Forza Italia, Mulè: “Disappunto per Meloni, Tajani si dimetta da coordinatore del partito”

(Massimiliano Cassano – tpi.it) – Forza Italia è il partito che più di tutti si è trovato spaccato dopo la formazione del nuovo governo, tra quelli che hanno trovato senza patemi una posizione all’interno dell’esecutivo Meloni e quelli che hanno subìto gli strascichi dei “no” della nuova presidente del Consiglio, in particolare i cosiddetti “ronzulliani”, da Licia Ronzulli, spinta da Berlusconi verso un ministero ma rimbalzata dalla leader di Fratelli d’Italia. Una divisione di cui ha parlato anche il deputato forzista e vicepresidente della Camera, Giorgio Mulè: “Ha provocato disappunto l’atteggiamento di Giorgia Meloni. Un disappunto esternato dallo stesso Berlusconi, quando ha posto la questione del condizionale e non dell’imperativo da usare nel dialogo con gli alleati”.

Mulè è tra quelli più accesi nella ricerca della fonte di Lapresse all’interno dei deputati azzurri che ha fornito gli audio che hanno messo in imbarazzo l’ex cav per i suoi discorsi su Putin e sulla genesi della guerra in Ucraina. In un’intervista a Repubblica spiega le due anime all’interno di Forza Italia, incarnate dai “governisti” alla Tajani – ministro degli Esteri e vicepremier – e dai più scottati dalla spartizione delle cariche: “Ci sono state frizioni fra chi si riteneva iscritto a una fazione e chi all’altra. Ma qui non c’è da fare un dibattito, un congresso alla maniera del Pd. Io credo che durante la formazione del governo molti abbiano messo sul tavolo esperienze, storie personali, legittime aspirazioni che sono state trascurate. Ma non è più il tempo di recriminare, né di cercare vendette. Rilanciamo l’azione del partito, invece, ricollocandoci sul territorio”.

Per Mulè sia Tajani sia Anna Maria Bernini – ministra dell’Università – dovrebbero abbandonare le cariche che ricoprono all’interno del partito: “È una riflessione che devono fare e risolvere. Ci sono interventi sulla spina dorsale del partito ormai indefettibili. Berlusconi è il primo a saperlo”. Tajani è coordinatore nazionale di Fi, Bernini la sua vice. Se non daranno le dimissioni sarà Berlusconi a indicare “la nuova formula di Forza Italia”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

10 replies

  1. Si sostiene pure che B faccia opposizione alla giorgia…. hahahha..
    questa invece è la formula:
    B: a Giorgia = Giorga:a Draghi!

    "Mi piace"

  2. Mulé è quello che ha querelato ‘per diffamazione grave’ me e altri 150 blogger di Facebook per aver condiviso un post (io non lo avevo nemmeno letto) dove era nominato come “quel mafiosetto siculo di…”
    Siciliano di Caltanisetta e ovviamente berlusconiano, ambizioso e vanesio, ultimamente imperversava in tv e aveva forti speranze di diventare Ministro per cui un po’ ci sarà rimasto male
    Io come gli altri 150, grazie a lui, abbiamo dovuto affrontare un processo penale per un presunto reato che comportava 4 anni di carcere.
    150 persone si sono viste piombare in casa una pattuglia di poliziotti, hanno subito una completa perquisizione domiciliare, si sono visti sequestrare per mesi cellulare e portatile, mandati a Roma, dove sono stati scassati con decine di invasioni della privacy come nemmeno Provenzano in 29 anni, hanno dovuto pagarsi un avvocato (4.000 euro), aspettare in ansia per un anno, mentre sono stati usati 450 poliziotti per il solo sequestro, altri 450 per le perquisizioni, altri per la spedizione e l’esame accuratissimo degli oggetti sequestrati, più 150 pm, 150 avvocati, 150 giudici, più un numero smisurato di altri dipendenti dello Stato, tutti concentrati su questo fatto ‘gravissimo’ (un post su Facebook ????!!!) , quando poi il fatto stesso è stato sentenziato dal giudice come “penalmente irrilevante”.
    Ma non si poteva dirlo prima?
    E’ in questo modo e con questi sistemi che si inceppa la macchina della giustizia, quando la casa di Riina non fu nemmeno perquisita e Provenzano rimase per 29 anni tranquillamente a casa sua senza mai essere molestato.
    Le cose in Italia vanno così
    E andrà sempre peggio
    Ma, riguardo al soggetto citato, io sto sulla riva del fiume ad aspettare….

    Piace a 2 people