Dopo Conte c’è ancora Conte

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Non è stato limpido nemmeno nell’aprire la crisi. Ritirate dal governo le sue ministre e il sottosegretario Scalfarotto, Renzi prima ha vomitato ogni accusa possibile su Conte e le forze politiche che lo sostengono, ma poi ha lasciato aperto uno spiraglio, non sia mai che il premier voglia genuflettersi allo statista di Rignano.

A questo signore resterà in eterno la macchia di aver messo in croce un Esecutivo nel mezzo di una pandemia con 80mila morti. Quisquilie per il cinismo del leader di Italia Viva, che adesso spera nella formazione di una nuova maggioranza con dentro chicchessia tranne Giuseppi. Una coalizione per cui i poteri forti già si leccano i baffi, contando sulle consuete modalità nella spartizione dei fondi europei: tutto ai soliti noti e niente agli altri.

E dire che se avremo quei miliardi è solo grazie a Conte, che per tale impresa non pensava di meritare una statua ma nemmeno che tale tesoro diventasse il movente della congiura ordita non solo da Renzi. Il secondo tentativo di far fuori il Presidente del Consiglio rischia però di fallire come il primo, ai tempi del Papeete, e se in Parlamento si troverà un manipolo di volenterosi i giallorossi potranno completare la profonda modernizzazione avviata nel Paese.

Diversamente restano le urne, che il numero uno di Italia Viva ha escluso categoricamente, anche perché tra le poche certezze c’è che schianterebbero il partito di Boschi e Bellanova. Prepariamoci dunque a settimane di passione, alla fine delle quali non è certo – ma molto probabile – che dopo Conte ci sarà Conte ancora.

12 replies

  1. D’accordissimo con Pedulla’. L’innominabile ha aperto la crisi di governo e ha portato avanti un attacco a Conte con argomentazioni fuori da ogni logica e scarna verità.

    Piace a 4 people

    • Peccato che le argomentazioni banali e scontate che ha messo in evidenza, tutta la stampa asservita e scodinzolante si è affrettata a considerarle “giuste considerazioni”.
      Come se uno derubasse un cieco per strada e poi dichiarasse che il bastone non era del giusto bianco, aveva le scarpe di diverso colore e la cravatta non s’intonava con la giacca… Vero… E quindi? Il nesso?
      La serpe ha tirato fuori anche vecchie e nuove richieste del Pd, ritenute ragionevoli
      nell’ambito delle valutazioni sul Recovery plan, per poter dire:”vedete che ho motivazioni valide per PUGNALARE il PDC alle spalle e consegnare il Paese al caos?”
      Pensate la furbizia maligna, ha messo in primo piano le richieste ritenute più ragionevoli e magari accoglibili, nei giusti tempi e sedi, e non l’escalation di caxxate che stava usando come scusa per attuare il suo golpe.

      Scanzi mi ha fatto morire: nella sua diretta ha fatto un esempio di questa escalation…
      “… il ponte sullo stretto, il Mes, lo scudetto alla Fiorentina, Rignano capitale d’Italia…”😂🤣😂🤣🤣🤣😂🤣😂😂🤣

      Ecco, QUELLO era il livello!

      Piace a 6 people

      • Sì, giornaloni come al solito lontani dal paese reale, come quando suggerivano di votare no al referendum di Settembre. Si poteva essere più pazzi? Scrivono contro il lettore. Come la maratona mentana ieri sera, contro il telespettatore.
        Hanno riequilibrato i giornali internazionali stamattina.

        P.s. Il disappunto di Mentana al twitt di Speranza, Leu, alcuni pddini, ecc mi ha riequilibrato i succhi gastrici fino a quel momento in acidosi.

        Piace a 1 persona

      • Io avevo già cambiato canale per lo stesso motivo. Su sky sono passati alcuni tweet, tra cui quello di Calenda, che mi ha permesso di escogitare (in concorso con la cugina di mio marito, con cui commentavamo su whatsapp) un’escamotage bizzarro, ma non improbabile…
        Vedi in altri miei post: il tuo giudizio è anche più importante del solito, per me, visto che saresti coinvolta…

        "Mi piace"

      • Ho sentito Damilano dire “l’attacco di Conte in senato del 20 Agosto è stato violentissimo, in fondo Salvini non aveva mai attaccato Conte”. ADA annuiva in estasi. In pratica è stato Conte a rompere e a fallire. Mentana in estasi. Pensa che Cuzzocrea era quella moderata.

