Santo subito!

(Dott. Paolo Caruso) – Eppure tornano! Anche da morti a volte si ritorna a calcare la scena, come il giudice Amedeo Franco che con un file audio datato autunno 2013 ci informa di un colloquio avuto con Silvio Berlusconi, in cui lo stesso magistrato, relatore in cassazione del processo frodi fiscali delle reti mediaset, paragonava i suoi colleghi della sezione di cassazione ad un plotone di esecuzione schierato contro il leader di Forza Italia e la stessa sentenza di condanna “già scritta” una porcheria guidata dall’alto. Ora dopo che il quotidiano “Il Riformista” e la trasmissione “Quarta Repubblica” di Nicola Porro su rete 4 (canale mediaset) hanno messo in luce questo fatto increscioso, si levano gli strali contro la magistratura e le disfunzioni del sistema giudiziario nel nostro paese. Da più parti, come del resto proposto da Forza Italia, si richiede una commissione parlamentare d’inchiesta per scoprire l’autore che ha pilotato eventualmente questa sentenza e che ha portato alla condanna del “Caimano”, nuovo martire da ascrivere tra molti altri che hanno costellato la storia politica del nostro paese. Il dubbio però nasce spontaneo, ci troviamo di fronte a casi ripetuti di persecuzione giudiziaria? O siamo di fronte a un corruttore seriale che utilizzando i fondi neri a suo piacimento è riuscito a comprare il silenzio, e le false testimonianze come quelle dell’avvocato David Mills  (seicentomila dollari) per salvarsi dalla scure della magistratura per i processi Arces (tangenti alla guardia di finanza) e All Iberian (finanziamenti illeciti ai partiti e falso in bilancio) o quelle delle Olgettine nel processo Ruby ter? Oppure siamo in presenza di un imprenditore e di un politico legato ad esponenti di primo piano della mafia siciliana? O forse anche di un destabilizzatore della vita politica e parlamentare del paese con atti di compravendita di senatori (tra i quali Sergio De Gregorio gratificato con tre milioni di euro e reo confesso e la conseguente caduta del governo Prodi? O ancora  siamo di fronte ad un abile e consumato regista che riesce a sottrarsi ai processi e a essere prosciolto per avvenuta prescrizione grazie a leggi ad personam (“Lodo Alfano”, legge ex Cirielli, legge Severino sulla concussione ecc..)? Ora da più parti, dal mondo “libero” dell’informazione e dal mondo della politica, si levano grida di dolore per una sentenza ingiusta, per un destino crudele, che ha stroncato la vita politica di un uomo corretto e leale. Ecco così affacciarsi l’idea della riabilitazione e la richiesta di nominarlo senatore a vita da parte della capogruppo di Forza Italia Anna Maria Bernini. Anche in Sicilia, tramite il suo console Micciche’, vengono espresse parole di solidarietà a Berlusconi e “si invitano tutti i cittadini che credono nella giustizia e nella democrazia a sostenere con le firme la petizione per la nomina di Berlusconi alla carica di senatore a vita”. La vicenda è troppo grave per rimanere nel limbo delle supposizioni, anche perche’ il nastro della storia da riavvolgere a distanza di anni e la scomparsa dell’attore principale ne rendono particolarmente difficile la soluzione.

5 replies

  1. Spero che quello che hai combinato nella Tua sporca vita Ti si ritorca al 2 elevato a 99.Se esiste un aldilà non farti trovare,caro il mio DELINQUENTE NATURALE.

    "Mi piace"

  2. Voleva il Bel Paese a sua immagine e somiglianza e per un lungo periodo c’è quasi riuscito, attorniato da gentaglia da forca il Delinquente Naturale si è comprato tutto e tutti non è riuscito altrettanto con quel quasi che ancora alberga nel Bel Paese.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.