorbano la vita da sempre,i quali fanno finta di litigare da sempre per poi succhiare tutti insieme d’amore e d’accordo le nostre risorse (recovery) . Ovviamente il tutto protetto dai media unificati ed inginocchiati al carnefice. Siamo alla solita realtà virtuale degna di Matrix, creata per tenerci belli drogati dal classico fancazzismo politico italiota.

    Piace a 2 people

    • La ragazza deve avere delle doti nascoste, altrimenti non si spiega la sua onnipresenza, fa il paio con gigino o bibitaro, chissa che tipo di colla usano,

      "Mi piace"

  6. Visto che il governo di unità nazionale è costituito integralmente converrà a sangue freddo e culo stretto cercare di riepilogare quello
    che è successo
    In parlamento dopo la ritirata di Renzi non vi era nessuna maggioranza”POLITICA” possibile.Elezioni oppure governo di unità nazionale.Andare ad elezioni con la pandemia sarebbe stato un disastro per l’Italia.Pensate anche adesso le difficoltà per bloccare oppure no il territorio,chiudere oppure no i bar ristoranti ecc.,nonostante tutti siano al governo.Pensate che sarebbe successo con un governo elettorale ,per non perdere voti nessuno avrebbe preso decisioni drastiche per limitare la pandemia.Si obbiettera`ma se si fossero palesate le elezioni italia viva sarebbe rinsavita.Certo,ma sarebbe rimasta sempre una maggioranza precaria sempre in balia delle onde del cervello di Renzi e sempre sotto ricatto.Quindi la scelta di un governo di unità nazionale è stata la scelta migliore.In un tale governo ciascun partito cerca di piazzare gli uomini giusti nei posti giusti per il proprio partito Infatti vediamo un operazione chirurgica per esempio forza Italia piazza i sottosegretari alla giustizia e alla editoria ,strategici per il delinquente.Insomma tutti hanno agito in quel modo.Fuori dal coro di nuovo 5stelle che hanno rinunciato ad un gran numero, spettante per proporzione,di ministri e sottosegretari.Chiediamoci perché:in cambio chiedono che non vengano abolite o modificate sostanzialmente tutte le leggi fatte da loro precedentemente come reddito di cittadinanza,bloccaprescrizione ecc.ecc.Anche Berlusconi chiede che non vengano modificate leggi a lui gradite,ad esempio la legge Gasparri .Le leggi approvate quando vi erano in parlamento governi politici non si toccano.Il governo di unità nazionale durerà finché nonverrà modificata nessuna delle leggi “politiche ” emanate prima . Contemporaneamente si dovrà rilanciare l’Italia con il recovery e su questo ci si potrà scornare ed è giusto che i 5 stelle siano parte decisiva per l’uso dei miliardi da loro ottenuti.Fra due anni alle elezioni decideremo con serenità se confermare il nostro voto oppure no,sempre se ci saremo.Strizziamoci ben bene le palle.

    Piace a 1 persona

    • Gentile, la sua analisi è ampiamente condivisibile, specie se vista da un punto di pragmatismo politico da ogni partito. C’è però un elemento che deve essere chiaro. Contrariamente agli altri partiti, i 5 stelle una faccia da perdere l’hanno. Chi li ha votati (pandemia o no) ha votato un movimento che metteva dei netti ideali e paletti, divergenti dalla vecchia politica. Ora, in nome del pragmatismo suddetto, questi paletti ed ideali sono stati in gran parte stravolti nel corso degli anni, ed un modo di far politica che è sembrato ormai allineato all’esistente . Una gran parte di eletti e di elettorato non è più disposta ad accettare le mutazioni che ha subito nel tempo il movimento, che ha portato all’attuale assemblanento con chi si proponeva di contrapporsi. Cordialità.

