Giulia Grillo lascia i 5 Stelle: ”Mia esperienza al capolinea”. Poco dopo la smentita con un video

La catanese Giulia Grillo, ex ministro della Salute, lascia il Movimento 5 Stelle. Lo ha annunciato in un’intervista al quotidiano La Stampa: «La mia esperienza con il Movimento 5 stelle è al capolinea – ha dichiarato Grillo -. La verità è che sono molto stanca – aggiunge -. Ripeto le stesse cose da mesi, ma vedo sempre delle resistenze al nostro interno che non permettono al Movimento di evolversi». Grillo, deputata del Movimento, aveva da tempo manifestato malessere. Per il momento, si iscriverà al gruppo Misto.

Grillo, 45 anni, è stata ministro della Salute nel primo governo Conte ma non è stata riconfermata nel Conte bis, sostituita da Roberto Speranza. E’ alla sua seconda legislatura in Parlamento, è stata eletta nel collegio Sicilia 2. Nei mesi scorsi era stata critica nei confronti di Luigi Di Maio, manifestando in più occasioni le sue perplessità sulla linea del Movimento.

Rettifica dopo l’intervista pubblicata sul sito de “La Stampa” dove si annunciava l’addio ai pentastellati: «Tranquilli, sono del Movimento e non me ne vado», ha detto su Facebook l’ex ministra

https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FGiuliaGrilloM5S%2Fposts%2F4367774103263561&show_text=true&width=552&height=1066&appId

«In queste ore c’è stato un misunderstanding incredibile, per cui io sarei passata al Misto, ovviamente non è così – ha esordito l’ex ministra -. Ho avuto una chiacchierata con il giornalista e lui mi dice: “Farai il futuro capogruppo?”, e io dico “anche no ma piuttosto me ne vado”. Chiaramente è stata una battuta. Una battuta anche provocatoria, una di quelle che si fanno in momenti di difficoltà ed esasperazione perché si, questo è vero, ci sono delle cose che non vanno bene nel Movimento 5 Stelle, ma io questo l’ho sempre detto», ha osservato Grillo.

«Tranquillizzo tutti – ha proseguito – non sono passata al Misto e spero di non dovermene mai andare dal Movimento perché per me sarebbe molto doloroso. Quello che ho sempre detto lo ribadisco: rifondare la linea politica, riorganizzare il Movimento, niente cose calate dall’altro e evitare di perdere ancora tempo in chiacchiericci e interviste», ha sottolineato, concludendo con un chiaro: «Tranquilli, sono del Movimento e non me ne vado». Mistero dunque.

6 replies

  1. Domanda: dal punto di vista elettorale, non sarebbe meglio che gabbolare/i del genere si levino dai Maroni? E se ne ancora la faccia il partito spinge persone (dimostratesi affidabili) dal basso verso posizioni (correlate alle loro esperienze) di potere?

    Piace a 1 persona

  2. un’articolo di merda in un giornale di merda è solamente provocatorio e inutile…..la Grillo è una delle migliori del movimento ma in un mondo di squali….destreggiarsi non è facile….

    Piace a 1 persona

  3. Toh! Che strano!
    La Stampa ha partorito l’ennesima panzana.
    Questi pennivendoli sono passati a vendere come notizie i loro desideri.
    Spero che Giulia Grillo quereli per “danno d’immagine” ‘sto lestofante che non ha avuto nemmeno il coraggio di firmarsi.

    Piace a 1 persona

  4. I servili giornalai pseudogiornalisti della carta stampata riempiono la cronaca con fake news e cercano di screditare il M5s e i suoi rappresentanti. A quando la riforma dell’editoria e il suo conflitto di interessi?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.