Trovati i tweet segreti scritti dal Papa: “Nessuno sa se c’è l’aldilà”

(di Daniele Luttazzi – Il Fatto Quotidiano) – Nessun Papa, nella storia millenaria della Chiesa, è mai stato così spontaneo ed esuberante quanto Papa Francesco (a parte Benedetto IX, che trasformò il Vaticano in un bordello gay, organizzava orge che includevano animali, e uccise almeno due dei quattro Papi eletti al suo posto; Giovanni XII, che stuprava vergini, vedove, pellegrine e prostitute, faceva sesso abituale con la nipote, e castrò il suo segretario prima di ucciderlo; e Papa Wojtyla, con la sua passione incontenibile per Pinochet). L’entusiasmo pastorale di Bergoglio, però, lo porta spesso a esternazioni spaventose. (Come quando disse a una mamma che gli aveva dato del Santo: “Santo io? Magari ci vediamo all’inferno”.) Da quando poi ha scoperto Twitter, si sono aperte le cateratte, e l’Istituto per la Propaganda Fide sta facendo i salti mortali per evitare che i tweet del Papa non siano così eterodossi da provocare scismi, apostasie e guerre mondiali. Grazie a una mia amica hacker, siamo in grado di rivelare alcuni tweet papali provvidenzialmente eliminati prima dell’imprimatur.

In questo tempo, nel quale si incomincia ad avere disposizioni per uscire dalla quarantena, preghiamo il Signore perché dia a tutti noi la grazia della prudenza e della obbedienza alle disposizioni, perché la pandemia che ci ha mandato non torni.

Non sappiamo nulla su Gesù adolescente perché, come tutti gli adolescenti maschi, non aveva voglia di fare nulla a parte masturbarsi sfregandosi il pisello sul divano di velluto. Immagino che anche lui s’illudesse, pensando che prima o poi avrebbe smesso. Non poteva immaginare in che modo sarebbe successo.

Nessuno sa se c’è l’aldilà. C’è chi crede alla favoletta di Dio e di suo figlio Gesù. Lo capisco. L’altro giorno un documentario spiegava che tutto l’universo, tutte le galassie, le stelle, i pianeti, originarono dal big bang, l’esplosione di materia concentrata che aveva le dimensioni di un sassolino. Quando senti questa spiegazione scientifica, capisco che molti si spaventino e dicano: “Ok, dammi la favoletta di Gesù.” Ma voi siete fortunati: sono qua per questo.

Non va sottovalutata l’ipotesi che Gesù fosse ateo, e scelse di morire per sfidare il Dio ebraico a intervenire per salvarlo. La scena sadomaso della morte in croce come dimostrazione suprema che Dio non esiste. Il Vangelo allora ci dice che Dio ha accettato la sfida e ha fatto risorgere Gesù? L’ho chiesto ieri a Ratzinger, che di teologia ci capisce, e lui ha biascicato che se Gesù è Dio, non può esserci stata tentazione di Dio da parte di Gesù. Peccato, mi sembrava una buona idea.

Categorie:Cronaca, Editoriali, Interno

Tagged as: , ,

2 replies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.