Sgarbi do Nascimiento e il complotto contro i 5 Stelle a Roma

(Roberta Labonia) – Avevo appena finito di leggere un tweet delirante del cazzaro verde dove pontificava che, grazie alla Lega, il 2021 sarebbe stato l’anno della “rinascita” di Roma (🙄), che mi sono imbattuta in un articolo che cantava le gesta di un altro cazzaro, quello acculturato affetto da mitomania maniaco depressiva. Vittorio Sgarbi insomma. Anche lui, è ufficiale, ha deciso che nel 2021 correrà per la poltrona a sindaco di Roma. Ha già la sua lista pronta dal nome che è tutto un programma: “Rinascimento-Sgarbi Sindaco”.

Al momento Sgarbi, attuale sindaco di Sutri (non chiedetemi perché, va oltre la mia umana comprensione), insieme a Carletto superbone Calenda, sono gli unici due candidati certi alla massima poltrona capitolina (me cojoni😏).

Peraltro è di queste ore la notizia che con la stessa lista Sgarbi se la giocherà anche in Calabria dove, a febbraio prossimo, si voterà per eleggere il Presidente di Regione. Forse ora vi è più chiaro cosa significa essere un mitomane maniaco depressivo… Ma torniamo a Roma. “Sgarbi do Nascimento” (che ci suona meglio così), già s’è portato avanti coi lavori: ieri ha presentato i suoi candidati che correranno per la presidenza nei 15 municipi capitolini e fra cui troviamo delle figure di spessore : si va dal candidato al terzo municipio, famoso per essersi piazzato terzo a mister Universo, al IX° dove il mitomane deputato sindaco ci vorrebbe piazzare una cintura nera di taekwondo. E poi giù giù, a seguire, troviamo un “assistente bagnante” (‘na bagnina, insomma), un osteopata, un influencer ed un estetista. Dopo aver esibito cotanto parterre de roi (per carità, lavoratori degnissimi ma, a naso, del tutto all’asciutto quanto a gestione della cosa pubblica), Sgarbi do Nascimento si è lasciato andare ad una delle sue marchiane provocazioni : “Secondo me – ha detto – prima di fare il sindaco, la Raggi faceva la cameriera in uno studio di avvocati” e ancora :”Io sono un grande solista ma non ho mai avuto un’orchestra. Sono il Grillo di Rinascimento…”. Ed altre boiate pazzesche (direbbe il buon ragionier Fantozzi), che vi evito per amor di patria.

La risposta di Virginia gli è arrivata a stretto giro: “Io nella mia vita ho lavorato. E tra le tante cose ho fatto anche la cameriera. Che è un lavoro più che dignitoso. Dovresti avere rispetto per chi si guadagna da vivere ogni giorno con fatica e onestà, soprattutto in questo momento. Vergogna”. Se anche in questa tornata di comunali romane gli avversari di Virginia sono di questo rango ci risiamo. È un deja vu. Come disse Paola Taverna quando, nel 2016, per Roma si fecero i nomi di Giachetti per il centro sinistra e Bertolaso per il centro destra: “a Roma è in corso un complotto per far vincere i 5 Stelle”.

36 replies

  1. La buffa teoria del “complotto” ha funzionato finché non è davvero arrivata V.Raggi a togliergli il boccone dalle zanne. Adesso mi aspetto da chi più è stato danneggiato dell’onestà di Raggi attacchi da autentiche belve.
    Vogliamo fare la lista:
    Certi editori di giornali e costruttori
    Certi banche e finanzieri ( che non hanno potuto erogare mutui a tassi superiori al mercato, come prima era accaduto)
    Delinquenti e corrotti di ogni specie
    Certi fornitori di ATAC
    Ceti fornitori di asfalti ( da guardino) usati per le strade di scorrimento
    Certi fornitori per AMA
    Etc.etc.etc.
    Si faranno in 16 pur di far vincere chiunque altro ma non V.Raggi.
    Per loro va bene tutto ma non V.Raggi

    Piace a 5 people

    • Paolo ricorda che i casamonica smerciano 7 tonnellate di cocaina, al prezzo di 280000 euro al chilo e loro tengono il 25%, tu che sei ferrato, pensi che dopo aver visto cadere le loro villette, non meditino vendetta? E con quel carico di danaro sai quanti” lettori di libri” diranno presente per sfanc…. e la Raggi!!

