La tattica, vincente, dei media liberisti

(di Francesco Erspamer) – Raramente guardo il giornale o vado su facebook di sera; per evitare di incazzarmi e di dormire male. Perché le notizie che riportano sono studiate per demoralizzare chi aspiri a una società più equa e più giusta o semplicemente sostenibile. Anche le vittorie di chi si opponga al liberismo rampante e al suo irresponsabile consumismo (di prodotti ma anche di idee e di ideali) vengono trasformate in sconfitte: basta guardare i titoli di questi giorni, dominati in Italia da Renzi, personaggio squallido, malvagio e patologicamente egocentrico che ha distrutto ogni cosa che abbia toccato, a cominciare dal Pd e dal suo paese, e che malgrado un indice di gradimento bassissimo viene proposto come inevitabile. Inevitabile? Solo per l’immensa pubblicità che continua a ottenere gratuitamente da giornalisti da lui a suo tempo miracolati e da potenti amici degli amici che si erano oscenamente arricchiti negli anni dell’americanizzazione da lui promossa e imposta – gli uni e gli altri sicuri che sarebbero lautamente ricompensati se tornasse al pieno potere, e di non avere niente da temere o ottenere dall’attuale governo.

È la tattica, vincente, dei media liberisti: scoraggiare chi non sia un conformista o un servo, privarlo della speranza che qualcosa possa cambiare o almeno che ci sia qualcosa da guadagnarci e così allontanarlo dalla politica, dall’impegno. Ma la cosa più tragica, o forse disgustosa, è che chi dovrebbe e potrebbe contrastare l’arroganza del neocapitalismo globalizzato sul terreno, decisivo, del controllo e manipolazione dell’informazione e delle aspettative (un tempo si parlava di coscienza ma la parola ha perso qualsiasi significato), non lo faccia, non so se per paura o incompetenza o stupidità, e si illuda o faccia finta di illudersi che la gente possa da sola riconoscere le menzogne, smascherare bufale e cazzate, comprendere i propri effettivi interessi di medio e lungo termine. Ma quando mai.

La possibilità di opporre con successo la verità alle imposture è finita con l’avvento dei nuovi media e delle nuove tecnologie, con la frammentazione sociale che ne è conseguita e soprattutto con la sostituzione di un’obsolescenza cinicamente programmata e da tanti interiorizzata (la chiamano moda o progresso) a tradizioni e valori; pensare che la superiorità morale porti alcun vantaggio in un mondo in cui il cambiamento è ormai fine a sé stesso, è una patetica giustificazione della propria impotenza o codardia.

Dobbiamo accettare e comprendere questa terribile realtà per poterla combattere. L’ingenuità, le buone intenzioni e le illusioni sono lussi che non possiamo permetterci; servono altre qualità, a cominciare dalla disciplina, dal coraggio, da una lucidità spietata, dalla capacità di contrastare la propaganda liberista con una propaganda altrettanto efficace e, se necessario, ancor più faziosa. I popoli accoglierebbero, sì, una buona novella, come duemila anni fa, ma come quella deve essere in grado di far rinascere la speranza; e oggi, a differenza di allora, non basta la promessa di un futuro migliore: di tali promesse l’immenso apparato pubblicitario delle multinazionali ne fa decine ogni giorno. Occorrono riscontri immediati e concreti, che siccome non possono consistere in risultati (per riportare la società italiana e umana alla virtù serviranno decenni, forse secoli) devono consistere in comportamenti: bisogna dimostrare, nella lotta e anche nella sconfitta, una fiducia e una tenacia superiori a quelle degli avversari. Cominciando con i media: dobbiamo fare controinformazione ma soprattutto rassicurare e creare entusiasmo. Questa guerra la vince, come quasi tutte le guerre, chi non si lascia deprimere, chi non si arrende, chi dia l’impressione (basta l’impressione) che non si arrenderà mai.

Buon Natale alle persone di buona volontà.

17 replies

  1. Nom è così!?…Fate i furbi?…Ha,ha.ha…..tra un pò vi sveglierete (e di “brutto”)……..Ha,ha.ha….”Poveracci” ……sentirete la vera incazzatura della geente….. lo solo un “visionario?….Può essere….vi risparmio la “risata”.

