L’ansia perenne generata dal Covid

Il catechismo del bravo giornalista italiano prescrive che ogni affermazione che non coincida con i dogmi dell’informazione unica mainstream sia preceduta dall’affermazione “premesso che”. Per esempio: premesso che, nella guerra in Ucraina, Putin è l’aggressore e Zelensky l’aggredito […]

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – “Sicuramente, quando masse di persone trascorrono lungo tempo private delle proprie libertà, in ansia perenne e con una visione del domani che è un’incognita indipendente dalla loro volontà, questo non preannuncia nulla di buono”. Angela Camuso, “La vita che ci state rubando”, Castelvecchi

Il catechismo del bravo giornalista italiano prescrive che ogni affermazione che non coincida con i dogmi dell’informazione unica mainstream sia preceduta dall’affermazione “premesso che”. Per esempio: premesso che, nella guerra in Ucraina, Putin è l’aggressore e Zelensky l’aggredito, ritengo che non fermare in tempo il conflitto possa comportare il serio rischio di un conflitto nucleare. Oppure: premesso che la “X Mas” torturava e uccideva chi combatteva contro il nazifascismo, ritengo che se un anziano attore, dall’aria squinternata, indossa una maglietta con quel simbolo, la cosa vada registrata dai giornali come la bravata di un anziano attore squinternato (e non come un grave atto eversivo). Tutto ciò al fine di premettere che sono un fan sfegatato dei vaccini, e in particolare di quelli contro il Covid, di cui mi sono fatto inoculare le prescritte quattro dosi, pronto a farne una quinta e una sesta se fosse necessario. Premesso che tale copertura non mi ha tuttavia evitato il contagio da Covid, infezione che ho superato brillantemente grazie alla copertura vaccinale, vengo al dunque. Ovvero: premessa la mia incrollabile fede in tutto ciò che deriva dall’evidenza scientifica, considero ogni diversa valutazione sui temi sensibilissimi legati alla salute collettiva – dalla prevenzione alla profilassi, al sistema di controllo statuale – comunque degna di cittadinanza nel discorso pubblico. Ha scritto David Quammen, l’autore di “Spillover” (che un decennio fa predisse il flagello di una pandemia universale) e oggi del sequel “Senza Respiro”, che il Covid-19 è un highlander immortale, che non smetterà di giocare con l’umanità e le sue illusioni: “Lui non se ne andrà più”. Nell’eventualità (augurandoci di no) che si debba convivere con l’highlander, non dovremmo allora chiederci se sia utile applicare ancora quelle stesse politiche restrittive e di controllo – lockdown, vaccinazione obbligatoria, green pass – imposte in Italia dal marzo 2020 alla primavera del 2022, senza con ciò suscitare vasti e profondi problemi di agibilità sociale? Parliamo di quegli svariati milioni di italiani che si sono sottratti a queste drastiche misure, o hanno tentato di farlo parlando di dittatura sanitaria. Di essi (e di se stessa) ci racconta, non senza forti dosi di sincera emotività, Angela Camuso, in una discesa all’inferno che non è popolata soltanto da no-vax svalvolati, da macchiette da circo mediatico e dall’uso politico di queste paure a opera di furbacchioni e mestatori vari. L’autrice ci narra, infatti, di un popolo dell’“ansia perenne”, spaventato ma in buona fede che attende di essere non più obbligato, bensì convinto e rassicurato dai governi. Sara possibile? (sempre premesso che).

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

29 replies

  1. Intanto, annunciati studi su possibili danni al cuore causati dai vaccini Moderna e Pfizer. C’é solo da aspettare 5 anni. Meno male che erano vaccini sperimentati, sicuri ed efficaci eh?