      "Mi piace"

    • @Terribile,
      analisi condivisibile, ma strategia sbagliata per i 5s,perche alle prossime elezioni saranno gli unici a pagare dazio.Chi gli ha votati non perdonerà loro questo governo.
      Personalmente ritengo che andare all’opposizione fosse la scelta giusta da fare.Hai tanto di quel materiale per martellare questo obbrobrio di governo che tra due anni rivinci facile.

      "Mi piace"

      • Gentile, concordo con lei. Il movimento aveva il compito più semplice. Andare all’opposizione stringendosi intorno a Conte, uccellare facilmente il governo minestrone Draghi – Mattarella e passare all’incasso alle prossime elezioni. Invece credo che gran parte del suo elettorato non perdonerà l’essersi resi partecipi di questo zoo. La Meloni ringrazia sentitamente. Cordialità

        "Mi piace"

    • @Terribile
      “… converrà, a sangue freddo e culo stretto, cercare di riepilogare quello che è successo…(cit.)”
      Beh, il culo è meglio stringerlo PRIMA che ti inchiappettino!
      Se lo fai DOPO, l’unico risultato che puoi ottenere e far godere ancor di più chi ti sta facendo il “servizietto”.
      Se pensi, tu e altri autorevoli commentatori, che ai 5S verrà lasciato toccare palla nella gestione del Recovery
      Found, ti sbagli di grosso.
      Se vai a vedere la strategia di Draghi nel piazzare uomini suoi in tutti i gangli decisionali di spesa, ti
      accorgerai che sono tutti provenienti da quella galassia Confindustrial/massonica/finanziaria/bancaria che
      ha ripreso il pieno controllo della situazione.
      Anche gli altri partiti dell’oscena ammucchiata hanno la facoltà di blaterare quanto vogliono per blandire e
      intortare i loro elettori (Salvini è incontenibile come sempre) ma le decisioni verranno prese dal Venerabile
      e dalla sua squadra di Incappucciati.
      Poiché i poteri che Draghi rappresenta al massimo livello trovano espressione e tutela nel PD, nella Lega,
      in FI, nel microcosmo centrista ma non in LEU e ancor meno nel Mov, appare chiaro come questi ultimi
      due siano utilizzati solo come “foglia di fico” per coprire la galoppante restaurazione dello status ante.

      “Ma abbiamo ottenuto la garanzia che le nostre leggi non saranno toccate!” ribatterà qualcuno, candido
      come un giglio, che dopo aver assistito all’evolversi e al concludersi di questo autentico golpe crede
      ancora agli gnomi, alle fatee ai folletti.

      Nessuno ha mai garantito alcunché: ci sono state solo dichiarazioni NON ufficiali che, PER IL MOMENTO;
      ci sono altre priorità e quindi di quelle “questioncelle” si riparlerà solo a pandemia passata.
      Ma poi, se anche il Gatto e la Volpe, avessero garantito qualcosa… chi è ancora così stolto da fidarsi di loro?

      Piace a 2 people

    • @Terribile,

      concordo su tutto (anche nei messaggi successivi, sebbene se non escluderei a priori eventuali cambiamenti per la possibilità di Conte di “unirsi” in qualche maniera ai 5S: vedremo oggi alle 15.30, alla sua lectio magistralis qui a Firenze che dirà), ma ho un enorme problema: leggere “cervello” e “Renzi” nella stessa frase… mi crea un enorme disagio psicofisico. Sicuro di aver scritto bene? 😅

      "Mi piace"

      • Gentile, in effetti Cervello Renzi è un ossimoro illeggibile. Anche se lo troveremo imbucato da qualche parte, Piermatteo ormai politicamente è un morto che cammina.