        Piace a 1 persona

  2. Detto tutto il male possibile e immaginabile su Renzi adesso penso sia il momento i ragionare su questa crisi di governo con molto realismo e anche con una certa dose di cinismo.
    Per quello che posso ricavare dai commenti sentiti, tolta ogni partigianeria, la situazione si presta a varie soluzioni
    già dette e ripetute e lette e ascoltate ormai centinaia di volte.
    Un Conte ter, un governo istituzionale anche senza Conte,lo stesso governo con maggioranza da cercare con l’aiuto di altri partiti, lo stesso governo senza Conte come presidente del consiglio. La fantasia dei nostri politici ne troverà di altre si può esserne sicuri. La cosa importante per me, e lo dico anche immaginando di turarmi ancora il naso per certe soluzioni, e che bisognerebbe evitare assolutamente di andare alle urne in questo momento.
    Si consegnerebbe il Paese ad una destra oltre che mediocre e ignorante, incapace di governare con equilibrio e imparzialità.
    Con duecento e passa miliardi di aiuti che si appresta a darci l’Europa si fiderà appieno di un’Italia governata da forze, più o meno, infarcite di antieuropeismo?

    Piace a 1 persona

    • Sono sostanzialmente d’accordo. Aggiungi, al disastro che dici, anche quello di doversi recare alle urne in piena pandemia e durante i mesi più freddi dell’anno. Voglio vederla, la ggggente, a far la fila tutta intabarrata, con doppia mascherina, gel per ogni dove e guanti, in piedi, più o meno al gelo, a tocchicchiare matite che girano per le mani di centinaia di persone, ed entrare in un seggio così dannatamente angusto… Hai voglia a sanificare prima e dopo! È un’operazione pazzesca.
      Si potrebbe facilmente arrivare a prevedere che molti semplicemente non uscirebbero manco di casa, sconvolgendo dunque forse i risultati, in barba a qualsiasi sondaggio, sia esso pilotato (come al solito) o meno.
      Insomma, votare in inverno con i morti negli ospedali… non è che sia una prospettiva particolarmente attraente, eh? E sono sicuro che di questo fattore, il Bomba di Rignano stia subdolamente tenendo conto. Che gli possa poi tornare utile francamente non saprei, ma che ben lo sappia, è cosa certa. Tanto per aggiungere male al già presente male.

      "Mi piace"

      • Figurati, Cekko, il tizio ha già dichiarato, con l’orrore nelle pupille, che aborre il VOTO.
        E chissà perché… fosse perché svanirebbe nel nulla?
        Io ribadisco il mio “pensiero stupendo” (sempre si fa x dire), già espresso e analizzato sotto l’articolo di Travaglio: Calenda responsabile, INDI sindaco di Roma 😭
        Piuttosto, quanti sono quelli di Azione, due?🤦🏻‍♀️
        Tra l’altro staremmo imbarcando un intero partito, mentre, occhio che non lo dicono mai e non so che risvolti abbia, IV non esisteva al momento della formazione del governo. 🤔 Quindi, sicuri che l’attuale situazione si configuri come crisi di governo, tenuto anche conto del fatto che ancora nessuno ha sfiduciato il pdc?
        Rifletteteci sopra! (cit. Zaia, mai l’avrei creduto🤣)

        "Mi piace"

  3. Effettivamente siamo nel bel mezzo di una guerra sanitaria ed economica. A livello personale siamo sommersi da una profonda depressione, da una parte, per tanti, per una perdita notevole dell’entrate economiche di sostegno alle proprie famiglie, ma da altra parte e credo in maniera maggiore di una mancanza di prospettiva futura di uscita dalla pandemia. Non possiamo preventivare alcunché, investimenti, ferie, viaggi, matrimoni, certamente non per colpa di un governo ma esclusivamente colpa di un virus Fino a qualche mese fa sconosciuto ma che finalmente siamo sulla buona strada per vincere. E allora? E allora il grande statista di Rignano sull’Arno che fa? Apre una crisi chiaramente inspiegabile, sommessamente comprensibile: vuole mangiare alla tavola del recovery. Punto. Tutti i problemi esposti da Italia morta, il partitino nato da una scissione dopo la nascita del Conte 2, sono pretestuosi oltre che inutilmente ingannevoli. Ma d’altra parte da chi ha portato il PD dal 40 al 18 %, da chi ha promesso di ritirarsi dalla politica, ecc, ecc. che ci si aspettava? È sempre un gran bugiardo, meglio fuori, lontano dal governo e dai 5 stelle.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...