      Piace a 3 people

  2. Cara Labonia, giusto per rivangare la memoria e inquadrare meglio l’epopea della statista, rivoluzionaria, e per niente “all’asciutto quanto a gestione della cosa pubblica”, Virginia Raggi. Alle ultime elezioni romane c’era un tale clima politico che se ci fossimo presentati io, o lei, o un palo della luce, sotto la bandiera dei 5s, avremmo vinto in carrozza.

    "Mi piace"

    • Forse. Il difficile è venuto dopo:
      – dire NO alle Olimpiadi che avrebbero aggravato il debito di Roma di un altro miliardo di €. I 13 già esistenti li hanno creati i sindaci bravi, capaci, esperti e competenti delle precedenti consiliature.
      – buttare giù le villette dei Casamonica, cosa che gli altri sindaci non hanno avuto il cuore o il fegato di fare
      – chiudere il bilancio il 31.12 di ogni anno e non a giugno/ settembre dell’anno successivo
      – bandire gare per i lavori pubblici senza affidamenti diretti
      Queste cose Zingaretti, Salvini, Meloni, Renzi e B.
      non le dicono MAI
      Eppure il coraggio è l’unica virtù che si riconosce ai nemici
      L’avranno?

      Piace a 1 persona

      • Tutte scelte, per quanto giuste e apprezzabili, che hanno inciso lo zero virgola sulla vita reale dei cittadini. Dispiace dirlo, ma la domanda da porsi è terra terra: la vita quotidiana dei romani (mobilità, inquinamento, raccolta rifiuti, pulizia e decoro urbano, offerta culturale, attrazione turistica e cosi via) è migliorata rispetto a cinque anni fa?

        "Mi piace"

    • “Allora pensi che i romani sono degli stupidi? Forse sei tu solo un coglione (cit.)”: siamo vicini e solidali col nuovo (par di capire) commentatore Federico C., perché se crederà che le risposte che avrà da questo alto consesso di d3fici3nti potranno scostarsi sensibilmente da quella a campione riportata nell’incipit, vorrà dire che non sarà altro che un illuso come il sottoscritto. Buone feste (per modo di dire).

      "Mi piace"

  3. SI PROCEDE ALLA RANDA IN UNA NAVIGAZIONE INCERTA DI CUI NESSUNO VUOLE PRENDERSI RESPONSABILITA’- Viviana Vivarelli.

    Si continua ad insultare liberamente la sindaca di Roma, nel silenzio dei massimo rappresentanti del M5S e del blog delle stelle, quando nessuno dei partiti ha finora presentato un piano per la Capitale, peggio ancora nessuno ha presentato un candidato che possa sfidare la Raggi.
    Calenda praticamente si è presentato da solo anche se poi per un proprio programma sta ancora aspettando l’imprimatur di Zingaretti ma il Pd fa il pesce in barile. Abbiamo così un candidato senza partito e un partito senza candidato. Il Pd, secondo partito di Governo, ricco ( si fa per dire) di 80 renziani, sembra preda delle sabbie mobili, non fa un passo, non lancia una idea, immobilizzato in un SI’ forzato a Conte, mentre manda in avanscoperta Renzi per vedere l’effetto che fa e poi ritirarsi quando Renzi fa l’ennesima e sciagurata figuraccia.
    Calenda si lamenta dell’abbandono in cui lo mette lo stesso Pd, restio a candidarlo ma incapace di candidare un altro al posto suo. In tanto squallore, Conte primeggia con un seguito ostile, salvo i 5 stelle che del resto sono geneticamente incapaci di lodarsi in pubblico o di primeggiare, dopo che dagli Stati Generali, che dovevano segnare il momento epocale di una grande ripresa, hanno tratto poche paginette insulse e poco chiare di risultati finali.
    In questa situazione disgraziata, coi media sistematicamente nemici e nessun contraddittorio intelligente, il popolo italiano vagola senza sapere cosa pensare o attaccandosi a idee ormai fasulle di no vax o no Covid, mentre nessuno sembra in grado di dare una sterzata precisa alle anticaglie inutili o ai delinquenziali giochi di potere che ormai si sfarinano da soli come neve al sole.

