Il Punto M

(Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – C’è sempre un momento, nella carriera di un leader, che somiglia al punto di rottura del cristallo infrangibile: lo colpisci un’infinità di volte e resiste, poi prende un colpetto in un punto debole nascosto e si crepa tutto o va in mille pezzi. Non sappiamo se per Giorgia Meloni quel momento, o quel punto, sarà […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

35 replies

  1. Il Punto M

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – C’è sempre un momento, nella carriera di un leader, che somiglia al punto di rottura del cristallo infrangibile: lo colpisci un’infinità di volte e resiste, poi prende un colpetto in un punto debole nascosto e si crepa tutto o va in mille pezzi. Non sappiamo se per Giorgia Meloni quel momento, o quel punto, sarà la questione dei carburanti, ma ne ha tutta l’aria. Intendiamoci: nulla che possa far cadere il governo o prosciugare il largo consenso di cui gode la premier. Ma qualcosa – vedremo se piccolo o grande – sembra essersi rotto nell’idillio col suo popolo. Non per merito dell’opposizione, divisa e per due terzi inesistente. Ma per merito suo: ha fatto tutto lei. Prima ha promesso di abolire le accise, insultando i governi che non lo facevano. Poi non solo le ha mantenute, ma ha pure abolito gli sconti del governo Draghi. Scelta politica che, visti i pochi soldi a disposizione, gli italiani avrebbero capito, se la Meloni non avesse puntato il dito su fantomatici colpevoli dei conseguenti aumenti, inventando nemici tanto comodi quanto invisibili: gli “speculatori”. Che esistono eccome, ma stavolta non c’entrano nulla, visto che gli aumenti collimano al millesimo con gli sconti cancellati. L’han detto pure il ministro Pichetto e il comandante della Gdf Zafarana, allibito per esser stato convocato da Meloni e Giorgetti per indagare sui rincari causati da Meloni e Giorgetti.

    A quel punto Meloni ha perso la trebisonda e s’è l’è presa con imprecisate “campagne di stampa”, anche se tutta quella di destra e quasi tutta quella “indipendente” (per non parlare dei tg-scendiletto) continuano a menarla su inesistenti “furbetti” e “speculatori”. Sempre più incartata, la premier ha detto che in campagna elettorale “non ho mai promesso il taglio delle accise”. Strano, perché il programma elettorale di FdI, di cui lei pare sia la leader, recita: “Sterilizzazione delle entrate dello Stato da imposte su energia e carburanti e automatica riduzione di Iva e accise”. È anche su questa promessa che ha preso il 26% dei voti e ora deve spiegare perché fa l’opposto, su un raro caso in cui non può incolpare il governo precedente. Potrebbe prendersela con gli speculatori delle armi e con Draghi per le vere ragioni di tutti i rincari: le sanzioni alla Russia che danneggiano più i sanzionatori che il sanzionato; e il nulla fatto per agevolare il cessate il fuoco (e le sanzioni). Invece ieri ha deciso – in ottima compagnia di Pd, Azione e Iv – di inviare altre armi: quindi, per il poco che attiene all’Italia, la guerra deve proseguire a oltranza e la lobby degli armamenti continuare a ingrassare sulla pelle degli ucraini e a spese nostre. Si potrebbe dire “chi è causa del suo mal pianga se stesso”, se il mal non fosse il nostro.

    Piace a 13 people

  2. il prezzo dei carburanti influenza i prezzi in generale, per cui ci sarà inevitabilmente una ricaduta sull’inflazione, è stato tolto lo sconto accise anche per fare la flat tax, per cui l’operaio spende di più per far risparmiare il proprio datore di lavoro.
    Io ho un reddito alto, 20cent in più o in meno per il gasolio, non mi cambiano la vita, ma ai pendolari sì.

    Piace a 7 people

    • Meloni non può risponderti. Ti rispondo io come penso ti risponderebbe lei con piglio e cipiglio da non lasciare dubbi su quanto sia seria quando fa certe affermazioni. I pendolari alzassero il c..o dalla poltrona (dell’auto ndr) e prendessero il treno, meglio se si spostassero con le loro gambe usando la bici o andando a piedi.

      "Mi piace"

      • C’è un bel filmato con la stron s a dal benzinaio che è alluccinante . È li che aizza gli automobilisti contro il governo ladro che prende i due terzi del carburnte in tasse e accise. Andasse lei ,Giorgia donna ,stron a e falsona a piedi fino alla madonna del divino amore .

