Guardia Sanframondi (BN): Domani al via la XXVII edizione di Vinalia

Sulla rassegna il parere di Ildo Romano, Presidente del Circolo viticoltori guardiesi

Domani è già Vinalia. Con il tradizionale taglio del nastro prenderà il via la XXVI edizione dell’appuntamento enogastronomico previsto fino al 10 agosto a Guardia Sanframondi, in provincia di Benevento, che ha per tema “Mille ragioni, per mille passioni”.  

L’appuntamento è per le ore 18 nell’Ave Gratia Plena. All’inaugurazione parteciperanno: Ildo Romano (Presidente del Circolo Viticoltori), Titina Pigna (Responsabile del Comitato Vinalia), Floriano Panza (Sindaco di Guardia Sanframondi), Giuseppe Leone (Direttore Artistico di VinArte), Domizio Pigna (Presidente de La Guardiense), Maria Grazia De Luca (Delegata Ais per la provincia di Benevento), Valter Luca De Bartolomeis (Direttore della Real Fabbrica di Capodimonte), Ferdinando Creta (Direttore del Teatro romano di Benevento), Armida Filippelli e Azzurra Immediato.

“Non è stato facile scegliere di continuare – ha spiegato Ildo Romano, Presidente del Circolo Viticoltori -, però alla fine abbiamo compreso che il Covid 19 poteva condizionarci ma non fermarci. E così, nel rispetto delle regole e con la massima attenzione, abbiamo messo su un programma nuovo, interessante e che, si spera, possa gettare le basi anche per una manifestazione appetibile dagli enoturisti che, negli anni, non ci hanno mai fatto mancare la loro vicinanza e il loro affetto.

“Siamo convinti – ha aggiunto – che le novità di questa edizione vadano nella direzione giusta e, nonostante le comprensibili incertezze, sarà una Vinalia ancora più bella”.

Regola d’oro per questa tornata limitata da una fase post Covid 19, è organizzarsi in piccoli gruppi e, soprattutto, prenotare tramite www.vinalia.it, il sito internet dove si possono trovare tutte le informazioni.

Sette le aziende vitivinicole in vetrina a Vinalia 2020: La Guardiense, Cantina di Solopaca, Cantina del Taburno, Vigne Vecchie, Azienda agricola Scompiglio, Vigne Storte e Cantina Morone, che riceveranno gli enoturisti nelle loro strutture e daranno vita a una nuova versione di “andar per cantine”. Ogni azienda, infatti, presenta una programmazione delle attività di accoglienza, per un percorso nuovo, dall’esperienza che non si dimentica e… sempre con il calice in mano.

Inoltre, l’esperta ristorazione guardiese, mette a disposizione degli enoappassionati, menù degustazione, terragni e allo stesso tempo innovativi.

Pasquale Basile (Alimenta – Wine Bar Bistrot – Consorzio sale della terra) è lo chef del primo show cooking, in programma domani e, a seguire, tutte le sere (dalle ore 20,30)nel Piazzale d’Armi del maniero guardiese.Nel menù dell’incontro e di nuove storie, ogni piatto proposto nasce dalla tradizione del paese di provenienza di ogni collaboratore di Alimenta per poi rinnovarsi, fondersi e mescolarsi con altre culture in una proposta originale ed inedita.

Antipasto – Cuccuzzi e uova, gazpacho di peperone arrostito, ricotta salata; Primo – Risotto al pomodoro infornato, burro di arachidi, alici e garum di pesce azzurro; Secondo – Pastrami di montone, lampascioni caramellati, cicoria e yogurt di pezzata rossa; Dessert – Tropicalia, crema di maracuja, cocco croccante, ganache di cacao e coulis ai frutti rossi. Tutti i piatti saranno abbinati ai vini de La Guardiense.

Ci si prenota anche chiamando il 347 8910774.

Novità molto attesa di quest’anno è la rassegna “Cinema sotto le stelle… Gourmet”, proposta in collaborazione con le Cantine che aderiscono a Vinalia, il Cinema Modernissimo e Fabulae Experience-wine bar di Telese Terme. Nella suggestiva cornice di Palazzo Marotta-Romano, i film in cartellone (uno per ogni sera con inizio alle ore 20,30) saranno accompagnati dal buon vino e dal buon cibo. La prima pellicola in visione è: “Finché c’è prosecco c’è speranza” di Antonio Padovan. In abbinamento: una selezione di spumanti di Falanghina del Sannio metodo Martinotti e metodo classico e panino gourmet, con un’allegra riflessione sul lessico degli spumanti anche per far comprendere una volta per tutte che prosecco non è un sinonimo di spumante.

Taglio del nastro anche per VinArte, diretta dal prof. Giuseppe Leone, con opere di pittura, porcellana tenera, scultura dei maestri contemporanei: Marco AbbamondiMax CoppetaMaya PacificoNicola Rivelli e Aniello Scotto insieme con un presepe della Real Scuola di Capodimonte, Mariano GogliaErnesto Pengue e Carmine Carlo Maffei e il suo atelier Pietre Vive. In mostra anche una sezione fotografica curata da Azzurra Immediato. Tutte le opere sono esposte nel Borgo degli Artisti, nell’Ave Gratia Plena e a Palazzo Marotta-Romano, dalle ore 19 per tutta la durata della rassegna.

Per saperne di più e per prenotarsi si può visitare il sito internet www.vinalia.it, il profilo facebook Vinalia, oppure telefonare al 345 0457090.

Sandro Tacinelli giornalista associato ARGA Campania

ufficio stampa: Vinalia 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.