Camera, Conte a Meloni: “Accettazione supina dell’invio di armi. Sovranismo da operetta, la pacchia è finita per lei e le sue bugie”

L’ex presidente del Consiglio, intervenendo a Montecitorio dopo le comunicazioni della leader Fdi in vista del Consiglio europeo, ha attaccato l’esecutivo per le “contraddizioni” e cambi di posizione. E sulla guerra in Ucraina ha detto: “Acquiescenza a Washington”

(ilfattoquotidiano.it) – “La pacchia è finita per lei e per le sue bugie”. Nuovo confronto in Parlamento tra Giuseppe Conte e Giorgia Meloni. Il leader del Movimento 5 stelle, intervenendo in Aula dopo le dichiarazioni della premier in vista del Consiglio europeo, ha attaccato la decisione del governo di continuare con gli aiuti militari all’Ucraina. E ha messo sotto accusa quelli che, secondo il leader 5 stelle, sono “piroette” e “contraddizioni” di un partito che, fino a pochi mesi fa, chiedeva un ruolo da protagonista per l’Italia in Europa. “Lei in passato parlò di ‘Italia libera, forte e sovrana” e invece c’è una “totale acquiescenza a Washington” e “un’accettazione supina della strada dell’invio di armi”. Quindi, rivolgendosi direttamente a Meloni, ha detto: “Mi ascolti come io ho fatto per tre anni coi suoi interventi”. E questa volta “senza labiale”. Un riferimento provocatorio all’ultimo confronto in Aula con la presidente del Consiglio, avvenuto a fine ottobre, al termine del quale circolò un video in cui si poteva leggere proprio il labiale di Meloni mentre rispondeva con una parolaccia alle parole del leader M5s.

Secondo Conte, quello di Fratelli d’Italia è “sovranismo da operetta”: “Quando ero presidente del Consiglio”, ha detto in Aula, “mi avete rivolto l’accusa di alto tradimento sul Mes“, con una “notizia falsa. E ora siamo alla nemesi della storia. Vi siete rifugiati fin qui dietro la Corte Costituzionale tedesca. Quanto imbarazzo…questo è sovranismo da operetta”. E ancora: “Più Italia in Europa è il nuovo vuoto slogan del Presidente del Consiglio Meloni: si ricorda quando diceva ‘è finita la pacchia in Ue’? La pacchia è finita per lei e per le sue bugie“.

L’elenco “di piroette e contraddizioni” di questo governo “è lungo”, ha detto l’ex presidente del Consiglio. “Si va dal Mes”, su cui ora “siamo al momento della verità” alle trivelle passando per migranti e Pnrr. “Trivelle: in occasione del referendum lei disse ‘basta’, appena insediata ha detto subito sì a nuove trivellazioni. Immigrazione: per anni ci ha riempito la testa di propaganda sul blocco navale, ma lo vogliamo dire che mai come in questo periodo ong, barchini e barconi stanno attraccando in tutti i nostri porti? E aggiungo meno male, visto che trasportano persone fragili e disperate. Il Piano Mattei? Ma si è accorta che questo piano non può funzionare perché lei ha tagliato i fondi del programma cooperazione e sviluppo? Con quali soldi lo vuole finanziare?” E poi, ha continuato Conte, “il Pnrr. Per 5 volte non lo avete votato a Bruxelles, ora ne ribadite l’importanza strategica mettendo però le mani avanti per i ritardi che state accumulando. Lotta all’illegalità? Come sta conducendo questa battaglia? Concedendo favori e sconti ai corrotti, a chi non ha pagato le tasse, a chi vuole andare in giro con tasche piene di contante, smontando la Spazzacorrotti”.