    Piace a 1 persona

  2. C’è vaccino e vaccino, ma la “mossa” vincente è stata quella di fare di tutta l’ erba un fascio: sei dubbioso riguardo i due farmaci statunitensi (gli altri non ce li hanno neppure immessi nel mercato: US doveva essere ed US è stato) e sei contrario a qualsivoglia trattamento sanitario obbligatorio (tra l’ altro un precedente) : sei novax e terrapiattista.
    Il Pfizer o il Moderna sono stati usati, soprattutto, per indurre le persone a “tornare a vivere”, cioè consumare. E proprio quelli che parlano di una stretta ai consumi “per il Pianeta” sono stati i primi ad assembrarsi.
    Se i ragazzi non fossero immediatamente tornati a scuola sarebbero tutti impazziti mentre in in realtà, a parte il breve periodo di lockdown duro, si trovavano assieme eccome: nei parchi, a casa di amici… E questa volgata ha fatto impennare i conti in banca ( e la visibilità) di anziani/e e ormai dimenticati psicologi e psichiatri. In realtà i genitori, che per lo più “li fanno e poi li danno” (nido, materna, nonni, scuola a tempo pieno, pre e post scuola, pomeriggi con attività varie…) non ce la facevano a sopportarli in casa, “grazie” all’ educazione non data.
    Il ragazzo si annoia : diventerà uno psicopatico!!!

    Insomma, vaccini che dovevano creare prima l’ “immunità di gregge”, poi “la sicurezza di non contagiare e non essere contagiati”, poi “la certezza di non morire di Covid”, poi “la protezione dei più fragili”, sono stati resi obbligatori e nel frattempo discoteche, bar, ristoranti al chiuso, feste di piazza, concerti, eventi sportivi… sono cresciuti come funghi. E da quelli che “il valore della vita!” tanto preoccupati per le morule, per 200.000 morti ( a crescere: non è finita!) non hanno mosso un dito. Tutti vecchi, fragili, e magari a forza di propaganda ci fanno pure un lascito.
    Insomma, la vita dei vecchi non vale, anche se sono i nostri genitori, i nostri nonni: vuoi mettere “tornare a vivere grazie ai vaccini”?

    A questo servono e sono serviti, nei fatti, e gli Stati che hanno vaccinato di più ( per “aprire” di più) sono quelli che hanno più morti.
    Mica come i cattivi Cinesi: nessun obbligo e chiusure selettive:. Qualche milione in lockdown per poche settimana e il miliardo restante al lavoro. Pochissimi morti, in rapporto alla popolazione ed alle condizioni di assembramento in cui vivono. Certo. l’ economia non “corre” più come prima, ma hanno preferito salvaguardare le vite, quei cattivoni:
    Noi invece… cresciamo. Cresciamo? Ci hanno pensato altri a stopparci, e non col Covid… ma anche questo non si può dire.
    Siamo in democrazia.

    Piace a 2 people

  3. Padellaro è solo un inguaribile ipocondriaco.
    Bella la “verità” elargita gratuitamente, tutta da dimostrare, che senza vaccinazione sarebbe morto di COVID.
    Stessa affermazione di un’altra “scienziata” (tale Anail) nei commenti qui sul blog.
    Invece, il vero scienziato, tale dott. prof. Massimo Galli, non si è mai sognato di affermare una tale idiozia.

    Padellaro lo vada a raccontarlo a questo giovane che senza vaccino sarebbe morto.

    "Mi piace"

    • Il figlio di un mio conoscente ha rischiato di morire per una miocardite un mese fa. Una notte è stato male, i battiti gli sono scesi a 20 – 30 al minuto. Portato all’ospedale è stato salvato.
      NON era vaccinato. E allora?

      Usare notizie come stai facendo tu per supportare una tua tesi e, addirittura, aspettare in grazia che crepino i vaccinati per poter dire “avevo ragione” è non solo di uno squallore tale da suscitare ribrezzo, ma fa perdere ogni minima dignità a qualsiasi vostro ragionamento.

      Piace a 1 persona

      • Un mio cuggggino dice che suo nonno mangiava salato salatissimo, beveva vino e superalcolici, fumava tutto il giorno, è campato fino a cent’anni, magro e in salute.

        Un altro mio cuggggino dice che suo nonno mangiava “normale”, beveva solo acqua e tisane, non fumava è morto giovane con diabete, ipertensione e obesità.

