Matteo Renzi: “Benetton non vengono cacciati, ma pagati”

(HuffPost) – Matteo Renzi spegne i trionfalismi governativi sul caso Autostrade. Lui che da sempre si è schierato contro la revoca della concessione, perché eccessivamente onerosa per lo Stato, e a favore dell’intervento della Cdp nella casa madre Atlantia, ora è scettico sulla soluzione, anche perché “ancora non si conosce il prezzo” dell’operazione. 

“Il Governo ha annunciato di aver chiuso il dossier Autostrade. Non ci sarà nessuna revoca – come era ovvio dal primo giorno a chi legge le carte e non solo i sondaggi – ma un accordo tra Governo e famiglia Benetton, siglato telefonicamente dal premier, nella notte. Cdp acquista Autostrade per l’Italia: i privati dunque non vengono “cacciati”, ma vengono pagati” scrive Renzi nella sua e-news. ”È La soluzione giusta? Difficile dirlo – aggiunge il leader di Italia Viva – “senza conoscere i termini, a cominciare dal prezzo. E, del resto, si entra in riflessioni di carattere tecnico non facili da argomentare in poche righe. Io avrei preferito intervenire a monte, su Atlantia. Se avessimo fatto l’operazione di Cdp su Atlantia, avremmo speso meno per controllare meglio un insieme di business più ampi. Adesso che tutti cantano vittoria, spero che si possa dedicare la stessa attenzione dedicata agli azionisti anche ai pedaggi, alle manutenzioni, ai cantieri da sbloccare”.

Renzi sposta poi l’attenzione sui disagi in Liguria. “Tutte le volte che leggo ciò che sta accadendo nelle code in Liguria – scandalo spaventoso – mi domando perché non salti la poltrona di un dirigente del Ministero o di un responsabile del concessionario. Il no alla revoca che abbiamo detto in splendida solitudine in questi mesi – consapevoli del fatto che, per chi non è addetto ai lavori, la revoca è la cosa più facile da comunicare – è un impegno che abbiamo mantenuto e che segna la tenuta dello stato di diritto”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

13 replies

  1. E se qualcuno dei suoi gli leggesse (e gli spiegasse) il contenuto della bozza d’accordo che Atlantia e i Benetton
    hanno dovuto accettare per non ritrovarsi il portafoglio pieno solo di carta straccia?
    Temo però che nessuno dei suoi, per definizione, sia in grado di spiegarglielo perché, per farlo, dovrebbe prima capirlo.

    "Mi piace"

  2. Una cosa è certa:
    quello che prima era dello Stato e fatto con i soldi dello Stato, ora lo Stato dovrà pagarlo per averne un misero 50%.
    Il restante 50%, se lo dividono Atlantia, investitori krukki, fondi speculatori cinesi e i Benetton, in minoranza.
    Conte non avrebbe potuto fare di meglio, questo è certo, e probabilmente i Benetton nel giro di qualche mese dovranno lasciare (vedremo), ma il danno arrecato allo Stato da PD+Benetton è irreversibile e ricordarlo non è male, visto che il PD è tutt’ora al Governo con la sua capacità e volontà di nuocere.

    Poi ragazzi, vogliamo finirla di abboccare alle solite esche?
    Renzi contro PD. PD contro Renzi…
    Forza Escort contro Lega. Lega contro Forza Escort…
    Alle prossime elezioni, ognuno tornerà per “il bene dell’Italia” al suo solito porcile e gli alleati, per “il bene dell’Italia” continueranno a servire Bruxelles e a mangiare ghiande. Tutti quanti.

    Piace a 2 people

  3. Le ragioni sociali sono anche utilizzate per prendere le distanze da una o più passate, cattiva pubblicità, fallimenti eccetera.
    Nel caso un’azienda abbia macchiato la propria reputazione, può reinserirsi sul mercato con un nuovo titolo…

    senza fine
    tu trascini la nostra vita
    Senza un attimo di respiro
    Per sognare
    Per potere ricordare
    Quel che abbiamo già vissuto
    Senza fine……

    "Mi piace"

  4. Renzi sta cercando di costruirsi un alibi da esibire ai Bentton, suoi finanziatori, per il suo fallimento di impedire la fuoriuscita della FAMIGLIA dalle concessioni autostradali. Conte non ha lasciato scampo al Cazzaro Rosa, un punta di diritto lo ha incantonato come si dice.
    Tutto il resto è noia.

