Ecco perché ai partiti piace il Mes

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Incurante del fatto che meno si sente più recupera consensi, il segretario del Pd Nicola Zingaretti è tornato a farsi vivo per chiedere al Governo, tra le altre cose, di prendere i soldi del Mes sanitario, cioè il fondo messo a disposizione dall’Europa apparentemente a condizioni di favore. Senza tornare per l’ennesima volta sulle evidenti insidie di questo pessimo strumento, da cui non a caso tutti i Paesi con problemi di sanità pubblica persino peggiori dei nostri si tengono alla larga, dobbiamo riconoscere che pochi possono parlare di sanità quanto Zingaretti, visto che guida una Regione, il Lazio, dove gli ospedali sono stati commissariati per anni a causa di un debito mostruoso, e che pertanto sono stati pesantemente ridimensionati, quando non del tutto chiusi.

Un disastro esploso all’epoca di un governatore precedente, Francesco Storace, del Centrodestra, nell’epoca in cui proprio quella parte politica rivendicava di voler trattare alla pari la sanità pubblica e quella privata, con la conseguenza di svuotare le casse alle Asl e far lievitare gli utili dei colossi delle cliniche. Quando poi arrivò la mannaia sulla spesa, il pubblico fu costretto a massacrare le strutture sanitarie decentrate e la medicina del territorio (con le conseguenze che abbiamo visto anche nella gestione del Covid), mentre ai privati non è stato torto un capello, tanto che tuttora restituiscono il favore alla classe politica che li ha beneficiati assumendone a vario titolo i vecchi leader.

Per chi vuol vedere dove altri fanno finta di nulla, a Roma Storace fa il vicedirettore del Tempo, giornale di proprietà della famiglia Angelucci, casualmente a capo di decine di cliniche in mezza Italia, mentre nella Milano di Formigoni, transitato a fine carriera nel Nuovo Centrodestra Ncd, l’ex segretario di quello stesso partito, Angelino Alfano, è presidente del Gruppo ospedaliero Rotelli, una delle maggiori holding sanitarie del Paese. Dopo aver fatto i danni che sappiamo, non stupisce che questa politica voglia appiopparci anche il Mes.

5 replies

  1. Diciamo che a Zingaretti se gli riesce il colpo può, un domani dovesse lasciare la politica, ambire ad un ruolo nella conglomerata di De Benedetti Gruppo Kos, così abbiamo fatto il pieno.

    Piace a 3 people

  2. Deprimente la realtà sanitaria pubblica che ci circonda distrutta da operazioni politiche tese a favorire il privato e soprattutto i propri interessi economici e le proprie clientele. I casi riportati di Storace, di Angelino Alfano e anche del leghista Roberto Maroni rappresentano appena la punta dell’iceberg della mala politica che ha governato in questi anni questo povero paese e degli intrecci tra partiti, finanza e mondo imprenditoriale. E i media servili come sempre…… tacciono.

    Piace a 6 people

  3. Certo ce ne vuole di faccia per dire che è a rischio una generazione di giovani dopo che hai passato una vita a distruggere il loro futuro per ingrassare i più ricchi del mondo. Ma il peggio non è Draghi, sono le carogne che lo applaudono!
    Seguendo Draghi e il neoliberismo, la Troika ha rovinato l’Europa e preparava all’Italia la sorte della Grecia, ingrassando le banche, rubando i beni e demolendo i diritti e ovviamente distruggendo ogni futuro pe ri giovani. E c’è chi ancora Draghi lo applaude????? Ma siamo alla follia assoluta???
    Draghi prima sostiene il neoliberismo che distrugge il futuro e i giovani. Poi dice che i giovani bisogna aiutarli. Prima fa votare il fiscal compact, poi dice che bisogna fare investimenti produttivi. Cosa applaudiamo? I suoi paradossi?
    Ma ci sta prendendo in giro?
    E quelli che lo applaudono come un Messia, stanno prendendo in giro se stessi? L’Europa è stata rovinata da quelli come Draghi e c’è ancora chi sbava davanti a lui??? Ma è una cosa indecente! Non è vergognoso tutto questo? Venduti va bene, traditori di questo popolo ho capito, ma qui siamo al limite dell’incesto. Questi giovani li vogliono prendere per il culo?
    Da vomito.
    E basta parlare di Mes!
    Il M5S il MES non lo vuole. L’opposizione il Mes non lo vuole. Il popolo italiano il Mes non lo vuole. Mezzo Pd il Mes non lo vuole. Conte il Mes non lo vuole e ha combattuto fiinora per avere il Recovery Fund proprio per evitare il Mes. Chi sarebbero tutti questi che vorrebbero il Mes? Berlusconi? Continua a balbettare sul Mes quello Zingaretti che non conta nulla e che quando parla non lo ascolta nessuno e non ci crede nemmeno lui. Ubbidisce soltanto a ordini ricevuti. Ma perché continuate a parlare di questo Mes? Non è un dicorso ormai superato e inutile? Non riuscite a parlare di cose più serie??

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.