        Volete mettervelo nella testa che non siamo tutti uguali. Uno stile di vita e/o alimentare “sbagliati”non significa ammalarsi, ma aumenta le probabilità di contrarre alcune malattie.

        Gli studi sui vaccini Covid stanno facendo emergere che a tanti il vaccino ha abbassato le difese immunitarie. Ci sono molte, troppe morti improvvise da quando si usa il vaccino Covid rispetto al passato. Morti improvvise in persone giovani e sane nonchè praticanti sport.

        Dove ho scritto che aspetto che muoiano i vaccinati per rallegrarmene? Ti rendi conto della castroneria che hai scritto? Temo di no.

        "Mi piace"

    • Oooooooo Peter Pan, un nome… una garanzia, tu che cz ne sai delle mie fragilità?
      E che cos’hai da sindacare, se non capisci neanche una frase detta ANCHE, ma non solo, come iperbole?
      Ho fatto 4 vaccini e non ho avuto niente di che.
      Ora dopo quasi 2 mesi dal Covid e chili di fluimucil, mi schianto ancora dalla tosse.
      E forse, ma solo forse, anche Galli l’ha detto, che senza vaccino avrebbe fatto una brutta fine, così come, da asmatico come me, soffocava già solo con la mascherina a causa del broncospasmo.
      Fai bene a scrivere “scienziata” , ma togli le virgolette, ché vicino a te è Einstein anche la mia gatta.
      Soprattutto è più EDUCATA.
      Come ti permetti di nominarmi “invano” in quei termini?
      Ti ha mai ca5ato qualcuno?
      Abbiamo mai mangiato assieme?
      E non ci terrei proprio, occhio.

      "Mi piace"

    • Per Zi ti Gsi Anail
      non comprendete frasi semplici e le stravolgete a vostro piacimento sulla base di un furore ideologico che non vi abbandona nemmeno dinanzi alle evidenze. Non vi è chiaro che tanti, fra i quali io, sono contrari a questo “intruglio” che si vuole spacciare per vaccino e poichè ognuno deve essere libero di non farsi iniettare qualcosa in corpo di cui non si fida a voi non va bene, come non va bene ai tanti professoroni e pennivendoli che hanno aizzato l’odio contro chi non vuole vaccinarsi di cui ormai siete intrisi fino al midollo.
      La scienza, quella in cui credete ciecamente, afferma che mangiare carne aumenta le probabilità di contrarre un tumore e addirittura dice di evitare di mangiare insaccati quali salumi cotechino prosciutto ecc., eppure se venisse fatta un’indagine sono sicuro che scopriremmo che i tanti professoroni e pennivendoli seminatori di odio verso chi non vuole fare il vaccino Covid mangiano tranquillamente carne e insaccati e li consiglianp anche.
      Sono anche sicuro che tanti odiatori verso i non vaccinati Covid fumano tranquillamente, eppure la stessa scienza che approva le vaccinazioni sostiene che fumare aumenta le probabilità di contrarre un tumore alle vie respiratorie.
      Sono anche sicuro che tanti pro-vaccino sono pazienti di medici che non si fanno alcun riguardo di fumare, magari facendolo anche in ambulatorio mentre li visitano, ma di cui si fidano ciecamente, mentre danno addosso ai sanitari che non hanno voluto vaccinarsi.

      Per la sola “scienziata” del blog che passa subito alle offese non essendo in grado di controbattere neè in merito nè educatamente:
      fino a quando scriverai su un blog chiunque ha diritto di nominarti, se non ti sta bene evita di scrivere.
      A me di te frega un ca..o e certamente non mangerò dallo stesso piatto, ma siccome mi “costringi” a leggerti riporto tranquillamente ciò che hai scritto tutte le volte che mi va.
      Il dott prof Massimo Galli si è salvato, come ha detto la sua collega Rita Gismondo, perchè è stato portato, o vi si trovava, al suo ospedale, il Sacco, dove gli hanno somministrato l’ultima dose di monoclonali lì disponibile. Quindi “scienziata” dei miei stivali è vivo solo grazie alle cure e non per le tre dosi di vaccino fatte.
      In più ti rinfresco la memoria. Sei tu ad aver scritto “Non dubito che se non fossi stata plurivaccinata e questa variante non si fosse fermata alle prime vie respiratorie (per gli altri, a quanto pare, ma non per me), sarei sicuramente MORTA,”
      Hai la controprova di tale assoluta verità? No? Bene, allora vai a ca..re e non scassare i co….ni.

