I giovani e il lavoro. Tra crisi ed opportunità

(Evento organizzato dal Forum dei Giovani di Conza della Campania)

È tempo davvero di rimboccarsi le maniche e di agire con metodo e brillìo di iniziative, avverso a pregresse inettitudini, miopìe, larvate o manifeste esternazioni demagogiche, contro sconforti, tentennamenti, nolontà travestite da intempestività. Le forze giovani che debbono ripopolare l’engagement politico-economico lo hanno capito e mettono in gioco i loro programmi, avanzano proposte schiette, prive di astrazioni e spoglie di luoghi comuni. Lo ha capito Davide Cuorvo, presidente del Forum dei Giovani di Conza della Campania, con la solidarietà di altri capigruppo, con le sue interessanti e concrete trasfusioni di entusiasmo e voglia di fare, grazie a una serie propedeutica di dibattiti sul web. Mezzo da non sottovalutare, e non solo a causa del Covid. Queste iniziative fungono da antidoto alla paralisi e all’inerzia, divengono, a patto che tutti noi ci dimostriamo in grado di supportarle, speranza di equilibrio, risorsa impellente e primaria, punto di riferimento di un progresso irpino, italiano e anche europeo a tutto tondo. I giovani, protagonisti di questi incontri, mirano alla costituzione di un pilastro solidale di intelligente e fattiva continuità: molta acqua è passata sotto i ponti e adesso c’è bisogno di forza e di concretezza per alimentare un provvido futuro di equilibrio, di quadrata lungimiranza, basato su sostenibilità e politicamente corretta competitività, al bivio di coraggiose innovazioni. L’economia rischia il collasso; la carenza di offerte allettanti e il clima di tiepidume con cui vengono accolte le intelligenze risolutive di molti geniali ragazzi provocano il dissanguamento della permanenza in patria a vantaggio di una autentica e forse irreversibile “brain drain”. Non possiamo, non dobbiamo consentire una cosa simile. La crisi non è solo quella di oggi; lo scenario è particolarmente desolante, ma a monte ci sono decenni di incurie, indifferenze, fatue promesse e fantasmatiche prospettive. Occorre uno slancio, non teorico, verso la rifondazione di un progetto globale costruttivo, grazie a lungimiranza, cassazione o ridimensionamento drastico degli egoismi, delle stantie vocazioni gerontocratiche, e in virtù di quella che Rousseau avrebbe definito “generosità politica”. Nella controversa storia del mondo, la dissimulata indifferenza, infarcita di vuota propaganda, ha danneggiato il buon andamento della Cosa Pubblica; naturalmente anche a causa della massa di uomini che abdicano all’autodirezione, sono disabituati a pensare in modo autonomo, non vogliono assumersi la responsabilità di rischiare e si rifugiano in una falsamente rassicurante e subdola eterodirezione. Se avvertiamo la deriva epocale, dobbiamo studiare rimedi efficaci, ed anche abbastanza in fretta, bandendo misere dinamiche di conservatorismo e impugnando saldamente timoni per rotte che propizino senza retorica l’urgenza di uomini e cervelli nuovi, l’urgenza di debellare le incapacità, di purgare la scena governativa di illusionismi e di trompe-l’oeil; di restituire, insomma, la politica ai cittadini. Se ne parlerà, liberi da prevenzioni e da steccati territoriali, domenica 21 febbraio, alle ore 17:30, in diretta sulla pagina facebook del Forum dei Giovani di Conza della Campania, in occasione dell’evento “I giovani e il lavoro – Tra crisi ed opportunità”. Modera e conduce Davide Cuorvo (Presidente Forum dei Giovani di Conza della Campania); i saluti istituzionali sono affidati a Luigi Ciccone, sindaco di Conza della Campania, con conseguente passaggio ai relatori: Vito Pagnotta (Serrocroce Birra Artigianale), Gerardo Varallo (Presidente Forum dei Giovani di Montella), Stefano Carluccio (Sud Innovation Hub), Luigi Di Cecca (Azienda D&D), Maria Bianco (Assessore Politiche Giovanili di Cervinara), Luca Polito (Presidente Forum dei Giovani di San Marco dei Cavoti), Emma Barbaro (Caporedattrice “Terre di Frontiera”), Gennaro Ruffino (Presidente Forum dei Giovani di Portici), Amato Natale (Natale Lavori), Geraldina Vespucci (Collettivo Scostumat*), Antonio Cesarano (Coordinamento Forum dei Giovani della Provincia di Salerno), Luca Cioffi (Presidente “Avionica”), Daniele Belmonte (Segretario Forum dei Giovani di Apice), Rocco Cibellis (Vicepresidente Forum dei Giovani di Teora).

Forum dei Giovani di Conza della Campania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...