    Piace a 1 persona

    • Non sono una fan della Raggi, ma asfaltata da Calenda non credo proprio.
      E se il pd dovesse appoggiare uno che è sceso in campo con loro e poi è passato con la squadra avversaria, e che tutti i giorni gli dice quanto sono incapaci, che è vero, ma se vuoi il loro voto e poi sostieni Scalfarotto beh, a ripijateve tutti.

      Piace a 2 people

      • Orlando l’ha detto chiaro: Calenda deve prima rientrare nel centrosinistra per poter partecipare alle primarie.
        E già la cosa mi urta non poco, perché vedo disponibilità a “riaccogliere tra le materne braccia” un elemento che si diverte a picconarli ad ogni piè sospinto… cioè mi dici che se il figliol prodigo tornasse TI ANDREBBE BENE COME ASPIRANTE CANDIDATO?
        E queste primarie, poi, con chi concorrerebbe a giocarsela? Altri nomi? Silenzio totale.
        Tutto fuorché la Raggi… ma che gli avrà fatto?🤔
        Ah, beh, vabbé…lo sappiamo, eh? Era una domanda retorica, ma meglio chiarire, ché a certi difetta l’ironia e la scambiano per falsa educazione😂🤣

        Piace a 1 persona

      • Ho visto un sondaggio, tempo fa, quando girava la voce della candidatura di Bertolaso per il cdx. Primo Bertolaso, secondo di poco Calenda, terza molto distanziata la Raggi (tipo 45%,40%,15%).
        Deprimente.

        "Mi piace"

      • E che dire di quelli che abbonderebbero in ironia, ma che la scambiano all’occasione per vera maleducazione? Tutti grossissimi problemi che affliggono l’ItaGlia dei sorcini “omega”, che elargiscono sentenze come gli incontinenti pisciano e se non trovano subito dove scaricare la minzione, se la fanno nelle mutande!

        "Mi piace"

    • Io prima di utilizzare questi termini roboanti ci andrei cauto. Calenda in passato ha subito delle trombature piuttosto importanti e non è esattamente un profilo che può fare presa al di fuori del centro storico. Quanto all’appoggio del PD credo che proprio che sia tutt’altro che scontato, visto anche il comportamento tenuto dal Pariolino

      "Mi piace"

  4. Viviana Vivarelli

    Calenda sarà appoggiato dal PD andiamo su…non ci vuole un genio.
    E’ stato pure loro ministro e candidato alle europee nel PD.
    Vincerà Calenda.

    "Mi piace"

  5. Quindi in Calabria dovranno scegliere tra Spirlì e Sgarbi, entrambi candidati del centro destra?
    Improvvisamente il commissario che non sapeva di dover fare il piano covid, quello che prima dell’intervista era stato drogato a sua insaputa, mi sembra Einstein.

    Piace a 1 persona

    • @paolapci
      Amo’, una domanda per te che sei romana.
      Davvero non conta il fatto che la Raggi abbia lottato contro il malaffare, ripristinato la legalità negli appalti, sanato o cercato di sanare il debito etc a fronte del degrado che denunci (buche, rifiuti etc)?
      Ai romani interessa solo la facciata?
      E davvero non credi che alla lunga i risultati ottenuti possano riflettersi anche su quella?
      Non può essere che prima si sia occupata di non affogare nei debiti, anche cercando aiuto in una sacrosanta legge che dia poteri e fondi speciali alla capitale (🙏🏻🤞🏻), per poi potersi dedicare, senza doversi barcamenare tra gli ostacoli della malavita, al problema del degrado ambientale?
      Il mio è un pensiero da non romana, quindi prendilo per quello che è…
      Tu che cosa ne pensi? Davvero avresti problemi di coscienza a rivotarla? (vabbé che se le mettono contro Bertolaso, Sgarbi o Calenda, il problema non si pone😆)
      Mi interessa davvero, non sono domande retoriche.

