Arrangiatevi!

(Giuseppe Di Maio) – Metto la scheda nell’urna da quasi mezzo secolo, e il mio partito non ha mai vinto le elezioni. Ho cambiato voto parecchie volte passando tutto l’arco parlamentare, ma ho scelto costantemente una parte minoritaria destinata a non governare; o, se lo chiamavano nell’esecutivo, a tradire di fatto il suo programma. Questa è la prima volta che faccio il tifo per il governo. Un governo nato dalle elezioni del 2018, dove una maggioranza d’italiani ha votato come me. …O io come la maggioranza. Sono dunque cambiato io, o il popolo italiano? No, c’è stato di sicuro un equivoco.

Difatti io metto sempre la mascherina, rispetto le distanze e non affollo i luoghi pubblici. Ho scaricato l’app immuni, farò il vaccino e guardo con favore chi partecipa alle domeniche ecologiche, chi ripulisce il parchetto sotto casa, e chi fa volontariato. Qualche volta in montagna ho persino messo nello zaino una bottiglietta di plastica raccattata nei boschi e l’ho portata giù a valle. Non sono un talebano della natura e del senso civico, ma certe brutte cose non le riesco proprio a fare. Poi, ci sono quelli che fanno esattamente l’opposto. Ecco, ormai sono sicuro: molti di essi hanno votato come me.

Stanotte la commissione contenziosa del Senato ha accolto i ricorsi sul taglio dei vitalizi presentati dagli ex parlamentari. Siamo daccapo. Mentre un popolo squalificato è incapace di intercettare il trucco della vita economica e sociale; mentre il nord il sud e il centro del paese pendono dai pifferi dei raccontaballe irresponsabili, la casta fa un colpo di mano ai danni dei propri concittadini. E’ proprio vero che il furbo campa alle spalle del fesso. E la democrazia è il sistema per dare la vittoria ai furbi tenendo legati i destini degli onesti a quelli degli ignoranti.

Vai a leggere i sondaggi e scopri che il M5S non sarebbe più votato da milioni di italiani. Un primo 40% degli intervistati non lo voterebbe più perché il Movimento si è spostato troppo a destra; un secondo 40% perché si è spostato troppo a sinistra; il restante 20% alla voce “altro”. Deprimente! L’ignoranza allevata in tutta l’età repubblicana ha dato i suoi frutti. Nessuno toglierebbe il voto a un elettorato così prevedibile e domestico. Il grido di “onestà” che saliva persino dal popolaccio incolto, fa oggi il pari con l’apostrofe “vergogna!”, tanto abusata persino dai malfattori, o dai semianalfabeti che credono di aver finalmente scoperto un sopruso.

Il vero onesto crede di essere un animale superiore. Crede di non aver bisogno di mezzucci per vincere i confronti. Rispetta la regola perché da essa dipende la sorte del migliore, e si vergognerebbe a morte se dovesse barare anche solo per sopravvivere. Ebbene sì, può essere che proprio questo residuale narcisismo sia il miglior fondamento della vita civile. Può essere che al vertice della società ci ritroviamo purtroppo degli individui che non temono di intaccare la purezza originaria del loro io ideale. E può essere che gli onesti abbiano idealizzato l’umiltà di un popolo che invece è disposto a ogni nefandezza per il proprio tornaconto. Ma se non si può scalfire l’infame lavoro di questa specie di democrazia, che almeno si proceda ad una selezione naturale in piena libertà. Prego il governo, anche in ginocchio, che non appena abbia completato la vaccinazione degli italiani che hanno acconsentito a farla, chiuda i reparti covid. E negazionisti, no vax, manifestanti della libertà, sabotatori delle distanze, amanti dei raduni, dei selfies e delle strette di mano, si curino, se ce la fanno, negli efficientissimi centri della loro sanità privata.

21 replies

  1. Gent.mo Di Maio Giuseppe, ho letto con interesse anche questo suo articolo e desiderereri una spiegazione. Sono contrario alla retroattività delle leggi (a meno che non lo prescrivano la possibilità nella loro stesura) e non ho alcuna simpatia per i consiglieri che hanno votato a favore dei vitalizi dato che penso lo abbiao fatto strumentamente. Quindi cerco solo di capire. Ogni governo dovrebbe “subire” le leggi che hanno fatto altri anche se in condizioni diverse e da parte di parlamenti e governi completamente diversi ? I governi che si succedono quindi potrebbero sol “aggiungere” ma non tagliare o modificare radicalmente ? In rbanistica(materia che conosco bene) non è così. Le “varianti” che si succedono ai Piani regolatori , hanno la facoltà , motivata, di apportare cambiamenti radicali (ad es. limitazioni cubature) e non solo “aggiunte”(di solito maggiorazioni di cubature). Sono anche quelli un “patto” del Pubblico. col privato. Desidererei ricevere delucidazioni in merito alla possibilità di retroattività delle leggi ed in particolare a quella sui vitalizi. La ringrazio molto. arch. Giuseppe Del Zotto – Udine delzottogiuseppe@gmail.com

    "Mi piace"

    • La retroattività delle leggi è una questione schiettamente politica. In urbanistica, cambiano le leggi, l’indirizzo politico specifico, ma non l’intero quadro normativo. Per le restanti questioni ci sarebbe lo scontro tra i diritti acquisiti e la riforma politica. Il primo e unico diritto acquisito è la proprietà privata, tutto il resto si può riformare. Uno dei guardiani dei diritti acquisiti è la Corte Costituzionale, e poi le altre corti. Ma tutto può essere cambiato, anche la Costituzione, basta avere le maggioranze. E ora mi pare che non ci siano.