Quindi Conte ha anche parlato del Qatargate che sta travolgendo le istituzioni europee: “Lei ha detto che la lotta all’illegalità sarebbe stato il tratto distintivo di questo governo, ma come sta conducendo questa battaglia? Con sconti a evasori e corrotti, a chi vuole andare in giro con le tasche piene di contanti. Giovedì troverà una Bruxelles sconvolta” per lo scandalo sul Qatar. “Lei che porta in dote? Un’Italia che vuol far candidare i condannati?”, ha aggiunto. Con la “legge di bilancio è stato raggiunto “l’apice dell’incoerenza”, “state confezionando la manovra più recessiva nel segno degli austerity degli ultimi anni”. “Vi accanite contro i fragili e sdoganate una sorta di evasione di cittadinanza”, “il buon Natale e il felice 2023 lei lo sta augurando a speculatori, corrotti e evasori. E concludo: per i pensionati avete previsto solo 8 euro, è vergognoso”. E “il M5s contrasterà tutto questo”.

Per quanto riguarda invece la guerra in Ucraina, Conte ha ribadito la linea del Movimento 5 stelle per lo stop all’invio di armi: “Da subito il M5s ha espresso totale vicinanza” all’Ucraina a fronte della “vile e ingiustificata aggressione di Putin”, ma ora “mettiamo in discussione la strategia dell’Occidente. Stiamo chiedendo di discutere di questa strategia e della posizione dell’Italia, un’intensa svolta che metta in moto una macchina europea che mai si è attivata, mentre l’escalation militare ha raggiunto livelli allarmanti. L’Italia deve diventare capofila dell’azione diplomatica non lasciando” questo ruolo “alla Turchia di Erdogan”. Conte ha parlato della “sicurezza” e della “tutela delle minoranze russofone” e ha aggiunto: “Non è con slogan e quiz che si costruisce un serio e faticoso percorso di pace. Nessuno ha mai messo in discussione né la Nato né l’alleanza atlantica, ma il tema è la postura dell’Italia in questi consessi. Lei in passato parlò di ‘Italia libera, forte e sovrana” e invece c’è una “totale acquiescenza a Washington” e “un’accettazione supina della strada dell’invio di armi”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

65 replies

  1. Conte sempre radicale sui valori etici (morali, politici e giuridici) e sui princìpi…!! Un grande Presidente dell’ unica forza politica di opposizione progressita a questo governicchio neoliberista….!!!

    Piace a 6 people

  2. Se per vincere le elezioni bisognava essere filorussi Meloni sarebbe stata filorussa se bisognava essere filocinesi lei sarebbe stata filocinese se bisognava essere filovietnamiti sarebbe stata filovietnamita. Insomma una Meloni transformer buona per tutte le stagioni.

    Piace a 1 persona

    • Mah … se la critica fosse venuta da un NON sostenitore di Conte sarebbe stata più credibile.

      Perché non è Conte sia questo campione di “coerenza”, a partire dall’essersi prestato a due maggioranze completamente diverse per poi finire a sostenere il suo (molto presunto) defenestratore. E poi c’è sempre la solita questione che ha votato parecchie cose che non erano in linea con quello che dice ora, a partire proprio dalle armi.

      La coerenza non è virtù per politici vincenti (almeno se portata al parossismo).
      Diciamo che Conte ha capito bene questo come ha capito che promettere la luna, strano ma vero, funziona sempre perché l’elettore medio è un allocco. E si comporta di conseguenza.

      "Mi piace"

      • Dimenticavo …

        Prima di farsi defenestrare, per salvarsi lui e il movimento ha addirittura provato a cercare dei “responsabili”.
        Possiamo aggiungere anche l’aggettivo berlusconianamente?
        Forse no perché non risulta che Conte per questa manovra abbia messo mano al portafogli mentre Berlusconi par di sì
        (a meno che non sia stato perché non lo aveva …)

        "Mi piace"

      • Mario Mario ti ho beccato mascherina.
        Ho toccato un nervo scoperto?
        Mi dispiace Mario ma te la sei cercata.
        Chi di sovranismo ferisce di sovranismo perisce.

        "Mi piace"

  3. I padroni incontrastati (fino ad ora) della politica interna italiana sono i signori dall’altra parte dell’oceano, da quasi 80 anni. Questa schifosa sudditanza DEVE FINIRE!