      "Mi piace"

      • Oddio! Parlare della Raggi è complicatissimo. Comunque sono romana io ma la mia famiglia è pugliese, quindi la mia prospettiva è diversa.
        In generale, e con generale intendo i romani de roma, rozzi e mediocri, non importa niente a nessuno di legalità, appalti, ecc (apprezzo tu non abbia citato i casamonica, perché 5 villette, per carità ribadisco che fu un bel giorno, ma sono ancora tutti là nelle altre loro ville). Il suo processo sarebbe stato importante solo se fosse stata condannata. Il romano medio è insopportabile, pensa che il Colosseo avrebbe potuto farlo lui. Quindi non lo convince nesduno, possiamo toglierlo dalla competizione.
        Poi ci sono quelli che non sono mediocri ma che comunque non gli frega niente, almeno oggi, perché ormai Roma è una città paralizzata, invivibile, questo secondo tipo andrà a votare, una parte ha votato per lei al primo mandato, tra questi tanta gente che conosco e non vede l’ora di cambiare. Ma per avere una possibilità. Questa è gente con cui combatto da 3 anni, perché loro al secondo anno erano già scontenti, e io a dire e diamole il tempo, ma in un anno che volevi? Ecco, ora è il quinto e non ce la faccio più manco io.
        Infine, se avrà contro la gente che hai citato io la voto ancora, ovvio, ma ti dico, se il pd scegliesse anche solo un minisindaco in gamba io lo voterei, sai è gente che amministra una città nella città, non serve il grande nome. In coscienza Liana, se ci fosse uno in gamba e sconosciuto gli darei una possibilità, la coscienza è la città che ho intorno, brutta, sporca, allagata un giorno si e l’altro pure, io abito a 200 mt dai tram, sono credo del 1923, senza esagerazione, strapieni, stra tutto.
        Questa risposta solo perché me lo hai chiesto tu. Perché ora i fan nell’ordine

        A) Ti piacevano i ladri e gli ammanicati di prima. Ma perché il romano non può avere un amministratore onesto e capace. Perché devo scegliere?
        B) Ma in 5 anni doveva risolvere i problemi endemici della città? Si, lei ha detto che sarebbero stati sufficienti più e più volte lo ha detto in campagna elettorale. E allora non c’era la legge speciale. Non so se serve, preferirei un commissario ad acta a sto punto, perché la legge speciale nelle mani sbagliate ci fa tornare indietro di 20 anni col debito.

        Comunque il pd sceglierà un nome che odierò tipo Giachetti l’altra volta, io la voterò ancora, ma non servirà, bisogna farsene una ragione, perderà e amaramente. E mi dispiace un sacco.

        Piace a 1 persona

      • Credo che amministrare Roma sarà difficile per tutti…anche per l’eventuale bravo amministratore dei sogni.
        Chissà, io credendo nell’onestà della Raggi, mi chiedo perché non sia riuscita in ciò che sarebbe stato più visibile e apprezzato, se non abbia potuto avere i mezzi per mettere mano al degrado di cui parli, se per caso l’abbiano ostacolata in ogni modo, proprio coloro che lei ha combattuto, come è successo con la distribuzione di frigoriferi palesemente “tornati” dalle discariche, gli incendi di cassonetti e i rifiuti stranamente spariti durante il lockdown.
        Quello che mi fa rabbia è che l’eventuale successore si troverà il lavoro “di base” fatto e bisogna vedere se non faranno ripartire il tutto peggio di prima…gli basterà una mano di “vernice”, con l’aiuto degli amiconi che sicuramente gli remeranno a favore…
        Però anch’io penso che abbia tutto contro, compresa l’evidenza, anche se magari falsificata o obbligata, non credo voluta.
        Il suo lavoro occulto, poi, ha 2 destini possibili o, più probabilmente, sovrapponibili, magari in differita: verrà usato come proprio merito e/o verrà distrutto per tornare alla vecchia lurida mangiatoia.
        Che tristezza.