    "Mi piace"

  2. Io sono sbigottito per lo spazio dato su giornali e tv a Renzi: ultimamente non c’è stato giorno in cui non abbia pontificato dal tubo catodico o dalla carta stampata, senza mai avere un contraddittorio, ripetuti one-man show in cui ci ha propinato le sue idee rivoluzionarie, le sue strategie vincenti, le sue alternative migliori di tutto e tutti, la sua statura superiore.
    Quando invece é “ personaggio squallido, malvagio e patologicamente egocentrico che ha distrutto ogni cosa che abbia toccato” come scrive l’autore.

    É un vero schifo. Non Italia Viva, ma povera Italia. Poveri noi.

    Piace a 5 people

    • Lo sono anch’io ma questo non fa altro che provare quanto il sistema sia contro Conte e il M5S prevalentemente e questo governo in generale, quindi la domanda è: per quale motivo? Citando Zaia “ragionateci sopra”.
      Buon Natale a tutti, anche a chi non crede, perché comunque qualcosa oggi festeggia no?

      Piace a 4 people

      • Sono con te Lucaspas, a me sembra evidente il fatto che il sistema sia contro M5s e Conte. Ti portano alla tifoseria politica, da anni e anni è così appunto. Trovarsi il nemico per vincere, B. ha rotto i c….ni col comunismo ormai,tra l’altro, insesistente per mesi. E oggi i nemici sono i sopracitati. Buon Natale a tutti

        Piace a 1 persona

      • questo non fa altro che provare quanto il sistema sia contro Conte e il M5S…?
        ma se conte e il m5s (s)governano assieme al sistema marcio, cafone, avido, squallido, predatorio, ecc., rappresentato egregiamente dai renzusconiani, dal pd+l e dal pd-l…!!!
        perché non provate ad aprire… le finestre per guardare fuori dai vostri “commenti” che tanto comodo fanno al sistema, marcio e squallido, rappresentato dai renziani, dai zingarettiani, dai bersaniani (che hanno votato l’abolizione dell’art. 18 e nonostante continuano a chiedere – e ottenere – i voti dei lavoratori…!!!), dalle pesciarole “da garbatella”, dai cassari meneghini verdi, dai cassari gialli pomiglianesi, dai nani mafiosi d’arcore, ecc…?
        tutti appassionatamente a “fregare” (mettergliela nel cu… al) il popolo bue suddito coi “bonus”, gli “unatantum” e altre “donazioni” come se loro fossero padroni della nazione e gli altri servi della gleba…!
        nessuno, nemmeno conte e neanche m5s promuovono il ripristino dei diritti democratici ed economici depredati (art. 18, scala mobile, salari dignitosi, servizi sanitari uguali per tutti, riattivazione della “scala sociale”, democrazia nei luoghi di lavoro, ecc.) ai lavoratori, ai pensionati e alle loro famiglie…!!!
        svegliaaaahh…!!!

        "Mi piace"

      • @tonino.b
        capisco che vorresti un governo ideale, ma questo è il meglio che passa il convento. E non fare finta che non ci sia stato un cambio di rotta notevole con l’avvento dei 5S nonostante si sia dovuto mettere insieme alla feccia. Ottenere il 51% con un partito/movimento con idee come quelle che palesi, è impossibile, perché avrà sempre e comunque tutto l’attuale sistema contro. In Italia, pur avendo giornali e TV a favore, non riesci ad andare molto oltre il 40%, come dimostrano i plebisciti, per fortuna lontani, di Berlusconi e Renzi.

        Piace a 1 persona

  3. Dalla sofferenza nasce il bisogno. Loro, i propagandisti hanno terreno facile da coltivare,hanno mezzi potenti ma soprattutto una popolazione che non si muore di fame anche se la passa male.Gli ideali sono per pochi, le ideologie possono muovere le masse.Anche morte esse possono risorgere se necessario purchè vi sia una necessità sentita tale da milioni di persone.Vi è bisogno di un interprete di questi bisogni munito di carisma che indirizzi le persone con un progetto concreto di società. È già sucesso e succederà ancora.

    Piace a 2 people

  4. Basta cacciare questi Quaquaraquà, un sonoro schiaffone (metaforico) in diretta tv, illustrando la loro pochezza le loro non idee, il loro ego, le loro menzogne, ecc. Per evitare tali personaggi che la prossima volta il voto deve essere con le preferenze.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...