    Piace a 3 people

    • Caro giansenio, ripropongo questo commento per sottolineare che essere nella Nato non deve voler dire esserne servi supini. Spero che Conte conservi e sviluppi questo concetto ancora con più forza di quanto facciamo noi.

      “Finché c’è guerra c’è speranza!” titolava un film con A. Sordi. Speranza oggi di aumentare il Pil americano con la produzione ininterrotta ed esponenziale di armi (un dato strutturale dell’economia yankee), e di ottenere una sudditanza oltre misura dell’Ue agli interessi Usa. Ma vediamo come si sta sviluppando quest’ultimo punto. E’ di recente l’erogazione di Biden di 400 mld a sostegno di imprese e famiglie imperniata sulla transizione green che prevede crediti d’imposta di 7.500 dollari per l’acquisto di auto elettriche nuove e di 4.000 per quelle usate, tutte rigorosamente made in Usa (dicasi protezionismo). Si aggiunga a ciò anche la vendita di gas liquido all’Ue a prezzo 5 volte quello praticato in Europa, che assicura tendenze recessive europee e prevalenza della competitività di beni americani nel mercato mondiale. Ma non è finita: c’è anche una riduzione sostanziosa di oneri fiscali per le aziende che delocalizzino negli Usa con l’intento di impoverire ulteriormente il vecchio continente. Quindi la guerra DEVE continuare perché l’avidità americana non può interrompersi. Ma qual è la reazione europea?? Vale il motto dei ns carabinieri: “usi a obbedir tacendo e tacendo morir”. Cosa fa la grande potenza economica tedesca che verrebbe trascinata in questo progressivo sfacelo economico?? Semplice la risposta: si rifà sugli altri membri dell’Unione traendo profitto dalla loro sudditanza alla logica dell’euro, patto di stabilità compreso (che non vuole modificare nonostante le promesse). Praticamente gli altri paesi vanno in maggior crisi per sostenere le convenienze della Germania.
      Ecco perché la guerra durerà a lungo: per sostenere l’economia americana. Mentre la Germania, come Dracula, succhierà il sangue al resto dell’Ue.
      Ripeto l’incipit: “Finché c’è guerra c’è speranza”… a Stelle &Strisce però! Intanto frau Ursula tiene bordone a quest’opera di rapina a danno del vecchio continente di cui dovrebbe curare gli interessi. Qual è la sua lungimirante visione?? Guerra, guerra e poi ancora guerra!!! Questa ha ereditato dal nonno generale nazista, di cui scommetto che in privato pratica un rispettoso culto alla memoria.

      Piace a 3 people

      • Condivido.
        Ci stiamo autodistruggendo pur di essere fedeli cagnolini di una nazione di squilibrati totali: al suo interno più armi che abitanti. È un popolo (usa) di malati di mente.

        Piace a 3 people

  4. Ma conte non è quel signore che ha avvallato 53 +00 fiduce al governo draghi e ha sempre professata la sua cieca fede all’atlantismo e alla sua sudditanza nato ué?

    "Mi piace"

    • Ma santoiddio, questi quattro bambocci decerebrati qua sopra che si pisciano addosso con frasi tipo: “cominciamo a ingranare le marce giuste.”; “essere nella Nato non deve voler dire esserne servi supini. Spero che Conte conservi e sviluppi questo concetto ancora con più forza di quanto facciamo noi.”; “Conte sempre radicale sui valori etici (morali, politici e giuridici) e sui princìpi…!! Un grande Presidente dell’ unica forza politica di opposizione progressita a questo governicchio neoliberista….!!!”, ecc., ecc…, ma l’hanno sentito o no il mastica brodo inconcludente, al minuto 4:00 del video, cosa ha risposto alla domanda sulle armi? Vi è morto il criceto che vi faceva ruotare l’unica rotellina ancora funzionante che avete in quell’inutile soprammobile appoggiato sul collo? Con che coraggio il farfugliatore può permettersi di parlare di sovranismo da operetta e di bugie riferendosi alla Meloni? ‘Sto globalista da circo che non è altro! Raramente mi è capitato di incontrare palloni gonfiati di tal fatta: RI-DI-CO-LO!!!!