      "Mi piace"

    • Il riferimento a te era sulla notizia da te postata sulla strage dei malori improvvisi per far credere che siano dovuti ai vaccini e a cui ho risposto non citando cuggini ma un mio carissimo amico novax il cui figlio (che non ha fatto il vaccino e io ero convinto fosse solo il padre novax!) ha avuto una miocardite.
      Per dire che nessuno può dire con certezza che quelle miocarditi siano dovute al vaccino. E tu non dovresti scherzare in merito.
      Lasciamo che siano gli addetti ai lavori a dirlo.
      Per il resto (gente che aspetta in grazia la dipartita dei vaccinati era riferito al tono di altri post che lo lasciano intendere) non so che dirti se ti senti chiamato in causa.

      "Mi piace"

      • E se è per questo, GSI, per la mia casistica:

        1- 2 persone morte di COVID a 72 e 53 anni.

        2- 2 persone morte di emorragine cerebrali entro pochi giorni fatto vaccino, entrambi a 54 anni.

        Solo che i primi sono nelle statistiche, ai secondi non hanno fatto nemmeno la sagnalazione all’AIFA e tanto meno l’autopsia che in questi casi DOVREBBE essere fatta d’ufficio.

        Quindi poche balle.

        Adesso fanno lo studio sulle miocarditi e pericarditi? ORA?

        Chissenefrega se il figlio di quel tizio ha la miocardite. Non l’hanno inventata adesso ma l’evidenza statistica è lì, il VAERS ha CENTUPLICATO le segnalazioni di eventi gravi dovuti al vaccino, come se non bastasse EUROMOMO dichiara un netto aumento della mortalità dei giovani a partire da metà 2021, mentre gli anziani sono rimasti stabili o in discesa.

        Altro che ‘lasciamo che siano gli addetti ai lavori’.

        Fai da cavia al vax ‘sicuro ed efficace’ e poi ti dicono pure che hai firmato la liberatoria e comunque dovranno aspettare altri 5 anni per capire se tante volte i vax aumentino i rischi per la salute?!?

        Ma scherziamo!

        Non hai imparato niente dagli Astradays? Camilla Canepa? Francesca Tuscano? Sonia Battaglia? Niente, vero?

        E non parliamo di Anail, che ancora non accetta, e mai accetterà, di essere perqulata così dalla ‘sghienza’.

        "Mi piace"

      • Chissenefrega un cavolo SM,
        Quel ragazzotto ha 37 anni, sanissimo fino a quella notte. Poi è stato acciuffato per i capelli per salvarlo.
        Il problema è che quando l’ho saputo ero convinto fosse vaccinato come il resto della famiglia escluso, appunto il mio amico novax.
        Ed ho pensato subito: vuoi vedere che hanno ragione quegli ossessionati della punturina?
        Invece, poi, il mio amico mi ha detto che era riuscito a convincere il figlio maggiore a non vaccinarsi.

        Ok. Non fa statistica.

        Ma allora, non è meglio darci un taglio alle statistiche fai da te da postare su internet, dove si citano solo alcuni casi a sostegno delle proprie certezze assolute?

        Un conto è segnalare casi per convincere (giustamente) gli addetti ai lavori a compiere ricerche, un altro conto dispensare certezze sulla base di statistiche fai da te e, su quelle basi, accusare il sistema sanitario di aver fregato tutti.

        Tempo al tempo e aspettiamo i risultati degli addetti ai lavori, anche se è giusto pungolarli.
        Poi vedremo, ma personalmente non mi pento e non mi pentirò mai di aver contribuito, vaccinandomi, di aver provato a contrastare il virus nel momento peggiore di quella pandemia allora sconosciuta.