        "Mi piace"

  7. Boh…lla ministra Azzolina, ospite a Tagadà, è sembrato “bormale” che nella scelta dei comitati tecnici (dunque anche in quello della sanità’), il PD le avesse suggerito di mettere a capo del Comitato tecnico, Bianchi quello che ora è diventato ministro. La Paneklla da brava giornalista è rimasta interdetta e gli ha chiesto conferma di quello che aveva detto e lei con naturalezza ha confermato che in un governo di coalizione era normale si accettassero le proposte dei partiti di coalizioni cosi’ come anche il movimento aveva proprosto dei nomi… Nei comitati tecnici e scientifici che, per definizione semmai dovrebbero essere scelti per competenza e non per appartenanza politica?!

    "Mi piace"

  8. Il raccapriccio è all’ennesima potenza!! E quello che raccapriccia maggiormente è che questi sono i migliori dei due emicicli!! Ci rendiamo conto di che razza di politici ci sono in Italia? Urge una scuola di formazione politica!! Dirò una ca…ta ma forse anche no!! Non possiamo continuare ad avere una classe politica che sfigurerebbe pure se fossero semplici manovali( con tutto il rispetto per i manovali), ci rendiamo conto che questi personaggi hanno in mano le sorti dell’Italia? E non è che il nuovo pdc sia una cima a questo punto!!

    "Mi piace"

  9. SUDDITI O CITTADINI- Viviana Vivarelli.
    Io ero una no global.
    E rimango una no global.
    Non cambierò i miei ideali di democrazia diretta, di difesa dei cittadini e di tutela dei più deboli di fronte a tanti errori che sono stati fatti.
    Tornerò a quelle che sono le mie radici primarie che erano di democrazia pura prima ancora che Grillo e Casaleggio ne parlassero.
    Nessuno degli ideali del Movimento si è offuscato, restano ancora tutti validi. E resta tutt’ora valida la mia posizione a favore dei popoli, dello stato sociale, della democrazia del basso, del governo degli onesti, delle Costituzioni fatte dai popoli, della lotta al turbocapitalismo e al neoliberismo assassino. Ma, proprio perché sono una idealista e credo negli ideali di Gianroberto Casaleggio, soffro del tradimento che ne è stato fatto. Non perdonerò mai a coloro che hanno prodotto questo macello per la loro stupidità e le loro scelte sbagliate,per arroganza e dispotismo, o per la corsa dietro la carriera e il successo.
    Ma avere degli ideali e credere in un’utopia non significa affatto prendere a occhi chiusi,come tanti beoti,tutto quello che piove dall’alto, affidandosi totalmente a un garante,a un reggente,a un falso eroe o a chicchessia.La democrazia diretta nega le schiavitù mentali e la sfiducia in se stessi, ed esige, in primo luogo, la maturità di elettori che decidono con la propria testa e non perché lo ha detto Tizio o Caio. La prima regola che un uomo libero deve seguire è la propria coscienza, e non l’ubbidienza cieca a una legge o a un regolamento.Tanto meno a una persona, fosse pure un fondatore. La prima regola della libertà è “Se incontri il Budda, uccidilo!”. L’uomo deve essere signore in se stesso.
    Finché l’italiano avrà tanta poca autostima e sarà soggiogato da chi sta in alto,credendo ciecamente in chi comanda o ha fama o gloria, non c’è speranza che prenda nelle proprie mani il proprio destino. Resterà sempre suddito e mai cittadino.

    Piace a 2 people

      • Io non sono No-Global, ma la prima frase del tuo commento è la dimostrazione del fatto che il problema non è la contrapposizione No-Global/ Si-Global, bensì quelli come te che nel 2021 (s)ragionano in questo modo.🥶

        Ma svegliati!

        "Mi piace"

      • Quando non riescono a rigirare la frittata, i bugiardi di professione (e i webeti al loro servizio) riattaccano il solito ritornello dell’odio, l’invidia, il rancore e le solite minc..ate di scuola mediaset.🤥🤥🤥

        Odiare i mascalzoni è cosa nobile (cit.)🤫

        Piace a 1 persona

    • Viviana, quindi pensa che quella percentuale di iscritti che democraticamente ha votato SI al governo Draghi su Rousseau , siano degli imbecilli. Grazie.