      "Mi piace"

      • Al minuto 4?
        E che lo andava a dire a quei marpioni di rete 4 quel che dovevano votare i 5stelle in Parlamento?

        Suvvia Bourgatto, ci vuol tanto a capire che con una posizione di disobbedienza ai voleri della Nato, sei sempre nel mirino di miriadi di soldatini a stelle e strisce?

        Adelante con judicio diceva quel tale.
        Conte fa benissimo a pensare le parole, anche farfugliando.

        Facile fare gli spacconi (a parole) e, alla fine, rimanere sempre con le mosche in mano.

        "Mi piace"

      • “Dl Ucraina, il Senato approva la fiducia. In aula cartelli di protesta: ‘No soldi per le armi’ (ahahaha, ndr.) . Hanno votato a favore tutti i gruppi della maggioranza. Anche quello del Movimento Cinque Stelle. Il senatore Petrocelli vota no”

        “M5S, Ferrara: ‘Voteremo la fiducia al dl Ucraina. Ma il governo non faccia forzature sulle spese militari (ahahaha, ndr.)'”.

        “Petrocelli espulso dal gruppo M5S al Senato
        Il direttivo del movimento decide anche la sostituzione alla presidenza della commissione Esteri”: ahahahah…

        Ma i marpioni sono quelli di rete4 ai quali non si doveva dire nulla, vero poraccio?

        E lo credo bene…

        PS: hai seppellito il criceto a fianco della tomba di Casaleggio?

        "Mi piace"

      • “Con che coraggio il farfugliatore può permettersi di parlare di sovranismo da operetta e di bugie riferendosi alla Meloni?”
        Nessun coraggio, ha detto la semplice verità acclarata pure dai fatti. Dite che Conte non è credibile perché spingeva per il dialogo e non per l’invio di armi, ma poi si è trovato costretto a seguire la maggioranza di allora, l’alternativa era la caduta del governo tra l’altro messa in campo poco dopo. Ma quello era un governo di larghe intese, come quelli precedenti di Conte non erano veri governi politici perché non ha mai avuto pieni poteri. Re Melone invece ha il pieno controllo e nonostante questo e i suoi slogan “Italia libera, forte e sovrana”, “E’ finita la pacchia in UE”, ora si dimostra totalmente appecoronata sia a Washington che all’UE.

        Piace a 2 people

      • Dolce Brezzina, tu mia hai respinto più e più volte, per cui, dopo reiterati tentativi, anche uno poco furbo come me capisce di non poter volare alle tue altezze, ergo (cit), ho ripiegato su livelli a me più consoni: potrò anch’io avere il diritto di amare qualcuno ed essere corrisposto, o no? Porta pazienza…

        "Mi piace"

      • “…ma poi si è trovato COSTRETTO a seguire la maggioranza di allora…”: AHAHAHA!

        Ecco un altro insigne rappresentante dei fenomeni col soprammobile sul collo, criceto sprovvisti.

        Ciao caro, salutami Babbo Natale.

        "Mi piace"

      • @B(o)urla
        Chi parla come te non capisce una mazza di politica o meglio, fa finta di non capire finché si parla dell’avversario, perché dimmi: quale “soprammobile senza criceto” impedisce oggi al Melone di fare quello che ha sempre predicato?

        Piace a 2 people

      • Quale “soprammobile senza criceto” impedisce oggi al Melone di fare quello che ha sempre predicato? Ma la stessa cosa che ha impedito al mastica brodo di non fare come il Melone: la stupidità e l’ignavia! Ma tu pensi seriamente, come Brezzina, che l’aver affermato che ci vuole coraggio per accusarla di sovranismo da operetta e di bugie, fosse una prova d’amore verso la pescivendola, come voi la chiamate, e non perché il farfugliatore non è niente di più che carta da giornale per incartare il pesce?