      "Mi piace"

  2. no, guardi Giuseppe,
    sono i “tetrapoltronari” che hanno dismesso i “vestiti da uomo”, che usavano quando lavoravano allo stadio san paolo e hanno indossato quelli da “buffone inciuciaro” – con annessa cravatta d’ordinanza – con le destre e con le sedicenti sinistre ladre e corrotte…!

    non avevano detto (tra le altre promesse rilevatesi menzogne…) che avrebbero fatto rispettare il referendum sull’acqua pubblica? che avrebbero fatto approvare una seria legge sul conflitto di interessi? che avrebbero fatto una legge per tenere separati i poteri dello stato e chiuso le “porte girevoli” (sopratutto quello giudiziario dal politico e dall’amministrativo)? non avevano detto che sarebbero tornati a separare le banche d’affari da quelle commerciali…?

    l’elenco delle promesse non mantenute pare essere lungo, spero non sia necessario, per le persone intelligenti, snocciolarlo…!

    i razziatori hanno, persino, nottetempo, ripristrinato i vitalizi…!!!

    e loro…? invece di andare in parlamento a dire “ora basta”! “o la si smette di perculare quelli che non riescono a mettere insieme pranzo con cena… e si comincia a lavorare seriamente per aumentare (tangibilmente) i parametri di democrazia, giustizia ed uguaglianza o si chiude e si va a casa…!!!

    nooohh…! niente di tutto ciò! loro fanno i “responsabili” (ma responsabili di che… responsabili di tenere il sacco ai ladri…?)! mentre tutti gli altri continuano con le scorribande a razziare e depredare la Nazione e i cittadini onesti…!

    dopotutto cosa ci si può aspettare da coloro che hanno dismesso i vestiti a uomini e donne per indossare quelli da buffoni…?

    ora si viene (pure) a “rimproverare” la parte onesta del paese, oltre sei milioni di elettori e seimila “attivisti”, che si sono sentiti e si sentono ancora… traditi…?

    ma un minimo di pudore…? noooh heee…!!!

    "Mi piace"

    • Tonino b,io La capisco. Ma, come vede,c’e’ sempre un ma. La Politica vive su tre gambe.L’onesta’ (a prescindere), le idee (cosa fare) e il pragmatismo (coi numeri che si anno a disposizione).Tutto il resto e’ SOGNO o RIVOLUZIONE. Veda un po’ Lei.

      Piace a 1 persona

    • Anche io sono un po deluso dal movimento, ma il solo fatto che viene continuamente attaccato da giornali che esprimono gli interessi dei loro proprietari. Il fatto che ogni giorno parlino male e a sproposito dei deputati 5 stelle, mette in risalto che è l’unica forza politica che non è legata agli interessi delle lobby

      "Mi piace"

      • @Luigi,
        il pragmatismo dovrebbe essere a doppio senso di direzione, non… a senso unico (per un partito o mov come lo si voglia chiamare)!

        se pragmatismo dev’essere, allora deve valere anche per gli altri partiti che col 18% (pd-l) e 2 o 3% (leu) circa formano il governo con un’altro partito che rappresenta il 33% del popolo sovrano…!

        perché se il pragmatismo di cui parli non é fatto di sostanza… allora poi non ci si deve lamentare quando gli elettori (sei milioni… mica pizze e fichi!) e seimila attivisti hanno voltato le spalle a “personaggetti” (come li definiva de luca) che hanno dismesso i vestiti da uomini e donne per andare a lavorare… e per 1.000 euro al mese… e sono passati ai gessati da buffoni, cravatte, auto di servizio con scorte annesse… nonché “salari” da 15/20.000 euro al mese… e perfino cene luculliane presso certa borghesia crassa, corrotta e passatista (pensando e credendo di essere fracaxxi da velletri…) mentre molta popolazione italica vive di stenti…!

        però, come diceva qualcuno tempo fa: “la mia libertà finisce dove comincia quella degli altri”! sacrosanto…!!!

        ciò detto, spero si possa ancora esprimere opinioni…!!!

        “abbiamo fatto il reddito di cittadinaza…”, buona cosa per carità..!

        però qualcuno dica loro che i soldi che sono stati necessari c’e li ha messi il popolo italiano che paga le tasse… non loro…!
        quindi al posto di “abbiamo”; dicessero: “grazie alle tasse che pagano gli italiani onesti é stato possibile introdurre, anche in italia, al pari degli altri paesi più democratici dove esiste da decenni, il reddito di cittadinanza..”!

        saluti, luigi… e credimi senza acrimonia… neanche per chi ha indossato abiti da buffone per comportarsi come se fosse padrone della nazione…!

        p.s.
        e, spero non si voglia, con vuote parole e ancor meno concreti fatti, convincere la gente, onesta e con idee su cosa fare…, a rivotarli… !!! personalmente preferisco tornare a (ri)votare Potere al Popolo…!