      "Mi piace"

  10. Certo che vedere che dopo 27 anni il nano è ancora li che piazza le sue pedine a difesa dei caazzisua, assieme al suo sottoprodotto subculturale leghista, col beneplacito di Sua Santità superMario e della Ue, fa montare una rabbia enorme. Ma ora che il Titanic sta affondando purtroppo incazzarsi per le faide per i posti di comando non serve a niente, bisogna cooperare anche con mafionani e cazzari a tappare le falle in questo scorcio di legislatura.
    E in questo mi auguro una feroce opposizione interna al governo da parte del 5S a scovare e disinnescare le porcate.
    Tra due anni scarsi questo mostro governativo potrà e dovrà finalmente dilaniarsi.

    Piace a 2 people

  11. Ieri Travaglio chiedeva di vergognarci dei repubblichini in vece loro. A me, dopo che ho letto i nomi dei sottomigliori, viene da vergognarmi di Mattarella. In quello che ha fatto nell’ultimo mese, ha meritato proprio di essere presidente di questa repubblica

    Piace a 1 persona

      • L’Italia non è l’America, nel bene e nel male.

        Resta il fatto che il pres. della repubblica non decide lui chi fa il ministro e neanche quale governo è “di alto profilo” e quale no.
        Lo decidono gli elettori.

        E Mattarella, che ha un fratello ucciso dalla mafia, ha contribuito a riportare al governo un partito fondato da due mafiosi, uno dei due anche piduista e pregiudicato.
        Ma l’Italia non è l’America, quindi i soliti webeti scrivono le solite minc..ate e sono contenti.

        Come ha detto Davigo, sono quelli che fanno il tifo per i delinquenti.🙃

        Piace a 1 persona

      • @Lorenzo
        “E Mattarella, che ha un fratello ucciso dalla mafia, ha contribuito a riportare al governo un partito fondato da due mafiosi, uno dei due anche piduista e pregiudicato”.
        E lei sarebbe quello che dice a Paolabl di (s)ragionare? Quello che insulta a destra e a sinistra con battute che neanche in terza elementare, elargendo scemenze demagogiche di terza mano? Insomma, quello sveglio?

        "Mi piace"

      • insulti… battute.. demagogia… il solito ritornello di quelli che hanno torto.

        Ci vuole un’incredibile faccia come il c..o per negare il fatto che berlusca sia un piduista mafioso.
        Basta scrivere su Google “Berlusconi mafia” o “Dell’Utri mafia” e vengono fuori decine di migliaia di pagine.

        Ma questa è l’Italia.🙂

        "Mi piace"

  12. Interessante, nel fiume, trasportati dalla corrente stanno transitando i primi cadaveri, gigino o bibitaro è riuscito nell’impresa, distruggere il mv5 *
    Operazione iniziata giugno 2018 è quasi giunta a termine.

    "Mi piace"

  13. Li aspetto con trepidazione all’ opera, specialmente quei ministerialisti alla Di Maio che giustificano tale scempiagine con il pretesto di difendere i risultati ottenuti in precedenza con i governi Conte. Li voglio vedere soprattutto alle prese con i lupi che vogliono divorarsi i 209 miliardi del recovery ,con i neoliberisti estremi converiti a keynesiani puri e renziani divenuti miracolosamente grillini. AUGURI !

    Piace a 1 persona

  14. Manca solo il Gabibbo al copasir.
    Io insisto, per me sto Draghi è stra iper mega tera sopravvalutato. Ha fatto carriera nella bce,ok, ma quanti manager fanno carriere verticali mono competenza e poi scopriamo essere dei totali incapaci appena si esce fuori dal proprio bignami operativo.
    Di più, come spiega un sociologo chiamato Chomirro Prenusic, la maggioranza dei manager nel sistema attuale fanno carriera proprio perché insulsi e fideisticamente proni ad un metodo ottuso di selezione delle carriere dove il pensiero critico viene ostracizzato, la diversità di vedute messa al bando e istituiti grafici di valutazione che tengono conto di cose come “assertività”.
    La grezzissima selezione tagliata con l affettatrice di questa squadra di governo, più che di un grande competente, sembra opera di un manager stupido e sordo alle conseguenze ed alle opinioni (solitamente le opinioni sono viste come fastidi da questi manager).
    L equazione Potente = competente è spesso un abbaglio.