        Eh, ma tu sei quello che ne capisce di politica e di mazze, o meglio, fa finta di non capire finché si parla dell’avversario…

        "Mi piace"

      • “Ma tu pensi seriamente, come Brezzina, che l’aver affermato che ci vuole coraggio per accusarla di sovranismo da operetta e di bugie, fosse una prova d’amore verso la pescivendola, …”
        2+2 a casa mia fa 4, ma ora capisco meglio perché, per maestri di koerenza come te, non è mai così.

        "Mi piace"

      • Puoi girarla come vuoi Bourgatto,
        Le minoranze rumorose (e spocchiose) non hanno MAI ripeto MAI cambiato una benemerita virgola nella testa degli italiani.

        I quali continuano imperterriti (in maggioranze bulgare, nonostante i vostri sermoni recitati alternando risolini sprezzanti e birignao) a credere e a votare corrotti, mafiosi, e anche… Chi decide di inviare armi alla Nato in Ucraina.

        Tra questi, oggi, non ci sono i 5stelle di Conte.

        Ma per le minoranze di professione questo fatto non ha valore politico.

        Perché se questa svolta dovesse incidere e contribuire a scalfire seriamente il muro degli interventisti, per voi sarebbe una disdetta.
        Perché per i superbi minoritaristi le minoranze devono rimanere tali, sempre.

        Questo commento è stato in moderazione tutta notte poi sparito.
        Vediamo se viene pubblicato.

        Piace a 1 persona

      • E, di grazia, di quale maggioranza faresti parte, golem senza rotellina, visto che ti ritrovi all’opposizione? Non comprendi?

        "Mi piace"

      • Sì, esatto criceto rotante, e più precisamente come quella dei minoritari sentenziosi perché sani che aspirano a rimaner tali, ma che si trovano ad essere, loro malgrado, di passaggio dentro un manicomio di pazzi.

        A differenza delle minoranze come quelle dei minoritari citrulli che, come i fenomeni del film “Qualcuno volò sul nido del cuCUL0 (il vostro)”, sono internate per propria volontà e che aspirano, come ben dici, ad aggiungersi alla maggioranza che vi soggiorna coattivamente.

        "Mi piace"

  5. E tanto per capire cosa succede in Italia e nei biolab del mondo, quelle cose che suscitano l’ironia di certi iDIOti con la J davanti.

    "Mi piace"

    • @ Mentecatto: per tua conoscenza, le storielle acchiappaclic per gonzi mi lasciano alquanto indifferente.
      A “suscitare la mia ironia” (e aggiungici anche la mia pena) sono quelli che se le bevono sempre, come te.

      "Mi piace"

      • Chi sarà mai Franco Fracassi, che solo quest’anno è già arrivato al 5o libro di inchiesta, rispetto ad un Severgnini in minore che ha l’avatar di un gruppo rock con la bandiera ucronazi dietro?

        E poi sarei io quello che si interessa di cartoni animati.

        Ah! a saperlo prima nascevo iDI0ta come te.

        "Mi piace"

      • Chi sarà mai Franco Fracassi, che solo quest’anno è già arrivato al 5o libro di inchiesta, rispetto ad un Severgnini in minore che ha l’avatar di un gruppo rock con la bandiera ucronazi dietro?

        Ad occhio e croce, uno che ha capito che dai gonzi che si credono furbi come te si può anche spremere del denaro.

        E poi sarei io quello che si interessa di cartoni animati.

        Mai detto. Io ho detto solo, e lo ribadisco, che sei capace di esprimerti solo a disegnini, per cui (bontà mia) ho cercato semplicemente di venirti incontro nella modalità espressiva.
        Di quali siano eventuali tuoi altri interessi, oltre alle cazzate che qua spargi a piene mani, francamente non me ne può fregar di meno.

        Ah! a saperlo prima nascevo iDI0ta come te.