        "Mi piace"

    • E se queste sortite fossero provocazioni? Si va in Parlamento e si manda a quel paese tutti. E ci si condanna all’irrilevanza. Ma la questione è proprio questa. Quel popolo che ci ha dato il mandato il 4 marzo non lo possiamo deludere. E quel popolo (che non è quello vero) ci ha detto di fare il “possibile” anche se non abbiamo la maggioranza. Se avesse voluto tutto quello che hai elencato e anche di più, allora ci avrebbe dato la maggioranza e non ci avrebbe costretto a governare con la destra e con la sinistra, che ci legano mani e piedi e ci rubano i voti.

      "Mi piace"

  3. Chi NON rispetta le regole anti covid ,andrebbe Solo identificato ,spiegandogli che se malauguratamente si dorebbe ammalare, MEDICI a sua disposizione NON ce ne sono. ( I Medici rischiano la LORO vita per curare ) Quindi liberta’ MA Responsabilita’.

    Piace a 1 persona

    • La vaccinazione deve essere obbligatoria e quindi il suo rifiuto una contravvenzione alla legge severamente perseguito in quanto il contagio puo’ provocare non solo costi sanitari ma addirittura la morte di contagiati.

      "Mi piace"

  4. Rimango dell’idea che, pur con tutti i limiti e difficoltà, il governo con Conte e il M5S è uno dei migliori che si ha dall’avvento della Repubblica e rabbrividisco al solo pensiero che l’opposizione possa un giorno prendere in mano una situazione così difficile e complicata come quella che stiamo vivendo

    "Mi piace"

  5. Egregio Architetto, i governi che si succedono possono benissimo eliminare leggi emanate da governi precedenti ( pensi solo alle leggi razziali, alla pena di morte, alla concessione governativa per i tenutari di ” case chiuse”, alla liberalizzazione sull’esportazione di valuta, agli almeno 6 cambiamenti sui limiti di utilizzo del contante). Come ho avuto modo di scrivere su questo blog la decisione di creare, aumentare, diminuire, abrogare i vitalizi delle Camere, esula dal normale sistema di legiferazione e a quello di controllo ed eventuale contraddizione, delle Corti amministrative e civili. In breve, si tratta di decisioni ” politiche” che, però toccano i nostri soldi di contribuenti. Quanto alla retroattività, poiché si tratta di decisioni ” politiche” può essere benissimo fatta valere. D’altra parte, anche in altri campi, che lei conosce bene esiste : pensi alle tante ” sanatorie ” che riguardano abusi edilizi.
    Le argomentazioni dell’avv. Paniz, abile difensore delle ragioni degli exparlamentari sono basate su distorsioni ottiche che solo una commissione benevolente potrebbe accettare.
    Saluti

    "Mi piace"

    • Gent.mo Diamante, lq ringrazio per la precedente ed illuminante risposta che pone un altro interogativo : Visto che si trattava di un giudizio “politico” che ci stavano a fare nella Commissione, come ho letto, due giudici “non politici” scelti dalla Casellati ? Di che razza di Commissione si trattava? Grazie. Cordialmente

      "Mi piace"

  6. Un malizioso, magari di Roma, dove esiste una antica tradizione in materia, potrebbe pensare che sono stati messi lì, con tanto di altisonanti qualifiche dal loro passato, per dare lustro e conferma a una decisione, forse, già presa. Mi sembra di ricordare che la composizione della Commissione sia stata prerogativa della Presidente del Senato.
    Mi sembra di ricordare, inoltre, che la suddetta sig.ra sia stata ” una dei 150 parlamentari del Popolo delle Libertà che marciarono sul Tribunale di Milano per impedire la celebrazione del processo Ruby” (M.Travaglio).

    "Mi piace"

      • p.p.s.
        Architetto, ha visto per caso il recente video della sig.ra Casellati che rimproverava i commessi? Non riuscivano a dirle chi stesse filmando la seduta ( cosa vietata) e sollecitava:” non state lì come pupazzi, per Dio!”.
        Probabilmente, l’esclamazione le è sorta dalla memoria dell’Inno di Mameli : ” …uniti, per Dio, chi vincer ci può?…” non certo da scorrettezza cafona, indegna del luogo, impensabile per lei.

        "Mi piace"

      • paolo diamante Roma
        “da scorrettezza cafona, indegna del luogo, impensabile per lei”
        invece nei momenti di tensione e stress viene fuori la vera personalità.
        Ti posso assicurare che è MOLTO peggio di quello che appare.
        Una cafona, buzzurra, piena di sè. arrogante, prepotente e razzista e palancara. Di chi l’ha conosciuta nel lavoro e nel privato, al di fuori del Circo Mediatico

        "Mi piace"

  7. Casellati, una che ha bisogno di un “consigliere militare” le suo staff. Urca!

    Va bene, ma la vendetta quando arriva? Senza vendetta che m’indigno a fare?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.