    Piace a 1 persona

    • Da dire: si chiama Chamorro Premuzic

      Da non dire: devi leggere Il Principio di Peter, La legge di Parkinson, il Principio di Dilbert, Lemon Lemon Bello Bellissimo.

      "Mi piace"

    • Scusa, ma dove stanno i manager?
      In questo marasma continuo a non vedere le colpe di Draghi. Su Gabrielli come dici tu “sospendo il giudizio “, che tra il peana di Rep e la realtà aspetto di capirci qualcosa.
      Ma sta gente l’abbiamo eletta noi. La Bellanova (per dirne una) l’hanno messa loro ai trasporti: ora fammi capire, poiché se ne dovevano prendere 2 da Italia morta, non è che se sceglievano Rosato, “presidente il mio mes sei tu”, oggi ne parleremmo come di una scelta opportuna. Stessa cosa Borgonzoni: chi è che nella lega ha mai letto un libro? Citano il piccolo principe, boh.

      "Mi piace"

      • la tua obiezione è fondata, in realtà la parola manager non vuole dire proprio nulla.
        Diciamo “gente che fa carriere aziendaliste dirigenziali” o come preferisci.

        Detto ciò , che dovesse per forza usare il Cencelli-Affettatrice (c’è un sottosegretario del Misto in più che faccio?lascio?) non era ne obbligatorio ne previsto . Si diceva che questa politica “fallimentare” sarebbe stata ridimensionata e zittita dal Divino Draghi e forte è stato lo stupore già alla lista dei ministri recitata come un rosario.
        Se fosse davvero così potente, così autorevole ,così intelligente non c era bisogno di spartire poltrone come le cartelle della tombola nella cena di natale di famiglia. Gli piazzava i suoi fedelissimi e distribuiva le poltrone su criteri di competenza(quindi non necessariamente col Cencelli- Pallottoliere della chicco) .Qualcuno protesta? Zitti! Mattarella ha parlato chiaro , la politica si ridimensioni,ora c’è Draghi e lo seguite muti come cagnolini. Perlomeno questa era la sensazione di tutti una volta eletto il Venerabile.
        Invece questi politici fallimentari a quanto pare hanno potere di ingerenza sul Sommo Draghi tant’è che,ricordiamolo , la lista dei vice/sotto etc era attesa già due giorni fa).
        La bellanova dopo lo schifo vergognoso che ha combinato ,prima facendosi umiliare dal suo padrone in conferenza stampa, poi andando in giro in ogni salotto televisivo a spalare m…su conte ed avendo pure la faccia di difendere gli affari arabi del Bomba,non glielo dai il posto. Chi metti di Italia Viva ? Nessuno .

        Piace a 1 persona

      • Ah quindi non doveva sceglierli in parlamento i sottosegretari. È un’idea imp, di certo in questo parlamento le cosiddette competenze non ci sono, non poteva sfornarle lui. Voglio capire

        "Mi piace"

      • M’è partito il messaggio. Il Cencelli non era previsto, mi auguro che lo abbia usato perché li schifa tutti allo stesso modo e perché tanto non toccheranno palla. Io voglio illudermi che abbiamo una speranza. I pessimisti li capisco, non capisco quelli che sta gente è incapace, dopo che ci hanno governato insieme.