        Oramai è fatta, stacce.

        "Mi piace"

      • ”per cui (bontà mia) ho cercato semplicemente di venirti incontro nella modalità espressiva.
        Di quali siano eventuali tuoi altri interessi, oltre alle cazzate che qua spargi a piene mani, francamente non me ne può fregar di meno.”’

        Il bello è che nello scrivere ‘ste 2 cagate ti reputi più intelligente e serio di me. Proprio un Severgnini in minore, non c’é che dire.

        Mi ricordi il piccione che gioca a scacchi. La stessa abilità nel buttare giù le pedine e andarsene cagando sulla scacchiera.

        Ma almeno i piccioni sanno dove andare per tornare a casa. Tu quando parti per l’Ucronazia, per esempio?

        "Mi piace"

    • E secondo questi
      Il governo Conte aveva la possibilità di opporsi allo spostamento di di un laboratorio americano dall’Egitto a Sigonella?
      E ben prima che scoppiasse il Covid?

      Ormai siamo al tiro al piccione anzi, tiro al Conte.

      Piace a 2 people

      • No che non ce l’aveva.

        Ma è un fatto che l’abbiano spostato da noi e nessuno ha fiatato.

        Questo, se mi permetti, va sottolineato in ogni caso.

        Cmq almeno l’intervista l’hai vista, a differenza di altri commentatori.

        "Mi piace"

      • Ma che gli dai pure retta? E’ tutta gente rappresentata in pieno dalla vignetta che vado a riproporre, con un seguito di allocchi col complesso di inferiorità pronti a bersi ogni loro sillaba, costituito da elementi come il mentecatto qua sopra.
        Questo è il motivo per cui se la prende tanto: perchè per certa gente questa, più che una vignetta, è una radiografia.

        "Mi piace"

      • X J.Dio(ta)

        Mi sfugge in che modo la vignetta in questione smentisca una singola riga di qualsiasi libro di Franco Fracassi.

        Il problema è che sfugge anche a te.

        "Mi piace"

      • @ Mentecatto: non è che mi sfugge, è che delle minchiate pseudocomplottarde che spammi quotidianamente a piene mani non me ne può fregar di meno. I grandi giornalisti d’inchiesta da 5 libri all’anno li lascio volentieri ai poveri gonzi come te, che direttamente o indirettamente li foraggiano.

        "Mi piace"

      • “…non è che mi sfugge, è che delle minchiate PSEUDOcomplottarde che spammi quotidianamente a piene mani…”

        PSEUDO: primo elemento di composti, derivati dal greco o formati modernamente, col sign. generico di “FALSO, apparente, esteriormente simile”.

        Ergo, se ne deduce che quello che SM spamma quotidianamente è tutta robbba buona!

        Facciamo un disegnino, SM, all’iDI0ta, o pensi che quanto spiegato sopra possa essergli sufficiente per capire da solo di non essere poi così ‘sto gran furbo, come fa credere al blog?

        "Mi piace"

      • X Burlogatto:

        No, hai sentito? Lui fa i disegnini per venire incontro a me.

        Piuttosto, facciamoci una domanda:

        cosa avrebbe detto J.iDIOta se 2 settimane fa gli avessero detto che la sinistra yyyuropea aveva qualche ‘mela marcia’ con gli appartamenti pieni di contanti in borse e sacchi?

        Più o meno quel che dice adesso di ZeZe, della Von der Nazi, di Putin e di un pò di musica a caso, di cui lui dice di essere intenditore.

        "Mi piace"

  6. “pacchia finita” per la Meloni?
    boh. a me pare che lei sia al governo e il Bamboccio all’opposizione perché ha perso le elezioni, comunque va bene.
    basta che lo faccia sapere alla Meloni, che la pacchia è finita, perché sennò quella continua a governare. mica lo sa che deve cedere la poltrona al Bamboccio.