        "Mi piace"

  3. Ahi Ahi, Meloni.. Occhio che ti cresce il naso se continui a dire bugie, sai? Soprattutto sulla pelle di chi ti ha votato sperando nel nuovo Rinascimento (non saudita)

    Piace a 1 persona

  4. Certo che c’è ne vuole a fare certe figure di palta con la stampa tutta a favore. C’è del genio qui.
    Io capisco che trattino i propri elettori come persone senza neuroni, ma gli altri che non li hanno votati vedono.
    Ancora devo capire se sono del tutto e completamente scollegati dalla realta, tipo come quel signore con il referendum che la sera stessa dei risultati quasi si mise a piangere per la sconfitta e si dimise, credeva veramente di vincere :’)

    Piace a 4 people

  5. Da una Presidente del Consiglio che commenta il discorso da oppositore di G. Conte con un ” che m…da”, letto benissimo sul labiale, cosa ci si può aspettare?

    Piace a 7 people

  6. Per mantenere lo sconto di 18 cent di accise per ogni litro di benzina si spendeva un miliardo al mese. Quanti mld spende ogni mese la Minchiona per le armi che invia in Ucraina?? Nel primo caso l’inflazione, già alta, aumenterà ancora. Col secondo aumenterà ancora di più per la mancanza di energia proveniente dalla Russia. Una cosa è certa: a guadagnarci saranno gli Usa che ci vendono gas liquido 5 volte di più del prezzo che aveva prima (vuoi vedere che è questo uno dei motivi della guerra Usa alla Russia per interposta Ucraina?? Ingrassare a spese dell’Europa).
    Questa la luna di miele, anzi di m3rda, che la stessa Minchiona intrattiene con gli italiani che a loro volta nei sondaggi la premiano. Quando si accorgeranno di essere stati brutalmente trombati dall’”uoma al comando” avranno SOLO un partito da votare per vendicarsi, nel Lazio! In Lombardia invece, allo stesso partito gli astenuti faranno il gesto dell’ombrello. Regione che vai partito che trovi.

    Piace a 4 people

    • (vuoi vedere che è questo uno dei motivi della guerra Usa alla Russia per interposta Ucraina?? Ingrassare a spese dell’Europa)

      Lo penso anche io, da un pezzo! Come al solito, è tutto solo ed esclusivamente fatto per profitto, su questo pianeta. Mai per altri motivi. Business, niente di più. Che tristezza infinita (e che rabbia!)…

      PS: “uoma al comando”, altrimenti detta “La Ducia della Garbatella”!

      "Mi piace"

  7. È giusto, il suo Punto G la Pesciola l’ha raggiunto quando ha giurato davanti al Mozzarella. Ora, mi sa tanto che, nonostante le fanfare di TV e giornaloni, saranno moti di più i Punti di M..

    Piace a 1 persona

  8. Di cosa ci si stupisce in un Paese dove molta gente ha votato per decenni e permesso di governare un noto delinquente come Silvio B., nonostante i suoi reati, le sue condanne, le leggi porcate, i disastri fatti rovinando la sanità, la scuola, la giustizia, le figure di merda che ci ha fatto fare e portandoci sull’orlo del fallimento? La Meloni è solo la nuova carta su cui i veri poteri marci che comandano hanno puntato le loro fiches.

    Piace a 5 people

    • E non dimentichiamoci di Renzi, il novello ducetto che è da sempre uno sfegatato fan di nonno Silvio! Non dimentichiamoci di lui, né del PD che lo ha disegnato come una divinità, vieppiù portata su di un piatto d’argento mentre distruggeva tutto quanto con le sue riforme schifose, fasciste nell’animo! Non dimentichiamoci di lui, né specialmente di quel partito di fascisti di sinistra! (Che ad oggi mi pare stiano discutendo se “voto online sì/no”, tanto per capire per loro quali siano le cose importanti!)

      "Mi piace"

  9. Probabilmente in Italia sono piu quelli che evadono e delinquono ; motivo per cui la Melonara non avrà per il momento nessuna debacle , ci ha messo tanto ” impegno e devozione per il popolo suo ” che senza molta opposizione durerà anche troppo ! Peccato pagare le conseguenze di voto di un popolo di …. ( riempite voi i puntini )

    Piace a 2 people

  10. Caro Marco ho una certa età per cui è probabile che la mia memoria sia un poco così. Ma non ricordo governi caduti per colpa o per merito dell’opposizione ma governi che si sono incartati da soli come ad esempio il governo Draghi che aveva una larghissima maggioranza e il 90% dei media a favore. Ho dei grossi dubbi anche sul larghissimo consenso perché se prendi in considerazione quelli che si sono astenuti più quelli che non l’hanno votata FDI credo sia sul 15/16 % Cosa molto importante, ancora non si sono visti gli effetti della legge di bilancio sull’economia.

    "Mi piace"

  11. Le enormi contraddizioni di un governo basta non sottolinearle in tv e non esistono.
    L’opinione pubblica è di pongo, altrimenti la storia sarebbe andata in tutt’altre direzioni.