        "Mi piace"

      • guardi mi auguro che lei abbia ragione.
        la speranza io la vedo oltre Draghi,qualora dovesse fallire .
        sempre che nel frattempo sinistra e 5 stelle non continuino col tafazzismo

        "Mi piace"

  15. Il film è appena iniziato, e trama e finale sono ancora da scoprire.

    Dall’elenco degli attori posso immaginare: assalto alla diligenza (ma dall’interno), M5S che si butta fuori in corsa, magari rompendosi una gamba, e diligenza che finisce nel burrone. Poi arrivano i nostri.

    "Mi piace"

  16. Conte, Casalino, TravaglioFido Coniglio, Di Maio, Grillo…MALEDETTI PATACCARI, SCIACALLI!
    26 FEB 2021 13:00
    L’EREDITÀ DI CONTE: 539 DECRETI ATTUATIVI DA APPROVARE! – MARIO DRAGHI SI TROVA UN INGORGO AMMINISTRATIVO CHE GIOCOFORZA RALLENTERÀ L’ATTIVITÀ DEI MINISTERI, IN UN PERIODO IN CUI INVECE DOVREBBERO LAVORARE A PIENO RITMO PER RISCRIVERE IL RECOVERY PLAN – UN ESEMPIO SU TUTTI: TRA POCHI GIORNI È ATTESA LA QUINTA LEGGE RISTORI MA PER LE PRECEDENTI DEVONO ESSERE EMANATE 14 MISURE SU 21…

    "Mi piace"

  17. Fa anche troppo Travaglio a sputtanare il nuovi arrivati al governo Draghi. Sono convinto che tutta la carovana governativa, ad esclusione dei quei tre o quattro nomi fedeli a Draghi, non combineranno una cippa perché il loro compito sarà di neutralizzare le iniziative deli uni verso gli altri e quindi di annullarsi a vicenda, salvo qualcuno più furbo di tutti che potrebbe portare qualcosa al proprio padrone, ma questo dipende dalla dabbenaggine degli altri. L’obiettivo primario di questo governo sono i 209 miliardi da spendere. Se si va analizzare i nomi che contano nella gestione della spesa possiamo immaginare quale è la destinazione della maggior parte dell’astronomica cifra. Se così non fosse non posso immaginare nessun motivo per il quale Draghi abbia accettato l’incarico conoscendo la grande conflittualità in seno ai componenti, di nomina politica, dell’esecutivo che paralizzerà qualsiasi iniziativa extra 209 mld.

    Piace a 2 people

  18. 26 FEB 2021 19:21
    1. 5 STELLE NEL CAOS, PD ALLO SFASCIO, SALVINI E RENZI CHE DUELLANO PER PRENDERSI FORZA ITALIA, LA BATTAGLIA DEI SOTTOSEGRETARI FINITA CON IL BLITZ DEL DUPLEX MATTARELLA-DRAGHI (PRENDERE O LASCIARE); A QUESTO PUNTO COMINCIA A PROFILARSI L’IDENTIKIT DI QUESTO GOVERNO SEMI-TECNICO. UNA TRIADE FORMATA DA DRAGHI-GABRIELLI-GAROFOLI
    2. “DER KOMMISSAR” ARCURI, TRA UNA MASCHERINA E L’ALTRA, HA LE ORE CONTATE. E MOLTI SI DOMANDANO SE NELLA CADUTA RISCHIA DI TRASCINARE ANCHE IL SODALE GIUSEPPE CONTE
    3. A SEGUIRE È IN AGENDA L’USCITA DI ZINGARETTI, QUELLO CHE HA SCAMBIATO CONTE PER UNO STATISTA E BARBARA D’URSO PER ANNA KULISCIOFF – LO SFASCIO DEL PD HA MESSO IN CRISI CONTE CHE VEDE SCOMPARIRE IL SUO RUOLO DI AZZIMATO FEDERATORE TRA I DEM E I GRILLINI: ORA TEME CHE L’INVITO DI LUIGI DI MAIO A PRENDERSI UN MOVIMENTO CHE SI SBRICIOLA GIORNO DOPO GIORNO SIA UNA PERFIDA TRAPPOLA PER FARLO FINIRE NELLA POLVERE DEI 5STELLE…