        Per ora i teoremi prodotti dai tifosi social antivaccini credo valgano non molto di più dei racconti di Zelenski sulla guerra.
        Poi vedremo.

        "Mi piace"

      • GSI in parte ti ha risposto SM. Le miocarditi sono sempre esistite. Però se da quando ci sono i vaccini COVID sono aumentate e di molto la scienza si fa delle domande e senza troppi giri di parole dice che c’è una relazione fra vaccini e miocarditi. Se poi a morire sono soggetti giovani sani e in salute la correlazione appare ancora più evidente.

        Aggiungo per te e per la “scienziata” squinternata che dovreste quantomeno comprendere ciò che scrivete prima di postarlo. Dopo è patetico cercare di dire intendevo quello e quell’altro.

        "Mi piace"

  4. Ieri è stato il primo giorno di lavoro di mio cuggggino.
    Fa il controllore sui bus.Mi ha detto che vi è una nuova emergenza.
    Ci sono dei vecchietti genderfluid che nella calca del bus invece di toccare il sedere alle donne o agli uomini,adesso si divertono a fare punturine di vaccino con delle piccole monouso.
    Mi ha detto che in un turno di lavoro ne ha beccati 60.
    Fate attenzione ⚠️

    Piace a 1 persona

    • Vaccino preparato da loro, seguendo la ricetta degli intrugli di Pfizer, per completezza d’informazione.
      Usano i mortai del pesto diventando riconoscibili per l’aroma di basilico e pinoli che si sparge in ambienti chiusi.
      Fate attenzione quando avvertite questo profumo, perché se vi salisse pure una voglia di trenette vorrebbe dire che siete stati vaxati. 😨😰😱

      Piace a 1 persona

  5. Settimana scorsa due operai stavano lavorando sul tetto della casa di mio cugggino.
    Verso le 15 si è sentito un tonfo: uno dei due operai era caduto sfracellandosi al suolo.Era vaccinato!RIP.
    L’altro operaio era no vax ed è ancora vivo.
    1+1=2 devo aggiungere altro.Non possono più ingannarci.
    Se siete vaccinati non salite sui tetti.

    Piace a 1 persona

  6. Sono vaccinata come tutti, però a un certo punto qualche domandina ho cominciato a farmela:
    1- ho visto tanta gente che alla terza dose si è presa il covid in forma pesante, guarita, corre a farsi la quarta ma non sentendosi al sicuro conta le settimane per farsi la successiva, sembrerebbe che ci sia qualcosa che non va;
    2- ne ho vista tanta morire con la seconda e con la terza, erano fragili, certo, anziani, onologici, ok ma non li doveva proteggere, perchè sembra che, eventualmente, ti puo’ salvare, non si sa mai;
    3- soprattutto ho visto vaccinati e non vaccinati infettarsi e ammalarsi con le stesse modalità, bassa carica in entrambi i casi, molto pesante in entrambi i casi.
    Le conclusioni a cui arrivo sono queste: ognuno si deve sentire libero di fare come ritiene, farsene quante ne vuole, ma mai si dovrebbe sentire legittimato a giudicare, additare, disprezzare chi sceglie diversamente soprattutto con le carte che sono oggi sul tavolo, senza farsi mai sfiorare dal dubbio che siamo sotto l’effetto di un forte condizionamento mirato a sopprimere il dissenso con lo stigma, delegandolo agli stessi cittadini, dal basso, esattamente, quando vogliono funziona.

    Piace a 1 persona

  7. Il problema è che l’isolamento e l’odio sociale hanno funzionato e funzionano alla grande: col vaccino ( sei novax), con la guerra ( sei putiniano), con l’immigrazione illegale ( sei razzista)… Ecc…
    Ci riproveranno. Ancora e ancora.

    Piace a 1 persona

  8. Cioè, qualche settimana fa Padellaro ipotizzava che i russi erano sul punto di lanciare una bomba nucleare tattica al confine tra loro e gli ucraini, poi che la Meloni vinte le elezioni avrebbe instaurato il regime fascista in italia, e lo squinternato è Montesano?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...