    Piace a 3 people

  12. Premesso che il commento di miess7b110d6159 è semplicemente perfetto,
    dovete tenere presente che chi vota destra (quindi dentro ha un’anima fascista) al momento è ancora al settimo cielo perchè, dopo un secolo, è finalmente tornato al “potere”.

    Vivono la politica come le curve degli stadi, tifo cieco per una parte, pronti a venire alle mani con gli “avversari”, in perenne marcia su Roma.
    Il fulcro del fascismo è considerare la violenza come strumento politico. Questi “violenti” nell’animo sono ancora in festa per avere ottenuto il potere funzionale alla loro violenza (le navi ONG costrette a farsi giorni di navigazione per un porto sicuro ne sono l’emblema).

    Ci vorrà del tempo perchè i “risultati” (tipo le accise) intacchino la fede nella loro squadra.
    E forse nemmeno basterà perchè il vero ultras continua ad andare allo stadio con il tirapugni anche quando la squadra è già retrocessa.

    Piace a 2 people

  13. Vorrei aggiungere che un paese dove la figlia di un generale ucciso dalla mafia si fa eleggere nel partito comandato da un finanziatore della mafia non è alla frutta ma molto più avanti!

    Piace a 3 people

  14. Il punto M è storicamente noto, è quello in cui il paese è alla miseria più nera , senza citare la canna del gas, non più in disposizione e con la canna non legalizzabile, che pare brutto ricordare. …..cadere nello stesso errore a distanza di un secolo, chiarisce che il punto M è una tara genetica, carattere ereditario del genoma denominato Mm. …dove m sta per mer@a ed M in maiuscolo per gli ” illustri statisti ” italiani associabili ad m. …minuscolo! Purtroppo il corredo genomico alterato/difettoso termina solo con l’ estinzione del portatore……attendiamo fiduciosi la terza guerra mondiale nucleare per interrompere almeno l’ ereditarietà della tara. …..la seconda sul punto M ha fallito, sopito/dormiente, ma non debellato, il gene è tornato attivo!

    "Mi piace"

  15. scusate, questi che oggi governano sono gli stessi di anni fa, non solo sono gli stessi ma hanno anche gli stessi voti di anni fa, addirittura qualcosa in meno, solo quel colluso riusciva a prendere milionate di voti, questi di adesso sono una pallida copia sbiadita. IL VERO PROBLEMA risiede in un partito che è ostaggio del neoliberismo e neoatlantismo e che tiene in ostaggio tante brave persone che pensano di votare una sinistra che c’ è solo nella loro testa. Poi c’ è anche il tafazzismo di chi vota onlio & onlio, e vabbè , si tratta di casi disperati. Io sono fiducioso, questa destra lascia praterie di temi da opposizione e al momento gli unici a fare opposizione sono i 5S. Il PD vota con la destra per le armi in Ucraina ed è l’unico a credere di farlo a fin di bene….ma che credibilita volete che abbia? Gli organi di stampa affini al PD ( ma quanti sono???) sono ancora li a parlare delle vacanze a cortina di Conte….e poi vogliono l’appoggio per le regionali nel Lazio e si offendono pure. Fateci un grosso favore….eleggete a segretario quel tizio che baciava il culo al rignanese ed estinguetevi…

    Piace a 1 persona

    • se Conte dice “stupidaggini sesquipedali” saranno in molti che andranno in massa a votarlo, pensando che sia deventato un tifoso di calcio sfegatato.
      Che impari un linguaggio meno aulico e più comprensibile al livello medio culturale degli elettori, non è più in un aula di università o in un consesso internazionale, eppure ha avuto che fare con il Cazzaro verde.

      "Mi piace"

  16. Non sono molto d’ accordo su uso di linguaggio da slogan per comprensione di tematiche/situazioni complesse, fra linguaggio aulico e fuffa politichese o peggio linguaggio talmente semplificato da risultare vuoto, perché inadeguato poi ,nel merito , a spiegare/proporre soluzioni impegnative a problemi seri, ci dovrebbe essere una via di mezzo, dove la comunicazione risulti comprensibile, ma non da livello culturale infimo! Se con un bambino si continua a parlare di pappa o bomba, al posto di minestra, pasta, carne od acqua e latte, vino, succo, ecc, il vocabolario si restringe e si limita a due sole parole e pure il cervello. …….mi pare di ricordare che l’ estensione del numero di vocaboli conosciuti e loro uso, sia direttamente correlata alla capacità di elaborazione del pensiero! Questo paese ha bisogno di aumentare il proprio livello culturale, perché è l’ ignoranza, in senso etimologico del termine, cioè ignorare, l’ origine di ogni male. …….chi non ignora, riesce a capire e giudicare……invece si dice circonvenzione di incapaci. …non capaci di comprendere. …cioè quelli limitati solo pappa e bomba!

    "Mi piace"