    "Mi piace"

  19. BYE BYE ARCURI – IL COMMISSARIO PER L’EMERGENZA HA I GIORNI CONTATI: MARIO DRAGHI STA RIORGANIZZANDO LE STRUTTURE CHE HANNO GESTITO (MALE) LA PANDEMIA E HA COMINCIATO CON IL CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE ANGELO BORRELLI, SOSTITUITO DA FABRIZIO CURCIO – PER ARCURI SI ASPETTERÀ SEMPLICEMENTE LA SCADENZA DEL MANDATO (31 MARZO)

    "Mi piace"

  20. Perché una persona seria e competente come Sileri viene messa insieme agli altri?

    Tra i quali mulé, l’ex direttore di studio aperto, cioè il più insulso telegiornale anzi telecazzate della tv.😁

    "Mi piace"

  21. DALLE ELEZIONI ALLE LEZIONI: CONTE TORNA IN CATTEDRA MA FUORI DALL’UNIVERSITA’ DI FIRENZE SI PROTESTA – LA LECTIO MAGISTRALIS DELLA POCHETTE CON LE UNGHIE DAVANTI AGLI STUDENTI DELLA SCUOLA DI GIURISPRUDENZA: “LA POLITICA DEVE PERSEGUIRE UN EUROPEISMO CRITICO, NON FIDEISTICO”- “SULLA PANDEMIA I CITTADINI SMARRITI DALLE DIVERSE OPINIONI DEGLI SCIENZIATI MA UN GIUDIZIO DEFINITIVO LO DARA’ LA STORIA” (SULL’ASSENZA DI UN PIANO VACCINALE CHE CI HA FATTO PERDERE MESI PREZIOSI, INVECE, NON C’E’ DA ASPETTARE LA STORIA)…

    "Mi piace"

  22. E per fortunache questo governo secondo Travaglio Fido Coniglio e Peter Gomez era in continuazione del precedente…Si pretendeva rivoluzionasse tutto nei primi giorni quando ancora non era formato mentre il precedente in anni aveva immobilizzato tutto rinviando ogni decisione e a questi due eroi della mistificazione sembrava del tutto normale…Pare che Arcuri verrà sostituito. A capo della protezione civile viene messo Curcio uno degli uomini di figucia di bertolaso 8butta male ai due vero?) volendo rionsegnare alla protezione civile come era OVVIO fare sin dall’inizio le specifiche co0mpetenze su emergenza Covid e vaccini probabilmente! E adesso contesteranno che Draghi vuol cambiare, ma cambia male, naturalmente!!

    "Mi piace"

  23. E come al solito quando a Travaglio Fido Coniglio come a otto e mezzo di stasera gli si oppone una persona senza alcuna soggezione per il “guru”, il “guru” col suo sorrisetto beffardo ed idiota ci fa una figura di nerda mentendo come usa fare perché “Responsabili” i venduti pro Conte li ha chiamati cosi’ Travaglio Fido Coniglio fino all’editoriale di ieri o ieri l’altro…

    "Mi piace"

  24. Che piccolo miserabile! Oggi che c’è Draghi tutti sono stati scelti da Mattarella e Draghi richiamando la Costituzione che però attribuisce ai partiti un decisionalità determinante! E infatti DA SEMPRE si è richiamata la Costituzione ben sapendo che tutto veniva deciso dai partiti e che il parlamento da decenni era solo un orpello che non decideva più niente delegando tutto ai governi! AdesCome era stato fatto nei due precedenti governi Ciobnte! Adesso pe delegittimare Draghi tutto è stato deciso da lui e meno male che stavolta è stato smentito anche dalla fedele Gruber raddoppiando la figura di merda di Travaglio Fido Coniglio!

    "Mi piace"