        Piace a 2 people

      • È stata ostacolata e non solo con i roghi che ne so, del salario, è stara ostacolata anche in operazioni molto più piccole, tipo il piccolo ristorante in centro le ha fatto con successo la guerra, all’inizio. Però gli errori sono stati tanti, le valutazioni sulle persone non ne parliamo, la squadra con cui è partita non avrebbe dovuto studiarla pure di notte? E poi la cosa che rimprovero a lei e al 5s in generale è l’incapacità di distinguere tra opposizione e governo: ti ricordi il partito di bibbiamo? Ecco, quella cosa se sei al governo non la dici, non perché dopo un mese ti ritrovi a governare col partito di Bibbiano, ma perché può essere che per il bene del paese ti serva il voto del partito di Bibbiano, è sufficiente che tu rimani prudente e poi quell’aiuto che serve a te per i tuoi obiettivi lo puoi usare. Perché il calcolo tu non lo puoi togliere dall’agone, se lo togli sei un ingenuo e se sei un ingenuo non puoi governare il paese, Roma e manco il condominio. Loro hanno ricevuto la stessa guerra che hanno fatto, la patata bollente, aldilà del sessismo e dell’ignoranza, è esattamente quello che hanno fatto loro, solo che gli altri avevano una stampa compiacente ma il metodo è lo stesso.
        Nel caso non fosse chiaro dal mio precedente commento ti voglio confermare che sulla sua onestà non ho dubbi come te, e se fosse stata condannata non sarebbe cambiato nulla, era una scemenza.
        Però la mia vita potrebbe essere più facile, e oggi è difficile, e mi pesa, credimi, ogni giorno è una fatica, e non abito in “culonia” come suolsi dire!

        Piace a 1 persona

      • Quanto al tuo dubbio non credo che si avvarranno (si dice così?) del suo lavoro, forse non si potrà rubare più, ma torneranno a fare i bilanci a Giugno.

        Piace a 1 persona

  6. Cara Roberta LaBona (così non si offende nessuno)

    Il Cagone dell’autogrill
    ha fatto un opera d’arte creativa,
    la lista formigoni alla regione Lombardia 2010, esclusa Nicol Minetti, perché alle prese con l’Oculare sulla telecamera.

    Mi ricorda tanto un’altra Poliedrica di rango,
    tale Gabriella Carlucci & family,
    la conduttrice televisiva, giornalista, politica, laureata in storia dell’arte, letteratura nordamericana (che figata),
    ma soprattutto in Lingue.

    Figlia d’arte e di inginocchiatoio,
    di madre e di nonna, andreottiane,
    già Inserite nel settore,

    prima fatta eleggere nella circoscrizione collegio Trani per due volte da zio,
    “menomale che Silvio c’è”
    perché ci piacevano le mozzarelle,
    e poi sindaco di Margherita di Savoia,
    sempre in puglia,
    perché ci piacevano i cannolicchi
    della città del sale.

    Margherita di Savoia,
    rimborsi d’oro,
    Gabriella Carlucci condannata.

    Aveva l’abitudine di farsi liquidare rimborsi sostanziosi… In totale, un giochino da 130mila euro.

    Carlucci, sorella della showgirl Milly, dopo una carriera nel mondo dello spettacolo e della moda ha avuto una parentesi in politica:
    deputata di Forza Italia,
    eletta in Puglia nel 2001
    e confermata per due legislature,
    nel 2010 tenta l’avventura come sindaco della città del sale.
    Una esperienza che dura due anni e si conclude con le dimissioni,
    preludio all’addio a Berlusconi e a una nuova candidatura con Monti che non ha successo.
    Ci ha riprovato lo scorso anno, con l’Udc,
    sempre in Puglia,
    ma non ha avuto miglior fortuna.

    https://video.virgilio.it/guarda-video/che-fine-ha-fatto-gabriella-carlucci_bc6063517606001

    "Mi piace"

    • A parte che il cognome al passato remoto era fighissimo,
      appena hai detto Carlucci ho pensato porche in doppia ila.
      Margherita di Savoia me l’ero dimenticata, ma stiamo sempre lì, i “margheritesi” evidentemente se la meritavano.

      "Mi piace"

  7. Anche se non fossi un accanito dichiarato sostenitore della Raggi, visto il panorama arriverei alla conclusione che è il male minore. Noi Romani dovremmo pensare che tutti coloro che sono indicati nella lista di paolo diamante erano graditi ad Alemanno, Veltroni, Rutelli, figuri che sprofondarono nel caos e nella voragine finanziaria Roma. Solo il fatto che siano ostili alla Raggi, mentre spalleggiano Calendegreche e Cessosgarbo, dimostra che Virginia Raggi è un raggio di sole di capacità ed onestà rispetto ai quaquaraqua che tentano l’assalto al Campidoglio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...