    "Mi piace"

    • Sì, la signora ha vinto e può governare. E dopo qualche settimana ha fatto capire bene come intende portare avanti il suo incarico: disprezzo per i poveri, un po’ di becchime per i tordi e salvacondotti per le élites. Stessi ingredienti della neo destra, i farlocchi “progressisti” e i grumi che li supportano. La pacchia è finita perché adesso risulta palese anche ai più “de coccio” quali sono le mire della vecchia** classe politica italiana: spolpare il paese a vantaggio di pochi. I soliti.

      ** Lei è giovane ma bazzica il tendone da decenni, e ha scelto un rassegna di soggetti ampiamente testati .

      Piace a 2 people

    • La pacchoa è finita significa che ora non può solo urlare slogan e cazzate varie, tipo si al MES no al PNRR, ora deve decidere lei cosa fare e da che parte stare. Purtroppo lo stiamo vedendo. E lo vedranno ancora di più quelli che hanno portato il cervello all’ammasso e l’hanmo votata.

      Piace a 1 persona

  7. Da mediatore di alleanze improbabili dei suoi due governi e approvatore di tutto del governo Draghi a paladino dei descamisados italiani il passo è breve….e anche Giuseppi va di gattopardismo.

    "Mi piace"

    • Tu di cosa vai?
      Non ti è chiaro che prima Conte non era libero di poter fare ciò che avrebbe voluto? Non ti ricorda nè ti dice nulla la scissione del bibitaro?

      Piace a 1 persona

  8. Il rosatellum è un prodotto del pd concepito per premiare le alleanze.
    Le critiche al M5* sono legittime, specialmente per i due governi Conte, purché si sia al corrente che il pd fu il primo ad essere coinvolto per la formazione di un governo ma rifiutò l’offerta.
    Poi sarebbe interessante capire dai critici cosa avrebbero fatto loro col 32% in tasca.

    Piace a 2 people

  9. Bravo Giansenio, sono sempre in sintonia con te.
    Io non ritengo che Giuseppe Conte sia esente da critiche. E alcune contraddizioni, una in particolare sul voto a favore delle armi all’Ucraina, sono oggettive. Anche se uno potrebbe dire “ok, all’inizio abbiamo condiviso la strategia europea ( indotta dagli USA…) inviando armi, convinti che questo avrebbe frenato Putin e lo avrebbe spinto a più “miti” consigli, ma da qualche mese abbiamo constatato che questo approccio ha fallito e quindi vogliamo puntare ad un negoziato per il cessate il fuoco e adottare un tavolo di pace”. Ci sarei arrivato prima…ma va bene lo stesso.
    Ma ad ogni modo io mi limito ora ad osservare il ruolo di leader di un partito ( forse il primo, in base ai sondaggi) di opposizione. E Conte l’opposizione la sta facendo bene, cantandogliela senza infingimenti alla Meloni.
    Io a differenza di altri nel sito non ho un’avversione preconcetta alla Meloni ( alla sua maggioranza, un po’ sì). Preferisco lei leader di Governo, lo ammetto, ad un piddino qualunque, a Renzi o Calenda.
    Ma questi primi passi del Governo meritano tutte le critiche che fa Conte.
    Più avanti vedremo. Ad ora è così.

    Piace a 3 people

  10. Mario,che cosa avresti fatto tu se un irresponsabile con il 2% dei consensi per fini personalistici avesse aperto una crisi di governo al buio durante l’avvento di una terza ondata di covid?per giunta con i sondaggi che davano il centrodestra a guida leghista vincente?avresti messo Salvini a gestire la pandemia e successivamente la vicenda della guerra in Ucraina,specialmente dopo aver visto il suo comportamento (e quello della meloni)all’opposizione nell’ultimo anno?non scherziamo,dai

    Piace a 1 persona

  11. Che opposizione sarebbe se non facesse il minimo sindacale di un opposizione,
    Ma purtroppo i lemming nascono a branchi e tutti dietro al pifferaio de noiartri, poco importa se la destinazione è sempre la stessa, il baratro.

    "Mi piace"