    Piace a 1 persona

  5. qualcuno ricordi al meschino che il suo ex partito, partito di cui é stato pure segretario, é stato uno dei maggiori fautori di certe vergognose porcate a danno della nazione e degli onesti e a favore di prenditori, avvolte criminali senza scrupoli, che si arricchivano e si arricchiscono sulle spalle della gente che al mattino si alza per andare al lavorare e portare un tozzo di pane a casa per sfamare i figli…!
    mentre lui, o chi per esso, acetta(no) finanziamenti pure dai corresponsabili del crollo di ponti… senza provare vergogna…!!!

    Piace a 2 people

  6. Considerato l’affarone che ci ha fatto fare nel comprare l’aereo, dovrebbe astenersi dal dare consigli, sopratutto se si parla di termini dell’accordo. Se l’ipocrisia fosse cemento, Renzi costruirebbe ponti ad ogni sospiro.

    Piace a 2 people

  7. Renzi in verità parla perché sicuramente avrà promesso ai Benetton,ci penso io.Per fortuna Conte ha fatto lui e diciamo che meglio di così non si poteva fare.Ci perde lo Stato è ci perdono loro.Adesso basta amministrare bene e tra un po’ lo Stato comincerà a guadagnare e a fare manutenzione e abbassare i pedaggi più cari d’Europa.Rivordiamo che Benettn ha pagato destra e sinistra,ha avuto favori da destra e da sinistra e sopratutto ricordiamoci che sono cosi ricchi che potrebbero ancora farci le scarpe.Spero che Conte abbia fatto tutto bene e controllato clausole e altro.Con si mangiatori e prenditori, non si da msi!

    Piace a 2 people

  8. Il Matteo Democristiano che non è riuscito a legarsi con la chiesa rossa di Bologna, parca più ad un culto mariano rispetto al culto del padre verso il figlio che imprime alle famiglie l’imprimatur paterno; la chiesa di bologna con l’antica scienza universitaria ha sviluppato un tessuto sociale con maggior rispetto verso le ragazze e la loro naturale indipendenza e intelligenza, diversamente dalla famiglia tradizionale da cui si generato anche la degradazione politica e sessuale dei due sessi. Questo è il mio pensiero che lancio al caso. Una città antica come Bologna alla base della pianura non poteva non avere screzi e rapporti con gli abitanti del’antico castello dei signori di Firenze e della loro città che ai tempi era una piccola città signorile medioevale . .. Così il povero Dante avrà pellegrinato invano, come credo gli altri..

    "Mi piace"

    • Non capisco cosa lei voglia dire.Remzi si è legato a chiunque gli serviva e non ha esitato a togliere quei pochi privilegi che avevano lavoratori.Mmon dimentichi che oggi Renzi è molto ricco e sappiamo che i suoi cognati, Conticini,hanno preso 6 milioni di euro di Unicef che dovevano servire per i bimbi bisognosi.Non so perché Unicef non denunci e non so nemmeno perché non si sia fatta una campagna contro Unicef che continua a chiedere soldi.Renzi è Renzi.Sicuramente mai vittima!

      "Mi piace"

      • Per///carità signora, secoli di divisioni a cui si è aggiunto l’oscurantismo della televisione e dell’assoggettamento operaio il popolo, più l’inasprimento censorio (Secola Secolurum) dei malati di Cristo redentore chiuso dentro alla chiesa ( Elliot) In quanto portatori di un bigottismo clericale che dall’ignoranza alla preghiera non fa altro che dire maldicenze. Se lei, come credo, conosce la storia della nostra Lingua, sa che il Petrarca, il Boccaccio e a ritroso, Dante, sono le pietre delle nostre città..

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.